?>Recensione | Ashby | Grande Mickey Rourke

Recensione su Ashby

/ 20156.616 voti

Grande Mickey Rourke / 11 marzo 2017 in Ashby

Un giovane liceale, Ed (Nat Wolff) si è trasferito da poco in un nuova città con la madre (Sarah Silverman). A scuola è preso in giro dai classici bulli in quanto studioso e tipico ragazzo tranquillo. Ma a lui piace anche il football oltre allo studio. Ovviamente tutti lo snobbano, visto che fisicamente non sembra troppo portato. L’unica che lo stima e apprezza è una ragazza della scuola (Emma Roberts). Un giorno, dovendo fare una ricerca sugli anziani, Ed bussa al vicino di casa Ashby (un grande Mickey Rourke): inizialmente riluttante, tra i due inizia una particolare amicizia: Ashby è un ex agente della CIA che ha ucciso quasi cento persone, ma gli restano pochi mesi di vita per un cancro. Stringerà un bel rapporto con il ragazzo insegnandogli a vivere nel modo giusto, a sapersi rapportare con il mondo e a non aver paura di niente. Lo stesso Ashby, dall’amicizia con il giovane, cambierà sotto alcuni aspetti, in attesa della fine che lo aspetta. Un film che mescola vari generi (dalla commedia – a volte anche nera che non guasta mai, al sentimentale, allo sportivo, al, soprattutto, drammatico) riuscendoci non in modo eccezionale o cosa, ha i suoi difetti, ma, in conclusione è abbastanza emozionante grazie ad una performance a mio parere davvero buona del buon vecchio Mickey Rourke. Un film sicuramente guardabile, non stiamo parlando di un capolavoro, ma si è visto di peggio.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext