La società della neve

/ 20237.260 voti
La società della neve

Film tratto da una storia vera. Nel 1972, il volo 571 delle Forze aeree dell'Uruguay sta portando in volo una squadra di rugby diretta in Cile. L'apparecchio precipita su un ghiacciaio, proprio nel cuore delle Ande. Allo schianto, sopravvivono solo 29 dei 45 passeggeri, ma si ritrovano in uno degli ambienti più ostili al mondo: per poter restare in vita, sono obbligati a ricorrere a misure estreme.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: La sociedad de la nieve
Attori principali: Enzo Vogrincic, Agustín Pardella, Matías Recalt, Tomás Wolf, Diego Vegezzi, Esteban Kukuriczka, Francisco Romero, Rafael Federman, Felipe González Otaño, Agustín Della Corte, Valentino Alonso, Simon Hempe, Fernando Contigiani García, Benjamín Segura, Luciano Chatton, Agustín Berruti, Juan Caruso, Rocco Posca, Andy Pruss, Esteban Bigliardi, Paula Baldini, Blas Polidori, Felipe Ramusio Mora, Santiago Vaca Narvaja, Emanuel Parga, Federico Aznárez, Alfonsina Carrocio, Louta, Juandi Eirea Young, Jerónimo Bosia, Giselle Douaret, Agustín Lain, Julian Bedino, Lautaro Bakir, Tea Alberti, Francisco Bereny, Toto Rovito, Lucas Mascarena, Maximiliano de la Cruz, Juan José Marco, Mariano Rochman, Esteban Pico, Pablo Tate, Virgínia Kauffmann, Francisco Burghi, Daniel Patricio Antivilio Acuña, Ezequiel Fadel Hinojosa, Gustavo F. Sasco, Facundo Roure, Carlos Miguel Páez Rodríguez, Emanuel Sobré, Roberto Suárez, Constanza del Sol Giraudo, Federico Formento, Gustavo Zerbino Stajano, Ramón Mario Sabella Barreiro, Sofía Lara, Mostra tutti

Regia: J. A. Bayona
Sceneggiatura/Autore: Bernat Vilaplana, J. A. Bayona, Jaime Marques, Nicolás Casariego Córdoba
Colonna sonora: Michael Giacchino
Fotografia: Pedro Luque
Costumi: Julio Suárez
Produttore: Belén Atienza, J. A. Bayona, Sandra Hermida, Santiago López Rodríguez, Lilia Scenna, Steve Eddy, Philip Bolus
Produzione: Spagna, Uruguay
Genere: Drammatico
Durata: 144 minuti

Dove vedere in streaming La società della neve

Ottimo. Ma… / 22 Gennaio 2024 in La società della neve

Il film è senza dubbio ben fatto ed emotivamente coinvolgente.
Ma non mi ha lasciato nulla di più di Alive del 1993 , che era poi quello che temevo.
Morale…se avete già visto “l’originale” , secondo me è una perdita di tempo vedere anche questo.
Se no, guardatelo pure perchè la storia vale la pena e il film la racconta con rispetto e dettagli.

20 Gennaio 2024 in La società della neve

Dopo trent’anni dal bellissimo “Alive” di Neil Marshall torna sugli schermi in una produzione spagnola/uruguayana la tragedia del disastro aereo del 13 Ottobre 1972 quando una squadra di rugby di Montevideo precipito’ con il loro aereo tra le Ande mentre erano in volo per una trasferta in Cile.
Il film ha una durata notevole(due ore e mezzo) ma davvero non si sentono minimamente, un film di una rara bellezza, terribilmente commovente e struggente e con una regia che è riuscita, anche grazie ai bravi attori coinvolti, a mettere in scena la terribile odissea durata oltre due mesi di questi poveri ragazzi, la loro lotta per la sopravvivenza tra le impervie montagne andine, assistendo purtroppo alla morte di molti di loro ma anche alla rinascita dei sedici sopravvissuti.
Film stupendo, mi auguro venga preso in considerazione come miglior film straniero dall’Academy Awards.

Leggi tutto

Grandioso / 20 Gennaio 2024 in La società della neve

Quando vidi “Alive”, quello del ’93 con Ethan Hawke, mi rimase impresso nella mente.
Ieri sera invece abbiamo visto “la società della neve”, mi ha sconvolto.
Un film crudo, girato benissimo, un film che ti fa sentire il freddo, la fame, la follia di quei 72 giorni spersi nel nulla tra le Ande, senza segnali radio di nessun tipo, senza un solo ramo di vegetazione col quale proteggersi o riscaldarsi, senza alcuna forma di vita, in quanto d’inverno le temperature di -30 gradi rendono invivibile l’ambiente per qualsiasi essere vivente. Praticamente erano caduti su un altro pianeta, inospitale… Feriti, nel fisico, nell’anima e nella mente…
Storia veramente incredibile. Tra le più drammatiche di sempre…

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.