2012

7 psicopatici

/ 20126.8264 voti
7 psicopatici
7 psicopatici

Sette personaggi uniti da rapporti di lavoro o di amicizia si muovono intorno alla stesura di una sceneggiatura e alla scomparsa di un prezioso cane.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Seven Psychopaths
Attori principali: Colin Farrell, Sam Rockwell, Woody Harrelson, Christopher Walken, Tom Waits, Abbie Cornish, Olga Kurylenko, Zeljko Ivanek, Michael Pitt, Michael Stuhlbarg, Linda Bright Clay, Joseph Lyle Taylor, Kevin Corrigan, Gabourey Sidibe, Amanda Warren, Helena Mattsson, Harry Dean Stanton, James Landry Hébert, Christopher Gehrman, Christian Barillas, Long Nguyen, Christine Marzano, Frank Alvarez, Brendan Sexton III, John Bishop, Richard Wharton, Johnny Bolton, Ronnie Gene Blevins, Tai Chan Ngo, Bonny
Regia: Martin McDonagh
Sceneggiatura/Autore: Martin McDonagh
Colonna sonora: Carter Burwell
Fotografia: Ben Davis
Costumi: Karen Patch
Produttore: Graham Broadbent, Peter Czernin, Martin McDonagh, Tessa Ross
Produzione: Gran Bretagna
Genere: Azione, Thriller, Commedia
Durata: 110 minuti

Molto particolare, da vedere / 29 novembre 2016 in 7 psicopatici

Una storia decisamente strana ma accattivante, divertente, esagerata ed anche molto emozionante in certi casi. Il film gira intorno a Marty (Colin Farrell) che deve scrivere il copione per un film, appunto "7 psicopatici", ma è in difficoltà. Il suo migliore amico Billy (Sam Rockwell) è un attore fallito e per campare ruba cani insieme all'ex criminale... continua a leggere » Hans (Christopher Walken) per poi riportarli e ricevere laute ricompense. Quando però rapiscono il cane di un gangster (Woody Harrelson), le cose precipitano, ed anche Marty sarà coinvolto. Nel frattempo, Sam si propone di dargli un aiuto nella scelta dei "7 psicopatici". Piccola particolarità? Alcuni sono protagonisti diretti del film, altri non esattamente. Una trovata che magari detta così non spiega molto, ma fidatevi che ha eccome senso. Come detto un film decisamente originale, caratterizzato da un forte humor nero, scene di violenza molto esplicite, personaggi capaci di divertire, inquietare ma anche emozionare, è veramente un gran bel lavoro, consigliato agli amanti del "pulp" ma non solo!

per gli manati del pulp lo consiglio / 29 ottobre 2015 in 7 psicopatici

davvero gran bel film..anche se dal titolo e soprattutto dal trailer non sembra proprio..mi aspettavo il solito filmetto mediocre e invece mi ha sorpreso e molto in positivo...qualche colpo di scena qualche scena divertente miste a un genere pulp a mio avviso rendono davvero bene..lo consiglio a tutti

Divertente / 20 febbraio 2014 in 7 psicopatici

un'ora e 30 minuti spesi bene

Il voto sarebbe un 6.5 / 24 gennaio 2014 in 7 psicopatici

Già  dal titolo si evince come il film non possa essere "normale" e l'inizio lo dimostra in pieno. Humour nero e scene pulp fanno da leit motiv del film. Colin Farrell è uno sceneggiatore, un pò attaccato alla bottiglia che deve scrivere il film "7 Psicopatici" ma non vuole scrivere di violenza... Sam Rockwell è il suo migliore amico e insieme a... continua a leggere » Christopher Walken rapiscono cani per poi restituirli e ottenere così la ricompensa. Ma a un certo punto rapiscono il cane alla persona sbagliata, il boss Woody Harrelson. Esploderà  la violenza fino al drammatico epilogo.
Il film perde qualche colpo nella parte centrale ma resta comunque abbastanza interessante con qualche battuta di humour nero a condire il tutto; ottimo soprattutto il prologo.

26 novembre 2013 in 7 psicopatici

Un magistrale lavoro di scrittura. E' questa la caratteristica più rilevante del film, una sceneggiatura a dir poco solida (che non vuol dire veritiera!) che riesce a strisciare così bene tra personaggi e situazioni paradossali da creare un filo logico-pindarico che è la cifra intellettuale della pellicola, dello script. Poi ci sono gli altri reparti,... continua a leggere » distaccati e di non altrettanta virtuosità, ma comunque buoni. Regia particolarmente competente nel dirigere gli attori, tra cui Sam Rockwelln, Christopher Walken e Woody Harrelson meglio di un Farrel comunque riuscito, ma poco incisivo.
Tutt'altro che un elogio alla follia, ma piuttosto una ricerca di senso, fosse anche il più disparato