Recensione su 13 - Se perdi... muori

/ 20104.824 voti

19 Aprile 2012

Ogni anno conferisco il premio CESSO TRABOCCANTE al film che avrà ottenuto il punteggio più alto nella mia personale classifica del disgusto.
Film come “Borat”, “Snakes on a Plane”, “Giallo” e “Piranha 3D” (premiato l’anno scorso) si sono aggiudicati l’ambito premio che, lo dico apertamente, pesa come (se non più) del Razzie Award.
Per il 2012 non c’era ancora un capo-classifica in grado di staccare tutti e confermarsi CESSO TRABOCCANTE, fino all’arrivo di “13 – Se perdi muori”.
E non sembrava neppure un film in grado di vincere il premio. Buon cast (Rourke, Statham, Shannon, Sam Winstone, Sam Riley) per una pellicola d’azione scritta con i piedi.
La sceneggiatura più cretina del secolo!
Un torneo di roulette russa con 4 disgraziati riuniti sul set di un film porno di bassa levatura a fissare la lampadina in attesa di far saltar la testa al pirla di turno, il tutto mentre gli scommettitori puntano cifre esagerate con quote da dilettante e Michael Shannon che già di suo è alto 2 metri se ne sta arroccato su un trespolo (scelta assurda) a gridare con un doppiaggio insopportabile.
Per non parlare delle storie individuali dei personaggi. Una più idiota dell’altra.
Un film che non ha nè capo nè coda, che annoia e che mi è costato 3 euro di noleggio! L’ho preso per dar fiducia al buon Mickey ma questo è stato davvero un brutto colpo…
L’unica cosa che posso fare è mettere in guardia tutti dal perdere 1 ora e mezza a guardare il CESSO TRABOCCANTE 2012!

2 commenti

  1. lithops / 19 Aprile 2012

    Io ho visto 13 tzameti, dello stesso regista, con la stessa trama. Questa deve essere la versione americana (che di solito, anzi sempre, è una copia sbiadita, anestetizzata per palati americani). Comunque, l’originale mi era piaciuto. Un film duro, ben fatto. Per questo remake seguo il tuo consiglio, lo evito.

  2. henricho / 20 Aprile 2012

    Non sapevo che fosse un remake..e tralaltro dello stesso regista..c’è da chiedersi come mai abbia potuto realizzare due lavori così diversi..comunque fidati, se lo eviti non rischi di rovinarti l’originale..

Lascia un commento

jfb_p_buttontext