La cena per farli conoscere

/ 20075.359 voti
La cena per farli conoscere

Un attore di soap opera tenta il suicidio. In ospedale, lo raggiungono le tre figlie che decidono di fargli incontrare una donna, sperando che il padre si innamori di lei.

Titolo Originale: La cena per farli conoscere
Attori principali: Diego AbatantuonoInés SastreVanessa IncontradaViolante PlacidoFrancesca NeriGianfranco Barra, Fabio Ferrari, Blas Roca-Rey, Renato Cortesi, Nathalie Guetta, Osvaldo Ruggieri, Manuela Morabito, Gilberto Idonea, Anna Longhi, Marica Pellegrinelli, Gaia Zoppi, Francesca De Martini
Regia: Pupi Avati
Sceneggiatura/Autore: Pupi Avati
Colonna sonora: Riz Ortolani
Fotografia: Cesare Bastelli, Pasquale Rachini
Produzione: Italia
Genere: Commedia
Durata: 95 minuti

La saga degli uomini pessimi… / 5 Agosto 2013 in La cena per farli conoscere

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

E la cosa più incredibile è che alla fine il migliore di tutti risulta essere incredibilmente proprio il protagonista.
Sandro Lanza, attore di soap in declino, cerca di tutto per poter tornare nel mondo dello spettacolo. Ma la sua vita privata è un disastro completo. Tre figlie da tre donne diverse (a proposito… ma queste tre madri? Ok, una muore ma le altre? Non si sa nulla. Certo, la condanna è sul padre… Ok… Ci sta tutta in questo caso, anche se… bah…). Ma nel suo piccolo rimane sempre in contatto con le figlie (spesso per convenienza, ma poi si capisce non solo… Non sa essere un padre anche se vorrebbe e ci prova in tanti modi).
E le figli (“Stramaledetto da Dio”) nonostante tutto lo amano anche se non lo ammettono. Quando chiede aiuto alla fine corrono sempre verso di lui perché capiscono che ha bisogno di loro.
L’aspetto che mi ha colpito molto è che anche essendo un uomo incapace totalmente di essere padre, tante donne lo amano. Le figlie, le sue donne passate, anche nel mondo del lavoro diverse donne sono molto attaccate a lui (non tutte però “A volte capita, più sono stronze e più ti ci attacchi”) . La stessa dottoressa rimane conunque affascinata dal suo modo di fare. Anche nella famosa cena Alma Kero, sua fan da sempre, ne è attratta anche se consapevole che forse non c’è futuro per loro.
Ma il problema più grave in tutto questo è che le figlie, loro malgrado, si portano per sempre un dolore enorme per le scelte dei genitori di non voler neanche provare a costruire un base da dare a loro. La loro vita sentimentale è devastante, nessuna ha un equilibrio, forse anche per colpa delle madri reciproche evidentemente… Ma di questo non se ne vuole parlare. Curioso…
Quando per scelta si vuole NON avere una famiglia chi ne paga le conseguenze sono solo loro, chi non ha colpe.
Certo… MAGARI NON SUCCEDE… ma alle favole purtroppo non ci si crede più da troppo tempo.
In bocca al lupo!!!
Diego Abatantuono quando non fa l’idiota è sempre molto bravo, un peccato vederlo in film scadenti…
Anche Francesca Neri nel suo ruolo è perfetta.
Delle figlie la sola che sembra spiccare, per me, è Vanessa Incontrada.
Comunque un filmetto sentimentale passabile… Ma nulla di più
Ad maiora!

Leggi tutto

2 Agosto 2013 in La cena per farli conoscere

Un uomo, Diego Abbatantuono, egoista preso solo da se stesso….e tre figlie da tre madri diverse con la loro vita lontanissima dal padre….in pratica 4 estranei. Un fallito, un padre da cancellare…una vita triste e inutile…dove purtroppo pagano le figlie che lo chiamano “lo stramaledetto da Dio”.
Davanti all’ultimo fallimento tenta il suicidio per attirare l’attenzione e le tre figlie si riuniscono per provare ad aiutarlo facendogli conoscere una donna un po’ fuori dalle righe.
Peccato che paghi molto molto poco per tutto quello che ha fatto anzi quasi niente…..speriamo che nella vita reale questi padri pessimi inizino a pagare davvero…e con grossi interessi.
L’unica nota positiva nel film è che le tre donne iniziano a conoscersi…oltre il padre anche tutte le altre figure maschili sono negative.

“Non mi hai mai chiamato nemmeno papà!”
“Cosa pensi di aver fatto per meritartelo?”

Proprio nulla…..se non rovinargli la vita. Complimenti.

Leggi tutto

6 Luglio 2011 in La cena per farli conoscere

Nn è male, xò nn è un capolavoro.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.