Marina Vlady: Biografia completa, filmografia completa, scheda Attrice

Female
Marina Vlady

Aveva la stoffa di una bomba bionda e avrebbe potuto finire negli annali della storia del cinema come semplicemente di seconda scelta Brigitte Bardot , ma la sex symbol Marina Vlady ha dimostrato di essere in grado di fare molto di più. All'apice è stata nominata per un Golden Globe e ha vinto un premio come "Migliore attrice" al Festival del cinema di Cannes del 1963 per la sua straordinaria performance in Una storia moderna – L’ape regina (1963) [Il letto coniugale] con quello italiano Ugo Tognazzi .

Questa provocatoria gattina nacque Marina De Poliakoff-Baïdaroff, a Clichy, in Francia, il 10 maggio 1938, la più giovane delle quattro sorelle recitanti. Suo padre, nato in Russia, era un pittore affermato in Francia. Mentre la giovane Marina si allenava nella danza e inizialmente sembrava intrattenere i pensieri di diventare una prima ballerina. Ma, come le sue sorelle, ha scoperto una parentela più vicina alla recitazione. La più estroversa dei suoi fratelli, Monica ha attirato l'attenzione degli agenti di talento attraverso ruoli più disinibiti. Sorella maggiore Odile Versois , che possedeva una simile bellezza felina, fu il primo della sua famiglia a inserire foto. Marina (che interpreta una giovane pattinatrice) e un'altra sorella Olga hanno fatto il loro debutto nel film minore Orage d’été (1949) [Summer Storm], con Odile. Nel 1955, alla giovane età matura di 17 anni, Marina incontrò e sposò il regista / scrittore / attore Robert Hossein , che l'ha descritta in modo prominente e seducente in numerosi suoi film tra cui Gli assassini vanno all’inferno (1955) [The Wicked Go to Hell], mentre una femme fatale era incline alla vendetta, Pardonnez nos offenses (1956), La notte delle spie (1959) [agenti doppi] e, in particolare, Nella notte cade il velo (1958) [Nude in a White Car], interpretato dalla sorella Odile. Ha avuto due figli da Hossein ma il matrimonio è durato solo pochi anni.

Grazie a produzioni francesi e italiane per gran parte della sua carriera, Marina non fu timida nel interpretare personaggi insensibili, persino caustici, e si dimostrò abile sia nella commedia impertinente che nel dramma spigoloso, apparendo per registi importanti come Jean-Luc Godard e Christian-Jaque . Giocando al fianco di alcuni dei migliori uomini di spicco d'Europa, è stata una visione di bellezza a fianco Marcello Mastroianni nel Penne nere (1952) [Black Feathers], commovente dramma della Seconda Guerra Mondiale, ha anche recitato insieme al miglior attore protagonista italiano Aldo Fabrizi nel L’età dell’amore (1953) [Troppo giovane per amore]. È arrivata una delle sue rare apparizioni di lingua inglese Orson Welles ' Falstaff (1965) [Chimes at Midnight]. I suoi ultimi anni includevano molta TV. Sposato quattro volte, Vlady era la vedova del famoso poeta / cantautore / attore russo Vladimir Vysotskiy che presumibilmente morì di insufficienza cardiaca nel 1980 all'età di 42 anni dopo anni di abuso di alcol e droghe. Il suo quarto marito è deceduto nel 2003.

Luogo di nascita: Clichy, Hauts-de-Seine, France
Data di nascita: 10/05/1938

Lascia un commento

jfb_p_buttontext