2003

Fullmetal Alchemist

/ 20037.821 voti
Fullmetal Alchemist
serie tvFullmetal Alchemist

I fratelli Elric, Edward e Alphonse, vivono con la madre nel villaggio di Resembool. Dopo essere stati abbandonati dal padre, un famoso alchimista, anche Ed ed Al iniziano a studiare questa affascinante scienza. La morte della madre li costringe però ad infrangere un tabù: farla risorgere utilizzando l’alchimia. Ma durante la trasmutazione qualcosa va storto e i due fratelli pagano un prezzo molto alto per le loro azioni. Al perde tutto il corpo, ma la sua anima viene legata a un armatura che gli permette di restare tra i vivi, mentre Ed perde una gamba e un braccio. Così i due fratelli partono alla ricerca della Pietra Filosofale per cercare di riuscire a recuperare i loro corpi. Una lunga avventura che li porterà a scoprire verità sconvolgenti sul loro mondo e sul loro passato e che insegnerà loro il prezzo delle proprie azioni.

Titolo Originale: 鋼の錬金術師
STAGIONI/EPISODI: 1 Stagioni , 51 episodi, conclusa
Durata episodi: 25 min.
Attori principali: Megumi ToyoguchiRie KugimiyaToru OkawaRomi ParkHidekatsu ShibataHouko Kuwashima, Junichi Suwabe, Keiji Fujiwara, Kenji Utsumi, Masashi Ebara, Mayumi Yamaguchi, Michiko Neya, Miyoko Asô, Nana Mizuki, Naomi Wakabayashi, Ryotaro Okiayu, Showko Tsuda, Yoshino Takamori, Yumi Kakazu, Yuuko Satou
Creata da: Seiji Mizushima
Sceneggiatura/Autore: Shō Aikawa
Colonna sonora: Michiru Oshima
Fotografia: Susumu Fukushi, Tooru Fukushi
Produttore: Hideo Katsumata, Kouji Taguchi, Seiji Takeda
Genere: Azione, Avventura, Animazione, Drama, Fantasy
Network: TBS

Non ci sono recensioni

Stagione 1

1x1 - Colui che sfidò il sole

Febbraio 1910 del "calendario continentale". Edward ed Alphonse Elric, di 11 e 10 anni, nella loro casa nel villaggio di Resembool, tentano una trasmutazione alchemica, ma qualcosa va storto. Roy Mustang, sotto una pioggia battente, vede da lontano la loro casa illuminarsi. La voce di Al spiega il principio dello scambio equivalente, la regola per cui per ottenere qualcosa è necessario dare in cambio qualcos'altro del medesimo valore. Al termine della reazione alchemica, Edward appare privo di una gamba, mentre di Alphonse sono rimasti soltanto i vestiti. Ed guarda il risultato della loro trasmutazione, sussurrando "Mamma...", ma quando il fumo si dirada, si rende conto che ciò che ha davanti è poco più di un ammasso informe di carne ed ossa. La storia salta avanti di qualche anno. Edward ha 15 anni ed Alphonse 14. I due sono soli in mezzo ad un deserto, diretti alla città di Reole. Alphonse è in una antica armatura, decisamente troppo grande per poter star bene ad un ragazzo della sua età, ma per il momento non ne viene data spiegazione. Arrivati in città, i due ascoltano i proclami radiofonici di Cornello, un uomo che si proclama rappresentante del dio Leto e che sarebbe in grado di compiere miracoli, molto stimato e rispettato dagli abitanti della città. Gli abitanti della città non sono abituati a vedere alchimisti, e quando assistono ad una trasmutazione effettuata da Al, rimangono perplessi e si domandano se anche i loro non siano miracoli; solo una donna misteriosa, che ad Edward sembra di avere già visto, non sembra impressionata. I due fratelli fanno la conoscenza di Rose, una ragazza del luogo, che li invita a seguirli in chiesa, poiché vi è anche un luogo per accogliere i viandanti. Rose è molto fedele a Cornello, poiché egli le ha promesso di far tornare in vita il suo ragazzo, deceduto per un incidente: in città si dice che l'uomo abbia già fatto tornare in vita delle persone. Quando Cornello si esibisce davanti alla folla eseguendo i suoi "miracoli", trasformando sabbia in vino o un tronco d'albero in una statua di metallo, Ed ed Al capiscono che si tratta di reazioni alchemiche, ma che per qualche motivo possono ignorare il principio dello scambio equivalente, creando oggetti dalla massa diversa rispetto agli originali. Cornello viene a sapere dalla donna misteriosa della presenza di un alchimista di stato in città, e dà ordini ad un suo sottoposto di occuparsi di loro. In chiesa, Edward e Rose discutono sull'impossibilità di portare a termine con successo una trasmutazione umana, e del rapporto fra scienza e religione, con Ed che non crede che la fede possa riuscire dove l'alchimia ha fallito. Al li osserva da dietro una colonna, quando il sottoposto di Cornello, Clay, arriva alle sue spalle e spara un colpo di pistola, che fa saltare via il suo elmo. Con grande sorpresa dell'uomo e di Rose, l'armatura si rialza ed Al continua a parlare. L'uomo viene messo fuori combattimento, poi Al mostra a Rose il suo segreto: la sua armatura è completamente vuota, spiegando che si tratta della sua punizione per aver fatto una cosa proibita. Atterrita, la ragazza scappa in un'altra grande sala, dove Cornello le si avvicina ed affronta i due alchimisti, ammettendo di far uso di una pietra filosofale (una pietra rossa incastonata nel suo anello, i cui poteri spiegano perché sia in grado di ignorare il Principio e come mai non ha bisogno di disegnare un cerchio alchemico, solitamente necessario per poter eseguire trasmutazioni) per eseguire i suoi miracoli, dicendo a Rose che tale pietra gli è stata affidata dal dio Leto. Cornello pensa che l'esercito abbia ordinato all'alchimista di Stato di rimuoverlo dalla sua posizione di controllo della città, ma Ed lo lascia stupito quando gli rivela che invece il suo scopo è quello di ottenere la pietra. Anche Rose, benché sorpresa dagli sviluppi, conviene che i miracoli di Cornello abbiano dato prosperità alla città, e si chiede perché Ed li voglia privare della speranza. Cornello trasforma il pavimento in sabbia per intralciare gli avversari e libera una chimera simile ad un leone affinché attacchi Ed, ma questi si difende ottenendo una lancia dalla sabbia, eseguendo a sua volta una trasmutazione senza tracciare il cerchio alchemico. Cornello utilizza la pietra per far diventare gigantesco il suo pappagallo, ed anche questo attacca Ed. I due animali afferrano il ragazzo al braccio destro ed alla gamba sinistra con le proprie zanne ed artigli, ma non sortiscono alcun effetto e vengono sconfitti. La donna misteriosa, Lust, osserva nell'ombra, assieme ad uno strano uomo calvo, di nome Gluttony. Edward mostra ad una sempre più atterrita Rose il suo braccio e la sua gamba meccanici: sono il risultato che ha ottenuto per aver tentato una trasmutazione umana.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 04-10-2003

1x2 - Il corpo di un peccatore

È a causa del suoi arti meccanici ("automail") che ad Edward è stato dato l'appellativo di Alchimista d'Acciaio. Cornello ricorda ai fratelli che giocare con la trasmutazione umana è giocare con la vita, ed Al spiega che il loro non era un gioco: avevano cercato di riportare in vita la loro madre. Ed cerca di far capire a Rose che non è possibile resuscitare i morti, e Cornello la rassicura dicendo che lui ha la pietra filosofale. Ed ritiene che nemmeno con quella sia possibile raggiungere tale scopo: loro hanno rinunciato a resuscitare la madre: cercano la pietra per tentare di riavere indietro i loro veri corpi. Cornello trasforma il suo bastone in un mitragliatore e spara sui ragazzi, che riescono a pararsi dietro un muro trasmutato fuori dal terreno. Arrivano altri uomini di Cornello, quindi Edward ed Alphonse sono costretti a scappare, creando una porta attraverso un muro. Quando Edward esegue una trasmutazione senza cerchio alchemico, un attimo prima batte le mani e poi tocca direttamente l'oggetto da trasmutare (o più raramente, "raggiungendolo" attraverso il terreno), mentre Cornello con la Pietra non ha bisogno né di battere le mani, né di toccare l'oggetto. Rose gli chiede se i suoi miracoli non siano altro che alchimia, e lui le risponde che è solo una questione di termini, ma che lui è in grado di fare qualcosa che gli altri non possono fare, e le dice che è giunto il momento. Più tardi, Rose viene condotta nella stanza dove dovrebbe esserci il suo ragazzo, appena riportato in vita: lui la chiama per nome, ma Cornello non le concede di vederlo direttamente, ma solo da dietro una tenda, dicendole che ha bisogno di tempo per riacquistare il suo aspetto normale. Stranamente, sul pavimento della stanza sono presenti numerose piume colorate. In città viene diramato un messaggio che li indica come aggressori di Cornello, e presto vengono accerchiati dai cittadini. Edward cerca di spiegare loro che i "miracoli" di Cornello sono soltanto alchimia, ma arriva Rose, dicendo che il suo Kain è appena tornato in vita. Gli altri aggiungono che anche altre persone sono tornate in vita, ed Edward allora domanda se li abbiano visti con i propri occhi oppure no, però viene interrotto dall'arrivo di alcune delle statue del dio Leto che adornano la città. Le statue sono mosse dall'alchimia di Cornello ed attaccano i fratelli, che non oppongono resistenza. Edward viene portato di fronte a Cornello, che gli toglie il suo orologio d'argento, ciò che lo identifica come alchimista di stato, ritenendo che amplifichi i poteri del ragazzo e grazie questo riesca ad eseguire trasmutazioni senza cerchio alchemico. La mattina dopo, Alphonse, di soppiatto, toglie la campana dalla torre della chiesa. Quando Rose porta il pranzo ad Edward, legato in una cella, lui le chiede se è sicura che quello che ha visto fosse davvero il suo ragazzo. Lust ricorda a Cornello che la Pietra filosofale avrebbe dovuto rimanere un segreto. Rose entra nella stanza di Kain, ma viene scoperta da Cornello; una folata di vento muove la tenda e rivela che quello che la chiamava per nome in realtà era solo una chimera, un pappagallo gigante creato da Cornello fondendo più uccelli, visto che non gli era stato possibile resuscitare veramente il suo ragazzo. L'uomo la lascia sola assieme all'animale, affinché venga uccisa, ma per sua fortuna, Alphonse la salva. Sul tetto, Al utilizza la campana per costruire un grande altoparlante, e non risponde alla domanda della ragazza riguardo a che cosa ne sia stato della loro madre. Una volta acceso l'altoparlante, tutta la città sente il dialogo in corso nella cella di Edward fra lui e Cornello. L'uomo ammette di ingannare il popolo, facendosi seguire ciecamente, per poterlo poi sfruttare come un esercito ed entro qualche anno conquistare tutto il Paese. Ammette anche di non aver mai realmente tentato una trasmutazione umana, perché anche se ha la Pietra, non sa che cosa potrebbe succede. Edward a quel punto rivela di essersi liberato e mostra un buco nel muro della stanza, dal quale spunta un microfono. Cornello riconosce le sue apparecchiature e capisce la situazione; Ed rivela che quello che le statue avevano colpito la sera prima non era Al, ma solo un'altra statua alla quale aveva dato il suo aspetto. Tutta la cittadinanza ascolta totalmente allibita. Cornello, nel panico, invita i cittadini a non credere a ciò che hanno sentito, poi distrugge il microfono a colpi di mitragliatore. Ed rompe il mitragliatore con il suo braccio metallico, che ha trasmutato in una lama, e Cornello fugge all'esterno, dove trova la folla ad attenderlo. L'uomo afferma che il ragazzo aveva soltanto imitato la sua voce, e, credendo che senza il suo orologio i poteri di Edward siano limitati, "anima" nuovamente le statue del dio Leto. Edward gli dimostra invece che i suoi poteri non sono derivati dall'orologio, e "dà vita" ad una statua molto più grande, quella enorme che si trova dentro alla chiesa, che Cornello ammette non sarebbe riuscito a muovere nemmeno con la Pietra: la statua sfonda il tetto dell'edificio e finge di colpire l'uomo. Cornello tenta di scappare, ma la sua Pietra si rivela instabile ed ha una strana reazione, che deforma il suo braccio con fili ed elementi meccanici. Edward si avvicina e si rende conto che non si trattava di una vera Pietra Filosofale, ma solo di un falso (di una pietra incompleta), che esaurisce il suo potere e si disintegra in gocce di liquido rosso.Prima che i fratelli Elric lascino la città, Rose si lamenta con loro del fatto che credere a Cornello le dava speranza e che adesso non sa più che ragione di vita avere; Edward le risponde che deve trovarla da sola ed andare avanti. In privato, Lust e Gluttony rivelano a Cornello di avergli dato quella falsa pietra per utilizzare la città come esca ed attirare che fosse interessato alla Pietra filosofale, poi la donna dà a Gluttony il permesso di mangiarselo. Fra le rovine della chiesa, i cittadini, arrabbiati, si chiedono dove sia scappato Cornello, il finto prete, e notano molti pappagalli morti. "Cornello" si presenta a loro, dicendo che mentre egli era assente dalla città, un impostore aveva preso il suo posto; alza le mani e dalle macerie spiccano il volo molti uccelli, cosa che basta ai cittadini per credere alle sue parole. Non si accorgono però che gli uccelli non sono veri: una volta allontanatisi, esplodono come bolle di sapone. Lust osserva la scena, dicendo che Envy avrebbe dovuto mantenere quell'aspetto ancora per qualche tempo. Mentre i fratelli si allontanano nel deserto, la voce di Al ricorda che la loro storia è cominciata nel piccolo villaggio di Resembool, e viene mostrato un breve episodio della loro vita assieme alla madre, quando da bambini, orgogliosamente, le mostravano dei piccoli oggetti a forma di animale che avevano realizzato con l'alchimia.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 11-10-2003

1x3 - Mamma…

Dopo la delusione per la falsa pietra filosofale di Cornello, Edward ed Alphonse si trovano in biblioteca a consultare alcuni testi e per decidere il da farsi. Alphonse riconosce un libro, il loro primo libro di alchimia che avevano studiato da bambini. È lo spunto che fa partire una lunga serie di flashback, fino all'episodio 9, che raccontano il passato dei fratelli. Vengono mostrati i due, ancora bambini, che eseguono la loro prima trasmutazione per creare una bambola per la loro amica Winry Rockbell, ottenendo però il risultato di spaventare la bambina. Attraverso tale episodio, la loro madre viene a sapere del loro interesse per l'alchimia e permette loro di accedere ai libri del padre. I due si impegnano, ma notano una strana espressione della madre quando viene nominato loro padre, che se ne è andato di casa. A Winry arriva la notizia della morte dei suoi genitori, medici, avvenuta durante la guerra di Ishbar, ed Edward già comincia a pensare che forse con l'alchimia si possano far tornare in vita le persone. Poi, la madre di bambini si ammala gravemente. Edward ed Alphonse inviano lettere a tutti coloro che ne avevano spedite a loro padre, sperando che sappiano contattarlo affinché torni al capezzale della madre. La madre muore, ma il padre non torna. I fratelli capiscono che Trisha, la madre, era contenta dei loro studi perché le ricordavano il marito. Il racconto salta quindi a quando, qualche tempo dopo, i fratelli tentano di riportare in vita la madre con l'alchimia, offrendo in cambio le giuste quantità delle sostanze che compongono un corpo umano. Ma qualcosa va storto, e tante piccole braccia tentacolari, simili a delle ombre e sbucate dal nulla, fanno sparire Alphonse e la gamba di Edward. Roy Mustang vede la loro casa illuminarsi, da lontano. Aphonse riprende i sensi, e scopre che Edward, in cambio del proprio braccio, è riuscito solo a legare l'anima del fratello all'armatura, per salvarlo. E vede quel poco che è stato della loro madre: un ammasso quasi informe di cane ed ossa. Alphonse porta il fratello ferito dalla zia Pinako affinché lo curi. Roy Mustang si presenta come alchimista di Stato a casa di Winry, è venuto seguendo una delle lettere che Ed aveva mandato ai conoscenti del padre, poiché anche l'esercito è in cerca di Hohenheim. E dice che Ed, sopravvissuto nonostante abbia tentato una trasmutazione umana, potrebbe diventare un alchimista di Stato a sua volta. Riprese le forze, Edward decide di farsi impiantare degli automail da zia Pinako per rimpiazzare gli arti perduti e di diventare un alchimista di Stato: in questo modo dovrà accettare di essere un militare ed obbedire agli ordini dell'esercito, ma avrà a disposizione documenti rari e fondi per la ricerca. Archiviata l'idea di riportare in vita la madre (non può esserci uno scambio equivalente, poiché nulla può valere la vita di una madre), i due fratelli desiderano trovare il modo per avere indietro i loro corpi, danno fuoco alla loro casa per tagliare con il passato e partono per Central City.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 18-10-2003

1x4 - Trasmutazione d'amore

Prosegue il lungo flashback sul passato dei due fratelli. I giovani Edward ed Alphonse, con i loro nuovi corpi, dopo aver bruciato la loro casa per non avere ripensamenti, sono in viaggio per raggiungere Roy Mustang a Central City: Ed vuole diventare un Alchimista di Stato. In una stazione ferroviaria, in attesa di una coincidenza, dopo aver usato l'alchimia per arrestare un ladro, vengono a sapere che nel villaggio vicino, dove ultimamente si dice che i morti tornino in vita ed attacchino gli abitanti, abita Majihal, un alchimista. Ricordandosi di quel nome in una delle lettere di suo padre, fra l'altro riguardante la trasmutazione umana, Edward decide di andarlo a conoscere, in caso si tratti della stessa persona. Al villaggio, litigano con un gruppo di ragazzini, ma agiscono goffamente ed hanno la peggio. Arriva sul posto Majihal stesso, un uomo non più giovane che invita i due a casa sua e che rivela di conoscere Hohenheim. Ed gli chiede informazioni riguardo alla trasmutazione umana, per poter far tornare il fratello com'era prima, ma non riceve molto aiuto in questo senso. I fratelli Elric vengono poi a sapere che un membro del gruppo con cui hanno litigato è in realtà Close, una ragazzina che ha iniziato a vestirsi da maschio dopo la morte della sorella, che non riesce ad accettare, uccisa a quanto pare da una donna resuscitata: Karin, una donna che abitava nel villaggio e che risultava morta molti anni prima, è stata vista nuovamente in giro, e diverse donne sono state ritrovate morte misteriosamente, senza ferite apparenti. Majihal racconta che Karin era una donna bellissima, che coltivava rose blu, ma tanti anni prima cadde in un precipizio, e che egli non crede possibile che sia tornata e che possa aggredire le persone. Edward poi sente uno strano rumore in casa di Majihal, una sorta di sibilo, ed in paese una signora di una certa età, amica di Majihal, non sembra indifferente alle voci sul ritorno di Karin. La notte, nel cimitero, i fratelli Elric e Close trovano una giovane donna vagare fra le tombe. Prima che si possano avvicinare, interviene Majihal, che la avvolge con il fuoco, e bruciando emette un sibilo. Lust osserva la scena da dietro un albero, deducendo che Majihal non sia un alchimista molto bravo, poi Edward la vede allontanarsi. In paese tutti ringraziano l'anziano alchimista per averli liberati dagli zombie, ma Edward vuole vederci chiaro e cercare in casa sua. Lui ed il fratello vengono però sorpresi e legati dall'alchimista e dall'anziana donna. Majihal rivela che era innamorato di Karin, e quando lei è morta, avrebbe voluto riportarla in vita. Però l'impresa si è rivelata superiore alle sue capacità e tutto quel che ha potuto fare è stato creare delle grandi bambole a sua immagine, alle quali infondere vita sacrificando altre donne. Ma queste bambole animate non seguono i suoi desideri, e gli sfuggono, facendosi talvolta vedere da qualche cittadino. Sopraggiunge Close, che viene così a scoprire la cosa e catturata come sacrificio per dar vita ad una nuova bambola. L'anziana donna tenta di dissuadere Majihal, ma lui la colpisce e porta Close in un'altra stanza. I fratelli Elric si liberano, ed Edward trova dei petali blu indosso alla donna. I tre raggiungono quindi Majihal prima che esegua la trasmutazione su Close, ed Edward gli spiega che la donna che amava non era affatto morta: dopo l'incidente aveva perso la memoria ed aveva vissuto altrove, e quando molti anni dopo era tornata in città, lui non era stato in grado di riconoscerla. Majihal non vuole accettare il fatto che la sua bellissima Karin in realtà sia quell'anziana donna, e li attacca con una spada. Alphonse ed Edward si difendono, la spada salta per aria, ricadendo poi su Majihal, trafiggendolo. Neanche in punto di morte egli vuole ammettere che quella donna che piange per lui sia la sua Karin, preferendole le fredde bambole che ha creato ad immagine della sua gioventù. La mattina dopo, i fratelli Elric ripartono per il loro viaggio, facendo fatica a riconoscere Close, venuta a salutarli vestita in abiti femminili.

AUTORE: Toshiki Inoue
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 25-10-2003

1x5 - Auto-mail a tutta forza!

Dopo la "deviazione" dell'episodio precedente, i giovani Edward ed Alphonse proseguono il loro viaggio verso Central City per incontrare il tenente colonnello Roy Mustang. In una stazione ferroviaria, Ed telefona a Mustang, il quale lo incita a prendere di corsa il treno che sta partendo in quel momento, invece che aspettare il successivo mezz'ora dopo. Sul treno, nella prima carrozza, in uno scompartimento sorvegliato da dei militari (fra cui il Maresciallo Falman), è presente anche il Generale Hakuro, con la famiglia. In uno scompartimento con un centralino telefonico c'è il Maggiore Hughes, al telefono con Mustang, assillandolo raccontandogli incessantemente della moglie incinta. Falman, durante una ronda negli altri vagoni, si accorge di Al, ritenendo un uomo in armatura un tipo sospetto. Mustang gli fa sapere di non preoccuparsi e lo avvisa che con lui dovrebbe esserci un piccoletto; quando Falman va a controllare, viene atterrato da due uomini armati. Altri uomini fanno irruzione nello scompartimento del Generale, sparando e ferendo il militare di guardia. Hughes si accorge di quel che succede, e quando i banditi entrano nello scompartimento del centralino, lo trovano vuoto. Mustang riceve una telefonata da Hakuro, che si trova sotto minaccia del capo dei banditi, Bald, del gruppo dei guerriglieri Blu del Fronte di Liberazione dell'Est; Bald gli chiede uno scambio di ostaggi per la liberazione del proprio leader, detenuto in carcere. Mustang è già a conoscenza del piano dei banditi grazie all'arresto di un loro uomo, il quale avrebbe dovuto consegnare la rivendicazione dei rapitori, ma non ha avvertito il Generale perché ha un piano in mente.Edward ed Alphonse si ribellano e mettono fuori combattimento i due banditi sul loro vagone, ma gli altri passeggeri non approvano la reazione. Falman li informa della presenza del Generale, quindi i due si avviano verso il vagone di testa. Mentre Ed passa dal tetto, Alphonse attraversa normalmente i vagoni, incontrando vari banditi che gli sparano contro, finendo feriti dalle loro stesse pallottole, che rimbalzano contro l'armatura. Quando Ed rischia di cadere dal treno a causa di un ramo, viene salvato da Hughes, che gli rivela di sapere chi è e lo incita a darsi da fare. I due, insieme, riescono a liberare i macchinisti e riprendere il controllo della motrice. Hughes combatte con dei piccoli pugnali da lancio. Bald viene informato che i suoi uomini hanno perso il controllo su tutto il treno, ed Edward, oltre la porta del vagone, lo invita ad arrendersi. Visto il rifiuto, con una trasmutazione Ed collega il serbatoio dell'acqua del treno al vagone di Bald, allagandolo. Al apre la porta dal lato opposto, e si occupa degli uomini di Bald. Hughes affronta il capo, ma viene ferito, sorpreso dal suo braccio meccanico con mitragliatore incorporato. Interviene però Ed, ed i due si scontrano in una prova di forza, in cui alla fine l'automail di Edward riesce a spezzare quello del nemico, poi definitivamente steso da Al.Alla stazione di Central City, Bald si trova di fronte Mustang, e con una lama nascosta si libera dalle corde, cercando di attaccarlo. Mustang fa cenno al sottotenente Hawkeye, già pronta ad estrarre la pistola, di non intervenire, e grazie al il suo guanto con sopra un cerchio alchemico, causa un'esplosione attorno a Bald, che rimane impietrito e bruciacchiato. Mustang lo informa che le sue ferite non sono così gravi, e si presenta come l'alchimista di fuoco. Poi dice ai fratelli Elric che il generale Hakuro, poiché hanno partecipato alla sua liberazione, ha concesso loro, in via eccezionale, la possibilità di sostenere l'esame da alchimisti di Stato. In via eccezionale perché di solito non viene permesso a ragazzini così giovani. I due rimangono confusi dall'apprendere che Mustang avesse previsto quasi tutto quel che sarebbe successo - per questo aveva insistito affinché prendessero quel treno - ed offesi dal fatto di esser stati manovrati come pedine, ma Edward rimane convinto di voler passare l'esame. I ringraziamenti per la liberazione, presentati da una bambina che era sul loro vagone, riescono a tirarli su.

AUTORE: Aya Yoshinaga
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 01-11-2003

1x6 - L'esame da alchimista di stato

Roy Mustang informa Edward ed Alphonse che trascorreranno il tempo che li separa dall'esame per alchimisti di Stato presso Shou Tucker, noto come l'alchimista intreccia-vite, grande esperto di trasmutazioni organiche. Due anni prima, Tucker è riuscito a diventare alchimista di Stato per essere riuscito ad ottenere una chimera parlante, in grado di comprendere il linguaggio umano. Adesso vive con Nina, la figlia di circa quattro anni, ed il cane Alexander, in una grande casa. Tucker non può far vedere la sua chimera ai ragazzi, perché è morta poco dopo la sua creazione, però mette a loro disposizione la sua grande biblioteca. I ragazzi passano il tempo a studiare e nel frattempo si affezionano alla piccola Nina, anche se Al deve fingere di mangiare per non rivelarle il suo segreto. Il giorno del dodicesimo compleanno di Ed, Hughes, a conoscenza della cosa perché del reparto investigazioni, li invita tutti e tre a casa sua. Dopo un'allegra serata, a Glacier, la moglie di Hughes, improvvisamente arrivano le doglie. A causa di una bufera di neve, Hughes decide di non farla uscire e portare il dottore da lei, lasciando lì i bambini. Aspettando il dottore, che tarda, i tre cercano di rendersi utili con acqua calda ed asciugamani, ma vedendo la donna soffrire si fanno prendere dal panico. Poi Edward, domandandosi cosa possa fare in questa situazione, congiunge le mani; Nina gli fa notare che la bacinella d'acqua si è freddata, e nel momento in cui lui la prende in mano, avviene una trasmutazione alchemica e l'acqua bolle. È la prima volta che Ed esegue una trasmutazione senza disegnare un cerchio alchemico, e non ne capisce il motivo. Alla fine il dottore arriva e la bambina nasce senza problemi. I due continuano a studiare per l'esame. Tucker spiega loro che solo uno o due alchimisti ogni anno riescono a passare l'esame, che è composto da una prova scritta, una orale ed una pratica. In quella orale talvolta è possibile anche venir sottoposti ad una visita medica, il che preoccupa Alphonse. In quella pratica è possibile portare il risultato delle proprie ricerche, come ha fatto Tucker, o eseguire una trasmutazione sul posto. Entrambi i fratelli riescono a passare l'esame scritto; Mustang non immaginava che ci sarebbe riuscito anche Alphonse, quindi è costretto ad ammettere di non aver modo per impedire una eventuale visita medica ad Al (rivelando il suo segreto), e deve chiedergli di rinunciare. Ed lo convince che è sufficiente che uno solo di loro diventi un "cane dell'esercito". Edward supera anche la prova orale.Il giorno della prova pratica, gli aspiranti vengono portati in un piazzale dove possono sfruttare i materiali ivi presenti per trasmutarli in ciò che desiderano. Uno crea un'imponente struttura di pietra, una sorta di torre o di obelisco, ma esaurisce le proprie energie nel farlo. Il secondo utilizza legno ed acqua per creare un grosso pallone gonfiabile di carta ed idrogeno. Il pallone però si rompe, andando così a colpire la struttura creata dal primo alchimista. Pezzi della struttura si staccano, ma l'uomo si trova ancora ai suoi piedi e non è in condizioni di spostarsi. Edward corre verso di lui, e d'istinto batte insieme le mani e poi le appoggia in terra, avviando una trasmutazione che trasforma obelisco e pallone in un turbine di petali. Con soddisfazione di Mustang ed incredulità di Edward, il giovane alchimista ha eseguito una spettacolare trasmutazione senza cerchio alchemico, il che gli consente di superare brillantemente l'esame.

