Scream

/ 20156.220 voti
serie tvScream

A Lakewood, una giovane e attraente ragazza, Nina Patterson, viene brutalmente assassinata insieme al suo fidanzato. La polizia, che inizialmente rinviene solo il cadavere di lei, pensa a un delitto passionale, ma presto dovrà ricredersi quando anche altri coetanei della giovane iniziano a essere vittime di stalking, sino a essere uccisi. Gli omicidi compiuti dall'assassino, che indossa un'inquietante maschera post-operatoria, sembrano ripercorrere quelli del serial killer Brandon James, che vent'anni prima, dopo essere stato vittima di bullismo a causa delle sue deformazioni fisiche ed essere stato rifutato da una ragazza dalla quale era ossessionato, Daisy, iniziò a perseguitare e uccidere diversi coetanei.

Titolo Originale: Scream: The TV Series
STAGIONI/EPISODI: 3 Stagioni , 28 episodi, in corso
Durata episodi: 43 min.
Attori principali: RJ CylerRJ CylerJessica SulaJessica SulaKeke PalmerKeke PalmerGiorgia WhighamGiorgia WhighamTygaTyga
Creata da: femminaJill E. BlotevogelmaschioDan DworkinmaschioJay Beattie
Colonna sonora: Jeremy Zuckerman
Produttore: Kathy Landsberg, David Glasser, Tony Disanto, Liz Gateley, Marianne Maddalena, Cathy Konrad, Queen Latifah, Yaneley Arty, Shakim Compere, Brett Matthews, Wes Craven
Produzione: Usa
Genere: Horror, Thriller
Network: MTV, VH1

Dove vedere in streaming Scream

“You can’t do a slasher movie as a TV series” / 28 Settembre 2019 in Scream

S1 & S2
Il primo ciclo (chiamiamolo così) è tutto sommato guardabile, segue lo schema classico dello slasher movie conservandone, quindi, sia i pregi che i difetti. E questo è da mettere in conto. I colpi di scena sono, alternativamente, telefonatissimi o campati in aria. Qualche buco narrativo qui e là, e soprattutto killer con motivazioni non proprio del tutto sensate e sufficientemente concrete; troppe giravolte, troppo contorsionismo. Tutta roba che in un film di 90minuti neppure si nota (e se anche la si nota la si prende comunque per buona), ma in 24 episodi suddivisi in due due stagioni non è accettabile; tant’è vero che se la S1 può considerarsi grossomodo riuscita (nei suoi limiti) la S2 risulta invece ripetitiva e noiosa. C’è di buono che, come il film omonimo, il serial conserva quell’aria di ironica presa in giro nei confronti delle pellicole di genere, con le famose “regole del film horror” recitate a più riprese da uno dei protagonisti, citazioni e riferimenti ad altri film e prodotti simili.
Voto: 5

S3
Secondo ciclo ossia reboot totale. Cambiano i personaggi, cambia il contesto e si perde del tutto l’aria vagamente da prodotto di fine millennio presente in S1 e S2; qui c’è tutto il mainstream di questa fine anni ’10 nel tipo di personaggi selezionati. Purtroppo il rinnovamento non porta il giovamento sperato. I sei episodi, anche se pochi, girano a vuoto e divengono presto noiosi, la trama non ha mordente, i morti sono troppo pochi (e andiamo, è uno slasher!), non si partecipa davvero alla storia perchè non si ha modo di “conoscere” sul serio i personaggi e di legarsi un po’ a loro (accidenti, neppure i personaggi si conoscono così bene e non sono per nulla legati, tanto che le morti scivolano un po’ via così, senza troppi drammi), i colpi di scena sono da “ma mi faccia il piacere!” e, soprattutto, ci si ritrova ad aver a che fare con killer non all’altezza le cui motivazioni e identità sono inconsistenti e prive di logica (ok l’effetto sorpresa, ok l’imprevedibilità, ma un minimo di senso bisognerebbe darlo). Viene a mancare anche l’aria scanzonata presente nel “primo ciclo”, qui ci si prende troppo sul serio e il protagonista mantiene costantemente un’espressione corrucciata che, alla lunga, risulta fastidiosa.
Voto: 4 – –

Leggi tutto

Guardabile ma non di alto livello. / 20 Maggio 2018 in Scream

Vedendo questo telefilm sono tornata indietro di ventisette anni quando in piena crisi pre-adolescenziale guardavo i figoni ricchi e con case superlussuose di “Beverly Hills 902010”.
Serie televisiva per me rivolta prettamente a un pubblico di adolescenti che purtroppo per lei offre pochi spunti di tensione (e per essere una serie horror/thriller la cosa rappresenta un problema).
I primi quattro episodi sono buoni, gli altri decisamente noiosi (anche se l’ultimo episodio ripaga un po’ di tutta la noia), per una serie così dieci episodi per me sono troppi, ne bastavano la metà.
Il cast è passabile (anche se i personaggi che interpretano sono stereotipati, la brava ragazza carina, studiosa e diligente con un’amica bruttina ed emarginata, la ragazza popolare che si fa tutti, professori compresi, la classica stronza snob e piena di soldi, il ragazzo bello e dal passato misterioso, il nerd).
Alla fine una serie discreta che agli amanti del thriller piacerà ma non si aspettassero chissà quale alto livello.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.