1975

Spazio 1999

/ 19757.07 voti
Spazio 1999
Spazio 1999

Spazio 1999 (titolo originale: Space: 1999) è una serie televisiva britannica di fantascienza ideata nel 1973 dalla coppia Gerry e Sylvia Anderson. I due produssero anche la prima stagione di episodi, dopodiché il sodalizio professionale si sciolse (per sopraggiunto divorzio) e la seconda stagione fu prodotta da Gerry Anderson e Fred Freiberger. La prima stagione fu realizzata tra la fine del 1973 e l'inizio del 1975. Alla produzione parteciparono la britannica ITC e l'italiana RAI; la seconda fu realizzata nel 1976 e partecipò la sola ITC.

Attori principali: Martin Landau, Barbara Bain, Barry Morse, Catherine Schell, Tony Anholt, Nick Tate, Barbara Kelly, Prentis Hancock, Clifton Jones, Suzanne Roquette, Anton Phillips, Zienia Merton
Genere: Sci-fi
Network: ITV

Non ci sono recensioni

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Stagione 1

1x1 - Separazione

Sulla faccia nascosta della Luna, due tecnici stanno controllando i livelli di radiazioni di un deposito di scorie nucleari. Improvvisamente uno dei due ha un attacco isterico; mentre cerca di fuggire, rimane fulminato dalla barriera laser che circonda la zona. Il nuovo comandante di Alpha, John Koenig, arriva alla base lunare per sostituire il destituito Gorski. Al contrario di quello che gli avevano detto sulla Terra, Koenig viene informato dal dottor Helena Russell e dal professor Victor Bergman che molti astronauti sono morti dopo essere stati colpiti da una strana malattia, forse dovuta alle radiazioni nucleari. Tra di loro ci sono anche quelli dell'equipaggio di una missione spaziale in allestimento, che ha lo scopo di raggiungere Meta, un nuovo pianeta scoperto ai limiti del sistema solare. Da Meta arrivano segnali che fanno pensare che sul pianeta ci possa essere la vita nelle forme conosciute dai terrestri. Koenig informa il commissario Simmonds, sulla Terra, della situazione. Il commissario vuole a tutti i costi portare a termine la missione su Meta e arriva a sua volta su Alpha. Koenig e Bergman si recano a controllare i depositi di scorie nucleari. Tutto sembra andare bene e le radiazioni sono nella norma, ma a operazione conclusa Collins, il pilota che è con loro, impazzisce. Cerca di rompere un vetro con il casco. Gli altri riescono a fermarlo e a mettersi in salvo un attimo prima che il vetro ceda e che la stanza esploda all'esterno per la decompressione. Bergman sospetta che nel settore uno, dove si trova un vecchio deposito nucleare, ci sia un flusso magnetico, e che questo abbia causato la malattia degli astronauti. Koenig si reca sul posto per controllare, e di colpo l'Aquila su cui si trova non risponde più ai comandi. Koenig riesce a salvarsi con un atterraggio di emergenza. Una nuova astronava teleguidata si schianta sulla superficie, riuscendo però a rivelare una forte energia magnetica nella zona. L'induzione magnetica comincia ad alzare la temperatura delle scorie, rischiando così di trasformare l'intera zona in una immensa bomba atomica. Per evitare l'esplosione, Koenig ordina di svuotare i depositi e disperdere il più possibile le scorie sulla superficie lunare. Il piano sembra funzionare, ma in realtà è troppo tardi. Il calore aumenta di colpo e le scorie esplodono. Alcune astronavi vengono colpite. Infine, una gigantesca esplosione illumina la Luna. Dalla sua Aquila, il capo pilota Alan Carter vede il satellite uscire dall'orbita. Chiama la base, ma nessuno risponde. Su Alpha, la gente è schiacciata sul pavimento dall'accelerazione. Quando questa comincia a diminuire, Koenig riesce a rialzarsi e a mettersi in contatto con Carter, che rientra alla base. La Luna si sta allontanando dal sistema solare. Il computer non è in grado di stabilire se il rientro sulla Terra con le astronavi sia possibile. Koenig decide così di non tentare l'evaquazione. Un telegiornale captato dalla Terra informa gli Alfani che anche il pianeta è rimasto colpito duramente dalla catastrofe: terremoti, inondazioni e risvegli improvvisi di vulcani hanno sconvolto la vita dei terrestri. Quando la trasmissione svanisce, viene sostituita dai misteriosi segnali che provengono da Meta. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Philip Madoc, Lon Satton, Eric Carte, Roy Dotrice, Alf Joint,
AUTORE: , George Bellak,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-09-04

1x2 - Forza vitale

Una misteriosa sfera di luce blu si avvicina alla Luna. Nonostante sia perfettamente visibile agli umani, il computer non la segnala. Improvvisamente, il tempo pare fermarsi in tutta Alpha, a eccezione dell'Area generatori numero tre; qui il tecnico Anton Zoref viene investito in pieno dalla luce e sviene. Soccorso, Zoref non ricorda nulla dell'accaduto e pare stare bene. Ma poco dopo comincia a provare un forte freddo. Scarica completamente una lampada semplicemente osservandola. La moglie Eva gli consiglia di farsi visitare dal dottor Helena Russell. Uscito dal suo alloggio, Zoref si reca invece all'Area generatori, per assicurarsi che tutto funzioni regolarmente. Qui viene assalito da una nuova e più acuta crisi di freddo; il collega Mark Dominix cerca di soccorrerlo, ma, appena tocca Zoref, muore congelato all'istante. Riavutosi, Zoref fugge nel suo alloggio e racconta l'accaduto a Eva. Poi esce e questa volta si reca al Centro medico. Ma prima di riuscire a entrarvi, viene nuovamente assalito dai brividi. Aggredisce Jane Garnett, una infermiera di passaggio, e la uccide nello stesso modo di Dominix. Al Centro medico arriva Eva Zoref, preoccupata per la sorte del marito, e descrive il caso del marito alla Russell. Helena avvisa John Koenig, che si mette in cerca di Zoref. Anton nel frattempo arriva al solarium e si sdraia su un lettino sotto una lampada abbronzante; immediatamente il locale piomba nel buio. Koenig e alcuni uomini della sicurezza riescono a raggiungere il solarium e a fermare Zoref, interrompendo l'energia nel locale: Zoref si accascia al suolo, svenuto. Trasportato al Centro medico e legato a un lettino, Zoref riesce a liberarsi e a fuggire, puntando alla Centrale generatori e assorbendo tutta l'energia che trova sul suo percorso. Nel tentativo di fermarlo, Koenig fa togliere l'energia all'intera base. Zoref sta per raggiunge la centrale, ma è sfinito. Di colpo si trova di fronte Eva, che lo scongiura di lasciarsi aiutare; Anton prima cerca di scacciarla, poi le si getta addosso cercando la sua energia. Eva viene salvata appena in tempo da Alan Carter. Zoref si avvicina alla porta della sala generatori, ma è troppo debole per riuscire ad aprirla; viene raggiunto dal gruppo di Koenig. Anton sta per aggredire il comandante, ma viene incenerito da una scarica di laser. Dopo pochi istanti, sotto gli occhi attoniti degli altri, il corpo bruciacchiato di Zoref si rialza: l'energia del laser lo ha rigenerato. Il settore viene evacuato, mentre Zoref entra nella sala generatori, apre la pesante porta di sicurezza ed entra nel reattore. L'intera zona è viene avvolta da una luce accecante ed esplode. Dalle ceneri della centrale emerge la sfera di luce blu, che si solleva e si allontana nello spazio. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Ian McShane, Gay Hamilton, Eva Rueber-Staier, John Hamill,
AUTORE: , Johnny Byrne,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-09-11

1x3 - Rotta di collisione

Un asteroide rischia di precipitare sulla Luna. Per evitare l'impatto, gli Alfani piazzano una serie di cariche nucleari sulla sua superficie. Ma, per un guasto all'argano della sua Aquila, Alan Carter sgancia troppo in ritardo l'ultima carica; quando le bombe esplodono, l'astronave viene investita dall'onda d'urto. La base Alpha resta isolata dall'esterno, a causa della nube radioattiva provocata dalle esplosioni. John Koenig non si rassegna all'idea che Carter sia molto probabilmente morto e decide di andarlo a cercare, sfidando le radiazioni. Parte quindi su un'Aquila insieme a Paul Morrow. Carter è ancora vivo, anche se semisvenuto. Una voce telepatica gli dice di comunicare via radio e di impostare la manovra di aggancio. La stessa voce comunica poi a Koenig la rotta per ritracciare il pilota. Koenig e Morrow emergono dalla nube radioattiva e soccorrono Alan, ma li aspetta una brutta sorpresa: là fuori, ancora invisibile da Alpha, c'è un pianeta in rotta di collisione con la Luna. Rientrati alla base, Koenig salta i normali controlli antiradiazioni. Carter, ancora svenuto, viene ricoverato al Centro medico. Il professor Victor Bergman appronta un piano disperato: piazzare nello spazio una nuova serie di cariche nucleari, per provocare un'onda d'urto che faccia deviare la rotta della Luna di quel tanto che basta per evitare il pianeta. C'è anche un'altra possibilità in caso di fallimento, ovvero che gli Alfani possano trasferirsi sul pianeta. Koenig decolla per andare a esplorarlo, ma a metà strada la sua Aquila viene letteralmente inghiottita da una gigantesca astronave aliena. Ogni comunicazione tra il comandante e la base viene interrotta. Koenig scende dall'Aquila e gira per l'astronave, che sembra abbandonata da secoli. Ma in una stanza incontra una donna, Arra, la cui voce lo aveva guidato per recuperare Carter. Arra, regina del pianeta Atheria, racconta a Koenig che una millenaria profezia aveva previsto lo scontro tra i due corpi celesti. Quando lo scontro avverrà, gli abitanti di Atheria muteranno, evolvendosi in una nuova forma di vita. Sempre secondo la profezia, l'odissea degli Luna non conoscerà mai fine: gli Alfani si diffonderanno per le galassie, popolando le più remote regioni dello spazio. Perché tutto ciò avvenga, gli Alfani non devono fare niente. Quando Koenig, nuovamente sulla Luna, racconta l'accaduto agli altri, nessuno gli crede. Il dottor Helena Russell crede che John sia impazzito a causa delle radiazini, e lo addormenta con una dose di sedativo. Bergman ordina a Morrow di procedere con l'operazione "onda d'urto". La voce di Arra risveglia Koenig nel suo appartamento e Carter al Centro medico: devono impedire che le bombe esplodano, per la salvezza di entrambi i mondi. Koenig e Carter irrompono in Sala comando e, sotto la minaccia dei laser, impediscono a chiunque di far detonare le mine. Dopo una breve lotta, i due vengono immobilizzati; Morrow sta per premere il pulsante del detonatore, ma Bergman lo ferma: ormai è troppo tardi. Paralizzati dal terrore, gli Alfani osservano Atheria ingrandirsi sempre di più sullo schermo. Ma quando le superfici dei due astri stanno per toccarsi, il pianeta svanisce nel nulla: Arra e il suo popolo sono ora in un altro livello di esistenza ed evoluzione. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Margaret Leighton, Lawrence Trimble,
AUTORE: , Anthony Terpiloff, Elizabeth Barrows,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-09-18

1x4 - Mondo proibito

Tre astronavi aliene si stanno dirigendo minacciosamente verso la Luna. Temendo un attacco che potrebbe distruggere Alpha in pochi minuti, John Koenig ordina di aprire il fuoco. Le tre astronavi e una quarta successivamente inviata vengono distrutte, ma anche la base viene colpita in maniera irreparabile. Tutte le strutture sono danneggiate, e le colture idroponiche non sono più in grado di produrre cibo. Koenig decide di esplorare il pianeta nemico insieme Helena Russell. Stanno sorvolando la superficie quando la loro Aquila cessa di rispondere ai comandi. Una voce li avverte che l'astronave viene teleguidata. L'Aquila atterra su una rampa e i due Alfani si ritrovano in un ambiente di tubi di cristallo colorati. Dal nulla compaiono due extraterrestri, che li invitano ad andarsene. Quando Koenig dice loro che non possono tornare su Alpha, uno dei due gli risponde che la razza umana è solo un pericoloso virus, e che gli Alfani non hanno un futuro per cui lottare. Esasperato, Koenig cerca di provocare una reazione colpendo alcune attrezzature. Ma i due alieni lo colpiscono con dei laser, uccidendolo. Helena si ritrova a sua volta in una bara di cristallo, dalla quale contempla il mondo su cui si trova: un pianeta dove tutte le menti sono unite in una sola, e dove non esiste la paura. Helena si accorge di essere diventata come una degli alieni, e di avere nuovi poteri: si concentra e riporta John in vita. Il comandante decolla e fa ritorno su Alpha, in cerca di rinforzi. Mentre inizia l'evaquazione della base, Koenig torna verso il pianeta insieme a Alan Carter. Ma la loro Aquila viene colpita da un campo di forze. Prima che l'astronave esploda, i due piloti riescono a farsi espellere dalla carlinga. Si ritrovano nello spazio, protetti solo dalle tute. Carter muore, mentre Koenig rimane impotente ad aspettare il proprio destino. Dal pianeta, Helena riesce a riportare Koenig sulla superficie. John comincia a distruggere le apparecchiature aliene, provocando una serie di esplosioni a catena, che distruggono il pianeta. Tutti si ritrovano di colpo su Alpha: le tre astronavi iniziali si stanno avvicinando alla base. Ma questa volta, il comandante ordina di non attaccare. Sullo schermo appaiono i due extraterrestri: tutto quello che è accaduto 6egrave; stato solo una illusione di pochi istanti, fatta per mostrare agli Alfani quanto sarebbe stato catastrofico l'incontro tra due civiltà così diverse. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Anthony Valentine, Isla Blair,
AUTORE: , Christopher Penfold,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-09-25

1x5 - Il pianeta di ghiaccio

Dal pianeta ghiacciato Thule giungono alla Base Alpha misteriosi e contradditori messaggi: una voce invita gli Alfani a scendere sul pianeta, mentre un'altra li scongiura di andarsene. John Koenig guida una spedizione con Alan Carter, Helena Russell e Victor Bergman per rintracciare gli abitanti del pianeta. Ma su Thule le condizioni atmosferiche sono proibitive: il gruppo si disperde in una tormenta di neve. Koenig, Bergman e la Russell vengono ritrovati appena in tempo dagli abitanti di Thule, che si rivelano essere i superstiti della spedizione terrestre Urano, dati per dispersi nel 1986. Una volta al sicuro in una caverna di ghiaccio, il dottor Cabot Rowland racconta che la loro astronave era stata investita da una tempesta di protoni che l'aveva lanciata a incredibile velocità nello spazio e nel tempo; alla fine si erano ritrovati su quel pianeta, a cui avevano dato il nome di Ultima Thule. Rowland dice anche che ci sono ormai poche possibilità di ritrovare Carter: ormai è notte e la temperatura scende a settanta gradi sotto zero. Più tardi, mentre tutti dormono, arriva una chiamata radio da Alpha. L'unico a sentirla è Rowland, che si alza e sabota la radio, provocando un corto circuito. Alan è in realtà riuscito a tornare all'Aquila. All'alba tenta di comunicare con la base, invano. Decide allora di decollare, per evitare che la neve e il ghiaccio ricoprano completamente l'astronave, L'Aquila abbandona il pianeta poco prima che Koenig la raggiunga. Il comandante torna allora alla caverna. Qui Helena gli dice di aver scoperto che su Thule è l'anno 2870, e che i suoi abitanti sono sempre gli stessi, sempre uguali, da più di ottocento anni. Rowland rivela che, in seguito ad alcuni suoi esperimenti, i terrestri di Thule sono ormai immortali e che, con i rottami della sonda di Urano, stanno costruendo una nuova astronave, con cui muoversi liberi per l'universo. Rowland propone agli Alfani di unirsi a loro. Koenig sembra indeciso; notando la sua perplessità, Jack Tanner, l'ex capitano della missione Urano, ora impazzito, lo porta in una caverna nascosta. Qui si trovano alcune persone, completamente prive di forza di volontà e ridotte allo stato vegetativo: sono le vittime degli esperimenti di Rowland per la ricerca dell'immortalità. Anche Tanner una volta era finito lì, ma dopo molti anni aveva recuperato abbastanza lucidità da uscirne; in più ora si ritrova con capacità psichiche nuove, che lo mettono in grado di vedere il futuro. Koenig torna dagli altri appena in tempo per bloccare Rowland, prima che sottoponga Bergman a uno dei suoi esperimenti. Contemporaneamente, nel laboratorio irrompono alcuni Thuliani ribelli, che prima di venire bloccati riescono a distruggere le macchine dello scienziato. Koenig racconta a Helena e a Victor della caverna degli alienati, ma i due sono comunque affascinati dalle possibilità delle scoperte di Rowland. Nel frattempo, alla caverna arriva Carter con Bob Mathias. Gli Alfani decidono di mettere in votazione se restare tutti sulla Base o se trasferirsi su Thule. Qualcuno deve tornare sulla Luna per illustrare la situazione agli altri. Rowland si offre per sostenere le proprie ragioni. Koenig chiede a Tanner di andare anche lui, ma il capitano rifiuta: in preda alla follia, fugge, urlando che nessuno deve lasciare il pianeta. John si offre per rappresentare i Thuliani contrari a Rowland, che accettano. L'Aquila decolla alla volta della Luna. Nel modulo passeggeri, Rowland illustra a Helena il futuro che li attende; contemporaneamente, nella carlinga, Koenig chiede ad Alan se potrà contare sul suo appoggio, una volta su Alpha. Carter sta per rispondere, quando dal modulo arriva un grido. I due accorrono: Helena sta urlando in preda al terrore. Anche Victor è sconvolto: in pochi istanti, il corpo di Cabot Rowland si è decomposto in un ammasso di carne putrefatta. I Thuliani sono esseri viventi congelati e costretti a restare sul pianeta di ghiaccio per l'eternità. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Brian Blessed, Mary Miller, John Shrapnell, Valerie Leon,
AUTORE: , Anthony Terpiloff, Elizabeth Barrows,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-10-02

1x6 - Il ritorno del Voyager

Un'astronave si avvicina alla Luna. E' il Voyager 1, una vecchia sonda spaziale terrestre mossa dalla pericolosa propulsione Queller. Quando gli Alfani se ne rendono conto è ormai troppo tardi: un'Aquila mandata in esplorazione viene investita in pieno dal micidiale fascio di neutroni emesso dalla sonda ed esplode. Alpha seguirà certamente la sorte dell'Aquila, a meno che il Voyager non venga distrutto. Ma il carico del Voyager rappresenta un valore scientifico inestimabile: nella memoria del computer di bordo sono immagazzinati i dati raccolti dalla sonda nei suoi qundici anni di viaggio nello spazio. John Koenig e Victor Bergman decidono di tentare di recuperare il Voyager, contro il parere di Helena Russell, preoccupata per la salvezza della Base. Ma la sonda ignora ogni ordine impartito dalla Base. Uno scienziato della Base, Ernst Linden, rivela a Koenig e Bergman che non è possibile fermare il Voyager senza conoscere un codice di sicurezza. Quando il comandante gli chiede come faccia a conoscere questi dettagli, l'uomo dichiara di essere Ernst Queller, l'inventore del distruttivo motore del Voyager. Il computer conferma: dopo l'incidente causato dalla sonda gemella Voyager 2, che aveva provocato la morte di duecento persone, Queller aveva chiesto e ottenuto di proseguire le sue ricerche su Alpha sotto falso nome. Queller non conosce il codice di accesso del Voyager, ma è in grado di costruire un apposito circuito che permetta di superare il controllo e accedere direttamente al computer di bordo. Queller si mette al lavoro, aiutato dal suo assistente Jim Haines. Koenig decide di non rivelare la vera identità di Queller a Haines: i genitori del giovane sono morti nel disastro causato dal Voyager 2. Ma Haines, vedendo la facilità con cui Queller ricostruisce i circuiti del Voyager, intuisce la verità. Accecato dalla rabbia, aggredisce lo scienziato, che cade sui delicati circuiti che sta approntando. Anche ferito, Queller vuole continuare il suo lavoro, ma il tempo stringe. Carter fa decollare tre Aquile per distruggere il Voyager nel caso questo si avvicini troppo alla base. Il bombardamento di neutroni comincia a far sentire i suoi effetti; Carter sta per dare l'ordine di attacco, quando Queller annuncia di essere pronto. Il computer di Alpha si collega a quello della sonda attraverso i circuiti dello scienziato. Il motore viene spento e la sonda plana dolcemente su una delle rampe di atterraggio. Nel frattempo il computer individua tre astronavi aliene che si avvicinano alla Luna. Koenig ordina a Paul Morrow di tenerle d'occhio e si reca sul Voyager con Queller, Bergman e la Russell. Per Queller, entrare nel Voyager è un ritorno al passato e alla giovinezza. Le preziose informazioni raccolte dalla sonda durante il viaggio sono intatte. Ma mentre i quattro sono a bordo, dietro uno scaffale appare l'ologramma di un extraterrestre, che si presenta come Aarchon. Aarchon afferma che il Voyager, dopo aver inviato un messaggio di pace, è atterrato su due mondi del sistema Sidone, causando l'estinzione di ogni forma di vita. I giudici di Sidone hanno quindi deciso di distruggere il Voyager e il pianeta da cui è partito. Le tre astronavi hanno quindi seguito la sonda e individuato la Base. Koenig accetta la responsabilità del Voyager, ma tenta di far capire ad Aarchon che gli Alfani non c'entrano con la morte dei pianeti di Sidone, invano. Alpha appronta una disperata difesa, facendo decollare tre Aquile. Queller, sentendosi responsabile della morte di milioni di persone, decolla a sua volta con il Voyager; propone ad Aarchon di condannare solo lui e risparmiare la Base. Al rifiuto dell'alieno, lo scienziato attiva la letale propulsione e il sistema di autodistruzione del Voyager. Comprendendo il pericolo, Koenig richiama le Aquile. La sonda e le astronavi sidoniane scompaiono in una gigantesca esplosione. Più tardi, Koenig consegna a Jim Haines la scatola che contiene la memoria del Voyager. Spetta al giovane assistente di Queller far sì che il sacrificio dello scienziato non sia stato vano. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Jeremy Kemp, John Hamill, Eva Rueber-Staier, Barry Stokes, Alex Scott,
AUTORE: , Johnny Byrne,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-10-09

