2018

Sulla mia pelle

/ 20187.864 voti
Sulla mia pelle
Sulla mia pelle

Il film racconta i sette giorni che hanno preceduto la morte di Stefano Cucchi, un geometra trentenne romano che, nell'ottobre 2009, venne arrestato con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Processato per direttissima, venne tradotto nel carcere di Regina Coeli in regime cautelare. Pochi giorni dopo, ne uscì cadavere: sul suo corpo, evidenti segni di violente e inaudite percosse. La famiglia Cucchi ha iniziato una lunga battaglia legale per chiarire la vera dinamica e i colpevoli della morte di Stefano.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Sulla mia pelle
Attori principali: Alessandro Borghi, Max Tortora, Milvia Marigliano, Jasmine Trinca, Elisa Casavecchia, Aurora Casavecchia, Mauro Conte, Walter Nestola, Davide Petrucci, Paolo D Bovani, Andrea Ottavi, Tiziano Floreani, Andrea Lattanzi, Orlando Cinque, Piergiorgio Savarese, Roberto Galano, Ignazio De Ruvo, Stefano Miglio, Massimiliano Frateschi, Maris Leonetti, Antonio Gargiulo, Alessio De Persio, Roberta Sferzi, Gaetano Aronica, Marco Giuliani, Aleksandros Memetaj, Daniele Blando, Davide Paciolla, Maurizio Pepe, Marco Belocchi
Regia: Alessio Cremonini
Sceneggiatura/Autore: Alessio Cremonini, Lisa Nur Sultan
Produttore: Olivia Musini, Luigi Musini, Stefano Massenzi
Produzione: Italia
Genere: Drammatico, Storia, Biografico
Durata: 100 minuti

Cosa sarà successo… / 18 settembre 2018 in Sulla mia pelle

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

La storia drammatica di Stefano Cucchi, morto dopo essere stato arrestato dai Carabinieri perché in possesso di una quantità ridicola di droga ed essere stato dagli stessi massacrato di botte. Se valutiamo il film è fatto molto bene. Bravi i protagonisti. Le pause e i momenti di riflessione di Stefano. Il dramma dei genitori e la totale incapacità di... continua a leggere »

La morte di Stefano Cucchi: gesti, parole, opere e omissioni / 14 settembre 2018 in Sulla mia pelle

Non ce la faccio a esprimere un giudizio analitico su questo film. Però, mi sento di dire che la capacità del regista e sceneggiatore Alessio Cremonini di raccontare (insieme a Lisa Nur Sultan) la morte di Stefano Cucchi quasi per sottrazione è stata pregevole. Della mimesi di Alessandro Borghi è quasi inutile parlare: la sua prova artistica e umana... continua a leggere »

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.