11 Recensioni su

Star Wars: L'ascesa di Skywalker

/ 20196.1172 voti

Indegna conclusione / 23 Settembre 2020 in Star Wars: L'ascesa di Skywalker

Atto finale di una saga durata 42 anni, L’ascesa di Skywalker affastella una miriade di episodi per niente originali o conclusi sistematicamente in modo affrettato. La rivelazione della vera identità della protagonista Rey, che dovrebbe costituire una delle sorprese centrali della trama, lascia alla fine indifferenti, mentre l’unico momento visivamente interessante, la lotta fra gigantesche ondate, non viene sfruttato adeguatamente. Parata delle vecchie glorie della serie, alcune un po’ imbolsite, altre sotto forma – ahimè – di triste ricostruzione digitale o di resti di lavorazione dei film precedenti, o nel ruolo di bizzarro ricordo parlante e imbarazzante fantasma jedi. Tra i molti nomi del cast segnalo solo Keri Russell, a cui basta mostrare gli occhi. Chi vuole ritrovare lo spirito della trilogia originale si guardi la serie The Mandalorian, e non se ne pentirà.

Leggi tutto

Basta, per favore. / 29 Aprile 2020 in Star Wars: L'ascesa di Skywalker

Film visto al cinema quando ormai l’attesa nei suoi confronti era pressoché nulla, giusto per completare la trilogia, e nella speranza (delusa dall’arrivo dell’ennesimo spin-off sotto forma di serie TV, che in tv non ci va nemmeno, quindi chissà perché le chiamano ancora così) che finalmente la smettano di raccontare sempre la stessa storia (o ramificazioni di essa), concludano il franchise e accettino l’idea che il fatto che un film (o in questo caso una trilogia, l’originale) sia bello non significa che ne debbano fare altri trenta.

Il film in sé e per sé è godibile, visto senza troppe aspettative con altri due vecchi amici appassionati, e uscito dal cinema me lo sono abbastanza scrollato di dosso.

Utile quasi come il prezzemolo nel pesce, che se non ce lo metti fa lo stesso.

Leggi tutto

Ok non alteratevi! / 2 Aprile 2020 in Star Wars: L'ascesa di Skywalker

Vabbè, partiamo dall’idea che la nuova trilogia (7, 8 e questo) non c’entrano niente col “vero” Star Wars, ma… siamo di fronte a un bel lavoro e ben riuscito, dovete ammetterlo!
Alla fine trovo questa trilogia bella quanto la prima, che comunque non arrivano all’eccellenza della trilogia originale!
In questo film ci sono ottime scene, anche se la trama e le vicende si ripetono di trilogia in trilogia… ma cosa vi aspettavate? Del resto c’è gente che loda e apprezza gli “Sharknado” quindi?!
Un buon finale, certo non ai livelli del Return Of The Jedi, ma a me è piaciuto davvero!
Un 7,5 se l’è portato a casa!
Peró lo ammetto…. mó basta!?

Leggi tutto

At the end your rule is, and not short enough it was / 30 Dicembre 2019 in Star Wars: L'ascesa di Skywalker

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Finalmente siamo giunti all’ultimo (ci crediamo tantissimo, oeh!) capitolo di questo scempio cinematografico in tre atti, l’agonia di SW è stata lenta e indecorosa nelle mani di WD che ostinatamente e ignorantemente ha voluto mettere il proprio sigillo su una storia già conclusa, smentendone arrogantemente il finale consolidato da oltre trent’anni (come se poi il finale di ROTJ non fosse già da “e vissero felici e contenti”) e partorendo un prodotto già morto. Un po’ come la creatura di Frankenstein (quella dei film in bianco e nero anni ’30, non quella del romanzo di Mary Shelley), un pezzo da Ep4, un pezzo da Ep5, un pezzo da Ep6, quell’altro da chissà dove ma mettiamocelo lo stesso, tutto cucito insieme alla meno peggio. E crepi pure la coerenza, non tanto con i 6 originali (chissene, dopotutto, si saranno detti in WD) ma addirittura con quanto hanno tirato fuori loro stessi sceneggiatori, soggettisti e registi (e sì, sappiamo tutte le vicissitudini che ha subito il progetto, ma il lavoro è il loro mica il nostro).
Personalmente come dal primissimo momento continuerò sempre a considerare apocrifa tutta questa roba, quindi come starwarsiano campo tranquillo.
Ma qualcosa di più circostanziato devo pur dirlo. Per farla alla Jep Gambardella, in ordine sparso:
-Palpatine burattinaio di Snoke e mastermind dietro tutto con lo scopo di tornare in pieno possesso dei suoi poteri, è un’idea rubata ai fan che risale all’uscita di The Force awakens, con la differenza che la versione fan-theory era molto più sensata e dettagliata di quella raffazzonata qui da J.J.A. e compari.
-In ogni caso Rey nipote di Palpatine resta una boiata epocale, sebbene prevista perfino da qualche fan su youtube in tempi non sospetti (si parlava di figlia ma vale lo stesso). Una roba da telenovela. Certo, per dare il colpo di scena in un film chiamato “Ascesa di Skywalker” (e moltissimi hanno immaginato che i trattasse di Rey la Skywalker in ascesa) qualcosa dovevano pur inventarsi, quel che non è perdonabile però è la pigrizia e il pressapochismo di questa trovata a cui non viene nemmeno data la benché minima spiegazione. Nessun rispetto verso il pubblico, as usual.
-Spiegoni a non finire, dai titoli di testa che praticamente sostituiscono un intero film di collegamento per giungere subito all’avvio di questo, passando per Poe Dameron che ripete la lezioncina imparata dall’informatore a beneficio del pubblico, e via via così, tutti pronti all’occasione a fare infodump. A questo punto avrebbero anche potuto mettere in bocca a Palpatine la storia della genesi di Rey, giusto per completezza; ah, già, ma nemmeno loro di WD hanno idea di quale sia.
-Gli effetti speciali in SW sono sempre stati subordinati alla trama, sono sempre stati usati per “dare atmosfera” e come un modo per sostenere la narrazione quando necessario non un modo per sostituirsi ad essa. Qui, come nei precedenti due capitoli, gli effetti speciali si sostituiscono alla trama.
-Insopportabilmente frequenti e inutili i battibecchi tra Poe e Finn, dovrebbero far intendere il rapporto stretto tra i due personaggi ma invece risultano irritanti e fuori contesto; due vecchie zie zitelle che vivono assieme da troppi decenni. Un’altra roba da cinecomic innestata da WD in SW.
-Ecco, i dialoghi. Scialbi, scontati, prevedibili, inutili, piatti. Poco realistici, sanno tantissimo di utilitarismo (i personaggi dicono solo quello che serve alla trama, le parole giuste al momento giusto dette dalla persona giusta) e di retorica. Più che un valore aggiunto sono l’ennesima palla al piede dello spettatore che cerca di arrivare spossatamente alla fine.
-Io la Death Star II me la ricordo esplodere completamente quando Lando&Co hanno fatto saltare in aria il reattore di alimentazione, quindi ‘sti famigerati rottami da dove verrebbero? E come hanno fatto a finire lì a Kef Bir dall’orbita della luna boscosa di Endor (presumibilmente, quindi, due sistemi stellari diversi)?
-La morte di Palpatine è stata scopiazzata pari pari dalla morte di Voldemort in HP7-parte2.
[to be continued appena il sistema mi permetterà di pubblicare tutto]

Leggi tutto

Una Fine soddisfacente / 27 Dicembre 2019 in Star Wars: L'ascesa di Skywalker

Entro al cinema poco convinto, ancora vivo il ricordo del mortifero capitolo precedente ma dopo oltre due ore esco soddisfatto. Sembra proprio abbiano voluto scrivere la parole fine a questa saga. Vengono finalmente date delle risposte alle molte, troppe domande, e se anche non completamente chiare e precise sono accettabili.
Mi è piaciuta molto l’alternanza di momenti veloci, corse duelli e battaglie con momenti lenti per mostrare le difficoltà e i dubbi di Rey e il suo rapporto con la forza, stavolta il suo personaggio aveva più spessore. Anche Kylo ha ottenuto maggiore spazio e un cert approfondimento.
Piccola nota negativa: il “reduce” Lando rivela che l’altra volta i ribelli avevano vinto perché si era formato un gruppo ma questa nuova compagnia non mi sembra abbia veramente creato la stessa unione.

Leggi tutto

fine, amen. / 25 Dicembre 2019 in Star Wars: L'ascesa di Skywalker

speriamo sia realmente la fine di un colosso editoriale che si è inventato una trilogia “finale” scopiazzando i film originali giusto per raccattare due soldi.

Il voto sarebbe un 7.5 / 24 Dicembre 2019 in Star Wars: L'ascesa di Skywalker

Nel buio della sala, aspettando il solito motivo che dà inizio a Star Wars.
Rey (Daisy Ridley) sta completando il suo addestramento da Jedi agli ordini di Leia (Carrie Fisher, qua sono state riciclate vecchie immagini girate nei film precedenti); Kylo Ren (Adam Driver) trova un dispositivo che lo porterà sul pianeta Exegol dove troverà l’imperatore Palpatine; Poe (Oscar Isaac) e Finn (John Boyega) sono impegnati in un’importante missione.
Buono questo film che conclude la terza trilogia di Star Wars; azione, dramma e tracce di ironia. Qualche volta si rischiano un po’ di scene quasi da soap opera ma si può soprassedere.
Al solito bellissime le sequenze nei vari pianeti (anche se manca la didascalia di presentazione); interessanti e spettacolari le scene su Kijimi dove Poe incontra Zorii Bliss (Keri Russell anche se il volto è quasi sempre coperto da una maschera), una sua vecchia conoscenza.
Non è l’unica vecchia conoscenza che i nostri “eroi” troveranno sulla loro strada.
Sempre fantastici Chewbacca e i vari “robottini”.
Se sono piaciuti i due film precedenti di questa trilogia, questa ne è una degna conclusione; chi invece è ancora nostalgico della prima trilogia allora storcerà un po’ il naso. A me è piaciuta, anche se ammetto qualche “forzatura” (scusate il termine ma non trovo di meglio).

Leggi tutto

Star Wars: dove?! / 22 Dicembre 2019 in Star Wars: L'ascesa di Skywalker

Di epico in questa trilogia è rimasta solo la musica. Ma non mi aspettavo ormai più nulla di decente.

star wars l’ascesa del caos / 20 Dicembre 2019 in Star Wars: L'ascesa di Skywalker

Star Wars l’ascesa di Skywalker, capitolo conclusivo di un’intera saga. Destinato a mostrarci la chiusura della storia degli Skywalker, che è stata un’avvicendarsi di personaggi accomunati da: sangue, tragedie personali e drammi. Per questo ritengo la conclusione sia fin troppo happy ending, incoerente e mal gestita. In realtà ad avere problemi di gestione è un po’ tutta la trilogia, e queste problematiche fanno semplicemente capolino in due ore e mezza in cui si tenta di farti vedere due film. La mancanza in capitolo 8 dello sviluppo dei punti cardini che dovevano legare la trilogia presentati nel capitolo precedente, in concomitanza della presentazione di altri punti di focus porta ad un triste risultato. Troviamo, infatti in questo capitolo un eccesso di informazioni che ci vengo date in modo sconnesso, con un montaggio troppo ritmato e troppo secco. L’incipit non di poca importanza che determina la story line del film, ci viene addirittura trasmesso in una riga nei titoli scorrevoli iniziali come fatto avvenuto off screen. L’avvenimento che forse più di tutti avrebbe potuto provocare un piacere orgasmico nei fan, non viene minimamente mostrato. La sceneggiatura di Terrio (batman vs superman, justice league) è a dir poco instabile e colma di forzature che hanno il fine di dover inserire l’enorme quantitativo di informazioni. Pure i dialoghi sono un tasto dolente che diventa un disastro nelle scene con la defunta Carrie Fisher. Certo il materiale di repertorio dell’attrice era poco, ma potevano puntare alla sufficienza per le scene con la principessa invece di condannarle a quello che per loro era “l’inevitabile”. Disney sicuramente è tra i maggiori responsabili di questo insuccesso, questo era un film da dividere, parte 1 e parte 2. Certo è un meccanismo di marketing questo che solitamente non gradisco, ma in questo caso sarebbe stato lo schema ideale per riparare alle mancanze di episodio 8 e dare una degna conclusione alla saga.

Leggi tutto

Giusta conclusione… / 19 Dicembre 2019 in Star Wars: L'ascesa di Skywalker

E dopo la bellezza di 42 anni la Saga più famosa del cinema si conclude.
Non mi è dispiaciuto come finale. Ci sono molti riferimenti ai film passati e sicuramente è divertente e piacevole riuscire a individuarli.
Assolutamente da vedere al cinema pure perché, in teoria, non capiterà più di vederne altri.
Una Saga che ha fatto sicuramente la storia e per chi è appassionato non credo uscirà deluso.
Ci può anche scappare qualche lacrima (diversi ne ho visto soffiare su col naso…).
Personalmente a me è piaciuto.
La giusta conclusione.
Ad maiora!

Leggi tutto

Ben fatto / 19 Dicembre 2019 in Star Wars: L'ascesa di Skywalker

Entrambe le trilogie precedenti distrutte dal finale. Non era semplice, ma Abrams c’è riuscito.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.