2017

La tenerezza

/ 20176.339 voti
La tenerezza
La tenerezza

Napoli. All'interno di una famiglia agiata, di estrazione borghese, si consumano piccoli, grandi conflitti, tra padri e figli non amati e fratelli in conflitto.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: La tenerezza
Attori principali: Renato Carpentieri, Elio Germano, Giovanna Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti, Greta Scacchi, Arturo Muselli, Giuseppe Zeno, Maria Nazionale, Enzo Casertano, Hedy Krissane, Fabio Cocifoglia, Bianca Panicci, Giovanni Esposito, Salvatore Cantalupo, Nunzio Giuliano, Peppe Bosone, Giancarlo Cosentino, Rosario D'Angelo
Regia: Gianni Amelio
Sceneggiatura/Autore: Gianni Amelio, Alberto Taraglio
Colonna sonora: Franco Piersanti
Fotografia: Luca Bigazzi
Produttore: Maria Grazia Saccá, Agostino Saccà, Giuseppe Saccà
Produzione: Italia
Genere: Drammatico
Durata: 103 minuti

Quando la moglie è in fattanza / 12 giugno 2017 in La tenerezza

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Un tizio ha appena avuto un infarto, si alza dal letto d’ospedale e torna a casa. FAUX! Nonono, non ti alzi appena avuto l’infarto. Poi come mai hai avuto un infarto e stai in stanza con un tizio giovane, boh. Vabbè, è Lorenzo, fu avvocato imbrogliazzeccolli incarognito. Rughe rughe rughe, vita vita, dure dure, scale scale, pant&pant. Attraversa... continua a leggere »

Ottimo film / 4 maggio 2017 in La tenerezza

Assolutamente la prima cosa che salta all'occhio dello spettatore è la recitazione magistrale degli attori! Forse non è una storia quella che si vuole raccontare, ma stati d'animo e emozioni, evidenziando il bisogno di tenerezza che abbiamo tutti quanti!

Sottigliezze / 1 maggio 2017 in La tenerezza

Una pellicola spaccata esattamente in due. A mio avviso questo film poteva esaurirsi subito dopo la "svolta" nella trama (senza spoilerare) e sarebbe stato un mediometraggio davvero perfetto. Una famiglia che dal Nord si trasferisce al Sud e un vicino di casa, un quadretto di apparente normalità ma caratterizzato da sottili elementi di inquietudine che... continua a leggere »

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

CONDIVIDI SU FACEBOOK I TUOI VOTI E LE TUE RECENSIONI DI NIENTEPOPCORN.IT

Puoi condividere sul tuo profilo di Facebook voti e le recensioni che scrivi su nientepopcorn.it.
E' necessario fornire il consenso alla pubblicazione in tuo nome all'applicazione di Facebook "NientePopcorn.it";

dopodichè ogni volta che voti, aggiungi un film al tuo profilo o scrivi una recensione ricorda di cliccare prima "PUBBLICA SU FACEBOOK" (che diventerà di colore blu).

Di seguito riportiamo alcuni esempi di pubblicazione:

screenshot

fbscreenshot02