Ralph Spacca Internet

/ 20186.9154 voti
Ralph Spacca Internet

Il gioco di Vanellope si è rotto! Per trovare una soluzione, lei e Ralph si inoltrano nel web.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Ralph Breaks the Internet
Attori principali: John C. Reilly, Sarah Silverman, Gal Gadot, Taraji P. Henson, Bill Hader, Jack McBrayer, Timothy Simons, Phil Johnston, Anika Noni Rose, Irene Bedard, Kristen Bell, Ali Wong, Alan Tudyk, Idina Menzel, Glozell Green, Hamish Blake, Jane Lynch, Mandy Moore, Flula Borg, Auli'i Cravalho, Ed O'Neill, Melissa Villaseñor, Jennifer Hale, Jodi Benson, Alfred Molina, Ming-Na Wen, Della Saba, Katie Lowes, John DiMaggio, Pamela Ribon, Jamie Elman, Rich Moore, Kelly Macdonald, Paige O'Hara, Kate Higgins, Linda Larkin, Roger Craig Smith, Raymond S. Persi, Sean Giambrone, Rebecca Wisocky, Sam Richardson, Jaboukie Young-White, Maurice LaMarche, Brad Garrett, Anthony Daniels, Tim Allen, Vin Diesel, Colleen Ballinger, Dani Fernandez, Tiffany Herrera, Horatio Sanz, Alex Moffat, June Squibb, Michaela Zee, Ana Ortiz, Dianna Agron, Jason Mantzoukas, Fuschia!, Corey Burton, Jason Hightower, Brian Curless, Ann Barry Colgin, Viveca Paulin, Michael Giacchino, Kevin Deters, Jeremy Milton, Jesse Averna, Nicole Scherzinger, Brittany Kikuchi, Olivier Bénard, Ben McKee, Daniel Platzman, Dan Reynolds, Wayne Sermon, John Lavelle, Josie Trinidad, Ruth Strother, Elise Aliberti, Maddix Robinson, Bradford Simonsen, Mostra tutti

Regia: Phil JohnstonRich Moore
Sceneggiatura/Autore: Pamela Ribon, Phil Johnston
Colonna sonora: Henry Jackman
Fotografia: Nathan Warner
Produttore: Clark Spencer, John Lasseter, Jennifer Lee, Chris Williams
Produzione: Usa
Genere: Commedia, Azione, Fantascienza, Famiglia, Animazione
Durata: 112 minuti

Dove vedere in streaming Ralph Spacca Internet

Uno dei migliori film d’animazione di sempre (E lo dico col cuore) / 20 Settembre 2023 in Ralph Spacca Internet

A questo film mi dovrei accontentare di dargli il 10. Perché con il cuore gli avrei dato molto di più di un semplice 10. Un 20, un 30, un 50, un 100 al massimo. È un peccato per me, visto che si tratta non di uno dei film, ma del film che ha cambiato per sempre la mia vita e mi ha fatto riavvicinare alla Disney dopo un periodo difficile. E vederlo massacrato da gente che non so cosa si aspettava, ma addirittura bullizzarlo con critiche distruttive e anche fingere che non sia mai esistito… credetemi a me fa male al cuore.

Il primo film aveva la premessa di esplorare il mondo dei videogiochi e alla fine veniva più approfondito Sugar Rush in maggior parte (e un po’ il gioco di Ralph all’inizio). Per non parlare di Turbo o Re Candito o come cavolo si chiama, che a parte la battuta sugli occhiali io l’ho sempre trovato dimenticabile e neanche lontanamente al livello di altri cattivi Disney tipo Crudelia, Scar, Frollo, Jafar, Ade, Yzma (e sorpresa, ho preferito perfino Hans). Che mi sta a significare la sua versione scarafaggio a fine film? Troppo disturbante persino per un film adatto a un target di bambini. E forse è per questo motivo che non riuscirei a riguardarmelo al cento percento.

Datemi del pazzo ma ho preferito di più il sequel. Magari Ralph sarà diventato un po’ più stupido, magari Felix e Calhoun saranno stati ridotti a personaggi marginali, magari avrà avuto qualche problema di ritmo. Però in difesa del sequel, credo che abbia tante genialità, a partire dal mondo di Internet che è una rappresentazione molto creativa, e non è vero che il product placement rovina la visione, o almeno io non l’ho mai trovato così eccessivo visto che gli unici siti visibili sono Ebay e Ohmydisney.com, quindi chi vede questo film come una lunga pubblicità alla Disney non ha neanche tanto ragione alla fine. La parte delle principesse Disney riunite (anche vestite in pigiama) è un momento storico e già solo quella parte è come se avesse già vinto tutto. Mi è piaciuto inoltre che sia il film che ha interrotto il trend dei “cattivi a sorpresa” (grazie a Dio), e Ralph 2 non ne aveva bisogno di un’altro dato che si concentra molto di più sulle amicizie tossiche, sul seguire i propri sogni, su come l’amicizia non per forza deve essere sinomino di possesso, sui rapporti a distanza, con alcuni accenni al cyberbullismo (la parte dei commenti mi ha fatto piangere e un po’ mi ci rivedo). Poi la canzone parodia di Vanellope scritta inoltre da Alan Menken (te l’avevo detto che è un film molto autoironico), anche le scene post-credit, il rickrolling addirittura. E da misogino quale sono io, penso che Shank sia il personaggio femminile che più ho adorato, con un character design affascinante, cazzuta e dura ma anche saggia e comprensibile, su cui vorrei vedere molto di più su di lei in futuro.

Io vi chiedo, perché pretendere che un film non debba esistere quando ha i suoi difetti ma anche tante cose belle?
E soprattutto perché ignorare un film fatto da persone che per molto tempo ci hanno messo tutto loro stessi?
È chiaro che voi haters avete perso un po’ la ragione. Spero quindi che con tutte le cattiverie che avete lanciato su questa perla dell’animazione un giorno rimpiangerete di averlo fatto.
Sai come si dice, “gli ultimi diventeranno i primi”.

Leggi tutto

Ralph spacca pazienza / 4 Gennaio 2021 in Ralph Spacca Internet

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Ralph Spacca Internet, sequel diretto del film Disney in cg Ralph Spacca Tutto (2014), parte benissimo e regge alla grande fino a che la melassa non invade lo schermo, più o meno a un terzo della fine.
Mi sono divertita molto per via delle invenzioni visive e dei riferimenti più noti al mondo del web (chissà quanti non ne ho colto) e dei film Disney (la trovata migliore, nella scena delle Principesse, per me, è il riferimento al fatto che Merida parla strano perché è della Pixar).
Mi sono annoiata altrettanto, però, quando il film ha iniziato a incastrarsi sui sentimenti dei protagonisti: la scena del salvataggio di Vanellope è lunghissima, reiterata e noiosamente retorica. Film rovinato.

Resta il fatto che l’apparato grafico, cromatico e visivo del lungometraggio è impressionante. Per dire, ci sono millemila character design che convivono tra loro con grande senso di continuità, pur con la compresenza di segni grafici che vanno dai pupazzetti Funko Pop al rétro anni Cinquanta (vedi, l’E-Boy di E-Bay).

P.s.: più che Vanellope, possiamo fare che è Shank la principessa Disney di turno? Dài dài dàiiiiiii!

5 stelline e mezza

Leggi tutto

non va / 14 Maggio 2020 in Ralph Spacca Internet

come il precedente non mi è piaciuto, storia fiacca, piatta, grandi momenti di noia e zero originalità. Il personaggio di Ralph è uno dei peggiori mai creati dalla WD. Uno dei peggiori “classici” mai prodotti, alzo di 1 punto il voto per i momenti interessati che coinvolgevano le pricipesse, scelta azzeccata.

Zuccheroso ma piacevole!!! / 3 Aprile 2019 in Ralph Spacca Internet

Eh si, siamo sempre sulla riga del primo Ralph ma la trama si fa molto divertente e, ammetto, anche piena di elementi originali!
Vedere emoji di Spotify, Google, Ebay e Instagram (strano che youtube invece abbiamo cambiato nome…) e vedere l’ambientazione della storia tutta nel mondo del web è stata una bella trovata.
Carinissima la scena dell’incontro con le principesse Disney (peccato spoilerata troppo nel trailer!) e comunque la morale del film si snoda sempre sui valori di amicizia, fiducia e amore.
Bello. E molto divertente! Mio nipote l’ha voluto rivedere una seconda volta!!!
7+.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.