AUTORE: Natsuko Takahashi
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 08-11-2003

1x7 - La notte del pianto della chimera

Roy Mustang consegna freddamente ad Edward il suo orologio d'argento, ciò che lo identifica come alchimista di Stato. Accompagnandolo a casa, il sottotenente Havoc racconta al ragazzo che in città c'è un serial killer che uccide le donne, e che Mustang è impegnato nella sua ricerca. Havok ricorda a Tucker che entro breve dovrò sottoporsi alla verifica annuale cui ogni alchimista di stato deve sottoporsi, portando i risultati delle proprie ricerche, a pena di perdere il proprio titolo ed i fondi. E l'anno precedente Shou non ha avuto un buon risultato. L'uomo poi racconta ai fratelli che la moglie lo ha lasciato, a causa della loro vita da poveri, poco prima che diventasse alchimista di stato. Shou deve assolutamente superare quella verifica per poter non tornare in mezzo alla strada. Il giorno dopo, Ed trova un disegno che aveva fatto Nina, raffigurante lei, il padre, la madre ed il cane, parzialmente bruciato. Per saperne di più sul suo ospite, il ragazzo cerca informazioni sulla chimera parlante creata due anni prima presso la biblioteca centrale, dove la bibliotecaria Sheska lo informa che per accedere a quella documentazione non basta essere un alchimista di stato, ma serve un'autorizzazione esplicita del generale Basque Grand, detto l'alchimista di ferro e sangue. Uscendo, Ed incrocia un uomo che tenta di entrare, ma non gli viene concesso poiché la "prima sezione" di quella biblioteca è accessibile solo agli alchimisti di Stato; si tratta di Scar, che fugge quando si scopre che sul suo braccio destro ha tatuati numerosi simboli alchemici. Edward chiede quindi informazioni ad Hughes, che non è molto informato, ma sa che la chimera ha effettivamente detto qualcosa, di voler morire, poi ha smesso di mangiare ed è morta. E per le sue informazioni, la moglie di Tucker risulta morta prima che lui si sia trasferito a Central City. Vengono interrotti da una telefonata: il serial killer ha ucciso un'altra donna. Sul posto, vedendo la donna brutalmente uccisa, Edward ha un mancamento, ripensando a sua madre ed al risultato della trasmutazione umana fallita.Ed racconta a Shou la loro storia. Basque Grand, responsabile di Tucker, arriva a casa dell'uomo, dicendo che le ricerche dell'alchimista intreccia-vite sono troppo riservate perché altri possano abitare in casa sua, ed i fratelli Elric sono costretti ad andarsene. Il generale ricorda a Tucker che quest'anno deve assolutamente portare risultati concreti all'esame, oppure tornare a fare il barbone. Shou realizza di non avere più speranze. La notte, Edward ed Alphonse entrano di nascosto a casa di Tucker, ed in cantina scoprono una serie di gabbie con strani animali, evidentemente delle chimere (non parlanti). Shou presenta loro la chimera che ha appena creato: si tratta di una sorta di cane parlante, ma ha qualcosa di familiare. Quando la chimera lo chiama "fratellone piccolo", come faceva Nina, le paure di Edward si concretizzano. Ed chiede a Shou dove siano Nina ed il cane Alexander, Shou gli risponde con occhi spiritati. Edward, furioso, spiega ad Al che per la prima chimera parlante Tucker ha utilizzato la moglie, e questa volta ha utilizzato la figlia. Quando Tucker associa la sua trasmutazione umana a quella tentata dai fratelli, e dice di aver creato una chimera parlante solo per la volontà di mettere in pratica le sue conoscenze, Edward comincia a colpirlo ripetutamente, fin quando non viene fermato dalla chimera stessa. Edward vorrebbe provare a far tornare Nina com'era prima, ma si rende conto che non sarebbe possibile.Arriva il generale Grand, ed i militari portano via Tucker e la chimera. Quando Edward protesta, sospettando che l'uomo sia stato già a conoscenza della moglie di Tucker, il generale lo colpisce con il suo grosso guanto, temporaneamente tramutato in un pugno metallico. Mentre il furgone si allontana, Edward esegue una trasmutazione sulla strada, che lo fa ribaltare, e Nina scappa. La chimera finisce in un vicolo dove è nascosto Scar, che appena la tocca con il proprio braccio destro, capisce la sua natura. Scar prova pena per la creatura e prega il suo dio affinché la accolga. Quando arrivano i fratelli Elric, Scar non c'è più, ma attaccati su di un muro trovano i ben miseri resti della chimera, come se ci fosse stata una esplosione o più probabilmente, fosse stata scomposta con l'alchimia. Scar, allontanandosi, arriva alla conclusione che suo fratello gli abbia donato quel braccio maledetto perché il dio vuole che egli lo usi per annientare gli alchimisti, coloro che si oppongono al suo volere.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 15-11-2003

1x8 - La pietra filosofale

Edward è sconvolto da quanto successo a Nina, sia per la sua morte, sia per l'aver visto che l'alchimia può venir utilizzata non solo per aiutare le persone. Mustang lo sprona ad andare avanti, ed Hughes ipotizza che la morte della chimera, una sorta di esplosione, non abbia a che fare con il serial killer che da qualche tempo riduce a pezzi donne in città. Successivamente, Havoc informa Edward che Shou Tucker è già stato giustiziato, e che al ragazzino è stato dato il compito di riordinare e catalogare tutto il materiale e le ricerche dell'alchimista intreccia-vite. Entrambe le notizie lo irritano, facendolo dubitare dei metodi dell'esercito. Al pensa che fra quel materiale potrebbero trovare informazioni sulla misteriosa Pietra filosofale (qualcosa in grado di ignorare il principio dello scambio equivalente), ma Edward non riesce a mettere da parte la repulsione per il lavoro di Tucker. Ed chiede a Mustang di poter dare la caccia al serial killer, ma l'ufficiale gli ripete che deve finire il lavoro che gli è stato assegnato. Quando Ed si rifiuta, Mustang si fa restituire l'orologio d'argento del ragazzo. Per strada, Edward incontra brevemente Scar: l'uomo si ricorda di aver visto il ragazzo uscire dalla "prima sezione" della biblioteca, riservata agli Alchimisti di Stato, ma Edward lo informa di aver deciso di lasciare l'incarico. Allontanandosi, Scar pensa che se così non fosse stato, lo avrebbe distrutto. Winry arriva in treno in città per fare una sorpresa ai fratelli Elric. Alphonse chiede informazioni sulla pietra filosofale ad Hawkeye, che gli dice che non si sa se esista realmente, ma che si dice che chi le si avvicina troppo faccia una brutta fine. Un militare con una benda su un occhio (già apparso in alcune scene ma di cui non è ancora stata rivelata l'identità) interviene dicendo che dovrebbero esseci informazioni al riguardo nella prima sezione della biblioteca. Mentre Edward è alla mensa a parlare con Hughes riguardo al serial killer, viene informato che c'è una visita per lui. Fuori c'è Winry, che per via della sua passione per la meccanica, viene attirata dal furgoncino frigorifero di un negozio di alimentari parcheggiato nel piazzale per una consegna. La donna del furgoncino la invita a dare un'occhiata all'interno. Quando Ed arriva, non trova nessuno, ma capisce che si tratta di Winry, avendo trovato in terra una vite (con la quale la ragazzina stava giocherellando nell'attesa) identica a quelle del proprio automail. Viste delle tracce sul terreno ed informato che vi era il camion frigorifero, realizza che sarebbe un mezzo adatto per nascondere le vittime del serial killer. Seguendo le tracce del furgone, Ed arriva fino alla grande cella frigorifera del negozio, dove trova la donna, che si finge terrorizzata per poi colpirlo alle spalle. Quando riprende i sensi, Ed si ritrova incatenato ad una sedia e con il suo braccio meccanico rimosso: alla donna è stata raccontata della sua capacità di eseguire trasmutazioni battendo le mani, quindi ha preso "le sue precauzioni". La donna si toglie la parrucca, rivelando la sua vera identità: si tratta di un uomo, di nome Barry, che dopo aver ucciso la moglie in seguito ad un litigio, ha preso gusto nell'uccidere le donne. Winry è legata ad un gancio, fra le carni appese. Edward riesce a liberarsi incidendo un piccolo cerchio alchemico utilizzando la vite di Winry sulla catena, trasmutando quest'ultima in una barra di metallo. Ed cerca di difendersi come può dalla mannaia del macellaio con la barra metallica, poi riesce a recuperare il suo automail e ad indossarlo. Per difendersi, per la prima volta trasforma il braccio in una lama, ma nonostante questo si trova terrorizzato, in seria difficoltà e con vari tagli sul corpo. Riesce infine a disarmare l'avversario e, senza ragionare, si appresta a colpirlo con la nuova arma, ma viene fermato dall'intervento di Alphonse e dei militari.Fuori, Alphonse parla al fratello della possibile esistenza della pietra filosofale, ed Edward, scosso dall'accaduto, decide di impegnarsi a qualunque costo per riuscire nel loro intento di riavere i propri corpi. Così Edward arriva ad un accordo con Mustang: accettare gli ordini dell'esercito in cambio di tutte le informazioni sulla pietra filosofale e la libertà di cercarla quando non impegnato in altri compiti. Mustang lo informa che il comandante supremo, King Bradley (non è ancora rivelato, ma si tratta dell'uomo con la benda sull'occhio), ha scelto il secondo nome per Edward: "Acciaio", Edward è l'alchimista d'acciaio. Mentre passeggiano con Winry, i fratelli Elric si chiedono chi possa essere stato ad uccidere Nina, visto che Barry ha un alibi per quella notte. Da un vicolo, Scar nota la catena dell'orologio d'argento nuovamente indossato da Edward...

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 22-11-2003

1x9 - L'orologio d'argento del cane dell'esercito

Questo è l'ultimo episodio della lunga serie di flashback iniziata dall'episodio 3. Mentre Winry è entusiasta di poter fare acquisti a spese di Edward nei ben forniti ferramenta della grande città, mentre Edward è ancora pensieroso a causa degli eventi recenti. La ragazzina gli regala quindi un po' d'olio per la manutenzione degli automail in sua assenza. Edward viene convocato da Mustang, che gli assegna il compito di eseguire una ispezione presso la miniera di carbone di Youswell, al confine orientale. Nella città, dove trovano molta meno "vita" del previsto, si recano nella locanda del signor Holling, minatore ed oste. I prezzi delle locande della città sono esorbitanti, ed il loro "contante" non è sufficiente, quindi ricorrono all'alchimia per riparare oggetti degli abitanti e pagarsi il pernottamento. Tutti sono felici dell'arrivo di Edward, ma quando scoprono che è un alchimista di stato (e quindi un militare), viene sbattuto fuori dal locale. Per non far cacciare anche il fratello, Ed finge di averlo semplicemente conosciuto sul treno. Alphonse viene a sapere che l'odio dei cittadini per i militari è causato dall'avidità di Yoki, l'ufficiale che ha in gestione la miniera; poi porta di nascosto del cibo al fratello, fuori. Il tenente Yoki, assieme a due militari e ad una ragazza, arrogantemente entra nella locanda per stimolare i minatori al pagamento delle tasse arretrate (Yoki ha abbassato i salari ed aumentato le tasse). Uno dei minatori tenta di scagliarsi contro Yoki, ma viene scaraventato a terra dalla ragazza: si tratta di una alchimista di nome Lyra (il cui sogno è diventare un'alchimista di stato), che grazie ad un medaglione con un cerchio alchemico, riesce a comprimere l'aria per poi rilasciarla come un'onda d'urto. Yoki decide quindi di far chiudere la locanda, il figlio di Holling si ribella ed il tenente ordina ad uno dei militari di punirlo. Prima che il militare possa colpirlo con una spada, sopraggiunge Ed, difendendolo con il suo braccio meccanico, poi mostra il proprio orologio d'argento a Yoki, il quale cambia subito atteggiamento, diventando gentile ed invitandolo a casa sua. Il generale Hakuro comunica ad Hawkeye e Mustang che stanno per venire promossi a tenente e colonnello e quest'ultimo per essere messo a capo del Quartier Generale dell'Est. A cena, Yoki consegna ad Ed (che finge di essere dalla sua parte) una "bustarella" di monete d'oro per facilitarsi il superamento dell'ispezione. Più tardi, nella notte, la locanda viene fatta crollare dalla tecnica di Lyra, fortunatamente senza causare vittime (il figlio di Holling viene salvato da Alphonse). La mattina dopo, il ragazzo prova a chiedere ad Edward di creare dell'oro con l'alchimia per aiutare il padre e la città, ma lui spiega che creare oro sarebbe un reato, e che poi sarebbe comunque portato loro via dalle tasse. Però la determinazione degli abitanti a non lasciare la propria casa lo convince a fare qualcosa. Utilizzando le monete dategli da Yoki, esegue di nascosto una trasmutazione su di una grande quantità di materiale estratto dalla miniera. Edward si presenta a Yoki offrendogli una enorme quantità di lingotti d'oro in cambio dei diritti di gestione della miniera (dicendo che vi ha trovato materiale importante per le proprie ricerche); quando il tenente obietta che non dovrebbe lucrare sulla cessione di una miniera che gli è stata affidata dall'esercito, Edward gli propone di far figurare sui documenti che il passaggio sia stato gratuito, senza nominare l'oro. Yoki è estasiato dalla vista del metallo giallo.Edward si reca poi dai minatori, presentandosi come nuovo proprietario della miniera. Sventolando i documenti di fronte agli uomini, dice di non aver modo di controllarla una volta tornato a Central City, e quindi di doverla vendere. Ed allo stesso prezzo di una notte nella locanda di Holling (il prezzo era spropositato per una notte in albergo, ma minuscolo per la proprietà della miniera), che fra l'altro ha già ricostruito con l'alchimia. Arriva Yoki, lamentandosi che i lingotti d'oro sono diventati dei sassi[1], ma il ragazzo gli ricorda che la miniera gli è stata ceduta gratuitamente, come riportato nei documenti. Yoki fa intervenire Lyra, ma Edward si difende dalla sua tecnica parandosi con il suo braccio meccanico. Lyra gli chiede perché lui si schieri contro il suo stesso esercito, e lui risponde che ha deciso di non vendere la propria anima a nessuno, poi trasmuta il proprio braccio in una lama, con la quale rompe il medaglione di Lyra, sconfiggendola. I minatori infine "danno una lezione" a Yoki e poi passano un'allegra serata alla locanda. Ricevuto il rapporto di Edward, Mustang ed Hawkeye constatano il fatto che il lavoro di Edward, che si sta facendo la fama di essere amico del popolo, renderà le cose più semplici al il loro trasferimento all'Est.A chiusura della lunga serie di flashback, la storia ritorna a tre anni dopo (Edward ha 15 anni ed Alponse 14), all'epoca del primo episodio, con i fratelli Elric in auto nel deserto, viaggiando verso Reole. Edward chiede al guidatore se conosca Edward Elric, e lui riferisce che la gente ne parla bene, ma anche che sia basso, il che fa andare su tutte le furie il ragazzo, come tutte le volte... e l'episodio finisce con lui che insegue a piedi il guidatore, in mezzo al deserto, mentre Alphonse cerca di calmarlo (il che spiega come mai nel primo episodio i fratelli fossero a piedi in mezzo al nulla).

AUTORE: Katsuhiko Takayama
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 29-11-2003

1x10 - L'inafferrabile ladra Psiren

Dopo la fine della lunga serie di flashback, il racconto riparte al termine della missione a Reole dei fratelli Elric. Edward, non avendo voglia di ascoltare i commenti sarcastici di Mustang per il "buco dell'acqua" con la pietra di Cornello, decide di scendere dal treno per East City a metà strada, ad Aquroya, famosa meta turistica (una città sull'acqua simile a Venezia). Quando Edward esegue una trasmutazione, viene ammanettato da un poliziotto e condotto in centrale. Il poliziotto (che per alcuni aspetti ricorda Koichi Zenigata dell'anime Lupin III) tenta costantemente di catturare Psiren, uno sfuggente ladro alchimista mascherato.Dopo aver mangiato il cibo offertogli alla centrale, Edward deve recarsi all'ospedale a causa di una lieve intossicazione alimentare. Lì i fratelli conoscono Clara, una bella infermiera, che incanta Alphonse poiché la sua dolcezza gli ricorda la madre.Il poliziotto richiama i fratelli alla centrale: dopo aver appurato l'identità di Edward, chiede il suo aiuto per catturare Psiren. La notte si recano nella villa indicata da Psiren, che come sua abitudine ha avvertito tutti i giornali informandoli sul proprio obiettivo, mentre fuori aspetta una folla di cuoriosi e di ammiratori del ladro. Psiren, con una cortina di fumo, riesce ad eseguire il colpo, ma Edward intercetta il ladro fra i ponti della città. Psiren utilizza delle carte da gioco come base per le proprie trasmutazioni. I due si scontrano ed Edward ha la meglio, ma quando si accorge di avere afferrato una donna, rimane sorpreso ed interdetto, così lei, aprendosi la scollatura, aziona un cerchio alchemico tatuato sul petto, immobilizzando il ragazzo e fuggendo.Il giorno dopo, all'ospedate (probabilmente per qualche graffio riportato durante il combattimento), Edward vede in una stanza l'infermiera Clara che, credendosi inosservata, aziona un cerchio alchemico tatuato sul petto, identico a quello di Psiren (facendo scomparire nel nulla i petali di un fiore; non viene spiegato lo scopo di tale gesto: forse per assorbirne l'energia vitale e "ricaricare" il cerchio alchemico, ma in tutta la serie animata sarebbe stata l'unica volta a venir mostrata una simile operazione). Clara prima cerca di negare l'evidenza, poi ammette di essere lei la ladra mascherata. Alphonse arriva, ipotizzando che Clara non rubi per tornaconto personale, ma solo per poter salvare l'ospedale, che deve essere demolito di lì a poco, e Clara afferma che le cose stanno così. Arriva anche il poliziotto, che non viene informato della scoperta, dicendo che Psiren ha annunciato un nuovo colpo. La sera, i fratelli aspettano fuori dalla villa indicata, indecisi sul da farsi. All'interno, Psiren entra ed afferra il gioiello, ma viene catturata da una grande gabbia predisposta dal proprietario della villa. Una trasmutazione, però, rompe il pavimento e la gabbie, permettendole di scappare. Fuori, Psiren scopre che è stato Edward ad aiutarla, e si offre di ricambiare il favore al ragazzo, che le chiede quindi informazioni sulla pietra filosofale, che però lei non ha. Il ragazzo è comunque contento che lei sia riuscita a salvare l'ospedale. Con grande sorpresa dei fratelli Elric, l'ospedale viene abbattuto comunque. Edward pensa che Clara li abbia ingannati, ma Alphonse vuole trovare un'altra spiegazione. La donna si presenta a loro vestita da suora, dicendo di non aver fatto in tempo per salvare l'ospedale, e quindi di aver deciso di farsi suora per il rimorso, e di voler salvare il convento, anch'esso destinato alla distruzione. Edward non le crede, ma Al sì. Psiren esegue un altro colpo, ma anche il convento viene abbattuto. Nonostante tutto, Alphonse continua a difendere Clara, che questa volta si presenta come maestra elementare che vuol impedire la distruzione di una scuola. Più tardi, notando che le persone per la strada sono felici al sapere che la ladra ha annunciato un nuovo colpo, Edward ne chiede il motivo, e gli viene risposto che Psiren ha salvato la città: Aquroia, la città sull'acqua, sta sprofondando sempre di più, e nel giro di pochi anni sarà completamente sommersa. La gente aveva già cominciato ad abbandonarla, rendendola un luogo triste, ma poi l'arrivo di Psiren ha riportato l'attenzione sulla città, attirando giornalisti e turisti: in questo modo ha dato alla città il suo ultimo periodo di gloria, prima che scompaia per sempre. I due fratelli si chiedono se sia davvero questo il motivo che la spinge, ma in ogni caso Edward non può perdonarle di averlo ingannato, e quindi si presenta per un nuovo scontro notturno con Psiren. La donna, trasmutando l'acqua ottenendone dei potenti getti, riesce ad affondare la barca di Ed, ma lui, trasmutando il fondo del canale, crea una enorme mano di pietra, che la afferra. Psiren viene arrestata e suggerisce al ragazzo di cercare la pietra filosofale a Xenotime, poiché ha sentito che là qualcuno sta eseguendo ricerche su di essa. Di nuovo in viaggio in treno, Alphonse continua a difendere Clara, dicendo che è una donna con un grande cuore, mentre Edward non sa cosa pensare. Nella città sull'acqua, grazie al suo cerchio alchemico tatuato, Clara riesce a fuggire dalla polizia e Psiren ritorna a correre sotto la luce della luna.

AUTORE: Toshiki Inoue
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 06-12-2003

1x11 - La città dell'oro (1)

Raggiunta la città indicata loro da Psyren, i fratelli Elric constatano che essa sia in cattive condizioni, ed immaginano che forse gli abitanti potrebbero cercare la Pietra filosofale con l'intento di creare oro (comunque una pratica vietata), forse potrebbe essere diventato difficile estrarre il prezioso metallo dalla montagna. I due aiutano a liberare Elisa, una bambina rimasta intrappolata sotto un carrello minerario deragliato dai binari. La sera, mentre sono a cena insieme al padre della bambina e dei minatori, entra un uomo, Belsio, un agricoltore, che il padre di Elisa tratta in malo modo perché non vuole che lui faccia lavorare sua figlia. Elisa difende Belsio, poi comincia a tossire vistosamente. L'uomo se ne va mestamente, lasciando una cesta di limoni in dono. Elisa dice che anche Belsio è dispiaciuto per la situazione della zona, e gli altri uomini si augurano che, quando avranno la pietra filosofale, la ricchezza torni in città, e chiedono ai due giovani alchimisti se anche loro sono lì per aiutare il signor Maguare a lavorare sulla pietra. Quando i due ragazzi rivelano i propri nomi, vengono sbattuti fuori dal locale: gli uomini pensano che si tratti di due impostori, visto che i "fratelli Elric" da tempo abitano nella villa di Maguare. Edward ed Alphonse si intrufolano nella villa, protetta da guardie armate, e trovano una biblioteca piena libri riguardanti la pietra filosofale. Due ragazzi biondi, ma con gli occhi blu (mentre quelli di Edward sono dorati), li sorprendono: subito è chiaro che si tratti degli impostori che si spacciano per i fratelli Elric. Il maggiore dei due chiede ad Edward di andarsene, ma non dimostra rispetto nei confronti di Ed (in particolar modo offendendolo per la sua bassa statura) e quindi i due combattono. Anche l'impostore esegue trasmutazioni senza cerchio alchemico e senza battere le mani, ma il combattimento viene interrotto prima dell'arrivo delle guardie, che ne hanno sentito i rumori. Sotto la luna, i veri Elric immaginano che la forza di quel ragazzo sia derivata dalla pietra, poi incontrano Belsio, che li invita a casa sua. Intanto, gli impostori continuano i loro studi sulla pietra, lavorando con liquidi rossi, microscopi, piante e mascherine sul volto. Il fratello minore cerca invano di convincere l'altro a desistere, ma lui desidera portare a termine le ricerche del padre. Maguare, anche lui con una mascherina sul viso, si trova in un cunicolo sotterraneo, dove da una fonte sgorga un liquido rosso. È presente anche Lust (donna misteriosa apparsa brevemente negli episodi 1, 2 e 4), che intima a Maguare di completare la pietra al più presto, a qualunque costo, e gli dice di guardarsi dai fratelli Elric. La mattina dopo, Belsio manda Alphonse in farmacia a comprare medicine per Elisa, ma viene cacciato poiché la gente lo crede (ingiustamente) un impostore e sospetta (a ragione) che sia stato lui a fare irruzione nella villa di Maguare. Il minore dei due fratelli impostori assiste alla scena e si offre di prendere le medicine al posto suo. Il ragazzino spiega poi ad Alphonse che si sono spacciati per loro poiché avevano bisogno di un nome importante per accreditarsi da Maguare per lavorare sulla pietra, ed Edward era l'unico alchimista di stato conosciuto della loro età. Suo fratello maggiore vuole terminare gli studi sulla pietra del padre, cui si era dedicato per tutta la vita, prima di sparire misteriosamente. Alphonse nota che in città in molti soffrono di tosse, ma l'altro ragazzino, Fletcher, vede il proprio fratello per strada e quindi se ne va prima di avergliene spiegato il motivo. La notte, Al ed Edward, cercando di entrare nella villa dal sottosuolo, trovano il cunicolo dove scorre l'acqua rossa. Vedendola, Ed si ricorda di aver letto che con essa è possibile ottenere una pietra rossa, molto simile ad una pietra filosofale; poi il ragazzo ha un malore. Fletcher sopraggiunge, incitando Al a portar via il fratello. Quando Edward riprende i sensi, Fletcher dice loro che l'acqua rossa, indispensabile per ottenere la pietra rossa, è dannosa per la salute, ed è a causa di essa che gli abitanti di Xenotime tossiscono. Edward vuole distruggere tutto, ma Russell, il fratello maggiore di Fletcher, non intende permetterglielo, specialmente ora che ha finalmente ottenuto una pietra rossa dalle dimensioni accettabili. I due si scontrano nuovamente, e durante la lotta Ed dimostra che gli oggetti creati con la pietra rossa non sono cosi resistenti come sembrano; Russell arriva ad utilizzare un potente getto di pericolosa acqua rossa contro Edward, ma Fletcher interviene per aiutarlo e viene colpito al suo posto. Fletcher trova il coraggio per dire al fratello che il padre non sarebbe contento di loro, visto che loro stanno facendo soffrire la gente, invece che aiutarla. I quattro si accorgono che le guardie stanno accorrendo verso la stanza, attirate dal trambusto.

AUTORE: Natsuko Takahashi
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 13-12-2003

1x12 - La città dell'oro (2)

Fletcher trasmuta una pianta contro la porta della stanza per rallentare l'ingresso delle guardie e dar modo ai veri fratelli Elric di scappare. Poi, Russell cura le sue ferite utilizzando la pietra rossa, prima di consegnarla a Maguare. L'uomo, però, dice che la pietra, benché più grande delle precedenti, non è sufficiente e decide di utilizzare l'altro metodo, nonostante le proteste di Russell; inoltre inserisce la pietra in un particolare recipiente riempito di acqua rossa, che gli permette di eseguire trasmutazioni pur non essendo un alchimista. Con una di queste trasmutazioni, Maguare immobilizza i due fratelli: avendo scoperto del diverso colore degli occhi dei veri fratelli Elric, ha capito di avere di fronte i figli di Nash Tringum. Belsio racconta ad Alphonse ed Edward che Nash, colui che aveva scoperto l'acqua rossa, un tempo viveva a Xenotime, poi andò a Central City per proseguire gli studi sull'acqua rossa, ed al suo ritorno gli disse di aver abbandonato gli studi. Ma Maguare si fece avanti per finanziare i suoi studi e poter salvare la città dal suo declino, e dopo molti rifiuti, alla fine Nash accettò. L'oro tornò in città, che così riprese la sua vitalità, ma contemporaneamente si diffuse una misteriosa malattia che colpiva i neonati, che morirono a decine. Quando un dottore alchimista, chiamato Marcoh, passò in città e salvò la piccola Elisa (tramite l'alchimia ed utilizzando un misterioso piccolo oggetto), disse che la malattia era causata dall'acqua rossa infiltrata nel sottosuolo. Belsio chiese spiegazioni a Nash, il quale disse che avrebbe fatto finire tutto; da quel giorno sparì per sempre e l'oro si esaurì nuovamente. Dopo aver chiuso i fratelli Tringum in una cella, visto che il procedimento chimico crea pietre troppo piccole, Maguare si prepara ad usare l'altro metodo: far bere ad una donna incinta l'acqua rossa, che così si cristallizza nella placenta, da dove poi viene estratta. Il padre di Russell e Fletcher si era tirato indietro proprio prima di iniziare ad utilizzare tale metodo, e per questo fu ucciso da Maguare. Il giorno dopo, Maguare offre ai veri fratelli Elric di studiare la pietra rossa al posto degli impostori, ma Edward chiede prima di poterli punire personalmente. In realtà, Edward libera i due ragazzi, incitandoli a non seguire a tutti i costi le orme del padre, poi affronta apertamente Maguare. Grazie alla sua arma alimentata a pietra rossa, Maguare mette in difficoltà Edward ed Alphonse, ma viene fermato da una trasmutazione di Russell e Fletcher. L'uomo riesce a scappare, ed i quattro ragazzi lo cercano dirigendosi verso la fonte sotterranea. Maguare li aspetta sparando loro con un cannone, ma Edward riesce a difendersi. Il cunicolo però inizia a crollare, seppellendo Maguare. I ragazzi escono all'esterno, dove vedono che l'acqua sta uscendo da vari punti della montagna. Edward innalza in argine di roccia per impedire l'inondamento della città da parte di una quantità enorme di acqua rossa. Fletcher esegue una trasmutazione sugli alberi, che assorbono tutta l'acqua rossa, eliminandone il veleno per poi scomparire.Mentre i fratelli Elric ripartono in treno, i fratelli Tringum decidono di rimanere a Xenotime, per accettare l'eventuale punizione e ad aiutare Elisa ed il signor Belsio nel lavoro agricolo. Russell si offre di insegnare ad Edward il metodo per cristallizzare l'acqua rossa, ma il ragazzo rifiuta: non vuole una falsa pietra filosofale imperfetta come le pietre rosse, ma desidera trovare quella vera con le proprie forze.

AUTORE: Manabu Ishikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 20-12-2003

1x13 - Fuoco contro acciaio

In un giorno di pioggia, i fratelli Elric arrivano di fronte al Quartier generale dell'Est, ad East City. Mentre Ed immagina già i commenti sarcastici di Roy Mustang per il fallimento con la pietra filosofale di Reole (episodio 2), Al si allontana un attimo. Poi i due sentono un grido provenire dall'interno. Ad urlare è Heymans Breda, in preda alla fobia per un innocuo cucciolo di cane, raccolto dall'occhialuto Kain Fury per proteggerlo dalla pioggia. Però Fury non può tenerlo perché dorme nel dormitorio comune, dove i cani non sono ammessi. Nel frattempo entrano Edward ed Alphonse, ma fanno appena in tempo a salutare, che un miagolio proviene dal corpo di Al. Il fratello lo porta via, e scopre che Alphonse ha nascosto dentro di sé un gattino trovato sotto la pioggia, incitandolo poi a disfarsene. Un episodio simile era successo fra Edward e la madre anni prima. A rapporto da Mustang, Edward gli chiede se egli conosca il dottor Marcoh, di cui ha sentito parlare a Xenotime, ed egli risponde di non conoscerlo, ma che farà delle ricerche. Irrompe nella stanza il generale Basque Grand, assieme ad altri militari fra cui Maes Hughes. Grand afferma che il luogo viene dichiarato nuovo Quartier Generale Centrale Temporaneo, ed entra nella stanza, accompagnato dalla propria segretaria, anche il comandante supremo, King Bradley, uomo con una benda sull'occhio fino ad ora apparso brevemente nella serie e del quale non era stata ancora rivelata l'identità.Molti alti ufficiali ed alchimisti di Stato hanno lasciato Central City per l'Est; a pranzo Edward chiede ad Hughes (promosso al grado di Tenente Colonnello) se abbia informazioni su Marcoh, ma Basque Grand li sente ed interviene dicendo che si tratta di un disertore di cui si sono perse le tracce durante la guerra civile dell'Est di sei anni prima e da allora non se ne hanno notizie. Mustang afferma ancora di non conoscerlo. Poi, cercando inutilmente negli archivi informazioni su Marcoh, Ed scopre che Al non si è ancora liberato del gatto a causa della pioggia; Hughes lo informa che il suo esame annuale per la riconferma come alchimista di stato si terrà ad East City invece che a Central City: Edward chiede che il suo esame possa avere luogo sotto forma di un combattimento contro Mustang, ed in caso di vittoria di Ed, anche che Mustang poi si prenda cura del gatto e gli dia informazioni su Marcoh. L'Alchimista di Fuoco non vorrebbe accettare, ma il Comandante Supremo lo convince. Roy dice a Riza Hawkeye ed a Jean Havoc di voler diventare lui comandante supremo, per poter poi obbligare tutte le donne dell'esercito a portare la minigonna.Così, nella piazza d'armi del quartier generale, Hughes presenta il combattimento fra l'alchimista di fuoco e l'alchimista d'acciaio. Roy mette in difficoltà Ed grazie alla sua capacità di provocare esplosioni a distanza (grazie al suo particolare guanto in grado di generare scintille e con un cerchio alchemico che gli permette di regolare la quantità di ossigeno nell'aria). Ed tenta di confondersi in mezzo agli spettatori, ma Roy non si fa scrupolo di colpire anche loro. Quando il fumo si dirada, Mustang scopre che Edward ha creato un manichino al quale ha fatto indossare la sua giacca; il ragazzo attacca l'avversario arrivandogli dalle spalle, rompendone il guanto grazie al proprio automail trasformato in una lama. Edward crea poi un cannone gigantesco, ma prima che possa utilizzarlo, Mustang tira fuori dalla tasca l'altra mano, dotata di un secondo guanto speciale, e fa esplodere il cannone di Ed. Roy si appresta a sferrare l'ultimo colpo all'avversario, ma ha un'esitazione perché gli affiora un ricordo della guerra civile di qualche anno prima (un ragazzo terrorizzato), ed Edward ne approfitta puntandogli la propria lama alla gola. King Bradley, soddisfatto, dichiara la fine del combattimento, visti gli ingenti danni già causati alla piazza. Poi Mustang ed Edward sono incaricati di rimettere a posto la piazza da soli, ed il ragazzo chiede al suo superiore il perché dell'esitazione. Mustang gli accenna genericamente agli orrori visti durante la guerra di Ishbar ed agli spettatori viene mostrato l'episodio del ragazzino, armato ma terrorizzato, che fu costretto con riluttanza ad uccidere; Roy pensa che chi, come Marcoh, è fuggito dal campo di battaglia, abbia fatto bene. Roy si offre di far conoscere Tim Marcoh ad Edward.Hawkeye decide di prendersi lei cura (con metodi ferrei) del cagnolino trovato da Fury, dandogli il nome di Black Hayate. Hughes informa Mustang che a Reole (dove Edward pensava che la gente avrebbe aperto gli occhi, guardandosi dagli inganni di Cornello) si è arrivati alla guerra civile, con il sacerdote sempre alla guida dei cittadini, e che li incita ad opporsi alle truppe dei militari del generale Hakuro. Mustang però preferisce non riferire ad Edward gli spiacevoli sviluppi. Nel frattempo, i fratelli Elric devono lasciare il gattino al suo destino, sperando che qualcuno lo accudisca, avendo rinunciato a farlo tenere a Roy. Hughes racconta all'alchimista di fuoco che gli alti militari e gli alchimisti di stato hanno lasciato in fretta Central City perché là qualcuno sta dando loro la caccia, e ne ha già uccisi cinque. Viene mostrato Scar che, dopo aver ucciso un altro militare, sporco di sangue si prepara a dirigersi ad East City.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 27-12-2003

1x14 - La mano destra della distruzione

A Reole, Lust e Gluttony osservano soddisfatti la situazione, commentando la stupidità umana. Envy, avendo preso l'identità di Cornello, ha messo gli abitanti uno contro l'altro; l'esercito è intervenuto per sedare i disordini, ma ha soltanto peggiorato la situazione, aumentando molto il numero dei caduti aprendo il fuoco senza pietà. Envy, che ha la capacità di variare il proprio aspetto a piacimento, abbandona i panni di Cornello per prendere le sembianze che più gli piacciono (nonostante non si tratti del suo aspetto originario), quelle di un ragazzo magro e con i capelli lunghi color verde scuro, dai tratti leggermente femminei. Clay, fedele di Cornello, arriva e chiede dove sia il prete; come Cornello tempo prima, anche lui finisce mangiato da Gluttony. I tre sono a conoscenza che l'assassino degli alchimisti di stato si è spostato ad East City, dove ci sono l'alchimista di fuoco e l'alchimista d'acciaio; l'ultimo in particolare è interessante per loro. Ad East City, Hughes spiega all'amico Mustang che l'assassino degli alchimisti di stato sembra far esplodere i corpi dall'interno, non si sa come, e non se ne conosce il nome: viene chiamato "Scar" a causa di una vistosa cicatrice sulla fronte. Alla stazione di East City viene trovato il corpo di un soldato, ucciso con il metodo di Scar. I fratelli Elric si trovano in un piccolo villaggio alla ricerca del dottor Marcoh, come indicato loro da Mustang, dove si impegna ad aiutare la gente facendo il medico sotto il falso nome di Mauro. I due si accorgono di uno dei tanti alchimisti di stato arrivati di recente ad East City, che sembra cercare loro, e si nascondono. Al ed Ed trovano Tim Marcoh, l'alchimista di cristallo, inizialmente terrorizzato per paura che vogliano chiudergli la bocca per sempre, a seguito della sua diserzione. Poi, mentre Marcoh ricorda lo strazio che provò anni prima nel vedere le sue ricerche utilizzate durante la guerra civile dell'est, nel "massacro di Ishbar" in cui l'esercito uccise senza pietà anche donne e bambini, agli spettatori vengono mostrati gli attuali scontri a Reole, con i militari che fanno irruzione in una casa dove Rose cerca di proteggere alcuni bambini.Edward trova nascoste in casa di Marcoh delle boccette con un liquido rosso, simile all'acqua rossa di Xenotime, ma più denso e cristallino: a contatto con l'aria, il liquido diventa gelatinoso o solido, assomigliando alla falsa pietra filosofale di Cornello. Il generale Grand irrompe nella stanza, raccogliendo la pietra e spiegando che il risultato delle ricerche di Marcoh, nonostante si tratti di una pietra incompleta ed instabile, ha dimostrato grandi poteri durante la guerra di Ishbar, potenziando di molto le abilità degli alchimisti. Grand rifiuta però di far consultare il materiale di quelle ricerche ad Edward e fa portare via Marcoh. I fratelli inseguono l'auto, fin quando questa non viene fatta fermare ed esplodere da Scar, che affronta Basque Grand, facendo esplodere parte della testa dell'alchimista di ferro e sangue prima che questo abbia il tempo di utilizzare la pietra filosofale appena recuperata (l'uomo è molto rapido nei movimenti e non deve disegnare cerchi alchemici, gli è sufficiente utilizzare il proprio braccio destro per far esplodere le cose). Scar poi si appresta ad uccidere anche l'alchimista di cristallo, ma Edward lo strattona via. I ragazzi ed il dottore vengono messi alle strette all'interno di un cunicolo. Edward affronta Scar, e questi sta per colpirlo, ma Alphonse si mette in mezzo a loro, ricavando una crepa sull'armatura. Scar detesta gli alchimisti poiché secondo lui, modificando ciò che è già stato creato, contraddirebbero le leggi divine, e desidera eliminare tutti gli alchimisti di stato per vendicare il fratello maggiore, che era stato ucciso davanti a lui da uno di loro. In aiuto dei fratelli Elric arriva il militare che prima li seguiva: dice di essere stato incaricato da Hughes di proteggerli e si presenta come Alex Louis Armstrong, l'alchimista nerboruto. Armstrong si vanta dell'"alchimia artistica" tramandata nella sua famiglia, e combatte con un misto di alchimia e forza fisica, con un cerchio alchemico disegnato su di una sorta di tirapugni. Mentre lui combatte contro Scar, Al, Ed e Marcoh fuggono all'esterno; nel frattempo, a Reole, i militari cercano di convincere Rose a dire loro dove si trovano i ribelli. Edward decide di aiutare Marcoh a nascondersi dall'esercito e da Scar, e restituisce lui la pietra che gli era stata sottratta da Grand.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 10-01-2004

1x15 - Il massacro di Ishbar

Combattendo contro Scar, Armstrong nota la pelle scura e gli occhi rossi dell'uomo, che lo identificano come appartenente al popolo di Ishbar, la cui religione vieta l'uso dell'alchimia. Armstrong ricorda che le trasmutazioni avvengono in tre fasi: la comprensione della materia, la sua scomposizione e la sua ricomposizione; Scar, anche se interrompe il processo alla seconda fase, senza subbio utilizza l'alchimia. Scar afferma di seguire ciò che gli viene indicato dal suo braccio, anche se significa andare contro il volere del Cielo. Sotto la pioggia, i fratelli Elric girano per i vicoli cercando di nascondere Marcoh all'esercito. Mustang ed i suoi uomini trovano Armstrong sotto alcune macerie causate dallo scontro, ferito ma salvo. Scar è fuggito. Marcoh dice che Scar avrebbe il diritto di ucciderlo, visto il suo ruolo nel massaro che i militari hanno fatto ad Ishbar anni prima. La gente del luogo, devota al dio Ishivara, considerava l'alchimia una pratica diabolica, così si erano verificati vari episodi di ribellione verso i militari e la loro diversa cultura. Tredici anni fa, un ufficiale ha ucciso per errore un ragazzino di Ishbar, scatenando la rivolta di massa. La guerra civile è durata per sette anni, poi è stato autorizzato l'utilizzo brutale dell'alchimia in battaglia, anche con l'uso della pietra filosofale di Marcoh (contro il suo parere) per amplificare le trasmutazioni. Così gli alchimisti di Stato (come Mustang, Armstrong, Grand e Kimbly) portarono la distruzione. Marcoh là aveva conosciuto una coppia di medici, che vennero uccisi anch'essi perché curavano tutti, anche i nemici dell'esercito, da un riluttante Roy Mustang armato di pistola, per ordine di Basque Grand. Sconvolto da questo episodio, Mustang aveva pensato perfino di suicidarsi, ed aveva aiutato Marcoh a scappare dall'esercito, portandosi dietro le sue pietre. Ma oramai la popolazione era già stata praticamente sterminata. L'implicazione di Mustang nell'episodio viene svelata agli spettatori tramite flashback, ma non è chiaro se venga nominata nel racconto di Marcoh ad Edward.Edward ripara le crepe causate dall'uomo con la cicatrice al braccio di Alphonse e propone a Marcoh di rifugiarsi nel loro villaggio, presso le loro amiche Rockbell, ma il dottore rifiuta e scappa via. I militari hanno intercettato Scar, e Roy si prepara ad affrontarlo, pronto con il suo speciale guanto. Quando Scar si lancia all'attacco, Riza Hawkeye sgambetta a terra il proprio superiore ed inizia a sparare, costringendo alla fuga l'uomo di Ishbar. Hawkeye ricorda a Mustang che sotto la pioggia il guanto non fa le scintille, quindi non può utilizzare la sua alchimia del fuoco. Scar finisce nel vicolo dove si trovano Al, Ed e Marcoh, e si dirige verso il dottore. Alphonse cerca di difenderlo afferrando il braccio di Scar, che però riesce a liberarsi e, calibrando il colpo, riesce a distruggere un grande pezzo della sua armatura, tutto il fianco destro. Edward attacca Scar, che, avendo capito che il battere le mani è il suo modo per utilizzare le trasmutazioni, distrugge il suo braccio meccanico. Edward convince Scar a risparmiare la vita a suo fratello, che non è un alchimista di stato, e si prepara a ricevere il colpo di grazia, mentre Al gli urla di scappare. I cerchi alchemici sul braccio di Scar si illuminano, ma lui prova dolore: il dottor Marcoh si sta avvicinando con in mano la pietra filosofale, che nonostante sia incompleta, reagisce ai simboli dei tatuaggi dell'uomo di Ishbar, simboli che Marcoh conosce da quando ha consultato degli antichi documenti laggiù. Scar si avventa contro Marcoh, il quale gli lancia contro la pietra: questa viene assorbita all'interno del braccio destro di Scar, provocandogli dolore. I militari sono arrivati sul posto, e Scar scappa attraverso le fogne dopo essersi aperto un varco nel terreno.Mentre i fratelli Elric litigano perché ognuno di loro avrebbe voluto sacrificarsi a favore dell'altro, gli uomini di Mustang che ancora non ne erano a conoscenza si rendono conto del segreto di Al, poiché è chiaro che non c'è nessuno all'interno dell'armatura gravemente danneggiata. Arriva la segretaria del Comandante Supremo, per prendere in custodia Marcoh. Il dottore dice ad Edward che non può andare nel suo villaggio, perché i dottori di cui gli aveva parlato si chiamavano Rockbell. Edward trasalisce e rimane inebetito, realizzando che si trattava dei genitori della sua amica Winry. Roy, suo malgrado l'esecutore materiale del loro assassinio, sente ed il suo sguardo s'incupisce. Marcoh sale in auto con la segretaria del comandante, e sentendola parlare, ad Alphonse sembra di riconoscere la voce della propria madre.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 17-01-2004

1x16 - Le cose perdute

Al quartier generale dell'est, Edward ed Alphonse si interrogano sulla sorte di Tim Marcoh, che è stato preso in consegna dall'ufficio del Comandante Supremo. Il medico, prima di lasciarsi portare via, ha lasciato loro un bigliettino per condurli dove ha nascosto le proprie ricerche, riportante "Biblioteca Nazionale Centrale - 1ª sezione" e più in basso la misteriosa scritta "La verità autentica dietro le verità". King Bradley informa Mustang che lui e gli ufficiali che si erano trasferiti recentemente ad East City hanno deciso di tornare a Central City, ovviamente a causa di Scar. Invece che punire Roy per aver taciuto ai superiori riguardo al nascondiglio di Marcoh, lo ringrazia per aver protetto il dottore. Armstrong vorrebbe riparare il corpo di Alphonse, ma lui si fida solo di Edward. Però i fratelli Elric devono per prima cosa tornare al loro villaggio natale per il braccio di Edward, accompagnati da Armstrong visto che Ed non può combattere ed Alphonse nemmeno camminare. L'alchimista nerboruto è un uomo molto forte, in grado di proteggerli; ha però l'abitudine di mostrare spesso i propri muscoli ed elogiare le abilità tramandate nella sua famiglia. Sul treno, Al viene trasportato in una cassa, assieme ad un gregge di pecore, per non svelare il suo segreto. Alla stazione, Hughes dice ad Edward che, in base al modo in cui era successo, hanno capito che anche Nina Tucker (la bambina trasformata in chimera nell'episodio 7), tre anni prima, era stata uccisa da Scar. Questo dà al ragazzo un motivo per affrontarlo. L'uomo con la cicatrice, costringendo un bambino ad ascoltare la conversazione fra Ed e Hughes minacciando sua sorella, viene a sapere che Edward si dirigerà poi alla prima sezione della biblioteca centrale di Central City.Nella stanza d'albergo dove è stato portato Marcoh, quando sente bussare alla porta il dottore spera di avere notizie da parte del Comandante Supremo. Invece nella stanza entra Lust, che per la prima volta nella serie mostra la sua particolare abilità: le sue dita possono allungarsi, diventando lunghe lame incredibilmente taglienti ed appuntite, con le quali ferisce Marcoh. Lust vuole controllare gli appunti di Marcoh prima che possa farlo Edward, in modo da evitare che il ragazzo possa leggere alcuni particolari che potrebbero farlo desistere dal voler creare la pietra. Marcoh utilizza il proprio sangue per tracciare un cerchio alchemico sul pavimento e trafiggere mortalmente la donna. Lust, però, riesce a riprendersi immediatamente, e mostra a Marcoh Gluttony, che minaccia di mangiare la testa ad una cameriera terrorizzata.Edward scopre che la cassa contenente Al è stata scaricata per errore alla stazione precedente, quindi lui ed Armstrong sono costretti a scendere alla successiva e tornare indietro. La cassa con Alphonse, lasciata alla stazione, viene trovata da un ragazzo, che decide di indossare l'armatura, anche se danneggiata, perché vuole diventare il braccio destro del capo di una banda partecipando ad una rissa contro una banda rivale. Edward, nervoso, si separa da Armstrong, rinfacciandogli il suo coinvolgimento nel massacro di Ishbar. Alphonse decide di spaventare il ragazzo che lo sta indossando, parlandogli, eseguendo trasmutazioni e facendogli credere di essere un'armatura maledetta. Intanto, una bambina nota la gamba meccanica di Edward, e gliela porta via dopo averlo colpito scaraventandogli in testa una cassa di legno. Il nonno della bambina, però, al quale manca la gamba sinistra ma non desidera un automail, glielo restituisce. La mancanza della gamba lo aiuta a ricordare ciò che è accaduto in guerra quando era un soldato: durante la guerra i soldati devono uccidere senza pensare troppo, ma alla fine del conflitto i ricordi li logorano, anche se non si nota a prima vista. L'uomo lascia interdetto Ed anche quando gli chiede che cosa farà dopo aver realizzato il suo sogno di riavere i loro corpi perduti. Uscito dalla casa, Edward incrocia il ragazzo che aveva indossato l'armatura di Alphonse, terrorizzato, che rientra a casa; si tratta del fratello della bambina. Poco più lontano, c'è Alphonse, che il ragazzo ha abbandonato in preda al panico.Trasportando Al con un carretto, Edward si domanda se quando, quattro anni prima, Mustang si era presentato a casa Rockbell, stesse soltanto cercando il padre dei fratelli Eliric (a seguito delle lettere mandate da loro, come mostrato nell'episodio 3), oppure fosse venuto anche per dire qualcosa alle donne. Armstrong li trova, ed Edward si scusa per ciò che gli ha detto. L'alchimista nerboruto si carica entrambi i fratelli sulle spalle, portandoli di corsa verso la stazione per non perdere l'ultimo treno.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 24-01-2004

1x17 - Una casa dove la famiglia ti aspetta

Quattro anni dopo essere partiti da Resembool, Edward ed Alphonse fanno ritorno al loro villaggio natale, immerso nella campagna, accompagnati da Armstrong. Pinako e Winry Rockbell chiedono solo tre giorni ad Edward per ricostruire il suo braccio meccanico ed adattare la gamba, visto che nel frattempo Edward è cresciuto, sebbene un po' basso per la sua età (Ed continua ad andare su tutte le furie ogni volta che qualcuno glielo fa notare). Con una gamba meccanica di ricambio, Edward va al cimitero a visitare la tomba della madre, accompagnato dal cane di Winry (dotato anche lui di una zampa artificiale), incontrando alcuni conoscenti lungo il percorso. Alphonse, a casa, chiede a Winry chi sia una ragazza che vede passare per la strada; Winry dice che si tratta di Nelly, con cui giocavano da bambini, ed Al è preoccupato perché non si ricorda di lei.La sera, Winry nota l'orologio d'argento di Edward. Mentre lui le accenna al fatto che amplifica l'energia delle trasmutazioni, lei desidera solo esaminarne le parti meccaniche e smontarlo per vederne il funzionamento. Edward rifiuta di farselo smontare, ed anche Armstrong si defila. Poi Alphonse condfida al fratello di avere come dei vuoti di memoria; Edward gli dice che è normale che i ricordi più vecchi pian piano vengano sostituiti da quelli nuovi, poi afferma di volergli dire una cosa da molto tempo, ma non averne mai avuto il coraggio; pare non trovarlo neanche in questa occasione e poi vengono interrotti da Armstrong, lasciando Al pensieroso.Il giorno dopo, Winry e Pinako fanno indossare i nuovi automail ad Edward. L'operazione di agganciamento è molto dolorosa. Winry spiega all'amico che i nuovi automail sono più leggeri e quindi un po' più fragili rispetto ai precedenti. Dopo essersi ripreso, Edward mostra ad Armstrong il "sigillo di sangue" nascosto all'interno dell'armatura di Al: il fratello maggiore lo ha tracciato con il proprio sangue, e tiene l'anima di Al legata all'armatura. È essenziale che questo piccolo cerchio alchemico non venga distrutto. Avendo anche a disposizione i frammenti dell'armatura di Al, raccolti dai militari, Edward esegue una trasmutazione e ripara l'armatura, facendo tornare in forma anche il fratello.Mentre i fratelli Elric ed Armstrong si allenano combattendo, Winry trova l'orologio d'argento di Ed fra i suoi vestiti, e non resiste alla tentazione di smontarlo. Appena apertolo, però, rimane interdetta: al suo interno c'è inciso "Non dimenticare - 3.ott.10". Insieme, i fratelli riescono ad atterrare Armstrong. Poi Winry chiede scusa ad Edward per aver guardato neldel suo orologio, ed il ragazzo dice di aver avuto bisogno di qualcosa di tangibile per ricordarsi la loro decisione, e del fatto di non avere più una casa, per andare sempre avanti. Winry gli dice che hanno ancora una casa, e che hanno lei e zia Pinako.La sera, Ed, Al e l'alchimista nerboruto si recano dove sorgeva la casa dei fratelli. Alphonse si ricorda alcuni episodi di quando erano bambini. Armstrong ricorda loro che hanno ancora una casa dove li aspetta una famiglia, e tornano a casa di Winry per cena. La mattina dopo, i tre ripartono. Winry dice a Pinako di aver guardato nell'orologio di Ed, e di aver visto che il ragazzo vi ha inciso la data in cui i due hanno dato fuoco alla loro casa e sono partiti dal villaggio.

AUTORE: Natsuko Takahashi
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 31-01-2004

1x18 - Gli scritti di Marcoh

Lust, con un candelabro in mano, si trova nella biblioteca centrale di Central City in piena notte, per cercare un libro. Anche Scar vi si è intrufolato: vedendola si rende conto che la donna somiglia ad una persona che conosceva ed esce allo scoperto. Lust sa che è lui l'assassino degli alchimisti di Stato e non vuole che intralci l'alchimista di acciaio, poiché il ragazzino serve loro per arrivare alla pietra filosofale, quindi Gluttony si scaglia contro Scar. Il giorno seguente Alphonse, Edward ed Armstrong arrivano a Central City. Due altri militari, il sottotenente Maria Ross ed il sergente Denny Brosh prendono il posto dell'alchimista nerboruto come scorta dell'alchimista d'acciaio e li informano che Scar è tornato in città. La prima sezione della biblioteca è un cumulo di macerie fumanti: è quasi completamente bruciata in un incendio. Hughes informa telefonicamente Mustang che dalle indagini pare che nella biblioteca Scar abbia combattuto con qualcuno, fino ad un vicino canale di scolo, dove hanno trovato i suoi vestiti sporchi di sangue; sembra inoltre che Mustang possa venir richiamato a Central City a seguito della morte del generale Grand, ma che ci siano anche diversi ufficiali che non lo vedono bene. Cercando conferme che gli scritti di Marcoh si trovassero realmente in quella sezione al momento dell'incendio, Edward, il fratello e la scorta arrivano fino a Sheska, una ex impiegata della biblioteca, licenziata perché non faceva altro che leggere tutto il giorno. Sheska ha una grande passione per i libri, e gli conferma che un manoscritto di Marcoh si trovava in quella sezione. Edward decide allora di trasmutare la cenere dei libri per farli tornare come prima, ma una folata di vento fa volare via la cenere, rendendo impossibile anche solo tentare. Sheska però si offre di riscrivere lei il contenuto di quel libro: riesce a ricordare perfettamente qualunque libro abbia letto, parola per parola. Tre giorni dopo, consegna ad edward il voluminoso risultato del suo lavoro... ma il titolo del libro di Marcoh è "Mille ricette per un menù": si tratta di un libro di cucina. Edward paga profumatamente Sheska e si reca in biblioteca (nonostante le proteste di Maria Ross per la scarsa sicurezza in quel luogo) per lavorare sul libro: è convinto che gli appunti sulla pietra filosofale siano in quelle pagine, nascoste dietro a qualche codice segreto. Quando il colonnello Hughes passa a trovarli e raccont aloro che anche il materiale relativo alle indagini su Scar è andato in fumo assieme alla prima sezione, Edward gli propone di farlo riscrivere a Sheska, che ha bisogno di un lavoro.Flashback della notte alla biblioteca: Scar si rende conto che Lust assomiglia alla donna di suo fratello, ma immediatamente si ritrova a dover combattere contro Gluttony. Fa esplodere dall'interno parte della sua testa, come suo solito, ma l'uomo calvo e grasso non sembra risentirne e lo ferisce allo stomaco. Scar fa esplodere il braccio destro di Gluttony, che continua comunque a combattere nonostante la menomazione. Lust, trasformando le sue unghie in lame, partecipa al combattimento senza riguardo per la biblioteca, gettando via il candelabro in mezzo ai libri. Scar capisce che quelli che ha di fronte non sono esseri umani, ma Homunculus (fino a questo momento gli "homunculus" erano stati solo citati genericamente come "uomini artificiali" sul cui riguardo Edward aveva letto qualcosa da bambino), e Lust conferma. Scar si apre un varco e scappa, mentre la biblioteca prende fuoco; osservando l'edificio in fiamme, Lust commenta che non è più necessario controllare gli scritti di marcoh, mentre Gluttony, nonostante sia senza un braccio, si rammarica solo per non essere riuscito a mangiare Scar.L'uomo con la cicatrice si risveglia, curato con delle bende, in una piccola comunità lungo il fiume abitata esclusivamente da sopravvissuti di Ishbar, che non hanno intenzione di denunciarlo nonostante abbiano capito che è lui il ricercato. Alla biblioteca, Edward comprende perché Marcoh abbia abbandonato i suoi studi: avendo decifrato i segreti nascosti negli scritti del dottore, scopre con sconforto che per realizzare la pietra filosofale sono necessari degli esseri umani vivi (è questo che Lust non voleva che scoprisse). Nonostante un ragazzino gli dica di rimanere, Scar decide di andarsene dalla comunità di Ishbar e di proseguire per la sua strada.

AUTORE: Manabu Ishikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 07-02-2004

1x19 - Gli abissi della verità

Maria Ross, fuori dalla porta, sente il segreto che Ed ha scoperto negli scritti di Tim Marcoh: per ottenere la pietra filosofale è necessario sacrificare numerose vite umane. Più tardi, nella loro stanza, Alphonse tenta di convincere il fratello, completamente demorallizato, a ricominciare ad analizzare gli scritti di Marcoh alla ricerca di qualche dettaglio che possa esser sfuggito loro. Dove fallisce Alphonse, però, riesce Maria Ross, convincendolo a continuare le ricerche. Chidendosi come mai Marcoh non abbia mai creato una pietra completa, Ed si domanda cos'altro ci sia dietro alle sue ricerche, e ripensa al biglietto che gli aveva lasciato il dottore "la verità autentica dietro le verità", convincendosi che ci debba essere per forza qualcos'altro ancora da scoprire. Su una mappa della città, Al, Ed, Maria e Denny notano il "laboratorio numero 5" dell'esercito, ufficialmente abbandonato, ma abbastanza grande per le ricerche sulla pietra e costruito accanto ad un carcere (potenziale fonte per procurarsi esseri umani da sacrificare). Il responsabile del laboratorio era Basque Grand. Maria Ross insiste affinché vadano lei e Brosh ad investigare sul laboratorio, per non mettere in pericolo i ragazzi, sempre nella "lista nera" di Scar; ma poi i fratelli Elric escono di nascosto. Sheska lavora alacremente per il tenente colonnello Hughes, che fa rinforzare la sorveglianza alla biblioteca. I fratelli Elric, intanto, scavalcano il muro di recinzione del laboratorio, ed il minuto Edward entra attraverso uno stretto condotto di aerazione. Maria Ross cerca di parlare al telefono con Armstrong, ma deve interrompersi perché sente degli spari: Scar ha fatto irruzione nella biblioteca, uccidendo vari soldati, alla ricerca dell'alchimista d'acciaio. Entrato nella stanza di Ed, vede il segno tracciato dal ragazzo sulla mappa in corrispodnenza del laboratorio numero 5, ed inoltre il suo braccio "acquisisce" il testo degli appunti di Marcoh, così Scar viene a sapere che anche l'alchimista d'acciaio ora conosce il necessario per creare la pietra. All'arrivo dei militari, Scar scappa dalla finestra, e Brosh trova la corda usata dai ragazzi per uscire di nascosto.Intanto, Envy si trova assieme a Lust e Gluttony (che ha di nuovo entrambe le braccia), riferendo loro che a Reole non ci sono più persone a conoscenza di troppe cose (Envy, grazie ai suoi poteri di trasformismo, aveva preso il posto di Cornello ed aveva portato la città fino alla guerra civile). Lust chiede ad Envy di aspettare ad uccidere Ed, e si augura che i due guardiani del laboratorio rispettino l'ordine che ha dato loro di non toccare i fratelli Elric. Edward, all'interno del laboratorio, si ritrova in un corridoio dotato di illuminazione, nonostante l'edificio sia ufficialmente abbandonato. Il ragazzo si ritrova a far scattare una serie di "classiche" trappole a base di lame, lance, botole ed anche una sfera gigante, da cui riesce a salvarsi anche grazie alle sue piccole dimensioni. I due guardiani del laboratorio decidono di affrontare ugualmente gli intrusi, nonostante le disposizioni di Lust. Edward trasmuta le pareti del corridoio in un cemento uniforme, in modo da disattivare i meccanismi delle trappole; così facendo, senza saperlo intacca anche le pareti di una stanza ricoperta da cerchi alchemici, dove c'è un uomo, come addormentato, legato. Edward entra in una stanza dove lo aspetta uno dei guardiani: indossa un'armatura, utilizza una spada e si presenta come Numero 48. All'esterno, Alphonse viene attaccato dall'altro guardiano: anche lui indossa un'armatura, combatte con delle mannaie e si presenta come Numero 66. Edward trasmuta il suo braccio meccanico in una lama e combatte contro Numero 48, ma sente qualcosa di strano alla spalla destra. Winry, a casa, trova in giro un bullone che si è dimenticata di montare nell'automail del ragazzo. Ed, combattendo contro il guardiano, si rende conto di qualcosa di "familiare" e per averne conferma, ne solleva la visiera dell'elmo: l'armatura è vuota, come quella di Alphonse, e dentro all'elmo c'è soltanto un sigillo di sangue.

