2018
8 Recensioni su

Venom

/ 20186.1149 voti
Venom

Il primo tassello dell’Universo Marvel targato Sony / 26 Aprile 2019 in Venom

Ed ecco finalmente approdare sul grande schermo il primo adattamento cinematografico di Venom, uno dei principali, più famosi ed interessanti antagonisti di Spider-Man.
Essendo la sua prima pellicola in totale solitaria, Venom è stato reso da antagonista a vero e proprio antieroe, il che non ha fatto altro che alimentare la mia già elevata curiosità iniziale verso questo prodotto cinematografico, unico nel suo genere.
Nonostante qualche piccolo cambiamento, la storia di fondo è fedele almeno in parte ai fumetti Marvel. Eddie Brock, giornalista investigativo, mentre cerca di far venire alla luce gli oscuri piani di Carlton Drake, capo della Life Foundation, finisce con l’unirsi col simbionte alieno Venom, trasformandolo in una creatura mostruosa e donandogli poteri sovrumani.
Il film presenta tutte le caratteristiche della più classica storia di origini di un supereroe: la presentazione del protagonista / eroe, l’acquisizione dei poteri, la loro scoperta e successiva accettazione, fino ad arrivare allo scontro finale col villain dai medesimi poteri o similari.
Tutto funziona alla perfezione: gli effetti visivi sono di ottima qualità, la storia di fondo è semplice, lineare e scorre via che è un piacere; il protagonista è pressoché perfetto e la battaglia finale col simbionte rivale Riot è spettacolare e particolare.
Uno dei punti di forza di “Venom”, che non ho citato sopra volutamente proprio per dedicargli uno spazio tutto suo, è il dialogo che si instaura tra il simbionte e Brock. Veramente potente ed indimenticabile, capace di regalare momenti di epicità pura, alternando sfumature comiche stuzzicanti e divertenti. A mio parere, solo questo varrebbe la visione di questo film, da non perdere per gli amanti del genere supereroistico. Da aggiungere assolutamente alla propria collezione. Non ci resta ora che rimanere in attesa del confermato sequel, avente come villain il più famoso e crudele simbionte Marvel: Carnage.

Leggi tutto

chiudere i fumetti e vedere il film di un semplice alieno / 17 Febbraio 2019 in Venom

questo bisognerebbe fare, considerato che questo non è affatto il Venom ideato sulle pagine di Spiderman. Un affronto ai milioni di fan, per poco non lo facevano diventare un supereroe salva gattini sugli alberi. Peccato

25 Novembre 2018 in Venom

Le critiche fanno bene, ho letto ogni tipo di critica possibile immaginabile, da puristi del mondo del fumetto e presunti tali, ed ammetto che mi hanno fatto perdere un po’ d’interesse nel film, ieri lo vedo pensando “dato che River Plate Boca Juniors è stata rinviata, me lo recupero anche se dicono che è una ca***a”. E’ forse è stato questo il motivo perché ieri ho visto un gran bel film e addirittura sopra le mie aspettative iniziali pre recensioni lette. Un Venom non fedelissimo al fumetto, ma pur sempre un gran film, fatto bene, attori azzeccati, che non stanca e non annoia mai e qualche piccolo momento humour ma che non rovina per niente l’ambiente come dicono in molti, per me l’umorismo fuori luogo sono 2 ore di “Lo zio del tuono” (Thor Ragnarok), non qualcosina per stemperare. Gran bel film e ringrazio i recensori e puristi per averlo distrutto perché hanno dato più bellezza ad un film già bello di suo

Leggi tutto

Mmhh… insomma…. / 27 Ottobre 2018 in Venom

Partiamo dal principio: le aspettative dal trailer sono state troppo alte, troppa buffonaggine tra il buono e il cattivo, poca crudezza, troppo filmetto buttato li….
La storia dei 4 simbionte non è stata sviluppata male, ma credo che sia cosi anche nei fumetti, non lo so, ma gli effetti speciali che per confondere hanno girato le scene a mille… sono un po’ scadenti
Tom Hardy da far pena, sia come personaggio che come recitazione, doppiatore con quella parlata incomprensibile (ma chi è!?). Si vede che la Sony non ha lo zampino come la Marvel.
Darei un 5 per la qualità artistica del film, ma tutto sommato l’ho apprezzato senza guardare quanti peli nell’uovo c’erano!
6.

