Recensione su I Mitchell contro le Macchine

/ 20217.543 voti

Cane maiale pane in cassetta errore di sistema / 5 Maggio 2021 in I Mitchell contro le Macchine

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

I Mitchell contro le macchine è un nuovo film d’animazione Sony Pictures/Columbia Pictures, acquisito in esclusiva da Netflix, prodotto da Phil Lord e Christopher Miller, la coppia che, negli ultimi anni, ha realizzato oppure diretto oppure sceneggiato (o tutte queste cose insieme) alcuni dei lungometraggi a cartoni animati che, per motivi diversi, mi hanno divertito di più: Piovono polpette (2009), The LEGO Movie (2014) e Spider-Man – Un nuovo universo (2018).

Questo nuovo film, diretto dagli esordienti (alla regia di un lungometraggio) Mike Rianda e Jeff Rowe è una miscela di tutte quelle esperienze, sia dal punto di vista narrativo che sul versante degli esperimenti tecnici e formali.

Per quel che mi riguarda, I Mitchell contro le macchine ha un grosso punto a sfavore: la trama, per conto mio -al netto di chiare citazioni cinefile- troppo vista sotto ogni possibile aspetto.
Nel complesso, il film diverte, è dinamico (ma pecca di ripetitività e reiterazioni) e propone buffe soluzione visive e di animazione.
Nel complesso, mi è parso troppo lungo, ma ho riso di gusto per un paio di stramberie. Su tutte, l’errore di sistema dei robot legato all’aspetto del cane di casa e il Furby in versione kaiju che parla in maniera solenne.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext