American Horror Story

/ 20117.6344 voti
serie tvAmerican Horror Story

La prima stagione della serie è incentrata su una casa infestata dai fantasmi delle persone che lì hanno vissuto e per vari motivi lì hanno finito la loro esistenza. Seguiamo le vicende della famiglia Harmon composta da Ben, che ha uno studio da psicologo in casa, la moglie Vivien e la figlia Violet, che si trasferiscono nella casa sapendo che lì ci sono stati efferati delitti ma senza dare importanza alla cosa. La seconda stagione (Asylum) viene interpretata da molti degli attori della prima ma ha un'ambientazione completamente differente: un ospedale psichiatrico. Nella terza (Cove) l'ambientazione è New Orleans e racconta di una congrega di streghe. La quarta (Freak Show) è ambientata in un circo. La quinta (Hotel) è ambientata a Los Angeles, in un inquietante albergo di perfieria, l'Hotel Cortez. La sesta (Roanoke) rievoca la terribile esperienza della famiglia Miller. La settima (Cult) si svolge subito dopo l'elezione di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti ed è incentrata sulle fobie di Ally. L'ottava (Apocalypse) è un crossover tra la prima e la terza stagione. La nona (1984) è incentrata su un terribile serial killer mascherato.
Andrea ha scritto questa trama

Titolo Originale: American Horror Story
STAGIONI/EPISODI: 10 Stagioni , 103 episodi, in corso
Durata episodi: 43 min.
Attori principali: Emma RobertsEmma RobertsBillie LourdBillie LourdLeslie GrossmanLeslie GrossmanCody FernCody FernMatthew MorrisonMatthew MorrisonGus Kenworthy, John Carroll Lynch, Angelica Ross, Zach Villa
Creata da: Ryan MurphyRyan MurphymaschioBrad Falchuk
Produzione: Usa
Genere: Drama, Horror, Mini-Series, Thriller
Network: FX

Dove vedere in streaming American Horror Story

Concordo, altalenante / 14 Luglio 2020 in American Horror Story

La 5° stagione fa arrabbiare per la trama insulsa, i personaggi che si assomigliano tra loro (persino gli attori, a volte si fa fatica a distinguerli per il poco che si caratterizzano e la recitazione stereotipata). Come avrà fatto Lady Gaga a vincere il Golden Globe è il vero mistero di questa serie, scialba, inconcludente, povera di idee e gratuitamente piena di sangue. Voto: 2. L’assenza di Jessica Lange è un buco nero che ha riassorbito tutto… si ha l’impressione che perfino i bravi attori siano a disagio nel dover recitare un copione così stupido da risultare imbarazzante. Peccato perché nelle prime quattro stagioni, seppur con alti e bassi, era una serie che avevo apprezzato, soprattutto perché la recitazione, quando la trama c’era, era una gioia per gli occhi.

Leggi tutto

Intrigante, ma dipende dalla stagione. / 13 Febbraio 2018 in American Horror Story

Partiamo dal fatto che ogni stagione sia tematicamente differente e indipendente dalle precedenti/seguenti; bell’idea.
Nonostante ciò non tutte le stagioni colpiscono allo stesso modo:
AHS murder house (ST1): discreto, niente di clamoroso ma pur sempre un buon inizio per dar vita alla serie. Voto: 7
AHS asylum (ST2): il migliore tra tutti; trama appassionante e mai banale, riesce a comunicare in maniera eccellente le emozioni dei protagonisti ( tra cui è segna di nota la bravura della Lange). Inoltre bell’ambientazione e cast appropriato. Unica pecca la presenza di uno o due elementi in più che rendono la trama leggermente più pesante. Voto: 8.5
AHS coven (ST3): carina la storia, niente di spettacolare, ma tiene testa alla prima stagione (senza eguagliare minimamente la seconda). Da sottolineare ancora una volta la bravura della Lange e della Paulson; inutile il personaggio di evan peters che a mio parere rallenta solamente la trama. Altra pecca: assenza quasi totale dell’horror, cioè non fa proprio paura (ad esclusione della sigla, la migliore di sempre). Voto: 7
AHS freak show (ST4): non è riuscita ad appassionarmi, anzi non ricordo neanche se ho finito di vedere gli episodi. Comunque vada a mio parere la più forzata e meno riuscita, ed il fatto che non ricordi se l’ho conclusa dice tutto. Voto: 5
AHS hotel (ST5): questa stagione è confusa, troppi personaggi e storyline confuse nonché banali in alcuni momenti. Come per freak show non ho terminato di vedere gli episodi, ma sicuramente questa serie è riuscita ad intrattenermi maggiormente ( l’ho lasciata a metà causa impegni non per mia volontà). Nonostante tutto l’assenza della lange e la sostituzione di quest’ultima con lady gaga mi ha lasciato un po’ perlpesso ( sempre brava ma la lange è imbattibile). Voto: 6 (considerando però che non l’ho terminata)
AHS roanoke (AHS 6): geniale, lugubre, mai banale, location spaventosa, personaggi malati, storyline ancora più malata. AHS con questa stagione si è risollevato alla grande. Merita assolutamente. Voto: 8
AHS cult (AHS 7): inizialmente lento e poco appassionante, ma non diffidate vi stupirà. Evan peters ha recuperato un ruolo principale e la paulson è finalmente la protagonista indiscussa. Trama straconfusa, un mescolone di temi scottanti ma alla fine niente di riuscito al 100%. Il finale è però geniale a mio parere. Voto: 7