AUTORE: Katsuhiko Takayama
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 14-02-2004

1x20 - Le anime dei guardiani

Edward ed Alphonse, rispettivamente all'interno ed all'esterno del laboratorio numero 5, vengono attaccati da due guardiani in armatura: Numero 48 e Numero 66, il primo con una spada ed il secondo con delle mannaie. Edward scopre che all'interno dell'armatura del suo avversario non c'è nessuno, ma solo un sigillo di sangue, proprio come Aphonse. 48 era il nome che aveva nella lista dei condannati a morte, quando è stato ufficialmente giustiziato due anni prima. Un tempo la gente lo chiamava Slicer, ed era un assassino... mentre ora è il guardiano immortale dell'edificio. Edward lo corregge, facendogli notare che non è immortale, visto che morirebbe se il suo sigillo di sangue venisse distrutto. Durante il combattimento, Edward sente ancora qualcosa di strano alla spalla, e crede che sia dovuto alla minore resistenza dei nuovi automail più leggeri, di cui gli aveva parlato Winry. Slicer è abile con la spada, lo mette in difficoltà e gli procura delle ferite. Il ragazzo almeno non ha paura per il fratello, visto che Slicer afferma che l'altro guardiano non è forte quanto Numero 48 ed Edward sa bene che nel combattimento Alphonse è più forte del fratello maggiore. Fuori, infatti, Al domina lo scontro con Numero 66. Durante il combattimento, Numero 66 perde la testa, ma la recupera senza problemi: anche Alphonse scopre che il suo avversario è proprio l'armatura che ha di fronte. Si tratta di Barry lo squartatore, che i ragazzi hanno fatto arrestare nell'episodio 8, anche lui condannato a morte, ma invece messo a guardia del laboratorio. Quando Barry rimane stupito perché Al non è spaventato nel vederlo senza testa, Alphonse gli mostra che anche lui è nelle stesse condizioni.Mentre Maria Ross informa Armstrong sugli sviluppi, al laboratorio prosegue lo scontro fra Ed e Slicer. Il ragazzo, che si ritrova in grave difficolità, distrae l'avversario creando una statua a forma di Al alle sue spalle e riesce a staccare l'elmo dell'armatura, che cade a terra inerme: sa che se il sigillo di sangue si trova nella testa, basta staccarla per rendere l'armatura inoffensiva. Edward raccoglie la testa di Slicer per chiedergli informazioni sulla pietra filosofale, ma alle sue spalle l'armatura è di nuovo in piedi (ha un secondo sigillo di sangue) e lo attacca con la spada, ferendolo ad un fianco. Gli Slicer erano due fratelli criminali, ed entrambe le loro anime erano state legate all'armatura. I fratello che risiede nel tronco dell'armatura attacca ripetutamente Edward, senza dargli il tempo di eseguire altre trasmutazioni. Il ragazzo è indebolito dal sangue perso e dai problemi all'automail, e finisce con le spalle ad una colonna. Un attacco in carica di Slicer gli ricorda gli attacchi di Scar, ed al ragazzo viene in mente di agire come l'uomo con la cicatrice: non avendo il tempo per trasmutare un oggetto da usare come arma, batte le mani e poi le appoggia direttamente contro il corpo metallico dell'avversario, fermando la trasmutazione alla seconda fase (la scomposizione) e spezzando in due l'armatura. Quello che rimane del busto non è più in grado di lottare. I perdenti chiedono di venire distrutti, ma Edward non vuole farlo: nonostante non abbiano più un corpo di carne ed ossa, li considera ancora esseri umani, come suo fratello. Fuori dal laboratorio, Barry, vista la superiorità del suo avversario, decide di agire psicologicamente, confondendolo insinuando che Alphonse potrebbe non essere mai esistito al di fuori dell'armatura, che i suoi ricordi potrebbero essere artificiali e che tutti lo stiano ingannando. Riesce così a renderlo dubbioso: Al si domanda se possa essere questa la cosa che il fratello non ha avuto il coraggio di dirgli mentre si trovavano a Resembool per sostituire gli automail di Ed.

AUTORE: Katsuhiko Takayama
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 21-02-2004

1x21 - Bagliore rosso

Barry, confondendo Alphonse cercando di convincerlo che il ragazzo non sia mai esistito al di fuori dell'armatura, porta il combattimento in suo favore. Mentre qualcun altro, poco più in là, scavalca il muro di cinta, Al chiede al nemico come faccia lui ad essere sicuro di essere esistito. Barry afferma che a lui basta l'avere modo di fare a pezzi le persone per sapere di esistere, in un delirante motto "Uccido, dunque sono", e si scaglia contro il nuovo arrivato. Per sua sfortuna si tratta di Scar, che ferma il suo colpo senza problemi. Scar distrugge il braccio destro di Numero 66, e si prepara a dargli il colpo di grazia. Barry si salva affermando di conoscere il significato dei simboli sul braccio di Scar, ed approfittando del desiderio dell'uomo di saperne di più, riesce ad attivare un pulsante nascosto nel muro dell'edificio, provocando un'esplosione. Le vibrazioni aprono delle crepe che compromettono i cerchi alchemici nella stanza dell'uomo legato, facendo rotolare via un teschio umano che vi era incastonato e ponendo fine al loro effetto. L'uomo si risveglia e si libera senza problemi dalle cinghie che lo tenevano legato da centotrenta anni. L'uomo irrompe in un altro ambiente, liberando alcune persone ed animali che venivano utilizzati come cavie, invitandoli a seguirlo.Fuori, Alphonse ha protetto col suo corpo Scar dal crollo di un grosso pezzo del muro. Barry fugge entrando nell'edificio. Anche Scar entra, cercando Edward. Intanto, il fratello Slicer che abita il busto dell'armatura di Numero 48 decide di porre fine alla propria esistenza (cosa che vuol fare anche l'altro fratello dopo aver adempiuto alla promessa di accompagnare Edward nel laboratorio) visto che non potrebbe avere un futuro nemmeno se con la pietra filosofale potesse tornare umano (in quanto serial killer, verrebbe nuovamente giustiziato), e distrugge il proprio sigillo di sangue, nonostante Ed cerchi di fermarlo. Un gruppo di prigionieri, fra cui Zolf J. Kimbly (un tempo noto come l'alchimista scarlatto) viene trasferito nel laboratorio dal carcere vicino, scortato da Envy, che ha preso le sembianze del defunto generale Basque Grand. Lust e Gluttony scoprono la fuga dell'uomo legato, Greed. Edward chiede a Slicer chi abbia trasmutato la sua anima nell'elmo, ma viene interrotto dall'attacco di alcuni animali: si tratta di chimere. Il creatore di molte delle chimere del laboratorio si fa avanti, dopo aver ordinato alle proprie creature di fermarsi con un fischio. È una chimera anch'esso, ma dall'aspetto più antropomorfo: sopra un grosso corpo peloso è incastonato un corpo umano rivoltato, con la testa rovesciata. La chimera saluta Edward; si tratta di Shou Tucker, l'alchimista intreccia-vite, anche lui ufficialmente giustiziato anni prima.Seguendo Scar per i corridoi, Al cerca di convincerlo a lasciar stare suo fratello. Scar ricorda quando il proprio fratello, nonostante l'alchimia fosse proibita ad Ishbar, tentò e fallì una trasmutazione umana per riportare in vita la sua donna senza la pietra filosofale (perdendo anch'egli qualcosa di sé, infatti era vistosamente sanguinante nella zona inguinale). Qualche anno dopo, in piena guerra di Ishbar, Scar scoprì il fratello con il corpo ricoperto di tatuaggi alchemici, che aveva compreso che non sarebbe stato possibile riportare in vita la donna e salvare la città con la pietra, come avrebbe voluto: per ottenere la pietra la città avrebbe dovuto perire comunque. Alphonse dice a Scar che lui ed il fratello si trovano nel laboratorio per scoprire se sia realmente necessario sacrificare delle persone per ottenere la pietra, ma viene interrotto dall'arrivo di Lust e Gluttony. Scar chiede alla donna se alla fine il proprio fratello fosse riuscito nel suo intento, ma lei non capisce. Al viene a sapere che quelle persone sono homunculus.Edward chiede a Tucker chi abbia l'elevata conoscenza alchemica per legare anime ad oggetti e creare chimere che, come lui, conservano il proprio intelletto umano. L'uomo non risponde, ed Edward scopre delle vasche in cui galleggiano vari corpi inanimati di chimere: Tucker cerca di ricostruire un corpo ad immagine di quello della sua defunta figlia Nina e di animarlo. Non è ancora riuscito completamente nell'intento, ma è molto vicino: porta Edward in un'altra sala, nelle cui pareti ed in vari recipienti è contenuto un grande quantitativo della densa acqua rossa che aveva anche Marcoh, cioè pietra filosofale incompleta. Mentre altrove Scar ed Al combattono con gli homunculus, Tucker spiega ad Edward che serve un alchimista fuori dal comune, che sia in grado di ricavare una pietra completa "distillando" l'essenza del grande quantitativo di pietra incompleta.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 28-02-2004

1x22 - Uomini artificiali

Hughes autorizza Armstrong, Ross e Brosh ad ispezionare il laboratorio numero 5. Là, intanto, durante il combattimento Gluttony fa cadere Scar nel luogo dove era richiuso Greed, ed avendo timore di quel posto, non lo segue. Quando Lust lo immobilizza allungando le sue dita, Alphonse, inizialmente scettico sull'esistenza degli homunculus, si rende conto che effettivamente i suoi avversari non sono umani. Gluttony lo afferra e comincia a mangiarne l'armatura. Nella stanza nelle cui pareti è contenuta molta acqua rossa (e sulle cui pareti sono incisi simboli alchemici simili a quelli sul braccio di Scar), Tucker afferma di aver trovato nel laboratorio molta pietra incompleta già pronta, preparata dai suoi predecessori, e che Edward potrebbe utilizzarla per ottenere la pietra completa: anche se fosse stata ottenuta sacrificando esseri umani, non sarebbe comunque possibile riportarli in vita. Slicer concorda. Seppur stanco e dubbioso, Edward desidera aiutare il fratello, e disegna un cerchio alchemico sul soffitto. Al quartier generale, King Bradley, in pigiama, si presenta di fronte al gruppo di soldati diretti al laboratorio e si offre di accompagnarli, rammaricandosi di aver dato troppa fiducia a Basque Grand e dimostrando di sapere che Ed e Al sono in pericolo. Tucker mostra ad Edward la stanza che si trova sopra a quella a quella in cui si trovavano, contenente una grande cisterna trasparente colma di altra acqua rossa (ossia pietra incompleta). Quando i due se ne vanno, Basque Grand (Envy) apre brevemente un lato di quella che sembrava una cisterna, come una saracinesca: in realtà l'acqua rossa è presente solo nelle pareti, mentre all'interno vi sono i prigionieri vivi trasferiti poco prima dal carcere numero 2 (Edward non poteva vederli a causa della densità della pietra incompleta). Nella stanza sottostante, Edward disegna un inedito cerchio alchemico a sette angoli sul pavimento, poi vi posiziona i contenitori di acqua rossa. Kimbly, fra i prigionieri, dimostra loro perché veniva chiamato "ammazzacompagni": grazie a dei cerchi alchemici tatuati sulle mani, è in grado di utilizzare le sostanze chimiche che si trovano all'interno di un corpo umano per causare delle esplosioni. Sacrificando un altro prigioniero ed amplificando l'effetto grazie all'acqua rossa, l'alchimista scarlatto causa un'esplosione. Le vibrazioni fanno riprendere i sensi a Scar, che era svenuto.L'esplosione sfonda il pavimento della stanza, ed i carcerati si ritrovano nella stanza dove si trovano Edward e Tucker. Edward capisce che se avesse tentato la trasmutazione, sarebbero morti, e chiede chi li avesse portati là. Basque Grand si fa avanti, ma Edward gli si scaglia contro, ben sapendo che l'alchimista di ferro e sangue è stato ucciso da Scar. Envy riprende le sembianze che più gli piacciono e colpisce ripetutamente Edward, il cui braccio meccanico ha un cedimento interno e smette di funzionare. Lust raccoglie la testa di Slicer ed invita Edward a portare a termine la creazione della pietra filosofale, sfruttando i carcerati. Gluttony porta nella stanza l'armatura di Alhpnse, a cui ha mangiato gli arti. Tucker si avvicina agli homunculus, con i quali si è alleato per riuscire a creare un homunculus con le fattezze della sua Nina, alla quale darebbe un'anima utilizzando i propri ricordi. Lust spiega che necessita di Edward perché gli uomini artificiali non possono utilizzare l'alchimia e che vuole la pietra perché desidera diventare un essere umano. Per questo diffondono indizi in modo da spingere le persone a creare la pietra, ed hanno guidato anche Edward. Il ragazzo si rifiuta, e Lust per convincerlo distrugge il sigillo di Slicer, uccidendolo, e minacciando di fare lo stesso con Alphonse. Al preferirebbe sacrificarsi, pensando di non essere reale, come gli aveva suggerito Barry, ma Edward ripara il soffitto e si prepara a trasmutare la pietra. Scar, percorrendo un corridoio, trova una fessura che gli mostra la stanza dove si trovano tutti gli altri. Al non vuole sacrificare altre vite umane per riavere il suo corpo, ma gli homunculus incitano Edward a proseguire, affermando che il sacrificio è necessario in nome del principio dello scambio equivalente. Edward all'ultimo momento non se la sente di sacrificare quelle persone, e mentre Envy, che dimostra di avere un'antipatia particolare per il ragazzo, si prepara a colpirlo per l'ennesima volta, delle scosse fanno fuoriuscire l'acqua rossa dai contenitori: Scar ha aperto una breccia nella stanza, invitando Edward a portar via il fratello minore, del quale deve prendersi cura. Quando Edward calpesta l'acqua rossa, il potere della pietra filosofale incompleta causa una reazione che gli permette di attaccare a distanza gli homunculus, costringendoli alla fuga, ma facendogli perdere il controllo di sé stesso.Fuori dall'edificio, King Bradley ordina ad un gruppo di soldati di fare irruzione, proteggendo i fratelli Elric, arrestando eventuali militari all'interno ed eliminando chiunque altro. Kimbly fugge assieme Greed, altri due uomini (uno dei quali trasporta un sacco) ed una donna. Armstrong, Brosh e Maria Ross arrivano nella stanza dove Edward è come bloccato da una reazione alchemica infinita, sprigionando una grande energia, ma come privo di conoscenza nonostante sia in piedi e con gli occhi aperti. Il sottotenente Ross, abbracciandolo, riesce a farlo uscire da quella situazione. Armstong porta fuori i fratelli Elric, svenuti, fra gli applausi degli altri militari, mentre Lust, Gluttony ed Envy si allontanano tranquillamente indossando uniformi da soldati, e la segretaria del comandante supremo augura loro la buonanotte.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 06-03-2004