1x7 - Fiocco azzurro su Alfa

La Base lunare Alpha è in festa: il dottor Helena Russell ha appena dato l'annuncio della nascita di Jackie Crawford, il primo bambino di Alpha. Ma la gioia ha breve durata: in pochi minuti il neonato Jackie cresce e si trasforma in un bambino dall'età apparente di cinque anni. La Russell non sa trovare alcuna spiegazione al fenomeno; apparentemente Jackie è normale, anche se sordomuto. Jackie diventa il beniamino della Base: il professor Victor Bergman gli insegna a leggere le labbra e a disegnare, mentre Alan Carter lo porta con sè sulle Aquile. La madre Sue invece non lo può vedere: in preda all'isteria urla che Jackie la vuole uccidere. Dallo spazio arrivano quattro gigantesche astronavi, che si fermano sopra Alpha. John Koenig manda Carter in esplorazione, ma poi, come influenzato mentalmente da Jackie, ordina alle Aquile di rientrare senza attaccare. Quando però gli alieni mettono fuori uso la telesonda, Carter decolla nuovamente e spara. Le astronavi reagiscono colpendo le Aquile con una luce verde, che le disattiva e le fa planare dolcemente. Nel frattempo Jackie, che sembra aver pilotato in qualche modo l'attacco, costringendo Carter a non usare il computer, si sente male e viene ricoverato al Centro medico; qui comincia a subire una nuova mutazione. Koenig tenta un attacco disperato: insieme ad altri tre esce sulla superficie lunare per far fuoco dal basso contro le astronavi. Al Centro medico, Jackie è diventato un uomo, con un costume alieno, che si presenta come Jarak. Jarak uccide e riporta in vita la madre di Jackie: ora Sue è Rena, la compagna di Jarak. Jarak costringe la Russell a richiamare Koenig e gli altri. Riuniti tutti in Sala comando, l'alieno spiega che lui, Rena e la gente sulle astronavi sono un gruppo fuggito da un pianeta dove veniva imposto il conformismo genetico. Per poter sopravvivere, hanno bisogno di nascondersi nei corpi degli Alfani, dopo averli uccisi, come lui e Rena hanno fatto con Jackie e Sue. Il trasferimento inizia, e gli Alfani stanno cominciando a morire, quando una nuova gigantesca astronave attacca e distrugge le altre. Scoperti, Jarak e Rena fuggono e si barricano nel Centro medico. Vorrebbero chiedere asilo a Koenig, ma prima che il comandante possa prendere una decisione i due vengono individuati dall'astronave. Sentendosi perduti, Jarak e Rena si rendono conto di poter fare solo una cosa... Quando Koenig, forzata la porta, entra nel Centro medico, Jarak e Rena non esistono più: al loro posto Sue Crawford sorride felice, stringendo in braccio il neonato Jackie. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Wayne Brooks, Julian Glover, Cyd Hayman, Rula Lenska,
AUTORE: , Christopher Penfold,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-10-16

1x8 - Il dominio del drago

L'astronauta Tony Cellini rivive un vecchio incubo, in cui combatte un misterioso mostro. Per combatterlo, cerca di rubare un'Aquila, ma viene fermato da John Koenig. In un flashback della dottoressa Helena Russell viene raccontata la storia di Cellini. Nel 1996, l'astronauta, vecchio amico e collega di Koenig, aveva pilotato una sonda in missione verso il pianeta Ultra. Secondo il suo racconto, dietro il pianeta l'equipaggio aveva trovato una specie di cimitero di astronavi, tutte abbandonate. La sonda aveva attraccato a una di queste e l'equipaggio si accingeva ad esplorarla, quando qualcosa era entrato dall'astronave aliena nella sonda terrestre. Era apparso un essere mostruoso, con lunghi tentacoli e un unico, gigantesco occhio luminescente. Il mostro, immune ai laser, aveva ucciso uno dopo l'altro i membri della spedizione Ultra. L'unico a salvarsi era stato proprio Cellini, che era riuscito a staccare il modul odi salvataggio e a dirigerlo verso la Terra. Riuscito a tornare fortunosamente, Cellini era stato considerato pazzo, e la Commissione spaziale aveva deciso di sospenderlo dagli incarichi, sospettando che l'astronauta avesse inventato la storia per nascondere un suo errore di manovra. Per una strana coincidenza, Cellini si trovava a bordo della Base Alpha il 13 settebre 1999. Ora il radar segnala delle astronavi, che appaiono del tutto simili a quelle incontrate dalla missione Ultra. Koenig decide di esplorarle, e accetta di portare con sè Cellini. Ma a metà strada, Cellini tramortisce Alan Carter e prende il controllo dell'Aquila. Espelle il modulo con gli altri passeggeri e si dirige verso l'astronave aliena. Gli altri lo inseguono, ma sono costretti a rimanere indietro ad aspettare che un'altra Aquila li raggiunga per agganciare il modulo. Quando arrivano sull'astronave, Cellini sta andando incontro al suo destino: evitando i colpi di ascia dell'astronauta, il mostro è riuscito ad avvolgerlo con i suoi tentacoli e lo sta divorando. Koenig si avvicina a sua volta e, raccolta l'ascia di Cellini, riesce a colpire l'occhio del mostro, uccidendolo. Ma per Tony Cellini è ormai troppo tardi. (fonte www.space1999.net)

GUEST STAR: , Michael Sheard, Gianni Garko, Douglas Wilmer, Anton Phillips, Barbara Kellermann, Micheal Sheard, Susan Jameson,
AUTORE: , Christopher Penfold,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-10-23

1x9 - La missione dei Dariani

La Luna incrocia una nave spaziale gigantesca, lunga quasi venti miglia, dalla quale parte una richiesta di aiuto. Un'Aquila con una squadra di soccorso attracca e l'equipaggio si divide alla ricerca di superstiti. John Koenig e Victor Bergman incontrano due individui in tuta spaziale, che li colpiscono con un'arma a raggi, tramortendoli. Helena Russell e il tenente Lowry scoprono due nani, muti. Cercano di comunicare in qualche modo, quando vengono aggrediti e portati via. Alan Carter e Paul Morrow si avventurano per un corridoio, ma trovano presto la strada sbarrata da detriti. Tornano all'astronave, ma trovano solo uno dei due nani che, pur impaurito, li guida fino al posto dove sono stati condotti gli altri. La Russell e Lowry sono stati rapiti da quello che sembra un gruppo di primitivi. Dopo uno strano rituale, tra la cerimonia religiosa e la visita medica, la nana viene condannata a morte e chiusa in una cella, dove scompare in una luce accecante. La stessa sorte tocca Lowry, considerato minorato per la mancanza di una falange. Helena, terrorizzata, è ormai sicura di essere destinata alla medesima fine, ma inaspettatamente il "sacerdote" la giudica pura e la fa preparare per un nuovo cerimoniale. Koenig e Bergman si risvegliano in un nuovo settore dell'astronave, curati e assistiti da Kara, che rivela loro di essere una dei quattordici superstiti a un incidente nucleare che ha semidistrutto l'astronave Daria. Kara presenta ai due il comandante Neman, che li invita a trasferirsi sulla Daria insieme a tutti gli altri Alfani: l'astronave infatti è programmata per raggiungere un pianeta ospitale, dove i Dariani contano di ridare vita al proprio popolo. In un altro luogo, Helena sta per essere offerta al dio Neman dai primitivi: due nuovi individui in tuta spaziale, ritenuti degli angeli, entrano da una porta recante l'effige di Neman e tentano di portare via la dottoressa. A quel punto intervengono Morrow e Carter. Uno dei due "angeli" viene stordito e rimane a terra. L'altro fugge con la Russell, inseguito da Morrow. Carter viene catturato dai primitivi. Nel frattempo, Bergman sta esaminando la biologia dei Dariani, per verificare eventuali incompatibilità con i Terrestri. Ma quando confronta i fabbisogni alimentari delle due razze, si accorge che a bordo mancano molte sostanze che fanno parte della dieta dei Dariani. Ne parla con Koenig; i due deducono che a bordo ci può essere solo una fonte di quelle sostanze: corpi umani. Messi di fronte alla verità, Neman e Kara confessano che a bordo ci sono molti altri superstiti, che vivono allo stato primitivo. Neman, Kara e pochi altri, che si considerano i soli puri Dariani, hanno deciso di tenere sotto controllo gli altri superstiti, dando loro un falso dio in cui credere e facendosi consegnare gli individui deboli e malati, per poi utilizzarli come fonte di cibo. Neman afferma di aver fatto tutto questo per preservare la razza dariana, il cui Dna è custodito in una banca genetica. Tra i primitivi, Carter è ritenuto responsabile dell'omicidio dell'angelo. Mentre i superstiti vegliano timorosi il corpo dell'uomo in tuta spaziale, questo rinviene e tenta di alzarsi. Approfittando dello smarrimento generale, Alan si libera, toglie il casco al dariano e lo minaccia, costringendolo a rivelare la verità. Per salvarsi da un sicuro linciaggio, il dariano comincia a guidare la folla inferocita verso il quartier generale. Intanto, Morrow è riuscito a trovare Koenig e Bergman. I tre costringono Kara a condurli da Helena e arrivano appena in tempo per salvarla: i Dariani stavano infatti per espiantarle gli organi. Kara rivela agli Alfani l'ultimo, atroce segreto: impossibilitati a riprodursi, i Dariani avevano ormai preso l'abitudine di uccidere i propri simili considerati inferiori, per utilizzare i loro organi al fine di prolungare la propria vita. In quel momento, nella parte "civilizzata" dell'astronave irrompono Carter e gli altri superstiti. Hadin, il loro capo, vede il falso dio Neman e lo uccide, fracassandogli la testa contro la banca genetica. Koenig interviene per fermare il massacro: d'ora in poi, i due nuovi popoli dariani dovranno aiutarsi a vicenda per sopravvivere, sino al termine del loro viaggio. (fonte www.space1999.net)

GUEST STAR: , Joan Collins, Paul Antrim, Robert Russell, Gerald Stadden, Jackie Horton, Aubrey Morris, Dennis Burgess,
AUTORE: , Johnny Byrne,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-10-30

1x10 - Sole nero

Un asteroide, che sembrava dovesse precipitare su Alpha, la evita invece cambiando bruscamente direzione. In realtà è la Luna stessa a spostarsi, attirata verso un misterioso corpo celeste nero circondato da stelle. Un'Aquila inviata in esplorazione non riesce a liberarsi dell'attrazione gravitazionale dell'astro e ne viene distrutta. Il professor Victor Bergman scopre che si tratta di un sole nero, un oggetto con una forza di gravità incalcolabile. Se non si trova una soluzione, la Luna verrà distrutta nel giro di tre giorni. Il comandante Koenig e Bergman elaborano un piano disperato: utilizzare le torri che forniscono la gravità ad Alpha per produrre un campo di forze che respinga l'attrazione del sole nero. Per fare questo, le Aquile vengono private dei generatori e i sistemi elettronici della base vengono ridotti all'essenziale, in modo che tutta l'energia disponibile possa essere convogliata sullo scudo. Koenig rivela al dottor Helena Russell che il campo di forze serve in realtà a ben poco: è come continuare a curare un malato morente. Quindi, sei persone selezionate dal computer lasceranno Alpha con l'ultima Aquila rimasta intatta. L'Aquila, con a bordo tra gli altri il dottor Russell, Sandra Benes e Alan Carter, decolla in direzione opposta, mentre la Luna si avvicina inesorabilmente al sole nero. Sulla base, dove fa sempre più freddo, dato che persino il calore viene attirato verso il sole nero, il personale trascorre gli ultimi momenti senza poter fare nulla: c'è chi gioca a carte, chi a scacchi, chi suona la chitarra. In sala comando, dove sono rimasti solo Koenig e Bergman, il professore stappa a sorpresa una vecchia bottiglia di liquore; i due brindano "a tutto ciò che è stato". La Luna è ormai entrata nel sole nero. Koenig e Bergman si accorgono di svanire lentamente, poi di invecchiare in maniera vertiginosa. Si rendono conto di poter sentire l'uno i pensieri dell'altro. Infine sentono una voce estranea, di una entità sconosciuta che dichiara di essere loro amica. Di colpo, tutto finisce. I due si ritrovano in sala comando; sullo schermo si vede un cielo completamente diverso: la Luna ha attraversato il sole nero, che ha agito come un passaggio attraverso lo spazio e il tempo. Poco dopo, anche l'Aquila, attraverso lo stesso passaggio, riesce a tornare su Alpha. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Jon Laurimore, Paul Jones,
AUTORE: , David Weir,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-11-06

