Recensione su Femmine contro maschi

/ 20115.5222 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 17 Gennaio 2014 in Femmine contro maschi

Simpatico anche il secondo capitolo dell’opposizione Maschi e Femmine ma forse leggermente al di sotto del primo “Maschi contro femmine”.
Anna (Luciana Littizzetto) è sposata con Piero (Emilio Solfrizzi), benzinaio, ed hanno un figlio. Il loro rapporto non è granchè finchè un incidente fortuito fa perdere la memoria a Piero e così Anna decide di riformattarlo per farlo diventare il marito “perfetto”. Questo episodio è a tratti divertente per la verve della Littizzetto.
Il bidello Rocco (Ficarra) e l’impiegato Michele (Picone) suonano in una cover band dei Beatles con la disapprovazione delle rispettive mogli. La moglie di Rocco Valeria (Francesca Inaudi) è insegnante nella stessa scuola e inizia a sopportare poco il marito “bambinone”; invece la moglie di Michele, Diana (Serena Autieri), non vede di buon occhio l’amicizia di Michele con Rocco. Ficarra e Picone sono divertenti anche se questa volta sono un pò più mosci nelle battute.
Marcello (Claudio Bisio) e Paola (Nancy Brilli) sono divorziati con due figli; però devono fingere di essere ancora una famiglia per non sconvolgere la mamma di lui (Wilma De Angelis) malata di cuore. Divertenti i filmini “artigianali” per ricreare le vacanze inventate per la suocera di Paola.
Il piccolo della coppia, Lorenzo, è innamorato di una sua compagna; chiedere aiuto al bidello Rocco per scriverle una lettera.
I vari episodi si intrecciano continuamente anche se non si rischia di perdere il filo dei vari episodi.
Stavolta i cammeo si invertono; i protagonisti del primo film diventano poco più che comparse in questo secondo capitolo. Le due pallavoliste che demoliscono Ficarra e Picone a beach volley sono la Piccinini e Giorgia Wurth (protagonista del primo film).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext