Recensione su Cloud Atlas

/ 20126.9527 voti

6 Gennaio 2014

Lana e Andy Wachowski e Tom Tykwer adattano per lo schermo “L’atlante delle nuvole”, libro che posso solo immaginare macchinoso, se lo è già il film. Raccontando 6 storie in 6 secoli, tutte diverse ma tutte collegate e saltando da una scena all’altra per mezzo di un montaggio ballerino e vivacissimo, seguiamo 6 persone diverse, tutte più o meno impegnate in missioni salva mondo, battaglie personali e percorsi di realizzazione. Apprezzabile negli intenti e nella componente tecnica, specialmente per il lavorone di make-up sul numeroso cast, che interpreta una cosa come tipo 30 personaggi differenti (ed è divertente capire chi ci sia sotto quel trucco nel vortice di individui, che specialmente nei primi 45 minuti, travolge chi guarda) ha però una struttura troppo confusa, arzigogolata, figlia di quella complessità estremizzata che poco giova al film. Le storie singole sono poca roba, insieme formano un film con qualcosa da narrare, ma il risultato finale è debole, con qualche momento magniloquente e tanti bravi attori che si saranno divertiti a trasformarsi in 6 personalità diverse.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext