Sliding Doors

/ 19986.8523 voti
Sliding Doors

Cosa potrebbe succedere ad una donna,da poco licenziata, se le porte della metro si chiudessero senza permetterle di salire? E cosa se,invece,riuscisse a prenderla?. Il film si dirama in due storie, presentando entrambi le alternative con la medesima protagonista. Sarà possibile affezionarsi ad una delle due possibilità date dal destino fino a scoprire i punti in comune e, per finire, la realtà degli avvenimenti,
EnToPan ha scritto questa trama

Titolo Originale: Sliding Doors
Attori principali: Gwyneth PaltrowJohn HannahJohn LynchJeanne TripplehornZara TurnerDouglas McFerran, Paul Brightwell, Nina Young, Virginia McKenna, Kevin McNally, Theresa Kartell, Christopher Villiers, Terry English, Paul Stacey, Peter Howitt, Joanna Roth, Neil Stuke, Evelyn Duah, Linda Broughton, Pip Miller
Regia: Peter Howitt
Sceneggiatura/Autore: Peter Howitt
Fotografia: Remi Adefarasin
Costumi: Jill Taylor
Produttore: Sydney Pollack, William Horberg, Philippa Braithwaite
Produzione: Gran Bretagna, Usa
Genere: Drammatico, Commedia, Fantasy, Romantico
Durata: 99 minuti

Destino fino ad un certo punto / 2 Settembre 2015 in Sliding Doors

Come si svolgerebbe la vita di una ragazza se per un attimo riuscisse a prendere la metropolitana oppure no. Le due storie parallele alla fine portano più o meno allo stesso risultato …. il destino esiste o alla fine siamo noi stessi i responsabili delle nostra vita ?

17 Novembre 2012 in Sliding Doors

E’ vero: la storia non si fa con i “se”. Però questo film è la prova di come, anche per una banale perdita di un treno, la vita può essere sconvolta, cambiata, stravolta.
Due vite parallele che si ricongiungono in un finale davvero inaspettato.

PS
Una piccola pecca, può essere trovata nell’eccessiva lentezza della pellicola.

17 Novembre 2012 in Sliding Doors

Non si tratta di una brutta commedia ma inizialmente abbastanza banale e prevedibile.
“Cosa sarebbe successo se?” -questo è il tema principale dell’intero film, che si dirama in “due storie” per presentarci entrambi i casi completamente ed in ogni dettaglio.
Questo meccanismo crea,in alcuni casi, una leggera confusione che si riesce però a evitare facendo caso all’aspetto della protagonista (da una parte un cerotto, dall’altra no, Da una parte capelli lunghi, dall’altra no).
Lo sviluppo del film è la parte che prende di più insieme al finale che, ammetto, mi ha stupita.

Leggi tutto

29 Agosto 2012 in Sliding Doors

Più di una commedia, un’interessante e frizzante storia sull’imprevedibilità della vita: una semplice porta scorrevole segna il destino di una donna. Niente è mai troppo poco importante…

29 Agosto 2012 in Sliding Doors

Commedia che ho riapprezzato anche nella sua seconda visione. Leggera ma non banale. Chi di noi non potrebbe citare nella propria vita quel “treno” che preso o perso e che ha fatto la differenza?