Agnès Varda: scheda regista con i suoi film e la biografia completa

Female
Agnès Varda

Arlette Varda, più nota come Agnès Varda, è stata una regista, sceneggiatrice e fotografa belga naturalizzata francese.
Con il suo film d’esordio, “La Pointe-Courte” (1955) con Philippe Noiret e montato da Alain Resnais, la Varda contribuisce a rinnovare il cinema francese, ancora prima dell’avvento ufficiale della Nouvelle Vague.
Dopo alcuni cortometraggi, la Varda scrive e dirige “Cleo dalle 5 alle 7” (1962) e partecipa al festival di Cannes.
Con il film “Il verde prato dell’amore” (1965), vince l’Orso d’Argento a Berlino. Grazie a questo lungometraggio, la Varda ottiene notorietà anche all’estero, in particolare negli Stati Uniti, dove gira diversi documentari, tra cui il corto “Black Panthers” (1968).
Nel 1985, la Varda vince il Leone d’Oro e il premio FIPRESCI a Venezia con il film “Senza tetto né legge”, interpretato da Sandrine Bonnaire, premiata con il César come miglior attrice.
La Varda è molto prolifica anche nel corso degli anni Ottanta, Novanta e Duemila: “Jane B. par Agnès V.” (1988) e “Kung-fu master!” (1988), entrambi con Jane Birkin; “Garage Demi” (1995), i documentari “Les demoiselles ont eu 25 ans” (1993) e “L’univers de Jacques Demy” (1995), incentrati sul marito Jacques Demy, scomparso nel 1990; “Cento e una notte” (1995), con Michel Piccoli, Marcello Mastroianni, Fanny Ardant, Jean-Paul Belmondo, Anouk Aimée, Alain Delon, Catherine Deneuve; il documentario “Visages villages” (2017), diretto insieme al fotografo JR, candidato agli Oscar 2018 e premiato a Cannes 2017.
Nel 2005, la Varda riceve un César alla carriera. Ottiene una Palma d’Oro onoraria al festival di Cannes 2015. Nel 2018, le viene assegnato un Oscar onorario.
Amica di Jim Morrison, nel 1971 è tra le poche persone a partecipare al funerale segreto del cantante americano.

Luogo di nascita: Ixelles, Brussels, Belgium
Data di nascita: 30/05/1928
Data di morte: 29/03/2019

    Regista (55)

    Lascia un commento

    jfb_p_buttontext