Il cinema controverso di Żuławski

Il Cineclub Alphaville, supportato da Nientepopcorn.it, organizza un ciclo di proiezioni dedicato al regista polacco recentemente scomparso la cui filmografia è sempre stata caratterizzata da temi come la dualità e l'orrore della violenza. Dal 3 al 6 marzo .

, di

Nuovi appuntamenti al Cineclub Alphaville (Roma, via del Pigneto 283) supportati da Nientepopcorn.it.

Il cineclub romano dedica l’intera settimana di proiezioni all’estro di un cineasta originale e discusso scomparso poche settimane fa: Storie controverse (3-6 marzo), una selezione monografica dedicata al cinema di Andrzej Żuławski (1940-2016).
Nel suo cinema visionario, in cui i personaggi femminili sono sempre stati fondamentali, tanto che, attraverso le proprie messinscene, egli ha saputo mettere in evidenza il grande talento di attrici come Sophie Marceau, per lungo tempo sua compagna, Romy Schneider e Isabelle Adjani, il regista polacco ha messo in scena costantemente un gruppo ben definito di temi: la dualità e il doppio, l’amore folle, l’orrore della violenza.
Il suo ultimo lavoro, COSMOS, ha vinto il premio per la Miglior Regia al Festival di Locarno 2015: pare che il suo produttore storico, il portoghese Paulo Branco, sia intenzionato a distribuire la pellicola a livello internazionale. Finora, infatti, il film è stato distribuito solo in Francia.

A meno di specifiche, tutti gli appuntamenti in saletta inizieranno alle alle 21.
Entrata con tessera e sottoscrizione.

Il programma della rassegna e le nostre schede-film:

3 marzo
LA FEMME PUBLIQUE (1984)

4 marzo
AMOUR BRAQUE – AMORE BALORDO (1985)

5 marzo
L’IMPORTANTE È AMARE (1975)

6 marzo
POSSESSION (1981)

[Nella foto, Andrzej Żuławski]

3 commenti

  1. hans castorp / 3 marzo 2016

    Certo sarebbe stato bello poter rivedere anche Sul globo d’argento, che a mio parere è davvero qualcosa di unico nella storia del cinema, sicuramente più rilevante nella filmografia del regista di La femme publique, anche per quanto riguarda la sua storia travagliata e la passione messa da Zulawski per la sua realizzazione nonostante l’osteggiamento da parte della censura. Come mai è stato escluso? Comunque i film proiettati saranno in versione originale o doppiata? Grazie e complimenti comunque per l’evento!

    • Stefania / 3 marzo 2016

      @hanscastorp: ciao! Sei di Roma e/o hai intenzione di assistere alle proiezioni? Noi siamo solo tra gli “sponsor” degli appuntamenti all’Alphaville: per tutte le info, anche quelle relative al doppiaggio, puoi contattare direttamente il cineclub. Trovi il link al sito all’inizio dell’articolo 🙂

      • hans castorp / 3 marzo 2016

        Ciao! Si sono di Roma e credo proprio che non me la lascerò sfuggire questa retrospettiva. Proprio per questo avevo commentato. Ho scritto anche sulla pagina dell’evento e gli organizzatori non hanno mancato di fornirmi ulteriori informazioni, sono stati gentilissimi. Effettivamente non avevo preso in considerazione la difficoltà nel reperimento della pellicola. Peccato però! Comunque grazie mille anche a te per la risposta!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext