?>Recensione | Parto col folle | Meglio soli che buddy...

Recensione su Parto col folle

/ 20106.2438 voti

Meglio soli che buddy buddy… / 19 febbraio 2011 in Parto col folle

Giurerei di aver sentito Robert Downey Jr. all’inizio del film, quando stava capendo come sarebbero andate le cose, dire: “Io con te non ci vengo, altrimenti qua si finisce per fare un altro film buddy buddy.” (Buddy buddy, dall’omonimo film di Billy Wilder, si dice di un film che mette insieme due personaggi dai caratteri opposti per tutto il copione, con le conseguenze del caso) Poi l’ho rivista quella scena più volte e la frase non l’ho più sentita. Bah! In ogni caso Downey Jr. non dev’essere stato troppo convinto perché i due sono rimasti insieme dalla locandina ai titoli di coda. Pazienza, perché nel complesso il film mi è sembrato godibile. Zach Galifianakis ricopre bene il ruolo del buffo, impacciato, effeminato e malinconico, mentre Robert Downey Jr. si trova perfettamente a suo agio in quello del cinico e politicamente scorretto (fate fatica a crederlo?). Completamente inutili invece le partecipazioni di Juliette Lewis e Jamie Foxx.
Alcune gag funzionano, altre decisamente no. All’inizio il ritmo è buono, poi cala un po’, probabilmente per mancanza di idee. Siamo comunque decisamente lontani da “Una notte da leoni” e non solo per l’assenza di una trama originale.
Ma la vera domanda è: chi si è inventato il titolo in italiano? C’è un linguista apposta che si diverte a fare giochi di parole o vengono semplicemente presi dai rebus della settimana enigmistica? Non che mi lamenti, eh, questo poi è persino abbastanza pertinente; la mia è solo curiosità.

1 commento

  1. Ame / 19 febbraio 2011

    Assolutamente d’accordo. La trama è abbastanza banale, molto buona invece l’interpretazione dei due attori principali, il divertimento non è continuo ma soffre di pericolosi alti e bassi.
    Molto, molto lontani da ‘Una notte da leoni’, quest’ultimo merita davvero di essere visto.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext