Knock Knock

/ 20154.9100 voti
Knock Knock

L'architetto Evan Webber rimane solo nel weekend (durante la Festa del papà) per lavorare mentre la moglie e i suoi figli vanno fuori città. La sua vita è felice e appagata fino a quando due ragazze non bussano casualmente alla sua porta, cambiando la sua vita in maniera radicale e drammatica.
dito ha scritto questa trama

Titolo Originale: Knock Knock
Attori principali: Keanu ReevesLorenza IzzoAna de ArmasAaron BurnsColleen CampIgnacia Allamand, Antonio Quercia, Dan Baily, Megan Baily
Regia: Eli Roth
Sceneggiatura/Autore: Eli Roth, Nicolás López, Guillermo Amoedo
Colonna sonora: Manuel Riveiro
Fotografia: Antonio Quercia
Costumi: Elisa Hormazábal
Produttore: Keanu Reeves, Colleen Camp, Eli Roth, Cassian Elwes, Larry Spiegel, Sondra Locke, Nicolás López, Miguel Asensio Llamas, Teddy Schwarzman, Tim Degraye, Peter Traynor
Produzione: Cile, Usa
Genere: Thriller, Horror
Durata: 99 minuti

Il voto sarebbe un 5.5 / 24 Giugno 2019 in Knock Knock

Film particolare di Eli Roth, il regista di Hostel; remake del film “Death game” del 1977.
L’architetto Evan Webber (Keanu Reeves) è felicemente sposato con Karen, artista di successo, e padre di due bambini. Il giorno della festa del papà, la famiglia parte per una gita in spiaggia, Evan invece è costretto a rimanere a casa a svolgere del lavoro. La sera due splendide ragazze, Genesis (Lorenza Izzo) e Bel (Ana de Armas), bussano alla sua porta sotto una pioggia torrenziale in cerca di indicazioni. Sarà l’inizio di un incubo, anche se date le premesse a molti maschi non sembrerebbero vero una tale “fortuna”.
Discreto film che rimane quasi più sul psicologico che sulla violenza che magari da Eli Roth ci si aspetterebbe; il film procede con alti e bassi, le motivazioni delle ragazze si intuiscono solo (vogliono indurre in tentazione i maschi sposati o c’è altro dietro il loro “gioco”?). Il finale è piuttosto inquietante e anche il messaggio delle due donne. Però rimane troppo piatto e non basta certo la bellezza delle due protagoniste a salvare il film dalla mia insufficienza.

Leggi tutto

Il ricatto è donna / 13 Ottobre 2018 in Knock Knock

Visto in lingua originale. Il film è piacevole, godibile e scorrevole, ma è assurdo! Però è stato molto bello il messaggio finale delle due psicopatiche.

Un puro ricatto / 8 Ottobre 2018 in Knock Knock

Questo film è l’ emblema di come la furbizia di due donne possa soggiogare un uomo bravo e fedele alla sua moglie e famiglia ma anche far capire che l’uomo ha il suo lato debole verso l’altro sesso. La costrizione porta a un discreto film ma cruento per il modo in cui rovina la vita di uomo sposato costretto a fare sesso con ragazzine poco più maggiorenni che sentono solo il bisogno di sentirsi appagate da un uomo grande e avere i suoi averi per vivere di virtù e denaro per tutta la vita.

Leggi tutto

La maschera dell’ipocrisia / 26 Marzo 2017 in Knock Knock

Eli Roth dirige un home invasion al femminile per scagliarsi contro l’ipocrisia del marito morigerato ed esemplare, quello devoto alla moglie e alla figliolanza, quello che ti porta la carrozzina con il bebe’ , che ti porta la spesa, che ti accompagna dal dottore, che ti cucina quando sei stanca e che se si trova davanti due giovani e avvenenti ragazze sotto i trenta ovviamente non le caccia di casa ma se le scopa senza problemi, fregandosene di moglie, figli e del suo essere marito e padre.
Le due ragazze distruggono e smantellano una vita che in fondo non e’ mai esistita, un castello fatto appunto di ipocrisia.
Alla fine un film discreto che per quanto mi riguarda non merita tutti i voti bassi che ho letto in giro.
Keanu Reeves e’ sempre un bellissimo uomo ma come attore continua a non farmi impazzire (troppo poco espressivo per i miei gusti), mentre le due ragazze sono troppo artefatte per sembrare vere.

Leggi tutto

. / 30 Gennaio 2017 in Knock Knock

Eli Roth, dopo questo film , ha avuto il coraggio di uscire di casa?
Ridicolo è dire poco.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.