Food for Profit

/ 20246.99 voti
Food for Profit

Il documentario racconta del legame che esiste fra industria della carne, lobby e potere politico in Europa.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Food for Profit
Regia: Pablo D'AmbrosiGiulia Innocenzi
Sceneggiatura/Autore: Giulia Innocenzi, Pablo D'Ambrosi
Colonna sonora: Alessandro Giovanetto
Fotografia: Krishna Agazzi
Produttore: Giulia Innocenzi, Mark Galvin, Susan Vitka, Giorgio Testi, Sebastiano Cossia Castiglioni, Davide Parenti, Michiel van Deursen
Produzione: Italia
Genere: Documentario
Durata: 0 minuti

Dove vedere in streaming Food for Profit

Necessario / 7 Maggio 2024 in Food for Profit

Documentario assolutamente da vedere, per capire il rapporto tra politica e industria carne, dei soldi che l’unione europea manda a vagonate ad allevamenti intensivi e del corto circuito che appunto esiste tra questi soldi che dovrebbero finanziare anche un’ idea di buone pratiche contro il cambiamento climatico e di come invece vanno a ingrassare le lobbies che fanno l’esatto opposto. Grande lavoro di attivisti all’interno di macelli e allevamenti, ma anche di telecamere nascoste portate dentro il Parlamento europeo. Tutto il marcio che ci può essere tra la politica e l’industria carne, è tutto visibile ed è indispensabile vedere questo importantissimo documento per rendersi conto di come siamo tenuti all’ oscuro ma anche indottrinati.
Dopo ognuno faccia le sue scelte, per quel che mi riguarda ho già da tempo felicemente modificato la mia alimentazione, l’importante è sapere e scegliere consapevolmente.

Leggi tutto

28 Marzo 2024 in Food for Profit

Un viaggio scatologico che alterna basso e alto, dalla me**a degli allevamenti intensivi a quella degli uffici dei lobbisti e dei politici. Un lavoro d’inchiesta che non va giudicato per le sue qualità estetiche ma per la sua capacità di denunciare la corruzione di un sistema che, svuotata di senso ogni procedura democratica, si rivela essere una lobbycrazia basata sull’opacità e il negazionismo: a essere negati non sono solo gli enormi danni prodotti dagli allevamenti intensivi (sugli animali, sull’ambiente, sull’uomo) ma la loro stessa esistenza (ci si rifiuta persino di darne una definizione giuridica chiara). L’originalità del documentario consiste nel concentrarsi non tanto sul danno (noto a chiunque sia minimamente interessato al tema) ma sulla beffa, ossia che gli allevamenti intensivi siano finanziati dagli ignari cittadini europei tramite strumenti (PAC o Politica Agricola Comune, ben 387 miliardi per il periodo 2023-2027) che in teoria dovrebbero servire per conseguire gli obiettivi del Green Deal. Il racconto tocca diversi temi senza essere dispersivo, perché riassumibile in una richiesta politica ben precisa: “Stop ai sussidi pubblici agli allevamenti intensivi”! Un motto che ogni cittadino dovrebbe urlare a squarciagola, per difendere la salute propria e altrui, per continuare a credere nell’idea di Europa o almeno in quella della democrazia. Se lasciamo che ci tolgano salute, dignità e sogni senza indignarci e protestare, cosa ci rimarrà da difendere?

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.