Il nome della rosa

/ 20196.732 voti
serie tvIl nome della rosa

Dall'omonimo romanzo di Umberto Eco. 1327. Frate Guglielmo da Baskerville viene chiamato in un'abbazia del Nord Italia a fare da mediatore fra una delegazione e papale e un gruppo di francescani accusati di voler abolire il potere temporale della Chiesa. All'interno dell'edificio religioso, abitato da una numerosa comunità di monaci, iniziano a verificarsi trucidi episodi delittuosi.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Il nome della rosa
STAGIONI/EPISODI: 1 Stagioni , 8 episodi, conclusa
Durata episodi: 52 min.
Attori principali: Damian HardungRoberto HerlitzkaBenjamin StenderDavid BrandonStefano FresiMichael Emerson, Fausto Maria Sciarappa, Rupert Everett, Greta Scarano, Nina Fotaras, Richard Sammel, John Turturro, Fabrizio Bentivoglio, Claudio Bigagli, Corrado Invernizzi, Max Malatesta, James Cosmo, Rinat Khismatouline, Peter Davison
Creata da: Giacomo Battiato
Colonna sonora: Volker Bertelmann
Produttore: John Turturro, Guendalina Ponti, Herbert G. Kloiber, Patrizia Massa
Genere: Crime, Drama, Mini-Series, Thriller
Network: Rai 1

Scorrevole e con un buon cast / 27 Maggio 2019 in Il nome della rosa

Questo è come il libro sarebbe dovuto essere. Scorrevole, senza trenta pagine di descrizione di una porta, senza capitoli interi su disquisizioni religiose e, soprattutto, con un’indagine.
Buono il cast. Lo consiglio.

Il nome della FIciion / 28 Marzo 2019 in Il nome della rosa

Sono per così dire una fan del libro, ma non sono dell’idea che l’opera visiva debba seguire pedissequamente quella cartacea, anzi, ci ho dato pure un esame su questo argomento e so benissimo che sono due medium diversi.
Ora il film degli anni 80 aveva tagliato delle parti concentrandosi prevalentemente sul giallo e a parte alcune cose che mi avevano fatto storcere il naso[ SPOILER * * *(tuta la rivolta e la morte di Gui)* * *FINE SPOILER] il film era ben fatto con un cast che pareva tirato fuori dal libro. Pure la fotografia era azzeccatissima, essendo sempre buia e lugubre illuminata da sola luce gialla ma sempre tenue per raccontare l’austerità dei luoghi.
Ora i monaci del film e anche la ragazza erano sporchi, brutti e reali, come la luce e i colori del film.
La fiction parte molto male, è troppo illuminata (Duccio sei tu il direttore della fotografia), i monaci troppo belli, Salvatore interpretato benino da Fresi non fa mai paura, vista la sua fisicità gli avrei meglio fatto fare il cellario (interpretato malissimo e fuori tono da un Bentivoglio sotto effetto di estasi), la ragazza di cui Adso si innamora è troppo pulita, i capelli sembrano usciti dalla pubblicità della Pantene, questa vive nei boschi e sembra una fatina più che una popolana un po’ voi. I due protagonisti li ho preferiti a quelli del film invece, li ho trovati più azzeccati, anche se è stato difficilissimo prendere sul serio Turturro senza pensare continuamente al Jasus del Grande Lebowski.
Ora tutta la parte portata su schermo dal libro è ben fatta, funziona bene mette in scena in maniera fedele, (quasi troppo) riprendendo proprio i vari dialoghi, e funziona nulla da dire. Il problema sono le parti aggiunte per allungare il brodo: tutta la parte con Fra Dolcino che era interessantissima, è stata banalizzata per aggiungere un personaggio femminile che doveva essere forte ma risulta solo molto irritante quello interpretato da Greta Scarano.
Io capisco che oggi come oggi una storia tutta al maschile avrebbe fatto storcere il naso, ma ricordiamoci bene l’ambientazione (un monastero) e il periodo (1347) donne non ce ne stavano se non qualche bagascia, mi aggiungi un personaggio femminile random, per il girl power che deve vendiacare i suoi genitori. Già non ha senso, in più è scritto male ed interpretato peggio da una mediocre attrice come la Scarano che qua da la sua peggior prova interpretando due ruoli diversi in maniera così confusa da non farci capire nulla. Per aggiungere questa storia hanno tramutato Bernardo Gui in una specie di Frollo, facendolo diventare una specie di villan e lei l’eroina SPOILER* * *(quando è crepata volevo danzare)* * *FINE SPOILER.
Il fatto che abbiano approfondito la storia d’amore tra Adso e la ragazza può essere anche carino peccato che lei non sappia minimanete recitare, e questa storyline l’ho praticamente saltata, ma non era scritta male per quello che ho visto, peccato l’attrice davvero troppo sopra le righe, mentre il giovane attore tedesco che lo ha interpretato era perfetto nel ruolo, dolce ma attivo, ingenuo ma non cretino come Slater con la faccia monolitica nel film francese e troppo bruttino per la parte scecondo me.
Detto questo la serie ha: dei bei momenti, dei momenti bassi e dei momenti trash proprio da ficiton italiana. Con una puntata di meno e tagliano qualcosa e con qualche attore migliore (bocciati la ragazza, la Scarano e Bentivoglio) sarebbe stato proprio un prodotto interessante, con un Tuturro pienamente nella parte.
Tanti saluti dal El Jesus

Leggi tutto

Non male finora. / 22 Marzo 2019 in Il nome della rosa

Ricreare cinematograficamente un romanzo per me immenso come questo è sempre molto difficile e devo dire che il risultato finora è stato abbastanza soddisfacente, scenografie imponenti, fotografia molto suggestiva e costumi bellissimi.
John Turturro nella parte di Guglielmo non fa rimpiangere Sean Connery(sui social già è nata una sfida tra i due), così come il giovane attore che interpreta Adso non sfigura davanti a Christian Slater.
Ancora è tutto da vedere però sembra sia partita bene.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Stagione 1

1x1 - Episodio 1

Adso, un giovane soldato tedesco che desidera prendere i voti, incontra Guglielmo da Baskerville, un monaco francescano colto e intelligente, e decide di seguirlo. I due si dirigono presso un'abbazia benedettina sulle Alpi, famosa per la sua biblioteca, dove si terrà una Disputa sul ruolo della Chiesa e delle sue ricchezze. Arrivati a destinazione, Guglielmo e Adso scoprono che l'abbazia è in pieno subbuglio per la morte di Adelmo, il miniaturista dello scriptorium: si tratta di omicidio o suicidio?

DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 04-03-2019

1x2 - Episodio 2

Su mandato dell'abate Abbone, e mentre le morti continuano a sconvolgere la vita dell'abbazia, Guglielmo interroga i monaci per cercare di fare luce sui fatti e tutte le tracce portano diritte alla biblioteca, una sorta di inaccessibile labirinto di cui solo il bibliotecario conosce i segreti. Intanto, il brutale inquisitore Bernardo Gui, diretto all'abbazia con la sua scorta armata, compie un sanguinoso massacro in un rifugio di eretici dolciniani sterminando la famiglia di Anna, figlia proprio di Dolcino e Margherita.

DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 04-03-2019

1x3 - Episodio 3

Adso è stato vittima di una droga: uno dei tanti stratagemmi utilizzati per fermare le visite indesiderate alla biblioteca. E, mentre Guglielmo prosegue le sue indagini, il novizio non riesce a resistere al fascino della ragazza dai capelli rossi e fugge di nuovo per incontrarla. L'inquisitore Bernardo Gui è sempre più ossessionato dal ricordo di Margherita e del suo processo, proprio mentre Anna cerca di ucciderlo.

DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 11-03-2019

1x4 - Episodio 4

L'autopsia sul corpo di Berengario rivela che il monaco è morto annegato, ma Guglielmo scopre delle strane macchie nere sulle dita e sulla lingua, simili a quelle viste sul cadavere di Venanzio. Durante la notte, Baskerville e Adso riescono nuovamente a introdursi nella biblioteca, alla ricerca del "Finis Africae" citato nel codice del miniaturista morto: è forse la stanza dove si nasconde la chiave dei delitti?

DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 11-03-2019

1x5 - Episodio 5

Nella foresta, la ragazza occitana trova Anna ferita e priva di sensi e la cura, rimettendola in forze. Nel frattempo, all'abbazia, il clima tra le due delegazioni è sempre più ostile e diffidente. Informato di quanto sta accadendo, Bernardo Gui inizia a investigare su Remigio, sicuro di averlo già incontrato in passato. Ha inizio quindi la Disputa sulle ricchezze della Chiesa, con i Francescani che hanno il chiaro sospetto che il Papa stia tramando per dichiarare eretica la loro dottrina.

DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 18-03-2019

1x6 - Episodio 6

Anna, complice la nebbia, si traveste da ragazzo e riesce ad infiltrarsi nell'abbazia. La donna cerca Remigio per chiedergli di restituirle le lettere che Dolcino gli aveva affidato prima di essere arrestato e ucciso. Ma le lettere sono scomparse e, probabilmente, finite nelle mani sbagliate. Severino, il monaco erborista, riferisce a Guglielmo di aver trovato uno strano libro nel suo laboratorio: si tratta delle memorie di Dolcino o di qualcos'altro? Nel frattempo, Adso e la bella occitana continuano a vedersi di nascosto.

DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 18-03-2019

1x7 - Episodio 7

L'arresto e il processo di Remigio aiutano Bernardo Gui a far fallire la Disputa e, anzi, a coinvolgere i francescani stessi nell'accusa di eresia. Il cellario viene sottoposto dall'inquisitore ad un duro interrogatorio, intervallato da numerose torture, che porta il monaco a confermare tutte le accuse che gli sono mosse. Malachia, intanto, riesce a mettere le mani sul libro scomparso e a riportarlo al sicuro nella biblioteca.

DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 25-03-2019

1x8 - Episodio 8

Adso non si dà pace per il destino della ragazza e chiede a Guglielmo di fare di tutto per aiutarla. Baskerville ha due strade davanti a sé: persuadere Bernardo Gui o risolvere il mistero della biblioteca, per provare che i due prigionieri non sono direttamente coinvolti nelle misteriose morti dei monaci. Ma, mentre i francescani abbandonano l'abbazia per andare ad Avignone e Guglielmo cerca l'inquisitore per parlargli, durante la messa Malachia cade improvvisamente a terra.

DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 25-03-2019