Orgoglio e pregiudizio

/ 19406.738 voti
Orgoglio e pregiudizio

Dall'omonimo romanzo di Jane Austen. La piccola comunità in cui vive la famiglia Bennet viene agitata dall'arrivo da Londra di alcuni gentiluomini e una signora: si tratta del ricco, giovane e, soprattutto, scapolo Mr. Bingley, di sua sorella Caroline e di Mr. Darcy, un amico dei Bingley, anch'egli scapolo. Come molte mamme del posto, la signora Bennett spera di accasare subito le sue due figlie maggiori, Jane ed Elizabeth.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Pride and Prejudice
Attori principali: Laurence OlivierLaurence OlivierGreer GarsonGreer GarsonEdward AshleyEdward AshleyMarten LamontMarten LamontE. E. CliveE. E. CliveMarjorie Wood, May Beatty, Maureen O'Sullivan, Ann Rutherford, Marsha Hunt, Heather Angel, Mary Boland, Edmund Gwenn, Frieda Inescort, Bruce Lester, Karen Morley, Edna May Oliver, Gia Kent, Melville Cooper, Lowden Adams, Claud Allister, Wilson Benge, Art Berry Sr., Barlowe Borland, Vernon Downing, Elspeth Dudgeon, Frank Elliott, Hugh Greenwood, Ben Hall, Payne B. Johnson, Gwendolyn Logan, Louis Payne, Clara Reid, Buster Slaven, Gerald Oliver Smith, Wyndham Standing, David Thursby, Mostra tutti

Regia: Robert Z. LeonardRobert Z. Leonard
Sceneggiatura/Autore: Jane Murfin, Aldous Huxley
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Romantico
Durata: 118 minuti

Dove vedere in streaming Orgoglio e pregiudizio

Commediola mascarata / 16 Aprile 2014 in Orgoglio e pregiudizio

Il punto cruciale è questo: chiunque si aspettasse di approcciarsi ad un adattamento drammatico,carico di pathos, di tensioni emotive e magari, perché no? fedele al romanzo originale farebbe meglio a ridimensionare all’istante le proprie aspettative oppure ad evitare questo film come la peste.
Siamo dinanzi ad una rivisitazione farsesca basata non direttamente sull’opera della
Austen, ma su un suo adattamento teatrale, il che è rimarcato dalla presenza
delle innumerevoli espressioni, scene, personaggi innaturalmente caricaturizzati.
Il più assurdo sfoggio di improbabili cappellini colorati e mussolina dell’intera storia
del cinema. Le corse clandestine, a quanto pare molto in voga anche all’epoca, erano gestite da avide maman( o forse era proprio mammà, nel qual caso ci sarebbe di mezzo anche un po’ di sceneggiata napoletana ) e il loro stuolo di figlie bramose,tutte invero della stessa età, che a bordo dei loro robusti calessi quasi avrebbero fatto impallidire Ben Hur.
Mi accodo a quanti non hanno apprezzato la scelta della Garson nel ruolo di protagonista, poichè il suo volto leonardesco e la sua imponenza tradiscono una maturità (e non mi riferisco alla mera età anagrafica) che mal si adatta ai panni di Lizzie. Nè capisco poi come si possa prendere così com’è Karen Morley (che scopro avere avuto una vita artistica interessante oltre ad essere chiaramente bellissima) e farle fare la parte della racchia; il discorso “eh si è poco attraente,ma con carattere!” non si addice neanche un po’ al caso, forzato e poco credibile.
Non sono in generale contrario ai rimaneggiamenti e capisco che ai tempi fossero
piuttosto frequenti, ma qui a mio avviso si sconfina nel cattivo gusto con fin troppa
leggerezza. Ritengo che i toni satirici in reltà non prendano mai solidamente corpo e che l’intera pellicola sia stata hollywoodianizzata ad hoc per incontrare probabilmente i gusti di quelle che erano considerate le donnicciole dell’epoca.

Leggi tutto

20 Gennaio 2013 in Orgoglio e pregiudizio

Spinta dalla bellezza delle due produzioni che avevo visto su Orgoglio e pregiudizio (vedi recensioni film e serie tv qui, libro e manga qui e qui) ho deciso di allargare la mia conoscenza cinematografica e guardare anche questo “classico” del 1940. Peccato che nonostante le ottime recensioni questo film a me non sia piaciuto affatto. Trovo che sia la storia rivisitata in chiave comica. Mi è piaciuto troppo il romanzo per vederlo stravolto in questo modo.

Cominciando dalla protagonista Greer Garson, il quale volto così altero e superbo sarebbe andato meglio per interpretare la capricciosa Rossella di Via col vento piuttosto che il personaggio di Elizabeth Bennet. Continua su: http://loren-ilmondodilory.blogspot.it/2013/01/orgoglio-e-pregiudizio-film-del-1940.html

Leggi tutto

7 Febbraio 2012 in Orgoglio e pregiudizio

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Nell’Inghilterra di fine ‘700 la vita della famiglia Bennett( genitori e cinque figlie)vien sconvolta dall’arrivo nella vicina proprietà di un simpatico gentiluomo, Mr Bingley,e del suo arrogante e borioso amico, Mr Darcy.Il prima s’innamora ricambiato della dolce Jane, la maggiore delle Bennett, ma l’altezzoso Darcy e le sorelle di Bingley complottano per separarli , in quanto non apprezzano la famiglia di lei( troppo plebea per i loro gusti).Nonostante tutto Darcy non ha fatto i conti con la forza dei sentimenti in quanto s’innamora della bella, intelligente e spigliata Elizabeth, sorella di Jane;quando arriva a confessarglielo,lei lo respinge facendogli notare quanto lo ha sempre disprezzato per la sua altezzosità e per i suoi modi boriosi.Ma in seguito sia Darcy che Elizabeth avranno modo di conoscersi meglio e rivedere le proprie opinioni e i propri sentimenti.

Tratto dall’omonimo romanzo di Jane Austen, pubblicato nel 1813, è ancora oggi giustamente considerato il migliore tra le trasposizioni del celebre romanzo, nonostante molti critichino il fatto che i costumi indossati dai personaggi non corrispondano alla moda di fine ‘700, ma di qualche anno più in là ( circa metà ‘800).Anche qui il successo sta soprattutto nell’eccellente interpretazione degli attori:da Laurence Olivier, il Darcy ideale( almeno per la sottoscritta), che grazie a una forte espressività ci permette di intravedere in Darcy uan personalità più profonda di quel che sembrerebbe, alla rossa e vivace Greer Garson che offre un’acuta interpretazione di Elizabeth, ai vari caratteristi dell’epoca, in particolare la sussiegosa e acida Edna May Oliver nel ruolo di Lady Catherine e Mary Boland in quelli dell’agitatissima e chiacchierona Mrs. Bennett.Da segnalare inoltre il ritmo vivace e brioso con cui viene narrata la storia e l’ottima fotografia.
Dallo stesso romanzo nel 1995 è stata tratta una nota miniserie della BBC,( in Italia trasmessa nell’estate 2004 da Rai Uno) con Colin Firth ( Darcy)e Jennifer Ehle ( Elizabeth), e un film uscito l’anno scorso , con Keira Knightley nel ruolo di Elizabeth ( per il quale ha avuto una nomination all’Oscar).

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.