1974

Frankenstein Junior

/ 19748.4936 voti
Frankenstein Junior
Frankenstein Junior

Dopo aver ripudiato per anni il nome e l'eredità scientifica di suo nonno, il Barone Von Frankenstein, noto per i suoi studi anatomici, il Dott. Frederick Frankenstein deve recarsi presso il maniero di famiglia: qui, scopre il laboratorio segreto del suo antenato.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Young Frankenstein
Attori principali: Gene Wilder, Peter Boyle, Marty Feldman, Madeline Kahn, Cloris Leachman, Teri Garr, Gene Hackman, Kenneth Mars, Richard Haydn, Oscar Beregi Jr., Arthur Malet, Monte Landis, Berry Kroeger, Ian Abercrombie, Mel Brooks, Lou Cutell, Michael Fox, Leoda Richards, Clement von Franckenstein, Liam Dunn, Danny Goldman, Anne Beesley, Rusty Blitz, John Madison, John Dennis, Jeff Maxwell, Lars Hensen, Lidia Kristen, Johnny Marlin, Pat O'Hara
Regia: Mel Brooks
Sceneggiatura/Autore: Gene Wilder, Mel Brooks, Gene Wilder, Mel Brooks
Colonna sonora: John Morris
Fotografia: Gerald Hirschfeld
Costumi: Dorothy Jeakins, Ed Wynigear
Produttore: Michael Gruskoff
Produzione: Usa
Genere: Commedia
Durata: 106 minuti

Non puoi non averlo visto! / 9 settembre 2016 in Frankenstein Junior

Sono nuovo da queste parti, non sono un esperto, vado per lo più "a sentimento", e le vostre recensioni spesso mi fanno sentire ignorante, ma allo stesso tempo mi permettono di guardare un film con occhi diversi, quindi grazie!
Veniamo al film. Per capire la comicità di Wilder, e in parte quella di Brooks, bisogna vedere questo film. Irriverente,... continua a leggere » grottesco, sottile, spesso la risata o il sorriso non sono immediati, molte delle battute vanno metabolizzate. La "lentezza" di alcune situazioni comiche in attesa della battuta ("Sedatavoo?", "Rimetta a posto la candela!") e la "tranquillità" nei dialoghi, caratterizzano la comicità di Wilder. Non conosco la voce originale, ma sicuramente molto del merito va a Oreste Lionello, non dimentichiamolo. Naturalmente a rendere questo film un vero cult, non è solo l'interpretazione di Wilder, ma anche quella di Peter Boyle (la creatura buona), di Teri Garr (un po' svampita Inga) e sicuramente di quella di Marty Feldman (aIgor), forse la vera rivelazione cinematografica.
Il film è una vera *parodia* e non puoi non averlo visto!

Leggendario / 8 settembre 2016 in Frankenstein Junior

La recente scomparsa di Gene Wilder è stata un po' l'occasione per rivedermi questo capolavoro assoluto della comicità firmato Mel Brooks, a distanza di diversi anni. Devo dire che il divertimento, la comicità, i personaggi, sono totalmente azzeccati, praticamente un film perfetto, dove si ride un bel po', dove si trovano personaggi leggendari (dal... continua a leggere » protagonista, il Frankenstein Jr., Gene Wilder, al leggendario Igor di Marty Feldman, alla creatura interpretata da Peter Boyle, senza scordarsi tutte gli altri personaggi indimenticabili, ovviamente) e dove si sentono alcune battute che hanno semplicemente fatto la storia del cinema. Bella anche l'idea di Brooks di girare il film in bianco e nero e in stile anni '30, proprio per ricollegarsi al Frankestein originale di quel periodo. Una curiosità che almeno a me era sfuggita l'ultima volta che lo vidi è la presenza anche di un altro grande del calibro di Gene Hackman, che nel ruolo di Abelardo, proprio non l'avevo riconosciuto. Film epico, da vedere assolutamente.

SEDATAVO???? / 13 luglio 2016 in Frankenstein Junior

Mi rendo conto che ho seri problemi. Ieri sera davano questo film e per l'ennesima volta l'ho rivisto. Ormai starò in doppia cifra per le volte che questo FRANKENSTEIN è stato visto da me. Ieri però mi sono cimentato nella lingua originale. Esilarante lo stesso. Però quando si arriva a recitare le battute ci si rende conto che non si è più... continua a leggere » obiettivi.
Perfetto! Unico! Inimitabile! Precursore ti moltissimi film di oggi. Una comicità sopra tutti.
Vorrei chiudere questa mia recensione con questa frase, che vuol significare tutto:
"Quando la sorte ti è contraria e mancato ti è il successo, smetti di far castelli in aria e va a piangere sul..."
Non aggiungo altro... :)
Ad maiora!

Irriverente / 23 marzo 2016 in Frankenstein Junior

Se ho bisogno di grasse risate provocate da situazioni grottesche e paradossali ma intelligenti la mia scelta cade sempre su questo film meraviglioso

Io pensavo che fosse serio / 17 gennaio 2016 in Frankenstein Junior

già, quando l'ho visto pensavo che fosse una qualche sottospecie di remake di Frankenstein. Quindi l'ho guardato senza sapere a che cosa andavo incontro, aspettandomi un horror alla vecchia maniera, al massimo un thriller. Certo, quando ho visto gli esperimenti che fa il il dottor Frankenstein forse sulla cavia umana un qualche dubbio lo avrei anche... continua a leggere » potuto avere. Ma così non è stato. Inutile dire che dopo l'apparizione di Igor non ho riso mai tanto in vita mia.
Il genere demenziale rischia sempre di scadere nel banale e nel volgare, per questo è una prova di comicità difficile.
Frankenstein junior è invece talmente demenziale e surreale che non solo non incappa in alcun errore, ma diventa addirittura capolavoro. Finalmente qualcuno dissacrava un soggetto terrificante, canzonando apertamente l'eterna successione di remake o sequel.
Geniale la scelta del bianco e nero, che per venti minuti buoni mi ha illuso che il film fosse molto più vecchio di quanto non fosse... e molto più serio.