Recensione su Doctor Strange

/ 20167.1312 voti

Apri gli occhi / 19 settembre 2017 in Doctor Strange

Ero un pò più scettico riguardo a questo “supereroe” della Marvel e invece mi è piaciuto anche questo eroe, un pò particolare tra misticismo e spiritualità.
Ottimo prologo in cui facciamo la conoscenza dell’Antico (Tilda Swinton) che cerca di fermare lo stregone Kaelicius (Mads Mikkelsen) autore di un furto in una biblioteca in Nepal.
Poi l’azione si focalizza sul neurochirurgo, il Dottor Stephen Strange (Benedict Cumberbatch), arrogante (come la maggior parte dei bravi chirurghi) con una passata relazione con la collega Christine (Rachel McAdams). Dopo un incidente stradale, il Dr. Strange subisce gravi danni alle sue preziose mani e per recuperare l’uso delle stesse si reca in Nepal.
Alcune scene spettacolari con le dimensione alternative e l’alterazione della realtà; inoltre è presente un pò di umorismo con alcune battute del Dr. Strange che migliora in simpatia con il passare del tempo (carino il primo incontro con Christine in ospedale dopo che ha iniziato ad apprendere le arti mistiche dall’Antico).
Nel resto del cast da citare Chiwetel Ejiofor nei panni di Mordo, discepolo e braccio destro dell’Antico.
E’ un film Marvel quindi solito cameo di Stan Lee e scene dopo i titoli di coda (due scene, una dopo i primi titoli e l’altra alla fine dei titoli).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext