Recensione su 7 psicopatici

/ 20126.8269 voti

17 Gennaio 2013

Ero curioso perchè dopo In Bruges, Martin McDonagh e Colin Farrell rischiavano di fare flop (nella mia personalissima classifica) e, invece, 7 psicopatici è un thriller che ben si inserisce nel filone pulp. Intriso di un’ironia acida e di un sottile sarcasmo, non fa il verso a film di simile genere come The Snatch o Lock and Stock e non si propone di emulare Tarantino, ma rimane vicino allo stile del suo regista, che già in In Bruges aveva fatto dell’ironia nera e del cinismo una base su cui sviluppare i personaggi che si sono adattati perfettamente a Farrell e a Gleeson.
in 7 psicopatici il gioco si ripropone: il punto di forza sono le buone interpretazioni dei protagonisti (Farrell, Walken, Harrelson ma, su tutti, Rockwell, che è uno psicopatico perfetto!). Cambia l’ambientazione e anche il meccanismo narrativo. Il film a tratti è una sorta di meta-film, spesso tenta di confondere la realtà dei protagionisti con le loro storie, lascia quasi che siano essi stessi a raccontare il film e a metterlo in pratica. Ma la regia non esaspera questa situazione e il film non rischia di incartarsi.
Non so perchè ma mi ha fatto pensare a Una pinta di inchisotro irlandese…e visto che c’è pure Colin Farrell sarà anche un pò merito suo…

7 commenti

  1. yorick / 17 Gennaio 2013

    Mi sento in colpa a non averlo ancora visto 😐

  2. henricho / 17 Gennaio 2013

    Beh, te lo consiglio…soprattutto se ti è piaciuto In Bruges…questo l’ho apprezzato perchè non fa un copia-incolla del primo in terra americana ma, mantenendo fissi alcuni punti che hanno reso interessante il primo, riesce a variare senza essere scontato o deludente…io credo che ti piacerà 😉

    • yorick / 17 Gennaio 2013

      so già che mi piacerà, ormai non leggo altro che elogie! eppoi “In Bruges” è stata una piacevolissima sorspresa, soprattutto con quella canzone nel finale… e, sì, insomma tutto il resto.

  3. mat91 / 17 Gennaio 2013

    Completamente d’accordo con henricho

  4. henricho / 17 Gennaio 2013

    credo che In Bruges sia uno di quei film in cui tutto funziona allan perfezione…niente cedimenti, nessun iperbolico tentativo di stupire…e la macchina gira sempre ai massimi regimi…

  5. Notta / 17 Gennaio 2013

    In Bruges è assolutamente pazzesco 😀
    Io questo l’ho visto al cinema al day one con solo altre 2 persone in sala (nonostante devo dire ho incrociato ben 3 cartelloni pubblicitari del film in giro,strano) e mi è piaciuto davvero molto.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext