Recensione su The End of the Tour

/ 20157.268 voti

Piccolo film, nel vero senso della parola / 28 Febbraio 2017 in The End of the Tour

Un film piccolo non è sempre un grande film. Paradosso per dire che se a volte nei film “piccoli” e indipendenti si cela la vera bellezza, il concetto non può essere chiaramente equazionale. Questo di Ponsoldt è un film architettato per essere tale, ma si sgonfia in partenza: Jason Segel è un po’ troppo giuggiolone per essere David Foster Wallace, sembra un hippy sedato cosa che il più grande scrittore postmoderno made in USA palesemente non era; Jesse Eisenberg ha un tipo di recitazione svelta e nervosa piuttosto irritante, mi è sembrato inadatto a rendere plausibile la lacrima che gli scorre sulla guancia.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext