The End of the Tour

/ 20157.264 voti
The End of the Tour

Nel 1996, lo scrittore David Foster Wallace accetta di rilasciare un'intervista alla rivista Rolling Stone. Il giornalista David Lipsky dovrà trascorrere con lui cinque giorni.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The End of the Tour
Attori principali: Jason SegelJesse EisenbergAnna ChlumskyMamie GummerJoan CusackRon Livingston, Mickey Sumner, Becky Ann Baker, Dan John Miller, Stephanie Cotton, Noel Fletcher, Ben Phelps, Punnavith Koy
Regia: James Ponsoldt
Sceneggiatura/Autore: Donald Margulies
Colonna sonora: Danny Elfman
Fotografia: Jakob Ihre
Costumi: Emma Potter
Produttore: David Kanter, Paul Green, Matt DeRoss, James Dahl
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Biografico
Durata: 106 minuti

Piccolo film, nel vero senso della parola / 28 Febbraio 2017 in The End of the Tour

Un film piccolo non è sempre un grande film. Paradosso per dire che se a volte nei film “piccoli” e indipendenti si cela la vera bellezza, il concetto non può essere chiaramente equazionale. Questo di Ponsoldt è un film architettato per essere tale, ma si sgonfia in partenza: Jason Segel è un po’ troppo giuggiolone per essere David Foster Wallace, sembra un hippy sedato cosa che il più grande scrittore postmoderno made in USA palesemente non era; Jesse Eisenberg ha un tipo di recitazione svelta e nervosa piuttosto irritante, mi è sembrato inadatto a rendere plausibile la lacrima che gli scorre sulla guancia.

Leggi tutto

Un on the road già di culto. / 16 Febbraio 2016 in The End of the Tour

Eccone un altro che mi sono perso a Toronto e me ne sono pentito.
Un film che racconta la conversazione lunga cinque giorni fra il gionalista di Rolling Stone David Lipsky e lo scrittore americano David Foster Wallace autore di Infinite Jest.
La sceneggiatura prende spunto dalla trascrizione integrale dell’intervista, pubblicata nel libro Come diventare se stessi. David Foster Wallace si racconta, senza timore di prolissità, offrendo ai due interpreti Jesse Eisenberg e Jason Segal un ruolo fra i più importanti della loro carriera.
Un film su un autore geniale e sulla letteratura americana. Un film sulla depressione. Un film sul giornalismo. Un on the road già di culto.

Leggi tutto

Il tour è finito / 2 Febbraio 2016 in The End of the Tour

Un limite così labile tra il detto e il non detto, tra ciò che è e ciò che appare.
Non è facile sentirsi parte dell’uno o dell’altro o credere anche solo di aver capito; in un tale flusso di parole da poter essere ascoltato ad occhi chiusi.
Un’agghiacciante senso di solitudine tra le distese di neve ed il sole oltre i finestrini dell’auto, tra gli sguardi spenti e la spensieratezza di pochi giorni, conclusasi con il ritorno ad una realtà fatta di imposizioni.

“Lui vuole qualcosa di più di quello che ha, io voglio esattamente quello che lui ha già”

Leggi tutto

i nati nel 69 fanno i camerieri al centro e scrivono racconti / 2 Gennaio 2016 in The End of the Tour

Interessante per capire il lato provato di DFW ma i troppi stereotipi non fanno analizzare ne con lo scrittore ne con l’intervistatore