Sanpa: Luci e tenebre di San Patrignano

/ 20207.647 voti
serie tvSanpa: Luci e tenebre di San Patrignano

Nel 1978, in provincia di Rimini, negli anni in cui l'eroina imperversa in Italia, Vincenzo Muccioli fonda la Comunità di San Patrignano, una comunità di recupero per tossicodipendenti. Negli anni, Muccioli si guadagnò la stima dell'opinione pubblica, un rispetto praticamente inscalfibile anche dalle testimonianze di violenze e soprusi all'interno della comunità.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: SanPa: luci e tenebre di San Patrignano
STAGIONI/EPISODI: 1 Stagioni , 5 episodi, conclusa
Durata episodi: 55 min., 60 min., 64 min.
Attori principali: maschioVincenzo AndreuccimaschioAngelo BattistinimaschioWalter DelogumaschioVincenzo MucciolimaschioAndrea Delogu
Creata da: maschioGianluca Neri
Produzione: Italia
Genere: Crime, Documentario, Mini-Series
Network: Netflix

Dove vedere in streaming Sanpa: Luci e tenebre di San Patrignano

Ce ne fossero / 4 Maggio 2021 in Sanpa: Luci e tenebre di San Patrignano

Interessantissima e avvincente prova di documentario “all’americana”, con interviste concordate e pianificate, su una vicenda controversa, così vicina nella storia eppure così poco storicizzata, quella della comunità di recupero di tossicodipendenti di San Patrignano. Come se fosse ancora difficile, quasi impossibile, dare un giudizio sul suo ruolo negli anni ’80 italiani e soprattutto sulla figura di Vincenzo Muccioli. Un documentario con una sigla da fiction, che ne tradisce la produzione Netflix e che mi ha ricordato True Detective, ma che in realtà cerca di far emergere molteplici punti di vista, da quelli di vari ospiti, a un giornalista che ha seguito le vicende giudiziarie che hanno colpito la comunità, ad Andrea Muccioli, figlio di Vincenzo e suo erede alla guida di San Patrignano per alcuni anni, allo schierattissimo Red Ronnie, sostenitore a oltranza della comunità e della mitizzazione della figura cristologica di Muccioli, a uno psichiatra, al giudice istruttore, all’ex sindaco di Coriano, dove San Patrignano ha sede, al responsabile del Sert di zona ecc. I toni sono pacati e mai patetici e apertamente accusatori, e a me pare che venga lasciato spazio alle diverse posizioni e non venga lanciata alcuna accusa che giustifichi la querela del figlio di Muccioli. Non c’è voce narrante, il racconto si costruisce attraverso frammenti d’archivio e le voci di chi c’era o è stato coinvolto. Ce ne fossero di documentari del genere sulla storia recente del nostro paese.

Leggi tutto

E tu da che parte stavi? / 25 Gennaio 2021 in Sanpa: Luci e tenebre di San Patrignano

Bello vedere adottato il modello della docuserie americana incalzante (penso a esempi sublimi come OJ: Made in America e Tiger King) anche in Italia, e vedere che generano lo stesso effetto sul dibattito pubblico.
Sono giorni che, almeno nella mia cerchia, riaffiorano memorie della cronaca e delle testimonianze di quegli anni, e più o meno tutti si riscoprono titubanti davanti a quella esperienza, comunque la pensassero allora.
È bellissimo il momento di unione e compassione, nella rabbia o nel ricordo, che una produzione così ha generato.

E tu da che parte stavi? Con o contro Red Ronnie?

Leggi tutto

Cliccate per leggere la recensione CORRETTA. / 11 Gennaio 2021 in Sanpa: Luci e tenebre di San Patrignano

Che conosciate o no la storia di San Patrignano non importa.
Perché questa serie vi darà, proprio come recita il titolo, la luce e la tenebra, la medaglia e il suo rovescio, di tutta la storia e l’impegno e gli errori di Vincenzo Muccioli.
Certo che puntata dopo puntata, mi sono fatto mille domande anche io su tutto ciò, il bene o il male, il poco o il troppo… e le ultime puntate sono piene di incertezze, di dolore e sofferenze per tutti, chi nel giusto e chi nello sbagliato. E quando sento i racconti di Fabio Cantelli, su tutte le sue vicende e le sue opinioni, con classe, umiltà, sofferenza e orgoglio, non mi rimane che pensare che qualcosa di buono Muccioli I’ha fatto veramente, anche se poi, come ogni personaggio esaltato da pubblico e media, qualche cazz**a grossa c’è sempre sotto.
Giusto o sbagliato c’era del buono, almeno all’inizio, e sempre nelle intenzioni, anche se i mezzi usati non erano idonei nè loro erano preparati.
Non scordiamoci il ruolo dello Stato in tutto questo, che dava modo di favorire l’idea che i tossici erano vergogna e quindi saperli morti era meglio e piu esemplare, come esempio.
Molti personaggi hanno dato sia versioni da “luce” che da “tenebra” ma come ogni grande opera c’è sempre il lato oscuro.
Nessuno di noi puó dire giusto o sbagliato.
Lo scopo è che la storia DEVE insegnarci a migliorare, non criticare.
Voto 8/10.

Leggi tutto

Ottima docu-serie / 8 Gennaio 2021 in Sanpa: Luci e tenebre di San Patrignano

Ci tengo particolarmente a dire la mia, dato che vengono spesso esaltate serie commerciali dove il cervello non deve fare nessun sforzo per capirci qualcosa oppure al contrario una serie è figa perché é complessa, ma alla fine non dice nulla.
Premetto anche che mi appassiona molto la storia italiana degli anni ’70 e i documentari. Detto ciò Sanpa l’ho trovata un’ottima serie. Non ne conoscevo la storia. Devo dire che anche con il passare dei giorni mi è capitato di pensarci e consiglio di vederla. Al di là dei fatti storici, del boom dell’eroina in quegli anni e a seguire dell’AIDS, secondo me fa riflettere su alcuni temi legati al bene e al male, giusto e sbagliato e alle contraddizioni dell’essere umano.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.