Io e te

/ 20126.4135 voti
Io e te
Io e te

Lorenzo, un adolescente tormentato, deve partire in gita scolastica per la settimana bianca, ma decide, all'insaputa di tutti, di rifugiarsi per sette giorni nella cantina di casa, facendo credere di essere in vacanza. Un giorno, inaspettatamente, irrompe in cantina Olivia, figlia di primo letto del padre di Lorenzo, con problemi di dipendenza dalla droga.
Anonimo ha scritto questa trama

Titolo Originale: Io e te
Attori principali: Jacopo Olmo AntinoriTea FalcoSonia BergamascoVeronica LazarPippo DelbonoTommaso Ragno, Carlo Cozzani, Alessandra Vanzi, Francesca De Martini, Michelangelo Ciminale, Pietro Panella, Rodolfo Corsato, John Paul Rossi, Dilan Modustus Herat, Gustavo Cicolani, Antonio Etzi
Regia: Bernardo Bertolucci
Sceneggiatura/Autore: Francesca Marciano, Umberto Contarello, Bernardo Bertolucci, Niccolò Ammaniti
Colonna sonora: Franco Piersanti
Fotografia: Fabio Cianchetti
Costumi: Metka Kosak
Produttore: Mario Gianani
Produzione: Italia
Genere: Drammatico
Durata: 103 minuti

Filmino / 5 Maggio 2015 in Io e te

Filmino

23 Febbraio 2015 in Io e te

Ne avevo sentito parlare molto bene, invece a me non è piaciuto un granché. L’ho trovato abbastanza noioso.

27 Dicembre 2013 in Io e te

L’ ho trovato noioso!!!!!

11 Novembre 2013 in Io e te

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Po chi giorni fa lessi il libro e mi sono chiesta come fosse il film. Non mi è piaciuto per niente: primo perché è tutto diverso, secondo perché non è fatto nemmeno tanto bene.
A me non sembra un libro difficile da trarne un film quindi perché fare dei cambiamenti così importanti nel film?
A parte tutto l’ho trovato un film molto noioso, a parte la parte finale del ballo! Quella è stata la parte che mi è piaciuta di più: con la canzone di sottofondo di David Bowie l’ho trovata una cosa veramente bella.

Leggi tutto

18 Marzo 2013 in Io e te

Se The dreamers non aveva sostanza, Io e te ha autenticità. La condizione d’isolamento ritorna spesso in Bertolucci (Ultimo tango a Parigi, Il tè nel deserto e anche the dreamers…) ed è intesa come un’occasione per portare in superficie cose che rimangono spesso sotto pelle. Io e te è un film semplice ma vero, perfettamente in linea con lo stile e le motivazioni di Bertolucci. La psicologia dei due protagonisti, così vicini e nello stesso tempo lontani, viene tratteggiata con semplicità e autenticità, portando a galla due figure borderline, due giovani che fuggono dalla società, dal contatto con gli altri per isolarsi in una cantina. Lorenzo e Olivia scappano da cose diverse ma si ritrovano uniti da un’idea comune. E in quell’unione ritrovano se stessi. Superano le loro difficoltà, provano a vincere le loro paure. Cercano di acettare un mondo che non riconoscono. Lorenzo è metodico, razionale, un programmatore, per certi versi assomiglia alle formiche che studia e ammira. Il loro senso della comunità probabilmente lo attrae fino a che non scopre in Olivia una persona in grado di capirlo, di accettarlo, di cui prendersi cura. E Olivia riconosce in Lorenzo un fratello molto più vicino di quanto pensasse.
Bertolucci sembra lì con loro, nella cantina, è presente e attento ai suoi personaggi. E sa dare alla storia un carattere sincero.
Un piccolo grande ritorno.

Leggi tutto