1x11 - Il pianeta incantato

Durante l'esplorazione di un nuovo pianeta, il computer di Alpha comincia a fornire dati sbagliati e previsioni sempre più inaffidabili. Un'Aquila mandata in ricognizione scompare misteriosamente. Guidando un'altra astronave con comandi manuali, Alan Carter raggiunge la prima Aquila e la trova inesplicabilmente sospesa a mezz'aria; dei piloti Davis e Irving nessuna traccia. Tutti i sistemi automatici della base cominciano a malfunzionare. A causa di una carenza di ossigeno, il professor Victor Bergman sviene improvvisamente; quando si riprende, si rivela fiducioso nella possibilità di sbarcare sul pianeta. Per cercare di comprendere le ragioni del guasto del computer, David Kano tenta di collegare la propria mente con i circuiti, capacità derivata da un esperimento a cui aveva partecipato sulla Terra. Il tentativo sembra riuscire, ma di colpo Kano scompare sotto lo sguardo esterefatto di Koenig e Helena Russell. Quando la Luna entra in orbita, Koenig decide di sbarcare insieme a Carter sul pianeta. Qui trova Kano, Davis e Irving in stato di trance mentre osservano una strana costruzione di sfere. Dalla struttura esce una donna, che si presenta come la schiava del Grande Guardiano. La donna offre a Koenig e a tutti gli Alfani di restare sul pianeta Piri e di accettare lo stato di pace indotto dal Guardiano, che ha congelato la vita su Piri fermando il tempo. Quando il comandante rifiuta, viene colpito da una luce accecante. Reagendo, Koenig riesce a fuggire e a raggiungere l'Aquila, ma solo per trovare Carter completamente impazzito, che comincia a effettuare brusche e pericolose picchiate. Koenig lo stordisce e rientra su Alpha. Alla base è in corso una festa: l'intera popolazione non vede l'ora di sbarcare sul pianeta, e Koenig viene preso per pazzo. Poco dopo, gli Alfani si trasferiscono in massa su Piri. Rimasto solo su Alpha, Koenig prende l'ultima astronave rimasta e raggiunge gli altri, che sono già completamente apatici. Su Piri, sottopone Helena a un elettrochoc. La donna si riprende. Insieme, i due fronteggiano gli altri Alfani che, sotto l'influsso del Guardiano, tentano di ucciderli. Koenig spara alla Schiava del Guardiano, che cade a terra; al posto del volto emerge un insieme di circuiti: la donna è in realtà un robot. Contemporaneamente, il Guardiano esplode e la Luna comincia ad abbandonare l'orbita. Cessato l'influsso ipnotico, gli Alfani riescono a decollare e a rientrare su Alpha. Il computer funziona nuovamente, e comunica che su Piri ora è tornata la vita. Ma la Luna è ormai lontana... (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Michael Culver, Catherine Schell, Gareth Hunt,
AUTORE: , Christopher Penfold,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-11-13

1x12 - Fine dell'immortalità

Esplorando un piccolo asteroide che passa nelle vicinanze della Luna, una squadra di Alfani guidata da John Koenig trova una porta che dà accesso a una cavità interna. Dopo alcuni inutili tentativi di forzare la porta, viene piazzata una carica per farla saltare. L'onda d'urto investe purtroppo uno degli uomini, il pilota Mike Baxter, che però sembra stare bene. Dentro alla cavità c'è un alieno umanoide, ormai moribondo dopo essere stato colpito in pieno dall'esplosione. Trasportato su Alpha, nonostante le cure del dottor Helena Russell, l'alieno muore. Ma più tardi, mentre Helena sta preparando l'autopsia, il suo cuore riprende a battere; cosa ancor più straordinaria, le sue ferite sono scomparse. Dalle analisi di Bob Mathias risulta che l'extraterrestre ha un metabolismo talmente accelerato che le sue cellule non muoiono mai. Nel frattempo, Koenig comunica a Baxter che non potrà più volare: il suo nervo ottico è rimasto lesionato in maniera grave nell'esplosione sull'asteroide. Baxter resta sconvolto dalla notizia: volare era la sua passione. Bergman mostra un esperimento a Koenig: un campione di roccia dell'asteroide, disintegrato, si rigenera dopo pochi istanti. Lo scienziato ipotizza che l'asteroide stesso sia vivo, e che le sue cellule siano in grado di rigenerarsi come quelle del suo occupante. L'alieno si è ripreso completamente. Mette al tappeto due guardie della sicurezza che cercavano di fermarlo e gira per i corridoi della base. Alan Carter lo colpisce con il laser, invano. Ma a quel punto, l'extraterrestre si ferma e parla. Racconta di chiamarsi Balor e di essere immortale, come tutti gli abitanti del pianeta da cui proviene. Non dovendo più lottare per la sopravvivenza, il suo mondo era diventato apatico. Balor propose una nuova filosofia come soluzione, ma gli altri abitanti reagirono e lo condannarono a trascorrere la vita (eterna) chiuso in un asteroide. Koenig offre ospitalità a Balor, che accetta. Koenig tuttavia non è completamente convinto della storia raccontata da Balor, e ricorda a Helena e a Victor i dipinti che si trovavano nell'asteroide: scene di sofferenza e torture. Balor si reca da Baxter. Sembra amichevole, tuttavia il suo atteggiamento ha qualche cosa di minaccioso. Quando Koenig arriva a sua volta nell'alloggio di Baxter, il pilota lo aggredisce, colpendolo ripetutamente con un modellino di aereo. Quando il comandante cade a terra, svenuto, Baxter si porta le mani alla testa, urlando; infine si accascia al suolo, morto. Da una porta esce Balor, che si avvicina al comandante, gli prende la mano coperta di sangue e si concentra. Dopo pochi secondi, la mano di Koenig comincia a muoversi. Quando Koenig riprende i sensi, si trova intorno Victor e Helena; le ferite del comandante sono scomparse. Convinto che Balor abbia una parte nella vicenda, Koenig lo interroga. Balor ammette tutto, e racconta una storia diversa: la soluzione che aveva proposto al suo popolo era una continua sofferenza, alternativa alla paura di una morte che non sarebbe mai arrivata. Balor si accorge di avere sbagliato sul suo pianeta, ma su Alpha, dove la gente è mortale, la sua filosofia del terrore si imporrà. Koenig comprende che l'extraterrestre è un pazzo criminale, e cerca insieme agli altri un piano per eliminarlo. Nel frattempo, Balor gira per la base, seminando morte e distruzione. Koenig decide di fare da esca per riuscire a liberare Alpha dall'extraterrestre. Si reca in una camera di decompressione, mentre Paul Morrow apre e chiude le porte per costringe Balor su un percorso obbligato. Balor arriva alla camera di decompressione, ma impedisce a Koenig di uscirne. Dopo uno scontro in cui il comandante sta per avere la peggio, John riesce a lanciarsi fuori. Morrow chiude la porta e apre l'accesso all'esterno; Balor viene scagliato nello spazio dal risucchio. Più tardi, Alan Carter distrugge con un'Aquila l'asteroide. Passati alcuni minuti, questo si rigenera oltre Alpha. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Jim Smilie, Peter Bowles,
AUTORE: , Johnny Byrne,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-11-20

1x13 - Questione di vita o di morte

La Luna si avvicina a un pianeta sconosciuto, che il computer identifica con il nome di Terra Nova. Un'Aquila mandata in esplorazione viene colpita al rientro da una forte scarica elettrica. L'astronave riesce a rientrare con il pilota automatico: i due piloti stanno bene, anche se svenuti. Ma nel modulo viene trovato un terzo uomo, che non faceva parte dell'equipaggio. Helena Russell si avvicina per soccorrerlo e si rende conto che l'uomo è suo marito Lee, scomparso anni prima durante una missione nell'orbita di Giove. Il corpo di Lee Russell appare instabile: gli strumenti medici non registrano nulla e le lastre termografiche lo mostrano ora caldo, ora freddo come un cadavere. Russell ammonisce gli Alfani di non scendere su Terra Nova: il pianeta è abitato, anche se non come intendono gli esseri umani. Poi, inspiegabilmente come è apparso, Lee Russell muore e, prima che Mathias possa fare un'autopsia, scompare. Koenig decide comunque di esplorare il pianeta, che potrebbe diventare una nuova casa per gli Alfani, e vi atterra con Helena, Alan Carter, Sandra Benes e Paul Morrow. Il pianeta sembra ospitale: l'aria è respirabile, l'acqua potabile, i frutti commestibili. Ma durante la ricognizione le cose su Alpha precipitano: le guarnizioni bruciano e i portelli stagni cominciano a cedere. Koenig e gli altri cercano di raggiungere Alan, rimasto sull'Aquila, ma l'astronave esplode. Morrow muore, ucciso dall'esplosione della sua pistola laser, e Sandra rimane cieca. Poco dopo, la Luna viene avvolta da un alone luminoso e si disintegra. I detriti della Luna cominciano a cadere sul pianeta, sconvolgendone l'atmosfera. Nel cataclisma, Sandra scompare e John viene colpito da una frana. Rimasta sola, Helena vaga disperata sulla superficie sconvolta di Terra Nova. Di colpo si trova davanti Lee, che la rimprovera di non aver seguito i suoi consigli e le dice di tornare su Alpha. Poi l'abbraccia e scompare. Quando Helena riapre gli occhi, tutto è nuovamente come pochi istanti prima: la Luna splende di nuovo nel cielo, l'Aquila è intatta e l'equipaggio sta bene. Koenig decide di abbandonare il pianeta. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Stuart Damon, Richard Johnson,
AUTORE: , Art Wallace, Johnny Byrne,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-11-27

1x14 - Destinazione obbligata: Terra

Un'astronave in avaria effettua un atterraggio di emergenza sulla Luna. All'interno, una missione di soccorso guidata da John Koenig trova strane bare trasparenti che contengono i corpi di cinque extraterrestri umanoidi. Cercando di aprire una delle bare, il dottor Helena Russell ne provoca l'esplosione, che incenerisce il corpo all'interno. A quel punto, il computer dell'astronave risveglia il resto dell'equipaggio, che in realtà si trovava in animazione sospesa. Il capo degli extraterrestri, il comandante Zantor, dichiara di non serbare rancore verso gli Alfani per la morte del compagno, e svela la propria missione: la vita sul loro pianeta, Kaldor, stava diventando irrimediabilmente sterile; così gli abitanti abbandonarono il pianeta, dirigendosi verso altri sistemi presumibilmente ospitali. La meta finale di Zantor e i suoi è la Terra, che raggiungeranno solo tra settantacinque anni. Zantor offre una opportunità per un Alfano: prendere il posto del loro compagno e tornare così a casa. Per verificare che l'animazione sospesa non costituisca un pericolo per gli umani, il dottor Russell si sottopone come cavia per un esperimento. Si addormenta regolarmente, ma in seguito il computer non riesce più a risvegliarla. Zantor rivela che l'analisi del cervello fornita dal computer di Alpha è troppo superficiale. Riesce a risvegliare Helena solo dopo averla fatta analizzare nuovamente dal computer dell'astronave. Koenig affida a David Kano il compito di programmare il computer affinché scelga tra gli Alfani quello più idoneo per tornare sulla Terra. Il Commissario Gregory Simmonds cerca di convincere Koenig a lasciare partire lui invece della persona decisa dal computer. Al rifiuto del comandante, Simmonds decide di procurarsi il posto con la violenza. Usando il segnalatore di Koenig, raggiunge i generatori nucleari che forniscono l'energia alla base e, sotto la minaccia di una pistola laser, costringe un tecnico a estrarre una barra di sicurezza. L'intera base piomba nel buio. Simmonds detta le proprie condizioni: vuole partire con i Kaldoriani, altrimenti lascerà congelare Alpha. Koenig è costretto ad accettare e Zantor si offre come ostaggio a Simmonds. L'astronave parte, con i Kaldoriani e il commissario. Quando si risveglia dall'animazione sospesa, Simmonds si ritrova all'interno di una delle bare; i kaldoriani dormono ancora. Il commissario prova a chiamare la Terra, senza ottenere risposta. Viene invece sentito dagli Alphani: Simmonds non ha lasciato a Zantor il tempo di farlo analizzare dal computer dell'astronave, che ha così calcolato male il livello di animazione sospesa. Koenig si rende conto di non poter fare nulla per salvare l'uomo. Sull'astronave, Simmonds nota l'orologio sul proprio segnalatore e in quel momento comprende di essere partito solo da pochi minuti. In preda al terrore, chiede aiuto alla base e cerca di sfondare le pareti della bara, invano. Su Alpha, Koenig rivela che il computer aveva scelto Simmonds. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Christopher Lee, Roy Dotrice,
AUTORE: , Anthony Terpiloff,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-12-04

1x15 - Circolo chiuso

La squadra di ricognizione invita sul pianeta Retha è sparita nel nulla. Paul Morrow guida con i telecomandi l'astronave di esplorazione e la fa rientrare su Alpha; l'Aquila appare deserta, ma nel modulo passeggeri c'è il corpo di un uomo primitivo. John Koenig, Helena Russell, Alan Carter, Sandra Benes e una nuova squadra scendono sul pianeta a bordo di due Aquile. Koenig e la Russell spariscono in un banco di nebbia senza lasciare traccia. Carter cade in una trappola scavata nel terreno e viene aggredito da tre uomini, simili a quello trovato sulla prima Aquila. Alan viene colpito e rimane privo di sensi. Uno dei cavernicoli accende casualmente il suo segnalatore e vede il volto di Sandra; si dirige quindi all'astronave e rapisce la ragazza. Victor Bergman e David Kano atterrano a loro volta su Retha. Incontrano Carter, che si è ripreso e che gli racconta dei misteriori abitanti del pianeta. Sandra Benes si ritrova in una caverna circondata dai primitivi. Il capo tribù ingaggia una lotta con il rapitore per il possesso della "preda", vincendo. Sandra viene condotta nel suo antro. Qui la ragazza, terrorizzata, nota una strana somiglianza: il capo tribù e la sua compagna sono John Koenig e Helena Russell. Più tardi, Sandra riesce a fuggire, dopo aver colpito il capo tribù con una pietra. Quando Bergman, Carter e Kano arrivano alla caverna, dopo aver aggirato prudentemente la nebbia, trovano il capo tribù ferito e delirante. Spaventato dalla pistola laser di Alan, l'uomo fugge nella nebbia. Bergman e Kano lo inseguono; per tagliargli la strada, arrivano direttamente al lato opposto del banco di nebbia. Ma, invece del capo, vi trovano un John Koenig svenuto, con la stessa ferita dell'uomo primitivo. Riportato su Alpha e curato, Koenig si riprende. Nel frattempo, Bob Mathias ha effettuato l'autopsia sul corpo del primo cavernicolo, scoprendo che ha i denti incapsulati: si tratta infatti di Sandos, il pilota della prima squadra di esplorazione, apparentemente morto per un infarto. Su Retha, i primitivi hanno ricatturato Sandra e stanno per ucciderla. Carter sta per sparare, quando Koenig e gli altri lo fermano: Koenig espone il suo piano: terrorizzare i cavernicoli e spingerli nella nebbia. Spaventati dai laser, i primitivi fuggono ed entrano proprio nel banco di nebbia. Quando riemergono dall'altra parte, sono tornati gli Alfani di sempre. La nebbia di Retha è una pericolosa macchina del tempo, che fa regredire di decine di migliaia di anni chi vi capita. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Oliver Cotton,
AUTORE: , Jesse Lasky Jnr, Pat Silver,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-12-11

1x16 - Un altro tempo, un altro luogo

Una misteriosa distorsione spaziotemporale avvolge la Luna. Sulla base, i corpi degli Alfani si sdoppiano. Una nuova Luna si allontana velocemente dall'originale verso l'infinito. Passato il cataclisma, gli Alfani si rendono conto di trovarsi in una nuova regione dello spazio. Tutti si sono ripresi, tranne Regina Kesslann, che si risveglia in uno stato confusionale: crede di vivere sulla Terra, che Carter sia suo marito e che lui e John Koenig siano morti anni prima. Fatto ancora più inspiegabile, la sua pelle appare scottata dal sole. La Luna arriva in vista di un nuovo sistema, e gli Alfani si rendono conto che si tratta del sistema solare di cui fa parte la Terra. E infatti il loro pianeta natale è lì, e la Luna si sta collocando nella sua tradizionale orbita. Nel frattempo, Regina è sconvolta dagli incubi. Sogna di trovarsi di fronte a un'altra se stessa, che rapidamente invecchia e muore. Incapace di distinguere quale sia la realtà, Regina tramortisce il dottor Bob Mathias e fugge per i corridoi della base. In sala comando, tutti stanno attendendendo con trepidazione l'entrata in orbita. Questa avviene regolarmente, tra le grida di gioia degli Alfani. Ma in quel momento irrompe nella sala Regina, che minaccia i presenti con una pistola laser, implorando aiuto. Quando vede Carter, gli si getta tra le braccia e muore. Dietro alla Terra, le telecamere individuano un'altra Luna, dalla quale proviene lo stesso segnale automatico trasmesso da Alpha. La nuova Luna si trova in rotta di collisione con la vecchia. Koenig e Carter si recano in esplorazione e trovano un'altra Base Alpha, abbandonata da tempo. Lì vicino vedono un'Aquila precipitata. Saliti a bordo, vi trovano i corpi di due astronauti, perfettamente conservati dalla mancanza di aria. I due astronauti sono John Koenig e Alan Carter. Koenig decide di scendere sulla Terra, profondamente mutata da sconvolgimenti astronomici e climatici. Sbarcati, Koenig, Carter e il dottor Russell si trovano di fronte a un altro Victor Bergman, in compagnia di Helena Russell, Sandra Benes, Paul Morrow, David Kano e Tanya Alexander. Il nuovo Bergman spiega a Koenig che gli altri Alfani si sono ritrovati su quella nuova Terra, completamente disabitata, e hanno cominciato a riportarvi la vita. Morrow conduce Carter alla tomba di Regina: la ragazza è morta nello stesso istante dell'altra Regina, ed era sposata con Carter. Helena Russell si trova di fronte a se stessa. L'altra Helena le confida di stare per finire il proprio tempo, e che presto le due ritorneranno a essere una sola. Poco dopo, la nuova Russell muore tra le braccia di Koenig. Bergman e Morrow si rendono conto che la presenza contemporanea dei "doppi" è una minaccia per entrambe le comunità; convincono così gli Alfani a rientrare sulla Luna e ad attendere lì che il tempo "corregga se stesso". Koenig e gli altri tornano su Alpha. Quando le due Lune si scontrano, una esplosione accecante le avvolge. Poi, tutto torna normale: il sistema solare non c'è più; la Luna è in un nuovo spazio, in un punto sconosciuto. Helena osserva un mazzo di fiori, unica testimonianza rimasta della nuova Terra. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Judy Geeson,
AUTORE: , Johnny Byrne,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1975-12-18

1x17 - L'ultimo tramonto

La Luna entra in un nuovo sistema solare e si avvicina al pianeta Ariel. Alan Carter si reca a esplorare il pianeta, ma prima che riesca ad atterrarvi, uno strano oggetto si attacca alla sua Aquila. Portato su Alpha per essere esaminato, l'ogggetto emette improvvisamente dei gas, che si rivelano essere aria respirabile. Contemporaneamente, altri oggetti simili arrivano sulla Luna, fornendo al satellite un'atmosfera simile a quella terrestre. Gli Alfani si riversano festanti all'esterno della Base: non solo l'aria è respirabile, ma il sole di Ariel riscalda la superficie e nell'atmosfera si generano nubi e pioggia. Il comandante John Koenig invia un'Aquila, con a bordo Carter, Helena Russell, Paul Morrow e Sandra Benes, per analizzare le nuove condizioni della Luna. Ma la nuova atmosfera genera anche temporali elettrici e l'Aquila precipita. Ogni soccorso è impossibile, a causa delle avverse condizioni del tempo. L'equipaggio dell'Aquila è comunque salvo, anche se le razioni di cibo e acqua sono rimaste danneggiate nell'incidente. Morrow decide di tornare a piedi alla base per chiamare i soccorsi. Le analisi del professor Victor Bergman sulla nuova situazione si rivelano preoccupanti: con l'allontanarsi della Luna dal sole di Ariel, la nuova atmosfera si congelerà e sicuramente il ghiaccio, depositandosi, schiaccerà la base. Morrow è esausto per il cammino; sta per cedere, quando trova un misterioso fungo, cresciuto sulla superficie lunare. Mangiandolo, recupera quasi immediatamente le forze. Torna dai suoi compagni, ma quando li raggiunge è in preda a delirio di onnipotenza e a manie di persecuzione. Disperata, Helena fa esplodere l'Aquila, sperando di lanciare cos&isgrave; un segnale ad Alpha. Nel frattempo, i processori atmosferici di Ariel cominciano a decollare: la Luna sta per perdere la sua atmosfera. Koenig arriva appena in tempo per salvare i suoi amici. Curato, Paul Morrow rinsavisce, mentre da Ariel arriva una spiegazione dell'accaduto: gli abitanti del pianeta avevano inviato i processori atmosferici per tenere lontanti i primitivi terrestri. La Luna torna a essere una nuda e inospitale roccia... (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Jack McKenzie,
AUTORE: , Christopher Penfold,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-01-01

1x18 - La macchina infernale

Una stranissima astronave, che sembra violare ogni legge sulla propulsione spaziale, arriva sulla Luna con una richiesta di soccorso. John Koenig, Victor Bergman e Helena Russell si recano a bordo della nave. L'interno appare disabitato, a parte per un anziano occupante che si presenta con il none di Companion. La nave è in realtà un gigantesco computer, Gwent, di cui l'uomo è autore e prigioniero. Companion aveva infatti cercato di trasferire la propria personalià a Gwent; ma nel computer alla fine era prevalso solo il lato negativo dello scienziato. Companion è ormai vecchio e ammalato, ma quando la dottoressa Russell cerca di portarlo al Centro medico, viene bloccata da Gwent. Poco dopo, Companion muore. Gwent reagisce in maniera isterica e paranoica: dopo il funerale di Companion, durante il quale il computer piange l'amico perduto, Gwent impedisce agli Alfani di abbandonare l'astronave, costringendoli a restare a bordo per sostituire Companion. Koenig scopre che Gwent non è in grado di vedere all'interno dell'astronave, e ordina silenziosamente ad Alpha di attaccare con ogni mezzo disponibile. Gwent respinge tutti gli assalti, ma ne viene comunque indebolito. Alla fine, una squadra guidata da Alan Carter consegna i rifornimenti di energia richiesti, ma Koenig si rifiuta di inserirli negli appositi alloggiamenti e li distrugge. Gwent tortura i prigioneri, che tuttavia non cedono. Alla fine, quando i tre stanno ormai morendo per mancanza di aria, Gwent pentito li lascia liberi. Poco dopo, in un ultimo barlume di coscienza, la macchina si suicida, lanciandosi contro il bordo di un cratere ed esplodendo. (fonte www.space1999.net)

GUEST STAR: , Leo McKern, Gary Waldhorn,
AUTORE: , Anthony Terpiloff, Elizabeth Barrows,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-01-08

1x19 - Gli occhi di Tritone

Mentre effettua una normale operazione di manutenzione, il tecnico Ted Clifford viene colpito da una luce arancione proveniente dallo spazio. Come posseduto, va al computer, che conosce appena, e comincia a battere i tasti in maniera frenetica. Nessuno riesce a fermarlo, nemmeno con la forza. Poi, di colpo, Clifford si accascia al suolo, morto. Contemporaneamente, un raggio luminoso avvolge la Luna e la scuote; una voce avverte gli Alfani: "Siete prigionieri del pianeta Tritone". Il raggio proviene da una gigantesca sfera arancione che ha attirato la Luna in un'orbita. Alan Carter cerca di avvicinarsi alla sfera, ma la sua Aquila viene avvolta da un campo di forze e precipita sulla superficie lunare; Carter se la cava, ma il suo copilota Donovan muore nell'impatto. Helena Russell, mentre cerca di raggiungere l'Aquila con una squadra di soccorso, viene avvolta da una luce e scompare. Si ritrova all'interno, completamente nero, del globo di luce. John Koenig decide di andarla a riprendere, usando un'Aquila protetta da uno scudo antigravità. Il sistema sembra funzionare e l'Aquila riesce ad avanzare nel campo di forze. Ma improvvisamente questo viene invertito. L'astronave accelera di colpo. Koenig riesce appena in tempo a passare ai comandi automatici prima di perdere i sensi. L'astronave riesce così a tornare su Alpha. Poco dopo, un nuovo oggetto luminoso si avvicina alla Luna, si posa sulla superficie e svanisce, lasciando al proprio posto il dottor Russell. Helena sembra stare bene, ma ogni tanto viene colpita dalla luce arancione e si mette a trasmettere dati con il computer, come era successo a Clifford. Secondo il dottor Mathias, Helena non avrà molto da vivere, perché la luce consuma rapidamente il suo corpo. Il professor Bergman scopre che il pianeta Tritone è esploso tempo prima e che la sfera è probabilmente solo una sonda. Aiutato da Kano, riesce a bloccare per pochi secondi il campo di forze, disattivando parzialmente il computer mentre la Russell sta trasmettendo. Kano riesce poi a disattivare il campo quanto basta per permettere a un'Aquila con a bordo Koenig e alcuni uomini della sicurezza di penetrare nella sonda di Tritone. All'interno, Koenig comunica agli occupanti che il loro pianeta non esiste più. Questi decidono che la loro missione non è più necessaria e si autodistruggono. L'Aquila riesce a lasciare la sonda poco prima che questa si disintegri. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Max Faulkner,
AUTORE: , Edward Di Lorenzo,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-01-15

1x20 - Gli amanti dello spazio

Tornando da una ricognizione, un'Aquila, con a bordo John Koenig, Alan Carter, Victor Bergman e Sandra Benes, va in avaria e precipita sulla superficie lunare. Tutti i passeggeri sono incolumi o con ferite lievi, a parte Koenig, che non si riprende. Nel frattempo, un altro Koenig raggiunge a piedi Alpha e la trova deserta. Mentre attraversa i corridoi della base, strane presenze appaiono e scompaiono. Poi, l'intera base si dissolve in una nebbia arancione e Koenig si trova di fronte a due extraterrestri, l'anziano Raan e la figlia Vana. Su Alpha, Koenig viene trasportato al Centro medico, ma tutte le cure del dottor Helena Russell sembrano inutili. Raan rivela a Koenig di averlo trasportato sul pianeta Zenno, e di aver lasciato sulla Luna una sua immagine. La presenza del comandante è per Raan, antropologo, una occasione unica di poter studiare da vicino i terrestri, di cui aveva notizia solo attraverso antichi testi. Per raggiungere i propri scopi, Raan sottopone Koenig a una serie di esperimenti: dapprima lo illude di essere nuovamente su Alpha, facendogli incontrare un finto Bergman, amareggiato e disilluso sul futuro. Poi lo lascia aggredire da creature tanto orribii quanto irreali. Intanto, sulla base, la mancanza di un capo comincia a farsi sentire: scoppiano risse e persino David Kano e Paul Morrow per poco non vengono alle mani. Koenig cerca di convincere Raan a rispettare i suoi diritti di essere umano, inutilmente. Trova invece l'appoggio e la solidarietà di Vana, di cui si innamora. Raan, che non vede di buon occhio la relazione che sta nascendo tra la figlia e il terrestre, si convince a rilasciare Koenig. Ma questi ha ormai scelto di restare su Zenno. A quel punto, Raan teletrasporta Sandra da Alpha e la fa incontrare con Koenig. Messo di fronte alle proprie responsabilità, Koenig decide di tornare tra la sua gente. Al Centro medico, Helen ha appena staccato a malincuore le macchine che tengono in vita artificialmente il corpo del comandante. Poco dopo, John si sveglia e le sorride. (fonte http://www.space1999.net)

GUEST STAR: , Peter Cushing, Joanna Dunham,
AUTORE: , Edward Di Lorenzo,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-01-22

1x21 - Il cervello spaziale

Il sistema di comunicazione di Alpha viene invaso da messaggi incomprensibili: segni misteriosi scorrono su tutti gli schermi a incredibile velocità. Un'Aquila viene inviata a ispezionare il punto da cui arrivano i segnali; i piloti fanno appena in tempo a segnalare un corpo celeste simile a un anemone, poi l'astronave viene avvolta da una specie di schiuma e scompare. Una seconda Aquila, con a bordo Carter e Kelly, viene sfiorata da un meteorite, che si schianta sulla Luna vicino alla base. Mentre Kelly esce nello spazio per cercare l'Aquila, il professor Bergman e il dottor Russell esaminano il meteorite, che si rivela essere l'astronave perduta, ridotta a un ammasso informe di metallo, combustibile e tessuto umano. Koenig ordina a Carter di rientrare, ma questi, non ricevendo risposta da Kelly, esce a sua volta per recuperarlo. Kelly è come in trance e sembra ipnotizzato dalla girandola di luci e colori provenienti dall'astro sconosciuto. Ricoverato al Centro medico, il suo cervello appare in preda a una frenetica attività. Più tardi, Kelly si alza e va al computer, dove comincia a programmare con sorprendente rapidità. Aggredisce chiunque tenti di fermarlo e si ferma solo quando viene colpito da un laser. Bergman scopre che la Luna si sta dirigendo inesorabilmente verso il misterioso corpo celeste; per evitare la collisione, Koenig e Carter fanno decollare un'Aquila carica di ordigni nucleari. Koenig si sottopone a un esperimento: per comprendere che cosa stia succendendo a Kelly, fa collegare elettronicamente il proprio cervello al suo. Scopre così che l'astro è una entit` viva, un vero e proprio cervello spaziale, dal cui funzionamento dipendono forse milioni di mondi. Il cervello sta cercando di capire, attraverso Kelly e il computer della base, se gli Alfani sono in grado di cambiare la rotta della Luna. Poco dopo arrivano le istruzioni: si tratta di far esplodere alcune cariche nucleari in modo da far deviare il satellite dalla sua traiettoria. Ma le cariche nucleari si trovano sull'Aquila diretta contro il cervello. Morrow cerca di riportare l'astronave su Alpha, ma un guasto improvviso gli fa perdere il controllo dell'Aquila, che ora rischia di far esplodere le cariche sulla base. Koenig decolla, aggancia l'Aquila e riesce a disattivare i detonatori, ma non a deviare l'astronave, che comunque cade sulla superficie lunare senza gravi conseguenze. Mentre Koenig rientra alla base, una strana schiuma, la stessa che aveva distrutto la prima Aquila, comincia a scendere sulla Luna, coprendo ogni cosa. Koenig ordina di evacuare le strutture di superficie e di aumentare la pressione interna, ma le vetrate cominciano a cedere. Kelly, ricoverato al Centro medico, muore per la mancanza di energia e viene coperto dalla schiuma. Alpha è ormai completamente invasa dalla schiuma, quando una serie di esplosioni scuotono la superficie: la Luna è passata come una pallottola attraverso il cervello spaziale, che probabilmente ha avuto la peggio. (fonte www.space1999.net)

GUEST STAR: , Derek Anders, Shane Rimmer, Carla Romanelli,
AUTORE: , Christopher Penfold,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-01-29

1x22 - Fantasma su Alpha

Mentre parte del personale di Alpha assiste a un concerto, in una delle serre idroponiche si sta svolgendo un esperimento che sembra una seduta spiritica. Il responsabile del dipartimento, James Warren, interviene per bloccare l'esperimento; in conseguenza di ciò, uno dei ricercatori, Dan Mateo, sviene. Un vento gelido e improvviso attraversa i corridoi della base. Ricoverato al Centro medico, Mateo si riprende senza problemi. Spiega l'esperimento al comandante Koenig, sostenendo che si trattava di un tentativo per entrare in comunicazione con le piante. La notte, mentre Mateo è ancora ricoverato, un'ombra appare nel Centro medico; credendo si tratti di Mateo, il dottor Russell si avvicina; ma, invece di Mateo, si trova di fronte un uomo con il volto mostruosamente sfigurato, che scompare. Il computer rileva che sia durante l'esperimento che nel Centro medico, la temperatura è misteriosamente scesa. Data l'importanza del settore idroponico, Koenig ordina a Warren di sospendere gli esperimenti di Mateo. Quando Mateo torna nel suo laboratorio, Warren gli proibisce di continuare gli esperimenti. Dan ha una reazione rabbiosa e sta per aggredire lo scienziato, ma poi si allontana. Pochi minuti dopo Warren viene aggredito e ucciso dal misterioso individuo già apparso nel Centro medico. L'autopsia sul corpo di Warren esclude che Mateo sia responsabile dell'omicidio: la spina dorsale di Warren appare completamente fratturata, in un modo che va al di là del potere di qualsiasi essere umano. Mateo vorrebbe riprendere ancora le sue ricerche, e ha uno scontro violento con la sua collega Laura Adams. Poco dopo, anche Laura subisce la stessa sorte di Warren. Mateo convince Koenig a lasciargli tentare nuovamente l'esperimento, per cercare di individuare l'assassino che gira per Alpha. La "seduta spiritica" viene quindi ripetuta. Mentre Mateo viene scosso da brividi incontrollati, il fantasma riappare: è identico a Mateo, salvo per le terribili ustioni che gli coprono il volto e un braccio. Lo spettro accusa Koenig e gli altri di aver causato la sua morte e dichiara di essere tornato per vendicarsi. Quando Dan si trova a osservare il proprio fantasma, assalito dal terrore rompe la catena; lo spettro sparisce. Bergman studia uno stratagemma per "esorcizzare" il fantasma. Mateo viene legato a una sedia in una stanza del Centro medico, circondato da un campo ad alta tensione. Gli vengono somministrati degli eccitanti che provocano una reazione rabbiosa. Lo spettro riappare, ma viene respito dalle scariche elettriche. Mateo riesce a liberarsi delle cinghie che lo trattengono e aggredisce il fantasma. Ne segue una breve lotta, in cui Mateo ha la peggio: finisce contro il campo e muore folgorato. Immediatamente, lo spettro scompare. Koenig si avvicina al cadavere di Dan e lo gira: il giovane ora è ustionato come il proprio fantasma. (fonte www.space1999.net)

GUEST STAR: , Anton Phillips, Giancarlo Prete, Hilary Dwyer, Anthony Nicholls, Giancarlo Prete,
AUTORE: , Johnny Byrne,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-02-05

1x23 - Il testamento degli Arcadi

Giunta nelle vicinanze di un pianeta, la Luna si ferma di colpo. Allo stesso tempo, le apparecchiature cominciano a perdere energia. La perdita sembra inarrestabile e Alpha è condannata. John Koenig decide di esplorare il pianeta. Ma la missione di esplorazione trova solo un mondo morto, dove ogni traccia di vita si è estinta da tempo. Incredibilmente, sul pianeta si trovano decine di piante che esistono anche sulla Terra. E dentro una caverna vengono scoperti alcuni scheletri umani e una iscrizione in Sanscrito. Tradotta, l'iscrizione si rivela l'ultimo messaggio degli abitanti del pianeta Arkadia: la vita si è estinta a causa di una catastrofe avvenuta venticinquemila anni prima e i sopravvisuti hanno deciso di abbandonare il pianeta, portando con loro i semi della vita. Il pianeta si risveglierà dal "letargo" quando qualcuno riporterà su Arkadia nuovi semi. A quanto pare, gli Arcadi avevano portato la vita sulla Terra! La perdita di energia su Alpha si aggrava sempre di più e Koenig decide l'evaquazione, anche se il pianeta non offre molte possibilità di sopravvivenza. Nel frattempo, Anna Davis e Luke Ferro si attardano nella caverna e vengono presi da quella che sembra un'allucinazione: gli scheletri si ricoprono dei loro vecchi corpi, gli abitanti di Arkadia tornano per pochi istanti a vivere; una specie di messaggio viene trasmesso ai due Alfani. Mentre l'Aquila torna alla Base, la perdita di energia rallenta fino ad arrestarsi. Koenig decide che non è più necessario trasferirsi su Arkadia. La notizia ha un effetto devastante su Anna e Luke: prima cercano di convincere il comandante a lasciarli partire per Arkadia; quando Koenig nega loro il permesso, osservando che i due potrebbero sopravvivere sul pianeta solo sottraendo metà delle scorte alla Base, i due elaborano un piano di fuga. Ferro prende in ostaggio Helena Russell e costringe Koenig a dargli un'Aquila con le provviste. Dopo il decollo, Helena viene liberata e si trasferisce su un'altra Aquila pilotata da Alan Carter. Ferro e la Davis raggiungono Arkadia. Koenig sta per ordinare l'inseguimento, quando improvvisamente la Luna ricomincia a muoversi. Su Arkadia, Anna e Luke osservano la Luna che si allontana. Ora sono rimasti soli; la loro missione,e la volontà degli Arcadi, è far rinascere la vita sul pianeta. I semi delle piante che hanno portato da Alpha si spargono sul terreno. (fonte www.space1999.net)

GUEST STAR: , Orso Maria Guerrini, Lisa Harrow, Anton Phillips, Robert Rietty,
AUTORE: , Johnny Byrne,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-02-12

1x24 - Nemici invisibili

La Luna giunge in vista di uno strano sistema solare: due pianeti costantemente simmetrici rispetto a una stella. Prima che si possa pensare a una esplorazione, da uno dei due pianeti si avvicina un'astronave gigantesca. L'astronave atterra vicino ad Alpha, dopo aver neutralizzato tutte le difese della base e aver bloccato le Aquile prima del decollo. Dall'astronave partono alcuni missili. Ma, con sorpresa di Koenig e dei suoi, i colpi non sono diretti ad Alpha, ma bensì all'altro pianeta. Poco dopo, una serie di colpi di risposta viene sparata verso la Luna. Uno di questi colpisce l'astronave, che esplode. Mentre Carter sorvola le rovine fumanti della nave, da questa si leva una piccola capsula di salvataggio, che atterra su una delle rampe. A bordo c'è una donna, Dione, che chiede asilo agli Alfani. Accolta sulla base, Dione racconta che il suo pianeta, Betha, e il pianeta gemello, Delta, sono da sempre in guerra l'uno contro l'altro, e che per loro la Luna è una occasione unica per potersi attaccare. Infatti, come conferma Bergman, il sole tra i due pianeti non permette un bombardamento diretto, a causa della sua enorme forza di gravità. Nel frattempo, una nuova astronave giunge da Delta e comincia a bombardare Betha. Di rimando, Betha invia dei missili e distrugge l'astronave. Ma ogni nuovo attacco significa danni anche per la base Alpha. Koenig cerca di concordare una tregua. Insieme a Dione, si mette in contatto con il comandante di Delta, Thalos, e gli propone di cessare il fuoco per permettere alla Luna di allontanarsi indenne. Quindi Koenig chiama la rappresentante di Betha, Theia, e le fa la stessa proposta. Entrambi accettano. La tregua sembra tenere, quando Dione scompare letteralmente, smaterializzandosi. Con la sua capsula, torna a bordo dell'astronave, solo apparentemente distrutta ma in realtà perfettamente funzionante. Da qui riprende il bombardamento di Delta. Thalos minaccia di distruggere Alpha, se questa non segnala immediatamente la posizione dell'astronave di Betha. Dione intercetta la comunicazione e minaccia a sua volta di distruggere Alpha se la posizione non viene tenuta segreta. Koenig elabora un piano: finge di prendere in ostaggio i suoi stessi compagni sotto la minaccia del laser e chiede asilo a Dione. Questa rifiuta, ma poco dopo Koenig abbandona Alpha su un veicolo lunare alla volta dell'astronave. Dione osserva il veicolo avvicinarsi, e di colpo comprende; cerca di colpirlo, ma questo è ormai troppo vicino e si trova sotto la nave. Sul veicolo non c'è Koenig, che è rimasto su Alpha, ma solo una vuota tuta spaziale e delle cariche esplosive. Quando il veicolo tocca lo scafo, una gigantesca esplosione distrugge definitivamente l'astronave di Betha. Koenig comunica l'accaduto a Thalos; poco dopo, i missili di Delta esplodono in volo prima di toccare la Luna. Note (fonte www.space1999.net)

GUEST STAR: , Maxine Audley, Kevin Stoney, Caroline Mortimer,
AUTORE: , Bob Kellett,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-02-19

Stagione 2

2x1 - Psycon

Da un'Aquila in missione di approvvigionamento sul pianeta Psycon cessano di giungere comunicazioni con la base. Koenig riesce a stabilire un contatto con Mentor, sovrano di Psycon, che rassicura gli Alphani sulla sorte dei loro compagni e accetta un rendez-vous nello spazio. Ma si tratta di un trucco...

GUEST STAR: , Tony Anholt, Anouska Hemple, John Hug, Gerard Paquis, Nick Brimble, Peter Porteous, Sarah Bullen, John Dixon, Neil McCaul, George Lane Cooper, Roy Stewart, Anton Phillips, Alf Joint, Brian Blessed,
AUTORE: , Johnny Byrne,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-09-04

2x2 - Golos

Intorno alla luna entrano improvvisamente in orbita centinaia di capsule. Dopo averne trasportata una in laboratorio, gli uomini di Alpha riescono ad aprirla e scoprono al suo interno un giovane umanoide in stato di ibernazione. Il Dottor Russell lo rianima e il giovane spiega di provenire dal pianeta Golos...

GUEST STAR: , Margaret Inglis, Stacy Dorning, Peter Duncan, Tony Anholt, Zienia Merton, Anthony Blackett, Peggy Ledger,
AUTORE: , Donald James,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-09-11

2x3 - Il ritorno

La Base Alpha riceve un'inattesa chiamata dalla Terra. Dopo la comprensibile diffidenza iniziale, il Comandante Koenig si convince che i progressi scientifici sul pianeta d'origine possano ora consentire comunicazioni di grande portata. Sulla Terra infatti è già il 2120 e un gruppo di scienziati è pronto a tentare un trasporto a distanza per riportare a casa gli Alphani...

GUEST STAR: , Freddie Jones, Terry Walsh, Isla Blair,
AUTORE: Donald James
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-09-18

2x4 - Vega

Gli androidi del pianeta Vega rapiscono Tony e Helen perché insegnino loro cosa cosa sono le emozioni. Non sono affatto interessati a sentimenti di amore e fratellanza, ma sono ansiosi di apprendere a odiare per essere quindi capaci di uccidere. Solo in questo modo potranno liberarsi degli ultimi esseri umani rimasti sul loro pianeta...

GUEST STAR: , Geoffrey Bayldon, Billie Whitelaw,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-09-25

2x5 - Il robot

Un vascello terrestre lanciato nel 1996 incrocia l'orbita della luna e si posa su di essa. A bordo non c'è alcun membro dell'equipaggio, ad eccezione di un robot parlante che gli Alphani battezzano "Cervello". La straordinaria macchina intelligente racconta la sorte dei suoi compagni di viaggio, morti dopo essere sbarcati sul pianeta "D"...

GUEST STAR: , Bernard Cribbins,
AUTORE: Jack Ronder
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-10-01

2x6 - Magus

Sullo schermo della Base Alpha compare la figura di un uomo che si proclama il creatore dell'universo. Il sedicente dio chiede di essere chiamato Magus e offre agli Alphani un lussureggiante pianeta, un nuovo Eden su cui ricominciare. Lo scetticismo di Koenig non dissuade Magus, che lo trasporta insieme a Helen, Tony e Maya sul pianeta da lui scelto per ricreare la razza umana...

GUEST STAR: , Bernard Kay,
AUTORE: Terence Freely
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-10-08

2x7 - Archanon

Carter accompagna un geologo nel sottosuolo lunare alla ricerca di cristalli di serudite. Nel tentativo di frantumare una parete di roccia, viene portata alla luce una camera di stasi all'interno della quale si trovano i corpi di due umanoidi. Trasportati in infermeria, i due uomini riprendono conoscenza dopo un sonno durato centinaia di anni...

GUEST STAR: John Standing (Pasc), Michael Gallagher (Etrec), Veronica Lang (Lyra/Maura), Anthony Forest (Carson), Raul Newey (Dr. Raul Nunez).
AUTORE: Lew Schwartz
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-10-15

2x8 - Luton

Maya e il Comandante Koenig stanno esplorando un pianeta molto simile alla Terra e senza pensarci troppo mangiano alcune bacche saporite. Subito dopo un grido echeggia sulle loro teste. Sul pianeta infatti le piante hanno preso il sopravvento e ora Koenig e Maya sono accusati di omicidio e costretti a lottare per salvare le proprie vite...

GUEST STAR: David Jackson (le fort), Godfrey James (l'invisible), Roy Marsden (le télétransporté).,
AUTORE: Charles Woodgrove
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-10-22

2x9 - La milgonite

Un'Aquila si posa su un pianeta che il computer giudica ricco di milgonite, un minerale indispensabile per i sistemi di mantenimento della Base Alpha. Viene trovata una roccia luminescente, ma il geologo Dave Reilly afferma che non si tratta di milgonite. Infatti un campione della roccia viene portato a bordo dell'Aquila per ulteriori analisi e si rivela essere una creatura vivente...

GUEST STAR: , Patrick Mower,
AUTORE: , Keith Miles,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-10-29

2x10 - Taybor

Sulla base lunare si materializzano strani oggetti colorati e luminescenti. Il responsabile di questi inaspettati regali è Taybor, un pittoresco mercante dello spazio che chiede il permesso di planare sulla luna per offrire la sua mercanzia. Il suo veicolo spaziale, battezzato da Koenig "saltapicchio", può viaggiare nell'iperspazio, coprendo enormi distanze in poco tempo. Il mezzo consentirebbe agli Alphani di tornare sulla Terra...

GUEST STAR: Willoughby Goddard (Taybor).
AUTORE: Thom Keyes
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-11-05

2x11 - Kalthon

A bordo di un’Aquila, Koenig e Alan Carter raggiungono un asteroide che si trova a breve distanza dalla luna. Una volta atterrati, un guasto tecnico costringe Alan a trattenersi a bordo del vascello, mentre il comandante si inoltra in una grotta per ispezionarla. Le pareti della caverna sono rivestite da grandi cristalli che ne fanno una specie di galleria degli specchi. Un'immagine riflessa si anima all'improvviso e aggredisce Koenig...

AUTORE: John Goldsmith
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-11-12

2x12 - Le crisalidi

Alpha è scossa da violente onde d’urto causate da una serie di esplosioni che si ripetono con forza crescente ogni dodici ore. Secondo Maya è impossibile che il fenomeno sia di origine naturale e ritiene che la spiegazione risieda in un verde pianeta, circondato da numerose lune, verso cui la luna sta viaggiando...

GUEST STAR: , Robert Rietty,
AUTORE: Tony Barwick
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-11-19

2x13 - Il tiranium

Il cuore della giovane Michelle è ammalato. La sola speranza di salvezza risiede in un trapianto, ma per realizzare un cuore artificiale il Dottor Russell ha bisogno di tiranium. Il geologo Patrick Osgood, marito di Michelle, guida una spedizione nel sottosuolo della luna in cerca del raro minerale, ma viene colto da catastrofiche visioni...

GUEST STAR: , Karen Ford, Saul Reichlin, Lloyd McGuire, James Laurenson, Pamela Stephenson,
AUTORE: , Anthony Terpiloff,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-11-26

2x14 - I naufraghi

Mentre John Koenig e Tony si dirigono con un’Aquila verso il relitto di una nave stellare, la luna attraversa una deformazione spaziale, coprendo in pochi istanti una distanza di cinque anni luce. Intanto sulla Base Alpha il Dottor Russell deve affrontare l’improvvisa febbre di Maya che nel delirio perde il controllo delle sue trasformazioni molecolari, mettendo in pericolo tutta la base...

GUEST STAR: , Andrew Lodge, Tony Osoba,
AUTORE: Charles Woodgrove
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-12-03

2x15 - Vindrus

Vindrus del pianeta Sunim entra in contatto con la giovane botanica Shermeen Williams e la convince ad assecondare le sue folli richieste. L’alieno proviene da un mondo di antimateria e intende trasferirsi insieme al suo popolo nel mondo della materia. Ma per ogni Sunimiano che raggiunge la materia un Alphano dovrà trasferirsi nell’antimateria. E’ una questione di equilibrio...

GUEST STAR: , Lynne Frederick, Stuart Wilson,
AUTORE: Pip & Jane Baker
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-12-10

2x16 - La nuvola

Alpha incrocia un'immensa nuvola di polvere e gas e quasi tutti gli abitanti, compresi il comandante e il Dottor Russell, rimangono vittime di una febbre debilitante. L’Aquila inviata in ricognizione torna senza equipaggio, ma la navetta non è deserta: un mostro invulnerabile ai laser ha sostituito il pilota e vuole raggiungere la centrale energetica della base lunare per procurare maggiore potenza alla nuvola...

GUEST STAR: , David Prowse,
AUTORE: Charles Woodgrove
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-12-17

2x17 - Onde lambda

La luna attraversa una zona dello spazio satura di onde lambda che accrescono i poteri psichici degli esseri umani. Gli Alphani diventano irascibili, Koenig è vittima di terribili visioni e atroci sensi di colpa e degli strani incidenti arrivano a causare la morte di una persona. Il Dottor Russell sottopone l'intero personale della base a una serie di test volti a misurare lo sviluppo di poteri paranormali per poter isolare i soggetti più pericolosi...

GUEST STAR: , Deborah Fallander, Jess Conrad, Tony Anholt, Zienia Merton, Antony Stamboulieh, Michael Walker, Gregory de Polnay, Lydia Lisle, Lucinda Curtis, Dallas Adams,
AUTORE: , Terrance Dicks,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1976-12-24

2x18 - Attenti ai terrestri (1)

Per ragioni sconosciute il comandante perde il controllo dell'Aquila che sta pilotando, ma riesce miracolosamente a salvarsi. Mentre si trova al centro medico, Sandra scopre sul radar il segnale di un'astronave in avvicinamento che procede a velocità superiore a quella della luce. Quando lo schermo inquadra il vascello, nessuno può credere ai propri occhi. Si tratta infatti di una nave proveniente dalla Terra. Le sorprese però non sono finite: il primo a sbarcare è Guido Verdeschi, il fratello maggiore di Tony...

GUEST STAR: , Stuart Damon, Cher Cameron, Drewe Henley, Nick Hobbs, Jeffery Kissoon, Al Lampert, Billy J. Mitchell, Nicholas Young, Jeremy Young, Toby Robbins, Toby Robins, Patrick Westwood,
AUTORE: Terence Freely
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1977-08-04

2x19 - Attenti ai terrestri (2)

Sembra incredibile, ma tutti quelli che sono sbarcati dall'astronave terrestre conoscono personalmente almeno un Alphano. Ma il Comandante Koenig non capisce l'entusiasmo dei suoi compagni. Lui infatti non vede esseri umani, ma orribili e maligne creature aliene. Il dottor Russell ritiene che Koenig sia preda di allucinazioni dovute all'intenso trattamento cerebrale a cui è stato sottoposto dopo l'incidente con l'Aquila e lo ricovera nuovamente al centro medico. Maya, che non è emotivamente coinvolta dall'incontro con i Terrestri, è disposta a concedere al comandante il beneficio del dubbio...

GUEST STAR: , Stuart Damon, Cher Cameron, Toby Robbins, Toby Robins, Patrick Westwood,
AUTORE: Terence Freely
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1977-08-11

2x20 - Tora

Un pianeta in formazione si trova sulla traiettoria della luna. Alcuni Alphani sostengono che è adatto alla vita umana e accusano Koenig di voler nascondere loro la verità per timore di perdere il ruolo di comando. La loro certezza nasce dalle visioni di Sanderson che insiste nella sua tesi anche quando il comandante scende di persona sul pianeta, dove constata che la vita non vi è in alcun modo possibile...

GUEST STAR: , Tony Anholt, Zienia Merton, Ken Hutchinson, Carolyn Seymour, Nigel Pegram, James Snell, Christopher Asante,
AUTORE: , Donald James,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1977-08-18

2x21 - Dorzak

Un'astronave del pianeta Croton chiede alla Base Alpha il permesso di planare per poter prestare soccorso a un membro dell'equipaggio ferito in modo grave. L'autorizzazione viene accordata, ma appena sbarcata, il Capitano Sahala colpisce Maya con un'arma che la riduce in uno stato di sospensione vitale...

GUEST STAR: , Yasuko Nagazumi, Richard LeParmentier, Jill Townsend, Lee Montague, Seretta Wilson, John Judd, Sam Dastor, Tony Anholt, Paul Jerrico, Kathryn Leigh Scott,
AUTORE: , Christopher Penfold,
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1977-08-25

2x22 - Il pianeta del diavolo

Rispondendo a una richiesta di soccorso, Koenig sbarca sulla luna del pianeta Ellna, dove assiste a una spietata caccia all'uomo e viene a sua volta catturato. Il satellite su cui si trova è un bagno penale governato dalla crudele Elizia, che non vuole consentire al comandante di andarsene. Le comunicazioni con la Base Alpha sono rese impossibili da un campo di forza...

GUEST STAR: , Hildegarde Neil, Roy Marsden, Angus MacInnes, Sam Dastor, John Hug, Cassandra Harris, Alibe Parsons, Dora Reisser,
AUTORE: Michael Winder
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1977-09-01

2x23 - Il lampo che uccide

Su un pianeta disabitato e accogliente che sembra adatto a ospitare la vita umana, un Alphano impazzisce dopo avere fissato una strana luce accecante. In preda a una furia omicida aggredisce Verdeschi che per difendersi lo uccide. Subito dopo però anche Tony cade vittima dello stesso fenomeno. D'un tratto le condizioni ambientali sul pianeta cambiano e i metalli iniziano a corrodersi. Il Comandante Koenig e Alan Carter scoprono il relitto di un vascello spaziale alieno che potrebbe offrire elementi chiave per spiegare il terribile fenomeno...

GUEST STAR: , Nadim Sawalha,
AUTORE: Johnny Byrne
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1977-09-08

2x24 - I Dorconiani

Una nave di Dorconiani, la razza più potente dell'universo, si avvicina alla base lunare. Una sonda esamina a uno a uno gli Alphani, soffermandosi a lungo su Maya che, in preda al panico, spiega che questi alieni usano il ganglio cerebrale degli Psyconiani per assicurarsi l'immortalità. Infatti la portavoce dei Dorconiani pretende da Koenig che le venga consegnata la transmuta. Di fronte al netto rifiuto gli alieni rapiscono Maya e la trasportano sulla loro nave...

GUEST STAR: , Patrick Troughton, Anne Firbank, Alibe Parsons, Gerry Sundquist, Michael Halsey, Hazel McBride, Hamish Patrick, Kevin Sheehan,
AUTORE: Johnny Byrne
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 1978-05-01

CONDIVIDI SU FACEBOOK I TUOI VOTI E LE TUE RECENSIONI DI NIENTEPOPCORN.IT

Puoi condividere sul tuo profilo di Facebook voti e le recensioni che scrivi su nientepopcorn.it.
E' necessario fornire il consenso alla pubblicazione in tuo nome all'applicazione di Facebook "NientePopcorn.it";

dopodichè ogni volta che voti, aggiungi un film al tuo profilo o scrivi una recensione ricorda di cliccare prima "PUBBLICA SU FACEBOOK" (che diventerà di colore blu).

Di seguito riportiamo alcuni esempi di pubblicazione:

screenshot

fbscreenshot02