Recensione su Criminal

/ 20165.623 voti

Criminale con mente da spia / 25 maggio 2017 in Criminal

Interessante thriller che assomiglia vagamente a Self/less, anche quello con Ryan Reynolds, dove in questo caso i ricordi di un agente della CIA Bill Pope (Ryan Reynolds) vengono impiantati nel
cervello di un criminale, Jerico Stewart (Kevin Costner), grazie a una nuova tecnica creata dal dottor Franks (Tommy Lee Jones).
Il tutto sollecitato dal capo della Cia (Gary Oldman) con lo scopo di scoprire dove Pope ha nascosto un pirata informatico, l’Olandese (Michael Pitt), che possiede un pericoloso congegno.
La parte spionistica è interessante con la CIA disposta a tutto per trovare l’Olandese anche per sventare i piani del cattivo di turno (Jordi Mollà).
Jerico è un uomo che non ha sentimenti, malvagio quasi di natura che però con l’impianto dei ricordi di Pope inizia a diventare più umano. La conoscenza della vedova Jill (Gal Gadot) e della figlia cambieranno i suoi scopi e le sue priorità.
Buon mix tra scienza e azione con il ritmo sempre alto che mantiene desta l’attenzione dello spettatore fino alla fine.
Nel resto del cast da citare Alice Eve e Amaury Nolasco (“Prison break”) nei panni degli agenti della Cia destinati alla protezione di Jerico.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext