Recensione su La tenerezza

/ 20176.352 voti

Sottigliezze / 1 Maggio 2017 in La tenerezza

Una pellicola spaccata esattamente in due. A mio avviso questo film poteva esaurirsi subito dopo la “svolta” nella trama (senza spoilerare) e sarebbe stato un mediometraggio davvero perfetto. Una famiglia che dal Nord si trasferisce al Sud e un vicino di casa, un quadretto di apparente normalità ma caratterizzato da sottili elementi di inquietudine che anticipano qualcosa, un po’ come nei racconti di Raymond Carver. Nella seconda parte, invece, la catena di eventi diventa sempre meno coinvolgente a livello psicologico fino a una soluzione che, con quella necessità di redenzione e ricongiungimento a tutti i costi, risulta essere un pelino scontata e buonista. Rimane comunque un film di livello medio-alto recitato magistralmente.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext