?>Recensione | Brooklyn | Bellissima sorpresa

Recensione su Brooklyn

/ 20157.1165 voti

Bellissima sorpresa / 18 gennaio 2017 in Brooklyn

Onestamente ho guardato questo film solo perché aveva ricevuto alcune nominations agli scorsi premi Oscar e per la presenza del Generale Hux (ok, siamo seri, Domhnall Gleeson). Ma devo dire di trovarmi di fronte ad un film che merita ampiamente il 9, magari non tanto per la storia in sé ma per recitazione, ambientazione e fotografia. Comunque, per quanto riguarda la trama, si racconta la storia di Eilis (Saoirse Ronan), giovane ragazza irlandese che aiutata da un prete connazionale (Jim Broadbent) che vive in America, decide proprio di trasferirsi negli States, per cercare di dare una svolta alla sua vita, come tante persone fecero nei primi anni ’50 (e non solo ovviamente). Lui le ha trovato un lavoro in un grande magazzino e casa in un convitto femminile. Come è facile immaginarsi, i primi momenti sono duri: la lontananza da casa si fa sentire tanto, è quella che i brasiliani chiamano “saudade” quasi: lei è triste, lavora svogliatamente, è presa in giro dalle altre ragazze. Ma al tempo stesso il prete e la proprietaria del convitto sono persone che credono in lei, nelle sue capacità. Si iscrive ad un corso serale di contabilità e ad una festa della chiesa conosce un giovane italiano (Emory Cohen), con il quale segretamente si sposa. Sembra che la sua vita americana sia diventata finalmente buona, ma una notizia la costringerà a tornare in patria, e proprio lì si troverà di fronte ad una scelta complicata, con il personaggio interpretato appunto da Gleeson decisamente di rilievo. Insomma, una gran bella sorpresa in positivo, visto che ero partito prevenuto visto il genere, a me poco confacente per usare un eufemismo. Ma, come detto prima, l’ottima interpretazione degli attori, su tutti la protagonista, la storia comunque interessante e mai noiosa come temevo valgono davvero tanto, e devo dire che la nomination a miglior film non era esagerata. Poi vabbè, c’erano altri film migliori (e infatti ha vinto Il Caso Spotlight) ma ci stava tutta.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext