Recensione su Captain America: The Winter Soldier

/ 20146.9378 voti

Non una patacca / 31 Gennaio 2016 in Captain America: The Winter Soldier

Beh, non me l’aspettavo. Venendo cronologicamente subito prima del deludente Age of Ultron, immaginavo di trovarmi davanti l’ennesima patacca. Invece il film dosa con economia i suoi ingredienti: non c’è un eccesso di personaggi né un’orgia di superpoteri (e Thor e Loki sono misericordiosamente assenti). Il meno è il più, e l’accento viene posto sugli aspetti spionistici della trama (con qualche riferimento azzeccato all’attualità). Robert Redford impreziosisce il cast. Ma è soprattutto nelle scene d’azione che il film risplende: costruite con originalità, spettacolari, dinamiche, ricche di suspense (anche se talvolta con qualche problema di leggibilità). Quella nell’ascensore ha persino qualche richiamo alle idi di marzo – anche se ovviamente finisce in modo assai diverso. Il film perde un po’ smalto nella seconda parte, anche a causa del prezzo da pagare alla continuità con il proliferante universo cinematografico Marvel; ma si mantiene su buoni livelli. C’è da rimpiangere che questo non fosse un film a sé stante.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext