Il nuovo Lupin III sta per arrivare in tv

Tra poche settimane, il mitico ladro creato dal mangaka Monkey Punch debutterà sulla tv italiana con una serie a cartoni animati completamente inedita e ambientata tra l'Italia e San Marino. Guardate il trailer!

, di

IL NUOVO LUPIN III IN TV

Come annunciato ad ottobre 2014 durante l’annuale edizione del MIPCOM (Marché Internationale de Programmes Communications) di Cannes, tra poche settimane una nuova serie animata televisiva di LUPIN III debutterà sulle reti Mediaset.
I primi quattro episodi della nuova stagione dell’anime andranno in onda in anteprima internazionale domenica 30 agosto 2015 su Italia 1, a partire dalle 21:20 [Aggiornamento del 27 agosto 2015].
Prodotta dalla nipponica TMS Entertainment, la nuova e inedita stagione delle avventure televisive del ladro gentiluomo e scavezzacollo idolo di un paio di generazioni catodiche arriverà a trent’anni dalla produzione della precedente, realizzata nell’ormai lontano 1985.
Il cartone debutterà sugli schermi italiani tra maggio e giugno, mentre verrà trasmesso in Giappone solo ad ottobre.

In un sentito omaggio al nostro Paese, le nuove avventure di Lupin III sono state ambientate tra l’Italia e San Marino, attingendo anche all’immaginario iconografico disegnato per lo scanzonato antieroe da Miyazaki Hayao e Takahata Isao ai tempi del lungometraggio IL CASTELLO DI CAGLIOSTRO (1979) e della seconda stagione della serie tv curata dai due co-fondatori dello Studio Ghibli, Fiat 500 compresa.

[Aggiornamento del 18 luglio 2015]
Le prime immagini della nuova serie di LUPIN III sono state proiettate oggi, a Rimini, nell’ambito della manifestazione Cartoon Club. I nuovi episodi del cartone animato saranno trasmessi da Italia 1 a partire dal 29 agosto, ogni sabato, in seconda serata.

[Fonte: TGCOM24]

LUPIN III: RITORNO ALLA TRADIZIONE

Come appare evidente dal teaser trailer diffuso al MIPCOM 2014, il character design della nuova serie di LUPIN III è molto fedele alle prime e più amate stagioni del cartone animato e, al posto di Margot, sembra sia tornata la dinamica Fujiko Mine a cui, nel frattempo, è stata dedicata un’intera serie collaterale, LA DONNA CHIAMATA FUJIKO MINE, diretta da Yamamoto Sayo, andata in onda nei mesi scorsi anche nel nostro Paese, su Italia 2.
Nonostante la gradevole fedeltà allo spirito grafico originale, però, il trailer della nuova serie tv mostra una sostanziale differenza per quanto riguarda un capo di vestiario fondamentale indossato da Lupin: dopo la giacca verde, quella rossa e quella rosa, è la volta di una giacca blu!
La variazione cromatica delle giacche del protagonista è un vezzo tipico del cartone, affatto fine a sé stesso, poiché permette di comprendere con un solo sguardo a quale periodo storico appartiene l’episodio guardato.
La regia della nuova stagione di LUPIN III è stata affidata a Tomonaga Kazuhide, già collaboratore alla realizzazione del citato lungometraggio di Miyazaki-Takahata e nel precedente LUPIN III: LA PIETRA DELLA SAGGEZZA (1978). Le musiche originali sono state firmate dal compositore Ohno Yuji, già autore delle colonne sonore di alcuni special e dei brani che accompagnavano gli episodi della seconda e terza serie di LUPIN III.
[Fonte: TGCOM24]

DAL MANGA DI MONKEY PUNCH ALLA SERIE TV: UN SUCCESSO LUNGO QUASI 50 ANNI

LUPIN III debutta nel 1967 come manga (Rupan Sensei), ad opera del disegnatore giapponese Monkey Punch (alias Kazuhiko Katō), grande amante del nostro Paese (è nota la sua collaborazione con i Kappa Boys, con cui, dal 1994, ha realizzato nuovi albi dedicati a Lupin).
Accompagnato da Goemon, un samurai infallibile, e da Jigen, un letale pistolero, il Lupin protagonista degli albi a fumetti è il pronipote del ladro gentiluomo creato dalla penna di Maurice Leblanc all’inizio del ‘900.
Benché permeati da una certa ironia, contrariamente a quanto accadeva negli eleganti romanzi dello scrittore francese i manga dedicati a Lupin III trasudano situazioni ben più che allusive, sia dal punto di vista della sessualità che della violenza, indirizzandone la lettura al solo pubblico adulto.
La prima serie animata televisiva, trasmessa ufficialmente in Giappone nel 1971, riprendeva i toni degli albi a fumetti (emblematici, a questo proposito, i primissimi episodi, in particolare il quinto, dove si fa la conoscenza del samurai Goemon, venato da un’atmosfera epica e cupissima degna dei migliori jidaigeki), per stemperarsi con il trascorrere del tempo, raggiungendo vette di sfrenato divertimento al limite del nonsense.
Oltre che di un incalcolabile merchandising, nei decenni Lupin e i suoi compari sono stati protagonisti anche di numerosi lungometraggi, di un paio di adattamenti in live action, con attori in carne ed ossa (LUPIN III – LA STRANA STRATEGIA PSICOCINETICA, 1974; LUPIN – IL FILM, 2014), spassionati omaggi (BASETTE, 2008) e di qualche azzardato crossover (LUPIN TERZO VS. DETECTIVE CONAN – IL FILM, 2013).
L’influenza estetica e narrativa della serie tv LUPIN III è stata notevole: chi ha amato l’anime COWBOY BEBOP di Watanabe Shinichiro, per esempio, non può non aver apprezzato i numerosi ed affatto casuali dettagli che accomunano i protagonisti delle due serie tv animate, comprese le caratteristiche caviglie sottilissime di Spike Spiegel, tormentato cacciatore di taglie, a sua volta sorta di ideale pronipote del ladro, nonché sua possibile nemesi futuristica.

[Nella foto: un’immagine promozionale della nuova serie tv di LUPIN III]

CATEGORIE: serie tv

Lascia un commento

jfb_p_buttontext