The Town

/ 20106.8230 voti
The Town

Per Doug,capo di una banda di ladri,fila tutto liscio fin quando il suo vecchio amico Jem non decide di prendere in ostaggio una ragazza durante una rapina. Doug inizia pian piano a innamorarsi di lei e a frequentarla,fin quando la verità sul suo lavoro sale a galla.
Notta ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Town
Attori principali: Ben AffleckRebecca HallJeremy RennerJon HammBlake LivelyOwen Burke, Titus Welliver, Pete Postlethwaite, Chris Cooper, Corena Chase, Brian Scannell, Stephen Bishop, Gary Galone, Ted Arcidi, Michael Yebba, Jeremiah Kissel, Georgia Lyman, Jeffrey Feingold, Duncan B. Putney, Victor Garber, London Hall, Jeff Martineau, Kevin McCormick, Joseph Oliveira, William Xifaras, Slaine, Tony V., Rich Manley, John Franchi, Dennis McLaughlin, Kerri Dunbar, Brian A. White, Peter Looney, Chick Bernhard, David Boston, Nicholas Cairis, Carlos Foglia, Jim Ford, George J. Vezina, Jeffrey Corazzini, Alex East, Chris Palermo, Dan Marshall, Adam Masnyk, Thomas McGowan, Thomas Olson
Regia: Ben Affleck
Sceneggiatura/Autore: Ben Affleck, Aaron Stockard, Peter Craig
Colonna sonora: Harry Gregson-Williams, David Buckley
Fotografia: Robert Elswit
Costumi: Susan Matheson, Charlene Amateau
Produttore: David Crockett, Graham King, Thomas Tull, William Fay, Basil Iwanyk, John Jashni
Produzione: Usa
Genere: Azione, Drammatico, Thriller, Poliziesco
Durata: 125 minuti

L’umile direttrice di banca e il buon ladrone / 6 Maggio 2016 in The Town

Ci sono un bel po’ di problemi in questo film; il primo è certamente l’incredibile “faccia da pirla” di Affleck, che nel ruolo del duro è assai poco credibile. Giustamente siamo in tanti a notare la sua migliore attitudine alla regia, quindi se restasse dietro la macchina tutti sarebbero più soddisfatti. Neanche Jeremy Renner trasuda sta gran cattiveria, i suoi raptus sono ridicoli. Per non parlare della bellissima Blake Lively e la sua fastidiosa patina da alto borghese che si dedica al volontariato e al giardinaggio, strafiga tutta sola in un quartieraccio, direttrice di banca che vive nei quartieri popolari; wow che pensata. Insomma, già il soggetto mi dà un po’ di allergia, Affleck non poteva fare miracoli; risolleva tutto un pochino la dinamica della sparatoria, almeno fino a quando uno dei criminali non decide di sacrificarsi (!?) per salvare gli altri due. Sono tutti santi a Charlestown, altro che (tranne Pete Postlethwaite, lui sì ha una magnifica faccia da bastardo).

Leggi tutto

6 Dicembre 2014 in The Town

Come la precedente regia, anche questo film di Ben Affleck è tratto da un romanzo, in questo caso di Chuck Hogan “Il principe dei ladri”.
Ben Affleck si dimostra ancora una volta un buon regista con questo heist-movie (film su rapine) ambientato in un sobborgo di Boston, Charlestown (noto come Town, da qui il titolo), dove c’è la più alta percentuale di rapinatori.
Film intenso e avvincente che alterna la parte delle rapine, con l’incalzare dell’Fbi e il procedere della storia tra Doug (lo stesso Ben Affleck) e la direttrice di banca Claire (Rebecca Hall). La storia d’amore nascente è la possibilità per Doug di cercare di cambiare vita e città ma non sarà facile lasciare Charlestown.
Buon cast con Jeremy Renner nei panni dell’amico di infanzia (e uno dei compagni di rapine) Jem, Jon Hamm in quelli dell’agente dell’Fbi Frawley, Pete Postlethwaite in quelli del fioraio (il boss), Blake Lively nell’ex di Doug, Krista.
Inoltre Chris Cooper è il padre di Doug.

Leggi tutto

26 Settembre 2013 in The Town

Ben Affleck con The Town è alla seconda prova registica. Avendo prima visto Argo però, qui salta all’occhio una buona padronanza ma non ancora la bravura dimostrata nel film vincitore dell’Oscar. Quel che più ho notato e deplorato è stato il montaggio, che mi è parso frettoloso e con poca amalgama tra gli elementi e le scene.
Per il resto la storia è molto classica e sintetica, ma si guarda piacevolmente e con interesse soprattutto grazie alle scene delle rapine, ben fatte. Fotografia azzurrata, buonissimo cast ( Jeremy Renner soprattutto) con Ben sempre un po’ rigidello e tempi narrativi ben gestiti. Gradevole.

Leggi tutto

10 Giugno 2013 in The Town

Doug, causa amicizie sbagliate e con un padre criminale, entra nel giro della malavita. Durante una rapina al caveau ad un grosso istituto bancario di Charlestown, Boston, viene presa in ostaggio la direttrice dell’istituto, Claire. Dopo la sua liberazione, Doug inizia a pedinarla e inevitabilmente nascerà una storia d’amore, fino a quanto tutte le bugie sulla quale si fonda, non vengono svelate.

Nonostante la storia non risulti essere originale, un bravo ragazzo che però è immischiato in sporchi affari, che si innamora e basa la sua storia su menzogne, ma con una profonda voglia di cambiare e condurre una vita normale, Ben Affleck, alla seconda prova da regista, gestisce bene un film con molteplici caratteri diversi tra loro, all’interno di un contesto del classico film d’azione, che non si limita però ad inseguimenti e sparatorie, ma presenta dei dialoghi frenetici e nervosi di ottima qualità.

Leggi tutto

25 Aprile 2013 in The Town

Il mio giudizio sul Ben Affleck regista non può che essere parziale, avendo io visto solo questo film ed essendomi persa la sua prima opera di regia che, a detta di molti, è stata eccelsa. Premesso questo.
The Town è di una prevedibilità quasi imbarazzante. Non c’è nulla nella trama che non risulti già visto, e anche decine di volte, in altri film nè tantomeno qualcosa che spicchi per originalità, arditezza o suspence (insomma, è pur sempre un action movie!),.
Segui attentamente lo svolgersi della trama e senti di sapere già tutto fin dall’inizio – ed è una cosa che giudico sempre un tantino frustrante, quando guardo un film.
Non ci sono sbavature, le scelte registiche sono molto classiche, l’interpretazione degli attori principali all’altezza – pur nella superficialità di alcuni personaggi (la parte interpretata da Rebecca Hall è indegna, a tratti fastidiosa).
Se ci troviamo di fronte al futuro erede di Clint Eastwood (mah) il ragazzo, assieme ai suoi magnifici pettorali e a tutto l’ambaradan di tatuaggi che ha e a quello sguardo di adulto-bambino perseguitato da chissà quali demoni, ne deve fare di strada. E di film.

Leggi tutto