Mare dentro

/ 20047.8177 voti
Mare dentro

Il racconto della drammatica storia di Ramón Sampedro: divenuto tetraplegico a soli venticinque anni, passò il resto della sua vita a rivendicare il diritto all'eutanasia, scatenando un vero e proprio caso mediatico in Spagna e arrivando ad intentare una causa contro il governo spagnolo per vedersi riconosciuto il diritto al suicidio assistito. Vincitore di numerosi premi, tra cui l'Oscar come Miglior film straniero nel 2005; con questa pellicola Javier Bardem si aggiudicò la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile alla Mostra del cinema di Venezia nel 2004.
laschizzacervelli ha scritto questa trama

Titolo Originale: Mar adentro
Attori principali: Javier BardemBelén RuedaLola DueñasJoan DalmauJosep Maria PouMabel Rivera, Celso Bugallo, Clara Segura, Alberto Jiménez, Tamar Novas, Alberto Amarilla, Francesc Garrido, Andrea Occhipinti, Federico Pérez Rey, Nicolás Fernández Luna, Xosé Manuel Olveira , César Cambeiro, Xosé Manuel Esperante, Adolfo Obregón, Julio Jordán, Marta Larralde, Jordi Ballester
Regia: Alejandro Amenábar
Sceneggiatura/Autore: Alejandro Amenábar, Mateo Gil
Colonna sonora: Alejandro Amenábar
Fotografia: Javier Aguirresarobe
Costumi: Sonia Grande
Produttore: Alejandro Amenábar, Fernando Bovaira
Produzione: Francia, Italia, Spagna
Genere: Drammatico, Biografico
Durata: 125 minuti

Toccante ma senza forzature strappalacrime / 28 Agosto 2017 in Mare dentro

Da un film con questo tema trattato, ci si aspetterebbe un mattone tedioso e che elemosina continuamente pietà allo spettatore, del tipo che vorrebbe spronarti a esclamare ogni volta “ooohhhh ma poverinooo”, “ma che cosa triste!!!”.

E invece no, tratta sì un tema doloroso ma lo mostra con delicatezza
e al tempo stesso con una fermezza davvero convincente

E tutto questo molto grazie alla bravura di Javièr Bardem, un uomo determinato a porre fine alle sue sofferenze, ma nonostante tutto pieno di forza d’animo e, si potrebbe azzardare perfino nel dire che possiede una grande vitalità.

Insomma, una storia triste ma che scorre con leggerezza, delicata ma forte e determinata, e che sa parlare di vita e di morte senza annoiare mai.

Leggi tutto

Screwball tragedy / 10 Giugno 2016 in Mare dentro

La storia è molto toccante, tratta un argomento doloroso e complesso forse con delicatezza troppo igienica, non riuscendo peraltro a staccarsi da alcune scontate caratterizzazioni (il prete stolido e insensibile, il fratello burbero e campagnolo che rimarca forse eccessivamente il divario culturale con il protagonista). Il tetraplegico Ramòn interpretato dal bravo (e ben truccato) Bardem vive circondato dalle attenzioni di una famiglia bizzarra ma amorevole un po’ alla screwball comedy, dove spicca la intensa prova di Mabel Rivera nei panni della dolce cognata. Un po’ banalotta anche se emozionante la sequenza del volo mentale sulle note del Nessun dorma con struggenti baci sulla spiaggia.

Leggi tutto

22 Giugno 2015 in Mare dentro

Gran bella trasposizione cinematografica di una storia umana che merita di essere conosciuta. Il film non cade nel pietismo, nonostante fosse facile visto il tema, e apre alla grande riflessione sull’eutanasia. Da vedere.