Recensione su Sotto una buona stella

/ 20145.9122 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 15 aprile 2015 in Sotto una buona stella

Tipica commedia agrodolce (degli ultimi tempi) di Carlo Verdone.
Federico Picchioni (Carlo Verdone) è un broker divorziato con due figli grandi e una nipotina di colore abbandonata dal padre. A un certo punto la sua vita precipita, l’ex moglie muore (e lui non riesce neanche ad essere puntuale per poterla salutare un’ultima volta), ha gravi problemi al lavoro, viene lasciato dalla compagna e i due figli sono costretti a venire ad abitare da lui.
In suo soccorso arriverà una nuova vicina di casa (Paola Cortellesi)
Come già nel precedente “Posti in piedi in Paradiso” si ride di meno ma si riflette un pò di più sulle problematiche dell’Italia (problemi finanziari, famiglie allargate); qualche scena divertente (una delle prime scene con Paola Cortellesi, ad esempio) comunque c’è.
Nel resto del cast da citare Tea Falco (vista in “Io e Te” di Bertolucci) e Lorenzo Richelmy nei panni dei figli di Federico.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext