1996

The Rock

/ 19966.3127 voti
The Rock
The Rock

Il generale dei marines Francis Hummel per vendicarsi delle ingiustizie subite dai suoi uomini, da parte del Paese che hanno difeso a costo della vita, prende il controllo dell'isola di Alcatraz e minaccia di lanciare missili caricati con letale gas nervino sulla città di San Francisco. Il difficile compito di fermare la minaccia viene affidato all'esperto di armi chimiche Stanley Goodspeed e a John Mason, l'unico detenuto mai evaso dal carcere di Alcatraz...
hartman ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Rock
Attori principali: Sean ConneryNicolas CageEd HarrisJohn SpencerDavid MorseWilliam Forsythe, Tony Todd, Gregory Sporleder, Vanessa Marcil, Claire Forlani, Michael Biehn, John C. McGinley, Bokeem Woodbine, Steve Harris, Greg Collins, Brendan Kelly, Danny Nucci, Celeste Weaver, Todd Louiso, David Bowe, Raquel Krelle, Jim Maniaci, Billy Devlin, Xander Berkeley, Raymond Cruz
Regia: Michael Bay
Sceneggiatura/Autore: David Weisberg, Douglas Cook, Mark Rosner
Colonna sonora: Nick Glennie-Smith, Hans Zimmer
Fotografia: John Schwartzman
Costumi: Bobbie Read, James W. Tyson
Produttore: Jerry Bruckheimer, Sean Connery, Don Simpson, Louis A. Stroller, William Stuart
Produzione: Usa
Genere: Azione, Thriller
Durata: 136 minuti

Il miglior film di Bay / 2 Febbraio 2017 in The Rock

A mani basse, il miglior prodotto realizzato da Michael Bay. Un importante e valoroso generale statunitense (Ed Harris) decide di disertare perché non sopporta più il gran numero di militari morti in azioni segrete ai quali non viene riconosciuto niente di niente. Con un commando di uomini ruba dei pericolosi missili al gas nervino, che è pronto a lanciare contro la città di San Francisco: a tale scopo, prende in ostaggio un nutrito gruppo di turisti in visita nella ex prigione di Alcatraz. Ai piani alti ovviamente non si vuole scendere a patti con il generale ribelle, così si decide di formare una squadra che penetri dentro la prigione: nasce così un particolare team capitanato dall’espertone in biochimica (Nicolas Cage) e da una ex spia britannica (Sean Connery, che caso!) abilissima nelle tecniche di fuga. E’ l’unica persona ad essere sfuggito dal carcere di Alcatraz che conosce a memoria. L’inglese, anche se avanti con l’età, è tutt’altro che disposto a farsi coinvolgere in una missione per uno stato che per anni l’ha tenuto in carcere. Ma l’incontro con il chimico, bravissimo nel suo campo ma totalmente inesperto per quanto riguarda un’azione militare, cambierà le cose. Bè, per quanto mi riguarda, pur non essendo chissà che capolavoro, questo è indubbiamente il miglior prodotto mai realizzato da Michael Bay. Anche qui naturalmente non mancano esplosioni, sparatorie e persino inseguimenti, oltre all’umorismo a volte eccessivo mescolato a momenti più drammatici, tipico di lui. Ma questa volta il fattore thriller si sente, l’azione è decisamente forsennata ma probabilmente molto più credibile (almeno rispetto ai suoi altri film) e ci sono alcuni effetti un po’ splatter (chiamiamoli così, dai) che non ti aspetteresti. Aiuta tanto anche il cast, come detto sopra attori come Connery ed Harris sono una garanzia, ed anche Cage, che, come ho sempre detto, quando si impegna, nonostante sia sempre “mono-espressione” qualcosa tira fuori, qui fa una buona figura. Insomma, per divertirsi e per gli amanti dell’action un film che va più che bene. Da sottolineare anche che al copione ha collaborato, tra gli altri, Quentin Tarantino, non accreditato comunque.

Leggi tutto

31 Dicembre 2013 in The Rock

Ennesimo film tutto esplosioni, ordigni disinnescati all’ultimo secondo, armi chimiche devastanti maneggiate come un mazzo di chiavi lasciato sulla stufa (e anch’esse neutralizzate all’ultimo nanosecondo), pazzi scatenati che vogliono distruggere la civiltà con pretesti sempre meno credibili.
Nella frittata ci si butta pure il mito di Alcatraz e qualche assurdità totalmente fuori luogo (quando c’é di mezzo Nicolas Cage deve per forza parlarsi di misteri della storia americana, questa volta ce l’hanno con l’assassinio di JFK).
Uno di quei film che non può aspirare alla sufficienza, di quelli che ti da l’impressione di perdere tempo mentre lo guardi, e quando l’hai finito ti viene da dire: embé?
Vogliamo poi parlare del cast? Sì perché c’é infatti chi potrebbe salvare capra e cavoli appellandosi a quello che potrebbe sembrare un cast d’eccezione.
Quale cast? Connery che prova a fare il giovanotto quando l’età ormai non glielo permette (e che per peggiorare il tutto viene anche doppiato indecorosamente)? O Cage (che vabbé, non mi é mai piaciuto più di tanto) stucchevole nel ruolo dell’imbranato piacione che alla fine salva l’umanità? Oppure Ed Harris che, sì, ha una grande espressività, ma é un’espressività che si limita a quello sguardo tanto efficace in un trailer quanto ridondante in un lungometraggio?
Quindi niente, non si salva nemmeno per il cast.
Unico pregio dunque: non fa addormentare. Ma la stessa cosa può dirsi di una tazzina di caffé doppio.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.