Leggi tutto

Mi aspettavo di più / 15 Ottobre 2018 in Venom

Venom sugli schermi. Mi aspetto qualcosa di epico. Un Marvel talmente particolare dovrebbe essere incredibile.
Invece forse le aspettative erano troppe che la delusione è stata sfiorata.
Non è brutto ma non è poi così straordinario.
Come puntata Marvel è imperdibile.
Vedremo le prossime puntate (inevitabili…).
Ad Maiora!

Cercasi Logan disperatamente / 9 Ottobre 2018 in Venom

Premetto che io, Venom, a parte le storie lette su Spiderman, non lo conosco benissimo. Certo è che me lo ricordavo diverso, più super-cattivo mezzo psicotico – che tra lui ed Eddie Brock facevo difficoltà a capire chi stesse peggio – e meno (molto) super-eroe che salva il pianeta, flirta con le donne e ama la gente (è vero che con l’uomo ragno si alleavano ogni tanto, ma non è che ci fosse questo cuore d’oro al servizio della giustizia. Piuttosto, mi pare, semplice convenienza ed opportunismo).
Comunque, questo piccolissimo dettaglio mi ha lasciato un po’ perplesso,devo ammettere.
Poi, vabbè, c’è la mancanza di sangue, di uccisioni degne di un simbionte fondamentalmente malvagio e cazzuto e, ahimè, le solite battutine alle quali siamo abituati, capaci di distruggere qualsiasi suspense.
Ecco, non c’è l’atmosfera lugubre, maligna, malvagia, malata, psicotica e metropolitana che mi aspettavo.
Il nemico, è vero, non è all’altezza del ruolo e perfino Tom Hardy, nonostante provi a tenere botta, ha un doppiatore che da dove è uscito non si sa che me lo ha trasformato da Mad Max a biascicone in un nano secondo.
Tuttavia, quello che mi dispiace di più, però, è l’occasione perduta, ancora una volta, di distaccarsi da una sequenza di film superoistici che ormai, a mio parere, sembrano quasi sempre seguire uno schema prefissato e standardizzato: che apre con la nascita del personaggio e chiude con lo scontro finale.
So bene che questo è quello che molti si aspettano, lo rispetto e capisco benissimo che è difficile riprodurre su pellicola la complessità di un fumetto intero, ci sono tante esigenze, ma ogni tanto si potrebbe provare a prendere dei personaggi, soprattutto se “meno noti” ma dotati di carisma e caratterizzazione per sperimentare formule diverse ed osare di più. Logan ne è un esempio ben riuscito e stiamo parlando di Wolverine.
Con Venom, secondo me, si poteva tranquillamente ritentare e riuscire nell’impresa.
Insomma, niente di che, alla fine è un film godibile…sicuramente non è una catastrofe cinematografica come molti hanno scritto, ma mi piacerebbe non dover aspettare il Nolan di turno o qualche altro produttore/regista/sceneggiatore coraggioso per gustarmi qualcosa che vada oltre la solita musica.

Leggi tutto

Il Simbionte / 8 Ottobre 2018 in Venom

Uno degli antagonisti di Spider-man diventa il protagonista di questo film targato Sony (non fa parte dell’universo Marvel anche se ci sono le caratteristiche).
Un’astronave della Life Foundation mentre sta tornando da una missione esplorativa in cui ha trovato 4 forme di vita aliene, precipita improvvisamente in Malesia. Tre di questi “alieni” vengono recuperati e ricondotti a San Francisco dove c’è la sede della società mentre uno è scappato.
Qualche tempo dopo il giornalista investigativo Eddie Brock (Tom Hardy) deve intervistare il capo della Life Foundation, Carlton Drake (Riz Ahmed); per ottenere più informazioni, spia il computer della fidanzata Anne (Michelle WIlliams), avvocato della Life. L’intervista gli costa il licenziamento e la fidanzata; sei mesi dopo potrebbe avere la possibilità di riscattarsi.
Prima parte che non mi aveva ispirato molto, con il personaggio di Eddie Brock che non attirava molte simpatie ma il film decolla nella seconda parte dove la simbiosi tra Venom e il suo ospite rende il film avvincente ma anche spiritoso (i duetti tra i due sono divertenti).
Forse poteva essere un po’ più prolungata questa seconda parte, soprattutto con l’avvento di Riot ridotto a poche scene; poco conosciuto il resto del cast.
Nonostante non sia un film direttamente Marvel, c’è il solito cameo di Stan Lee e due scene dopo i titoli di coda. Nella prima compare un nuovo possibile personaggio dell’Universo Marvel; il secondo è quasi più un trailer che presenta uno Spider-man di animazione in un universo alternativo.

Leggi tutto

Troppe critiche per niente / 5 Ottobre 2018 in Venom

Parto subito dal dire che le recensioni rilasciate in anteprima dalla stampa americana che massacravano questo film all’inverosimile mi avevano drasticamente fatto calare l’hype che avevo per questo film che aspettavo praticamente da 15 anni, ma una volta uscito dal cinema per fortuna le mie sensazioni sono state nettamente diverse. Allora premetto che questo film non è di certo un capolavoro come “LOGAN” (per me miglior cinecomic in assoluto), ma non è nemmeno lo schifo dello schifo come lo si vuole far passare, addirittura ho sentito paragoni con “Suicide Squad” o “I Fantastici 4 (2015)”, paragoni totalmente fuori luogo per questa trasposizione cinematografica del nero simbionte. Ok, il film non è esente da difetti, quello principale per me è la quasi, se non totale, assenza di sangue e violenza, il simbionte che siamo stati abituati a conoscere e ad amare nei fumetti è ben lontano ahimè da quello visto nel film per quanto riguarda questo aspetto, certo la scelta di dare un “PG-13” al film è stato un chiaro indizio fin dall’inizio della volontà di indirizzare il film a tutti, famiglie comprese, cosa che ha penalizzato non poco la qualità del film a mio avviso. Ciononostante il film è ampiamente godibile, le origini (seppure totalmente stravolte) del simbionte le ho trovate ampiamente convincenti, l’azione stenta molto a partire a scapito di un inizio dove si vogliono introdurre bene i personaggi e gli avvenimenti, ma nel momento in cui c’è da “tirar fuori il simbionte”, non si rimane delusi per questo incipit un po’ lento. Ho amato alla follia il rapporto conflittuale/collaborativo tra Eddie e Venom, anche divertente quanto basta in alcuni frangenti. Su Tom Hardy c’è poco da dire, perfetto come sempre, calato perfettamente e a suo agio nel ruolo (si vede che ha studiato profondamente il personaggio) con la giusta dose di ironia e spavalderia tipiche di Eddie Brock. Poco da dire sul resto del cast, nessuna delle loro interpretazioni è da ricordare o spiccante come quella di Hardy, nonostante la presenza di un’attrice del calibro della Williams, stesso discorso vale per la nemesi RIOT introdotto troppo in ritardo e fatto morire troppo frettolosamente per farlo restare impresso nelle memoria come un “villain” iconico. Più che sufficienti gli effetti speciali, la scena dell’inseguimento in moto è qualcosa di spettacolare. Buono anche il doppiaggio, sul quale ero molto scettico dopo aver visto trailer visti e le clip.
In conclusione Venom è un buon film, con qualche difetto sì, ma ottimo a livello di intrattenimento. Per la violenza che tutti i fan volevano (me compreso) non ci resta che aspettare il secondo film, chi ha visto la scena dopo i titoli di coda, avrà già capito che per quanto riguarda questo aspetto, il secondo capitolo di questa nuova saga non ci deluderà.
VOTO 6,5/7

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.