The Walking Dead

/ 20107.6418 voti
serie tvThe Walking Dead

The Walking Dead racconta la storia di un mondo post apocalittico dove gli zombie hanno invaso il pianeta, e si concentra in particolare sulle vicende di un gruppo variegato di sopravvissuti guidati dall'agente di polizia Rick Grimes.
Lily_Chan ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Walking Dead
STAGIONI/EPISODI: 11 Stagioni , 161 episodi, in corso
Durata episodi: 42 min., 60 min., 45 min.
Attori principali: Norman ReedusNorman ReedusMelissa McBrideMelissa McBrideLauren CohanLauren CohanChristian SerratosChristian SerratosJosh McDermittJosh McDermittSeth Gilliam, Ross Marquand, Khary Payton, Cooper Andrews, Callan McAuliffe, Jeffrey Dean Morgan
Creata da: Frank DarabontFrank Darabont
Produzione: Usa
Genere: Drama, Horror, Thriller
Network: AMC

Dove vedere in streaming The Walking Dead

La società e il suo crollo / 12 Luglio 2018 in The Walking Dead

Sin da quando The Walking Dead si è affermato come fenomeno culturale mondiale, Robert Kirkman (autore del fumetto) ha sempre dichiarato di non aver nessun interesse a spiegare in che termini avesse avuto origine la fatidica infezione colpevole dell’apocalisse zombie; la parte rilevante dell’opera, a suo dire, stava nella capacità dei protagonisti di adattarsi nel nuovo mondo in cui autorità e legge sono decadute e quello che governa le relazioni tra uomini sono la forza e il mero istinto di sopravvivenza.
A otto anni di distanza dall’esordio della serie possiamo affermare che, nonostante gli alti e i bassi dello show, i produttori sono riusciti a rendere problematica testimonianza di ciò che potrebbe accadere, da un punto di vista psicologico, morale e sociale, qualora all’Uomo venisse data la possibilità di sfogare i suoi istinti primordiali in assenza di una minaccia di punizione; è questo, a nostro parere, a rendere The Walking Dead una delle serie più importanti degli ultimi anni.

Per approfondimenti: http://www.artesettima.it/2018/01/21/the-walking-dead-civilta-e-barbarie/

Leggi tutto

Una serie sugli zombie che non parla di zombie, almeno nella loro più classica concezione. / 18 Aprile 2018 in The Walking Dead

La trasposizione televisiva della serie a fumetti ”The Walking Dead”, di Robert Kirkman, è paradossalmente, divenuta nel tempo, figlia del genere di creature che promuove. Una sorta di zombie che arranca tra rating e merchandising, avendo smarrito, in virtù di una maggiore fruizione del prodotto, la sua uniformità, ma soprattutto la sua missione.
Se nella prima stagione l’ottima messa in scena metteva in risalto una dura lotta per la sopravvivenza, in un ambiente post apocalittico ove i ”non morti” erravano in cerca di vivi da azzannare, nelle serie successive, tutta questa tenace lotta, tutto questo scampare alla morte, si è tradotto in una filosofica ricerca della verità. Di un senso in un mondo che ha perso il suo significato.
Se da un lato questa maggiore introspezione dei personaggi ha reso gli stessi più profondi, e reali, dall’altro ne ha rotto gli equilibri, lanciandoli in una solitaria fuga, laddove ”gli erranti” non sono che mere creature di contorno, che non incutono più alcun timore.
Quindi si può altresì dire che la più sofisticata e acuta metafora di The Walking Dead, ossia che il più grande nemico dell’uomo è l’uomo stesso, è anche la sua più grande rovina, estraniandosi in tal modo dal genere rappresentato, come esplicitamente asserì in un’intervista il celebre papà degli zombie George A. Romero, prima della sua scomparsa.
Altro difetto della serie risiede nel suo alto numero di episodi ”riempitivi”, che hanno appunto il compito di accompagnare la première nel suo percorso verso il relativo mid-season, o final-season, sfociando, a volte, nel nulla cosmico, dove regna inerzia e noia.
Una serie sugli zombie che non parla di zombie, almeno nella loro più classica concezione.

Leggi tutto

Indescrivibile / 13 Ottobre 2017 in The Walking Dead

Inizialmente ero molto titubante, avevo sentito parlare di zombie nella serie e non ero continua di vederlo ma una volta vista la prima puntata non ne ho più fatto a meno.. è molto avvincente e la trama è stupenda e per niente scontata.

La genialata di prendere per i fondelli / 16 Novembre 2016 in The Walking Dead

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Dunque, una serie tv che si spaccia per serie tv “horror”, quando l’unico vero elemento “orrorifico” arriva dopo ben 7 stagioni (la morte di Glenn), e intanto abbiamo una sceneggiatura inesistente, troppo pochi personaggi interessanti (il governatore, Negan) a fronte di una quantità di “characters” scritti e interpretati in modo vergognoso, colpi di scena super telefonati, puntate fillerate come se non ci fosse un domani (e infatti sta serie non avrà uno straccio di futuro quanto meno roseo), voi direte “eh ma gli zombie ci sono eccome! Fin dal primo fotogramma della primissima puntata!” ok, gli zombie ci sono, ma la camera mi restituisce solamente un senso d’ansia, un senso disgustoso, non c’è thrilling, non c’è suspense, questa serie è veramente carente di elementi che costituiscono il genere “horror”. Ribadisco, qualcosa di veramente scioccante l’abbiamo visto dopo BEN 7 STAGIONI (la morte di Glen), quando una serie “medieval fantasy” come “Game of Thrones” (paragonandola a TWD) sarebbe “horror” mille volte di più!

Leggi tutto

Terribile. / 26 Maggio 2016 in The Walking Dead

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.