Recensione su Venom

/ 20186.288 voti

Cercasi Logan disperatamente / 9 ottobre 2018 in Venom

Premetto che io, Venom, a parte le storie lette su Spiderman, non lo conosco benissimo. Certo è che me lo ricordavo diverso, più super-cattivo mezzo psicotico – che tra lui ed Eddie Brock facevo difficoltà a capire chi stesse peggio – e meno (molto) super-eroe che salva il pianeta, flirta con le donne e ama la gente (è vero che con l’uomo ragno si alleavano ogni tanto, ma non è che ci fosse questo cuore d’oro al servizio della giustizia. Piuttosto, mi pare, semplice convenienza ed opportunismo).
Comunque, questo piccolissimo dettaglio mi ha lasciato un po’ perplesso,devo ammettere.
Poi, vabbè, c’è la mancanza di sangue, di uccisioni degne di un simbionte fondamentalmente malvagio e cazzuto e, ahimè, le solite battutine alle quali siamo abituati, capaci di distruggere qualsiasi suspense.
Ecco, non c’è l’atmosfera lugubre, maligna, malvagia, malata, psicotica e metropolitana che mi aspettavo.
Il nemico, è vero, non è all’altezza del ruolo e perfino Tom Hardy, nonostante provi a tenere botta, ha un doppiatore che da dove è uscito non si sa che me lo ha trasformato da Mad Max a biascicone in un nano secondo.
Tuttavia, quello che mi dispiace di più, però, è l’occasione perduta, ancora una volta, di distaccarsi da una sequenza di film superoistici che ormai, a mio parere, sembrano quasi sempre seguire uno schema prefissato e standardizzato: che apre con la nascita del personaggio e chiude con lo scontro finale.
So bene che questo è quello che molti si aspettano, lo rispetto e capisco benissimo che è difficile riprodurre su pellicola la complessità di un fumetto intero, ci sono tante esigenze, ma ogni tanto si potrebbe provare a prendere dei personaggi, soprattutto se “meno noti” ma dotati di carisma e caratterizzazione per sperimentare formule diverse ed osare di più. Logan ne è un esempio ben riuscito e stiamo parlando di Wolverine.
Con Venom, secondo me, si poteva tranquillamente ritentare e riuscire nell’impresa.
Insomma, niente di che, alla fine è un film godibile…sicuramente non è una catastrofe cinematografica come molti hanno scritto, ma mi piacerebbe non dover aspettare il Nolan di turno o qualche altro produttore/regista/sceneggiatore coraggioso per gustarmi qualcosa che vada oltre la solita musica.

4 commenti

  1. dexter79 / 27 ottobre 2018

    Pienamente d’accordo con te!
    Il trailer mi ha alzato troppo le aspettative!

  2. Harlan Draka / 18 novembre 2018

    Un personaggio, Venom, che poteva dare qualcosa in più…

  3. laschizzacervelli / 18 novembre 2018

    La vera fregatura è che quando devi edulcorare tutto per poter vendere il film (e relativo merchandising) anche ai bambini, difficilmente può venirne fuori qualcosa di davvero buono: avrebbero dovuto avere il coraggio di rinunciare ad un pò di incasso, vietare la pellicola ai minori di 14 anni e rendere onore a quello che è uno dei migliori villain di tutto l’universo Marvel.

  4. Harlan Draka / 18 novembre 2018

    Per piacere a tutti, si rischia di non piacere a nessuno… Peccato, perché dal trailer speravo in qualcosa di meglio. Mai dire mai. D’altronde Wolverine non ha avuto film, prima di Logan, che spiccassero…

Lascia un commento

jfb_p_buttontext