Recensione su L'allegra fattoria

/ 19886.52 voti

IA-IA-O / 9 Giugno 2021 in L'allegra fattoria

I coniugi Farmer si trasferiscono in una piccola città di provincia. Presto scopriranno che la vita di campagna non è esattamente come l’avevano immaginata.

Questa commedia mi fa morir dal ridere eppure è del tutto sconosciuta al pubblico. Com’è possibile? C’è Chevy Chase principe della commedia a stelle e strisce, c’è la perfetta regia del veterano George Roy Hill (La stangata) qui al suo ultimo film, le musiche orchestrali del premio oscar Elmer Bernstein, e la sceneggiatura di Jeffrey Boam (la zona morta, ragazzi perduti, Arma letale 2&3, salto nel buio, Indiana Jones 3).
Nonostante tutta questa schiera di maestanze scese in campo il film l’ho visto solo io e altri quattro gatti.
Da piccolo avevo la Vhs e questo film mi faceva ridere. L’ho rivisto adesso da ultratrentenne e l’ho trovato davvero spassoso, migliore di quanto ricordassi.

Comicità pulitissima e costante dall’inizio alla fine.

Difficilissimo da reperire.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext