Recensione su La fattoria degli animali

/ 19546.737 voti

19 aprile 2015

Film d’animazione del 1954, uscito in piena guerra fredda e finanziato dalla CIA, sebbene prodotto nel Regno Unito.
La storia è quella celeberrima tratta dall’omonimo libro di Orwell: una critica all’utopia comunista e al regime staliniano mediante la metafora degli animali della fattoria che si ribellano al padrone, sull’onda del sogno egualitario, salvo poi scoprire che i nuovi governanti (i maiali, che ben presto prenderanno il controllo della situazione) sono uguali all’uomo, se non peggiori.
Il finale viene leggermente modificato per togliere quella sottile allusione anticapitalista (uomini e maiali uniti, ma così non avviene nel cartone). Orwell del resto era sì antistalinista ma pur sempre un laburista.
Il finale in cui gli animali si ribellano contro i maiali, uccidendoli, anche in questo caso diverso dal libro, va proprio in quella direzione sperata dagli ideatori del progetto (e dalla stessa CIA).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext