Asghar Farhadi: scheda regista con i suoi film e la biografia completa

Male
Asghar Farhadi

Asghar Farhadi è nato nel 1972 in Iran. Si è interessato al cinema durante la sua adolescenza e ha iniziato la sua formazione cinematografica entrando a far parte della Youth Cinema Society di Esfahan nel 1986, dove ha realizzato cortometraggi da 8 e 16 mm. Ha conseguito la laurea in teatro presso la School of Dramatic Arts dell'Università di Teheran nel 1998 e alcuni master in regia presso l'Università Tarbiat Modarres qualche anno dopo. Durante questi anni formativi, Farhadi ha realizzato sei cortometraggi e due serie TV per la National Broadcasting Corporation (IRIB) dell'Iran, di cui "A Tale of a City" è degno di nota.

Nel 2001, ha debuttato nel cinema professionale scrivendo la sceneggiatura di Ertefae Past (2002) (Ertefae Past), cronaca di una farsa politica post-911 del sud-ovest dell'Iran, con il famoso regista di film di guerra, Ebrahim Hatamikia . Il film ha avuto un successo sia critico che pubblico. L'anno seguente Farhadi fece il suo debutto alla regia, Raghs dar ghobar (2003) (Raghs dar Ghobar), su un uomo costretto a divorziare da sua moglie e andare a caccia di serpenti nel deserto per ripagare i suoi debiti con i suoceri. Il film ha ottenuto il riconoscimento al Fajr e al Moscow International Film Festival e un anno dopo, Beautiful City (2004) (Shahr-e-Ziba), una grave opera su un giovane condannato a morte all'età di sedici anni, ha ricevuto riconoscimenti dal Fajr e dal Warsaw International Film Festival. Il suo terzo film, Fireworks Wednesday (2006) (Chaharshambe Soori), ha vinto il Gold Hugo al Chicago International Film Festival del 2006. Il suo quarto film, About Elly (2009) (Darbareye Elly) è stato definito "un capolavoro" dal critico cinematografico David Bordwell e ha vinto l'orso d'argento come miglior regista al 59 ° Festival Internazionale del Cinema di Berlino, nonché il miglior film al Tribeca Film Festival. Era anche la presentazione ufficiale dell'Iran per il concorso di film in lingua straniera degli Academy Awards nel 2009. Il suo film più recente, Una separazione (2011) (Jodaeiye Nader az Simin), è diventato una sensazione. Ha ottenuto il plauso della critica dentro e fuori l'Iran; Roger Ebert l'ha definito "il miglior film dell'anno" e gli è stato assegnato il Crystal Simorgh del Fajr Film Festival, l'orso d'oro e il premio della giuria ecumenica del Festival internazionale del cinema di Berlino, e ha anche vinto il miglior film straniero dalla Boston Society di Critici cinematografici, Chicago e Los Angeles Film Critics Association, New York Film Critics Circle, National Board of Review, Golden Globes, César Award, Independent Spirit Award e, infine, l'Oscar nel "Miglior film straniero dell'anno", rendendolo il primo cineasta iraniano a vincere un Oscar. Il suo discorso di accettazione dell'Oscar all'84 ° Academy Awards, un messaggio di pace in decine di periodi politici nel suo paese, lo ha reso un eroe istantaneo tra gli iraniani. Il suo film ha anche ricevuto una nomination per il premio British Academy of Film and Television Arts (BAFTA) nella migliore categoria "Film non in lingua inglese" e per un premio Oscar nella categoria "Miglior sceneggiatura, sceneggiatura scritta direttamente per lo schermo". Pochi giorni dopo aver ricevuto un Oscar, Farhadi ha firmato con la United Talent Agency (UTA).

Luogo di nascita: Isfahan, Iran
Data di nascita: 07/05/1972

    Regista (9)

    Lascia un commento

    jfb_p_buttontext