6 Recensioni su

Quando l'amore brucia l'anima

/ 20057.5252 voti

I’m stuck in Folsom prison, and time keeps draggin’ on / 27 Gennaio 2016 in Quando l'amore brucia l'anima

Biopic che va avanti a colpi di chitarra e di cliché. La storia non eccelle per originalità, siamo all’ennesima riproposizione del ragazzo dalla vita difficile, padre ingombrante, lotta per il successo, litigi matrimoniali, alcol & droghe, “giù le mani dai miei figli”, bla bla… Neanche le interpretazioni di Joaquin Phoenix e Reese Witherspoon sarebbero indimenticabili, non fosse per l’incredibile resa canora dei loro duetti.
D’altra parte Johnny Cash che si esibisce nel carcere di Folsom è qualcosa di più di un grande album, è un inno alla libertà attraverso la musica, un momento storico di cui non va persa memoria. Tutto questo meritava un film, e sebbene il soggetto risulta banalmente elegiaco Mangold se l’è cavata con mestiere.

Leggi tutto

Sarebbero sufficienti / 11 Gennaio 2016 in Quando l'amore brucia l'anima

le musiche di questo film per metterlo fra quelli imperdibili, ma oltre agli innumerevoli pezzi di Cash alcuni in coppia con June Carter il film è ottimamente realizzato ed interpretato.

27 Dicembre 2014 in Quando l'amore brucia l'anima

Biopic con una scrittura non delle più originali, ma comunque molto ben girato. Senza pecca le prove recitative di Joaquin Phoenix e Reese Witherspoon, interpreti d’eccezione anche dell’intera colonna sonora.

17 Aprile 2013 in Quando l'amore brucia l'anima

Biopic incentrato su Johnny Cash e la futura consorte, June Carter, anch’essa cantante, “Walk The Line” è un film dalla struttura classica, pulita e semplice, accompagnata da una buonissima interpretazione sia canora che recitativa degli attori, Joaquin Phoenix e Reese Whiterspoon. Lui in particolar modo è semplicemente bravissimo nel dar vita ad un personaggio interessante e complesso, anche solo attraverso una smorfia del viso. Fotografia molto chiara e gradevole, una buona ricostruzione storica e una storia sentimentale che addolcisce, rendono la visione molto gradevole, anche per chi, come me, conosceva ben poco l’opera di Cash.

Leggi tutto

Johnny Cash & June Carter / 6 Marzo 2012 in Quando l'amore brucia l'anima

Johnny Cash. Un uomo, un talento.
Un antiaereo americano, che si fa da solo, che riesce a vincere ogni ostacolo, che anche quando sembra tutto perduto fra sesso droga e rock’n roll riesce a rialzarsi con dignità.
L’amore per June lo sconvolge e allo stesso tempo lo salva dalla distruzione.
Una vita vera, tratta dalla biografia dello stesso Cash (“Man in black”), incorniciata da una storia d’amore appassionante, che nasce da quella magia, quell’empatia, quell’innamoramento artistico che si creano quando si divide una stessa scena.
Una colonna sonora incredibile, (le canzoni vere di Cash) fra rock’n roll, blues e country.
Una Reese Witherspoon Premio Oscar e un Joaquin Phoenix vincitore del Golden Globe, strepitosi.
Mitico il concerto di Folsom Prisom…

Leggi tutto

10 Maggio 2011 in Quando l'amore brucia l'anima

Il successo è una belva difficile da addomesticare e nel tempo tutti i grandi lo hanno constatato. Ci ha provato Elvis, The King of Rock e -ahinoi- non c’è riuscito; ha fatto vari tentativi Michael, The King of Pop, e alla fine anche lui è dovuto soccombere.

Insomma, il successo può diventare un male indiscriminato che non concede sconti neanche a chi si fregia di titoli nobiliari ottenuti grazie al talento. Johnny Cash. Un uomo, un grande artista, uno dei più rappresentativi antieroi americani che, nel rodeo della vita, è riuscito a colpi di Country and Talking Blues a non farsi disarcionare dalla belva imbizzarrita della fama, pur portandosi addosso innumerevoli ferite. Il modo migliore, a parte la sua musica, per comprendere appieno quella che è stata la vita di quest’uomo è visionare “Walk The Line – Quando l’Amore Brucia l’Anima”, film del 2005 di James “Ragazze Interrotte” Mangold. La pellicola, tratta dalla biografia ufficiale dello stesso Cash (“Man In Black”), racconta l’intera vita dell’eccentrico musicista, dalla dura infanzia fino al celeberrimo concerto di Folsom Prisom.

Narra la parabola di un artista che è sceso negli inferi ed è risalito impugnando, come fosse un arma da fuoco, his hot and blue guitar servendosi di accordi elementari, testi anarchici e tanta, tanta passione. Una Reese Witherspoon Premio Oscar e un Joaquin Phoenix vincitore del Golden Globe, mai così bravo dai tempi de “Il Gladiatore” (Commodo, a mio parere meritava il premio Oscar.. ma questa è un’altra storia), rendono alla perfezione l’empatia ed il calore che c’erano tra June Carter e Johnny cimentandosi, tra l’altro magistralmente, nell’interpretazione dei brani originali di Cash. Un’ottima fotografia ed una colonna sonora d’autore condiscono un lavoro di pregevole fattura che si annovera tra quei capitolo cinematografici imprescindibili per raccontare la storia della musica.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.