I bambini sanno

/ 20157.331 voti
I bambini sanno

Trentanove bambini in età scolare, provenienti da contesti culturali e sociali diversi, raccontano l'Italia del presente e quella che vorrebbero nel futuro.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: I bambini sanno
Attori principali: Regia: Walter Veltroni
Sceneggiatura/Autore: Walter Veltroni
Colonna sonora: Danilo Rea
Fotografia: Davide Manca
Produttore: Mario Gianani, Lorenzo Mieli, Carlo Degli Esposti
Produzione: Italia
Genere: Documentario

I bambini ci guardano / 8 Luglio 2018 in I bambini sanno

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Con tatto e sensibilità, Walter Veltroni ha intervistato quasi quaranta bambini italiani di età compresa fra i 7 e i 13 anni, facendogli domande semplici ma precise su religione, famiglia, società, hobby, passioni, visione del mondo e del futuro.
Ho avuto l’impressione che a molti dei bambini intervistati non fosse mai stato domandato nulla del genere, e che, insomma, nessuno, fino a quel momento, li avesse ritenuti pronti ad affrontare argomenti così complessi.

Il documentario, invece, mostra quanto e come i bambini assorbano e rielaborino costantemente gli stimoli e le informazioni che ricevono all’interno del contesto in cui vivono. Spesso, i bambini tacciono, ma, come dice il titolo del film, sanno e non restano indifferenti a ciò che gli adulti e i coetanei fanno/non fanno o dicono/non dicono, rapportandosi a loro e fra loro.
Tenere a mente che i bambini sono esseri coscienti e senzienti e che non sono solo un’estensione passiva dei genitori o dei tutori non è una cosa da dare per scontata, ma, spesso, è facile dimenticarsene. Troppo spesso, i bambini sono considerati solo creature a cui impartire ordini, su cui scaricare aspettative e frustrazioni, di cui non vengono rispettate l’identità e la sensibilità.
I bambini ci guardano, ci imitano, in positivo e in negativo: penso che, sia che si tratti di nostri figli o meno, tutti abbiamo il dovere di rispettarli, non solo riservando l’adeguata attenzione ai loro bisogni materiali, ma anche mostrandoci, coi fatti, come esempi gentili, onesti, edificanti, ispiratori.

Il film, che fa sorridere e stringere un po’ il cuore in più occasioni, si conclude con l’intervista a un bambino rom che sembra riassumere in sé tutto il disincanto e la dolorosa bellezza di un’età dolce eppure difficile come l’infanzia. Il finale sembra richiamare addirittura quello de I 400 colpi di Truffaut, che, a questo punto, ritengo abbia rappresentato uno dei modelli del progetto di Veltroni.

Leggi tutto

Sanno e vedono più di quanto si pensi… / 18 Marzo 2016 in I bambini sanno

Un film documentario in cui Walter Veltroni in veste, di regista, intervista diversi bambini su temi diversi (Dio, Famiglia, Crisi, Omosessualità…) e ci fa vedere la loro realtà, come vedono il mondo, cosa credono e cosa percepiscono.
Uno vero capolavoro. Emozionante, commovente, intenso. Bambini di tutti i tipi con diverse problematiche: salute, familiari, incomprensioni, disagi.
Didattico e importante soprattutto per noi genitori che non pensiamo mai dal loro punto di vista ma solo guardando la nostra realtà, il nostro egoismo, le nostre esigenze. Il fingere una realtà che non esiste è un vero dramma per loro che invece vedono e capiscono molto più di quanto uno pensi.
Le scelte si pagano tutte, prima o poi. Ma chi ne paga di più sono loro e quello che gli viene fatto credere.
Una realtà che riproporranno chissà con quali risultati.
Da non perdere!!!
Ad maiora!

Leggi tutto

Documentario sociale, molto carino / 16 Luglio 2015 in I bambini sanno

Molto carino e una scoperta continua.
Il bambino down che parla col tono e la spocchia di un professore universitario. Le due sorelline di 9 anni che si sostengono a vicenda, di cui una down. Il bambino rom che comunica con gli occhi il suo disagio. Il bambino appassionato di matematica soggetto al bullismo che non molla, ma neanche mostra una via d’uscita e i suoi genitori non ci capiscono niente di matematica. Il bambino che ha tante fidanzate e poi si scopre che neanche tiene bene il numero dei fratelli, sono 6 con lui o senza di lui? Ha un fratello di 32 anni? Sono tutti figli di precedenti rapporti dei suoi genitori, e poi certo che ha tante fidanzatine. Il bambino che bambino non sembra proprio tanto sembra uscito da un poster di un complesso americano di musica country. Ogni bambino ha una sua identità, forse qualcuno di loro realizzerà i suoi sogni, ma ora è troppo presto per prevederlo, ma comunque un in bocca al lupo a tutti.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.