Sleepy Hollow

/ 20136.639 voti
serie tvSleepy Hollow

I produttori di Fringe Alex Kurtzman e Roberto Orci tornano con una riproposizione in chiave moderna del classico di Washington Irving. Ichabod Crane (Tom Milson) resuscita due secoli e mezzo dopo la sua morte e scopre che il mondo è sull'orlo della distruzione e che lui è l'ultima speranza per l'umanità. Crane si allea con una poliziotta (Nicole Beharie) per portare alla luce un mistero che risale ai padri fondatori degli Stati Uniti.

Titolo Originale: Sleepy Hollow
STAGIONI/EPISODI: 4 Stagioni , 62 episodi, conclusa
Durata episodi: 43 min., 45 min.
Attori principali: Tom MisonTom MisonOona YaffeOona YaffeLyndie GreenwoodLyndie GreenwoodJanina GavankarJanina GavankarRachel MelvinRachel MelvinJerry MacKinnon
Creata da: maschioLen WisemanAlex KurtzmanAlex KurtzmanmaschioRoberto OrcimaschioPhillip Iscove
Produzione: Usa
Genere: Avventura, Thriller
Network: FOX

Dove vedere in streaming Sleepy Hollow

6, molto scarso… / 18 Novembre 2017 in Sleepy Hollow

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

La serie è ambientata a Sleepy Hollow, cittadina immaginaria fulcro delle scienze occulte fin dalla Guerra d’Indipendenza Americana.
Il programma si protrae per 4 stagioni:
La prima stagione è abbastanza ben fatta, i personaggi sono interessanti e le vicende, sebbene in alcuni casi ricordino altri film, sono tutto sommato coinvolgenti ed in alcuni casi anche inquietanti. A fine stagione inizia a diventare quasi fastidioso il fatto che per ogni mostro, demone o folletto ci sia una storia correlata alle avventure di Crane, peccato che sarà un filo rosso che percorrerà tutt’e quattro le stagioni diventando scontato e prevedibile.
La seconda stagione perde leggermente di qualità, i dialoghi, già non eccellenti nella prima stagione, diventano sempre più pacchiani e ridondanti, la storia tutto sommato evolve bene, principalmente per merito del personaggio di John Noble (Henry Parrish), ma il finale di stagione è atroce, con Moloch, il terrore dell’umanità, che si riscopre essere un fuoco di paglia, stagione che verrà coronata da un banale quanto inutile tentativo di presa del potere da parte di Henry e della moglie di Crane, Katrina.
La terza stagione è il baratro. Personaggi sempre più piatti e pacchiani, scontri sempre meno interessanti, il personaggio di Abbie Mills (l’altra testimone insieme a Crane) che, man mano che procedono le puntate, diventa sempre più antipatico, snervante, noioso e ridondante, rendendo una sofferenza ogni dialogo nel quale interveniva. In pratica il livello della serie, strutturata sullo stesso modello della seconda e con la stessa trama, cala drasticamente in particolare nella costruzione dei nuovi personaggi, dei dialoghi e della storia. Come nella seconda stagione, un soggetto malvagio (prima Henry ora Pandora), evoca demoni per far rinascere un essere mostruoso e potentissimo (prima Moloch ora l’Occulto) che una volta sulla Terra viene sconfitto con una facilità ammirevole con l’aiuto del tizio che prima l’ha evocato, lo stesso che alla fine tradisce i nuovi compagni finendo di rovinare il finale di stagione.
L’ultima stagione cerca di rilanciare la serie con una rotazione quasi totale dei personaggi, ma dopo poco ci si accorge che i problemi strutturali restano (tutto legato alle esperienze di Ichabod, dialoghi banali, scontri noiosi, attività investigativa ridicola). La trama è sulla falsa riga della seconda e della terza stagione, ma con qualche spunto in più.
La serie si chiude con molte più domande di quelle che risolve, delle quali quella che mi ha “assillato” di più è stata: “ma tutti gli altri personaggi secondari che fine hanno fatto? Veramente sono scomparsi nel nulla dopo che so stati presenti fino a mo e non si spiega neanche semplicemente che hanno fatto delle loro vite?” La risposta è si.

Leggi tutto

9 Maggio 2014 in Sleepy Hollow

Ho seguito in pari le puntate della prima stagione e, nonostante la ridondanza di alcuni aspetti, trovo che come serie televisiva non abbia nulla da invidiare a molte altre.
Ultimamente è una trovata comune quella di prendere grandi classici della letteratura o cinematografia (vedi Hannibal e Penny Dreadful) come punto di partenza per lo sviluppo di una serie -più o meno lunga- di episodi.
Consiglio di seguirla in lingua originale -al massimo sottotitolata- anche solo per capire le “sottili” differenze che intercorrono tra i protagonisti.
A livello di contenuti, la parte investigativa risulta quasi al pari delle serie poliziesche (in cui ogni caso sembra separato dall’altro) almeno fin quando non si delinea il grande filo conduttore.
Finale inaspettato ma necessario per catturare l’attenzione.

Leggi tutto

8 Maggio 2014 in Sleepy Hollow

Ho visto le prime quattro puntate e non sono riuscita ad andare oltre… Amo alla follia il film di Burton e trovo che questa serie sia un pò insulto…a parte la fotografia, le musiche e l’atmosfera goticheggiante, trovo che sia, almeno per quello che ho visto, una serie complessivamente imbarazzante, con dialoghi al limite del banale, personaggi insipidi e scene al limite del trash(il cavaliere senza testa con il mitra non si può guardare…). Per come ne avevo sentito parlare mi aspettavo di gran lunga di meglio…per me si è sminuito e svilito il bellissimo lavoro fatto da Tim Burton…

Leggi tutto

9 Gennaio 2014 in Sleepy Hollow

Abbastanza promettente la prima puntata, ma già dalla terza diventa un cumulo di banalità già viste mille volte. Sembra il parente poverissimo di Supernatural. L’unica cosa da salvare è la sigla.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.