Nel complesso la serie è molto bella, sicuramente diversa dalle altre anche se talvolta esagera nel volere mostrare l”orrido” (non sempre riesce nell’intento). Molto apprezzati i vari cast, le locations, la fotografia e le riprese. Apprezzati inoltre i vari cameo di personaggi amati dal pubblico.

Leggi tutto

Ahs nel ? / 17 Novembre 2017 in American Horror Story

La serie più bella che ci sia☠??????

RECENSIONE IN CONTINUA EVOLUZIONE. / 24 Dicembre 2016 in American Horror Story

Prima stagione. Cast davvero stellare (Lange, Conroy), personaggi sublimi, trama unica nel suo genere (anche se ho intravisto ombre di citazioni di molte pellicole horror). Peccato davvero per l’ unico episodio finale, discutibilmente malenso e gettato al suo destino. VOTO 8=

Seconda stagione. Qualcosa di assolutamente sublime. Pensavo di aver toccato punti altissimi con Murder House ma con Asylum lo stacco è assolutamente evidente. Un thriller psicologico, dove non esistono buoni, dove la cattiveria non viene da demoni o mostri ma da altri uomini. Redenzione, blasfemia, morte. VOTO 9.5

Terza stagione. Trama presenta un filo logico più dettagliato rispetto alle precedenti stagioni. Benché al cast si sia aggiunta la superba Kathy Bates e con le conferme del livello di Jessica Lange e Sarah Paulson, la trama non è riuscita ad appassionarmi fino in fondo. Menzione particolare per la meravigliosa Frances Conroy. VOTO 7-

Quarta stagione. Ennesima stagione Lange-centrica, il che sarebbe meraviglioso se non fosse per il fatto che i personaggi da lei fatti interpretare in AHS ricalcano tutte lo stesso “costume”: donna affascinante, disincantata, temuta e temibile. Elsa, Fiona, Jude e Costance sono la stessa persona con nomi diversi. Spero che con l’addio alla serie della grande Lange, gli autori si possano concentrare anche sugli altri attori e personaggi PERCHE’ MERITANO (Bates I love u). Rispetto alla “tranquilla” Coven, il livello “horror story” si alza leggermente, ma i pezzi veramente forti vengono meno fin da subito (vedi Twisty il clown). Toccante il richiamo ad Asylum. 7+

Quinta stagione. Non decolla mai. Tutto piatto quanto le espressioni di Lady Gaga. Neanche i riferimenti alle stagioni passate riescono ad aumentare l’interesse. Per ora, la peggiore stagione. Voto 6.5.

Sesta stagione. FINALMENTE. Dico solo questo. Finalmente siamo tornati ai livelli delle prime stagioni. Ho incredibilmente apprezzato “il nuovo punto di vista” e l’incontro tra “personaggi” e “attori” (molto pirandelliano, a mio avviso). I protagonisti, finalmente, tornano ad essere gli esseri umani; i veri demoni, il loro stesso subconscio. Il sovrumano è solo la cornice entro la quale inserire un racconto. Voto 9+

Settima stagione. Il livello continua a mantenersi sul medio-alto, dopo la scarsa stagione 5. Una stagione, la settima, che di misterico\fantastico ha ben poco ed è forse questo quello che fa più rabbrividire. Di Kai Anderson ne è purtroppo pieno il mondo. Ho particolarmente apprezzato Billie Lourd che in Scream Queens non mi aveva di certo entusiasmato. Peccato per il mancatissimo crossover Allyson/Lana Winters. Sarebbe stata la ciliegina sulla torta. Promosso a pieni voti. 8+

Leggi tutto

(H)orrendamente fantastica / 30 Giugno 2015 in American Horror Story

Non ho mai seguito l’Horror, ma questa serie mi intrigava un casino. Quando mi sono deciso a guardarla è stato fantastico! Peggio di una droga, vedevo una puntata dopo l’altra, in continuazione! Tutti i misteri, gli intrecci non solo tra i personaggi, ma anche tra realtà e finzione, tra una stagione e l’altra rendono questa serie tv una delle mie preferite!

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.