1x23 - Cuore d’acciaio

Edward si risveglia in ospedale e vede l'armatura del fratello nuovamente danneggiata, priva di tutti gli arti. Edward chiama Winry affinché si rechi a Central City per riparare il suo braccio artificiale, e lei, nonostante ne attribuisca i problemi ai maltrattamenti da parte del ragazzo, si dimostra particolarmente gentile: in realtà sa che la causa del guasto è una vite che si è dimenticata di inserire nell'automail. Dopo un sopralluogo al laboratorio, Hughes chiede ad Edward che cosa abbia visto, lui gli racconta degli homunculus che volevano fargli creare la pietra sacrificando i carcerati, facendogli anche alcuni disegni, come i loro tatuaggi a forma di uroboro. Al è sempre silenzioso. Winry, arrivata in città, è dispiaciuta nel trovare l'amico in ospedale anche a causa del guasto all'automail per il suo errore, ma quando capisce che Edward non immagina che ci sia dietro un errore della ragazza, lei scarica l'inconveniente sull'eccessivo maltrattamento da parte di Ed. Hughes preferisce non raccontare a Mustang gli ultimi sviluppi. Winry è irritata dal fatto che Ed e Al non le raccontano nulla di che cosa succeda loro, e del perché siano così demoralizzati. Hughes allontana la ragazza, invitandola al compleanno della figlia il giorno dopo. Alla festa, Hughes dice a Winry che è normale che i fratelli Elric non abbiano voglia di raccontare certe cose, per non farla preoccupare, ma prima o poi lo faranno; la moglie Glacier le affida una torta da consegnare ad Edward, poiché è anche il suo compleanno. Ed e Winry ricordano alcuni episodi risalenti a quando Al era ancora molto piccolo, e probabilmente per questo non si ricorda; Al decide di farsi portare all'aperto, sul tetto. Mentre lei gli ripara l'automail, Edward confida a Winry che Al ha visto che non ha sfruttato la possibilità di farlo tornare un essere umano (pensa che sia questo il motivo del malumore del fratello), e la ragazza risponde che Alphonse non avrebbe voluto tornare normale se il prezzo era sacrificare delle vite umane, e forse è arrabbiato proprio perché lo ha visto pensare di poter compiere una tale azione. In realtà, Alphonse è turbato a causa dei sospetti insinuati in lui da Barry, cioè di non essere mai esistito come essere umano. Una volta a posto, Edward utilizza alcuni rottami per riparare l'armatura di Alphonse con una trasmutazione, promettendogli che avrebbero trovato un altro modo per riottenere i loro corpi. Alphonse gli chiede se quella cosa che non aveva avuto il coraggio di confessargli a Resembool qualche tempo prima era il fatto che in realtà non fosse mai esistito come essere umano e che egli avesse infuso in lui dei ricordi artificiali. Winry non riesce a convincerlo che si sbaglia, e che non lo stanno ingannando; Edward, spiazzato da questa situazione insospettata, esita nel rispondere ed Alphonse scappa saltando giù dal tetto, nonostante Ed tenti inutilmente di fermarlo.

AUTORE: Natsuko Takahashi
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 13-03-2004

1x24 - Falsi ricordi

Scar viene curato nell'accampamento dei profughi di Ishbar, accudito da due ragazzini. Un gruppo di militari, accompagnati da Barry "lo squartatore" (il cui braccio è stato riparato), irrompe nell'accampamento, dandogli fuoco in un attacco senza pietà. Scar è ferito e non è in grado di combattere. Alphonse, girovagando da solo sotto la pioggia, si chiede perché Edward non gli abbia risposto, e si chiede se i ricordi che ha della madre siano falsi. Incontra i due ragazzini, che scappano dopo aver rubato della frutta, e dai loro occhi capisce che si tratta di persone di Ishbar. Mentre cercano Alphonse per la città, Edward confessa a Winry che da molto tempo ha paura di porgere una certa domanda ad Alphonse. Al viene condotto in un nuovo accampamento di Isbar, che si trova nelle fogne, dove ritrova Scar, che gli racconta dell'attacco subito da parte dei militari. Rick, il più piccolo dei due ragazzini di Isbar, si accorge di aver perso un ciondolo che era della madre ed esce a cercarlo, seguito dal fratello, Al e Scar. Alphonse chiede a Scar se gli dia l'impressione di essere un essere umano, ma non risponde. Trovano il ciondolo, ma vengono notati da uno dei militari che avevano attaccato il vecchio accampamento. La segretaria del Comandante supremo, per telefono, ordina loro di seguirli. Mentre Rick è affezionato al ricordo di sua madre, il fratello maggiore ritiene che a lei non importasse di loro: anni prima, quando i soldati avevano fatto irruzione nella loro casa di Ishbar, non scese le scale per proteggere i figli, che si trovavano vicini all'ingresso (dove lui stava giocando ed il fratello dormiva sulle sue ginocchia). Al nota che questo ragazzo vuol dimenticare il proprio passato, il che è il contrario di quello che vuole lui, cioè ricordare tutto ed essere sicuro che quei ricordi siano davvero suoi. Quando arrivano all'ingresso delle fogne che porta all'accampamento, i militari escono allo scoperto e li attaccano. Alphonse e Scar riescono a difendersi, ma Rick viene rapito. Alphonse, telefonando a Maria Ross, riesce a sapere che quegli uomini in realtà sono mercenari, e che sfruttano alcune strutture militari in periferia, dove si dirige con Scar, Leo e l'anziano uomo di Ishbar che si prende cura di loro. Maria Ross informa Winry di aver parlato con Alphonse. Leo, il fratello di Rick, afferma che per le persone di Ishbar i legami di sangue sono importantissimi, ma ricorda quando i soldati fecero irruzione nella loro casa, e la madre, invece che raggiungerli al piano inferiore, scappò in un'altra stanza del piano superiore, dove fu uccisa da un'esplosione pochi secondi dopo. Non ha raccontato tutto a Rick.Alphonse e Scar fanno irruzione nel covo dei mercenari che lavorano per i militari e liberano Rick. Barry attacca Alphonse, e continuando a sostenere il fatto che in realtà non sia mai esistito, lo mette in difficoltà. Sopraggiunge Edward ad aiutarlo, e gli rivela che quello che ha sempre avuto paura di chiedergli è se Alphonse provi dell'odio per lui, visto che se si ritrova quel corpo metallico è a causa sua (fu sua l'idea di compiere la trasmutazione umana). Al afferma che non odia certo il fratello e, superati i propri dubbi, attacca Barry con nuovo vigore. Scar affronta il capo dei mercenari, che con un particolare macchinario in spalla lancia una serie di dardi in modo da creare cerchi alchemici che liberano energia. L'uomo con la cicatrice colpisce il mercenario, mentre i suoi compari vengono catturati in una gabbia dai fratelli Elric. Barry si scaglia verso gli Elric, ma Scar interviene, spezzando a metà la sua armatura. Il pezzo superiore, che contiene anche il suo sigillo di sangue, finisce contro il macchinario del capo dei mercenari, che poi esplode, scagliando i propri dardi in tutte le direzioni. Uno di essi colpisce Rick, che però si salva poiché il dardo ha colpito il medaglione della madre. Il medaglione si apre, rivelando al suo interno alcune pillole: l'anziano di Ishbar rivela ai due ragazzini che si tratta di medicine per la vista, poiché la madre soffriva di una malattia agli occhi, ma lo aveva tenuto nascosto ai figli per non farli preoccupare. Leo si rende conto che il giorno dell'irruzione la madre non li aveva abbandonati: in realtà non li aveva visti ed era corsa a cercarli nella loro stanza, dove credeva si trovassero, e dove fu colta dall'esplosione.Il capo dei mercenari, riuscito a scappare, chiede alla segretaria del comandante supremo come mai un alchimista di stato (Edward) si fosse messo contro di lui, visto che era convinto di lavorare per l'esercito. Lei, senza scomporsi, trasforma il proprio braccio in un liquido che riesce a manipolare a suo piacimento e lo attacca, uccidendolo dall'interno. Scar e gli altri esuli di Ishbar si avviano lungo il fiume per raggiungere altri profughi, nascosti altrove. Leo ed Alphonse ora sono felici di convivere con i propri ricordi: uno sa che sua madre gli voleva bene e l'altro sa che gli appartengono realmente. Scar dice ad Al che lui è un essere umano come tutti loro. Edward gli chiede se la gente di Ishbar avesse ottenuto la pietra filosofale e se l'esercito l'avesse attaccata per entrarne in possesso, ma lui gli risponde che avevano iniziato a cercarla solo dopo, nel tentativo di salvarsi dall'esercito, che li aveva già presi di mira, ma se ne va senza dire se l'avessero poi realizzata.

AUTORE: Toshiki Inoue
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 20-03-2004

1x25 - Cerimonia d’addio

Sognando, appisolato in ufficio, Maes Hughes ricorda quando, anni prima, scoprì che il suo amico Roy Mustang aveva studiato la proibita trasmutazione umana nella speranza di riportare in vita le persone che aveva ucciso durante la guerra di Ishbar; accantonata quell'idea per paura di perdere la vita nel tentativo, aveva preso un'altra decisione. Hughes viene svegliato da Sheska: il Comandante Supremo è nella stanza. Poi, nell'ufficio del comandante, questi gli chiede conferma che stia effettuando ricerche sugli alti ufficiali e sul laboratorio numero 5. King Bradley suppone che Basque Grand si fosse accordato con dei sopravvissuti di Ishbar per compiere ricerche pericolose, ma Hughes non è d'accordo: secondo lui ci sono altri, nei piani alti dell'esercito, che stanno cercando di ottenere la pietra filosofale, commettendo anche vari reati. Bradley invita Hughes ad arrivare a fondo nella faccenda, ed incarica la sua segretaria, Juliet Douglas, di organizzargli un incontro con il dottor Marcoh. Hughes riferisce ad Edward che tutti gli ufficiali coinvolti con il laboratorio numero 5 sono morti o scomparsi, ma nei registri non c'è traccia degli uomini con i tatuaggi a forma di uroboro (gli homunculus). Piuttosto che continuare ad indagare su Marcoh e sul laboratorio numero 5, i fratelli Elric preferiscono cercare nuove strade per ottenere la pietra filosofale, e di recarsi a Dublith per chiedere alla persona che ha insegnato loro l'alchimia anni prima. Winry decide di seguirli, poiché per la strada si trova Rush Valley, un paradiso per gli ingegneri di automail. Armstrong capisce che in realtà i ragazzi vogliono soltanto non esporre lui e gli altri militari ad ulteriori pericoli. I tre giovani ripartono quindi in treno, salutando i loro amici militari di Central City e la famiglia di Hughes; Ed e Al informano Winry di non volersi realmente recare dalla loro insegnante: se sapesse che hanno tentato una trasmutazione umana e che uno di loro è un alchimista di stato, li ucciderebbe. Invece vogliono cercare Scar, che potrebbe trovarsi presso un grande campo di rifugiati di Ishbar fra le montagne del sud: poiché il popolo di Ishbar non usava l'alchimia, potrebbe avere trovato un metodo completamente diverso per arrivare alla pietra.Flashback su quando Scar, anni prima, camminava nel deserto assieme ad altri profughi, che esplosero uno dopo l'altro: l'alchimista di stato Zolf J. Kimbly li aveva trovati. Adesso, in un accampamento lungo la strada per le montagne del sud, Scar ritrova un uomo che chiama "maestro", che sa che negli ultimi tre hanni ha ucciso molti alchimisti di stato. Un gruppo di motociclisti attacca l'accampamento; Scar ne uccide due con il proprio braccio, mettendo in fuga gli altri. Il "maestro" gli chiede se quel braccio fosse quello che apparteneva a suo fratello.Dopo una telefonata con Hughes, che cerca di minimizzare gli avvenimenti, Mustang decide di recarsi a Central City. Hughes studia le correlazioni tra Ishbar, Reole, Xenotime e gli homunculus. La segretaria del comandante dà appuntamento a Hughes per incontrare Marcoh in un albergo, e quando Maes realizza che Juliet Douglas era il nome del soldato che aveva fatto scattare la guerra di Ishbar, sparando ad un ragazzino che non aveva fatto nulla, licenzia Sheska e si reca all'appuntamento. Mentre camminano per i corridoi, Hughes informa la segretaria del comandante della sua scoperta, ed anche che la soldatessa Juliet Douglas stranamente risultava deceduta due anni prima dello scoppio della guerra di Ishbar, ma che non era mai stata cancellata dai registri, ed in seguito era anche stata promossa a segretaria del comandante. Hughes le chiede chi sia in realtà. Da una porta esce Lust, che ferisce Hughes ad un braccio, ma quest'ultimo la colpisce in testa con un piccolo pugnale da lancio. Maria Ross sopraggiunge di corsa, sparando e consentendo a Hughes di fuggire. Fuori, Hughes telefona al quartier generale dell'est da una cabina telefonica, ma Mustang è già partito. Hughes punta un coltello alla gola della sua accompagnatrice: ha notato che le manca un neo sotto l'occhio sinistro, che ha la vera Maria Ross. La donna lo fa apparire dal nulla, poi tenta di estrarre la pistola, ma Hughes le taglia la gola e cade a terra. Hughes si allontana, ma la donna si rialza; l'uomo si prepara a lanciare un altro pugnale, ma rimane bloccato quando vede che il suo avversario ha le sembianze della sua adorata moglie Glacier. Glacier, in realtà Envy, spara all'uomo, uccidendolo. Viene rivelata la decisione presa da Roy Mustang nel flashback all'inizio dell'episodio: arrivare a capo del Paese per poter cambiare il modo in cui vi vanno le cose, e Hughes aveva deciso di essere un suo subordinato e di aiutarlo ad arrivare in alto.Al funerale di Hughes partecipano molti militari, fra cui il comandante supremo, Armstrong e Maria Ross. Dopo l'ovvio dolore della moglie e della figlia, Roy Mustang osserva la tomba dell'amico, promosso a Generale di Brigata, grado più alto del suo, domandandosi perché avesse voluto fare tutto da solo, senza informarlo degli eventi. In treno Winry, Ed ed Alphonse, ignari di tutto, parlano proprio di Hughes, ed Edward per un attimo ha l'impressione di vederlo sulla banchina di una stazione di passaggio, che li saluta.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 27-03-2004

1x26 - Le sue ragioni

Nella stanza d'ospedale dove era ricoverato Edward, Maria Ross consegna a Mustang una serie di conti da pagare per spese effettuate dai fratelli Elric. Un uomo molto corpulento ed una donna entrano nella stanza senza tanti complimenti, cercando i fratelli Elric; notano la cartina segnata dai ragazzi, la prendono e se ne vanno, lasciando perplessi Mustang, Hawkeye e Ross. Edward, Alphonse e Winry arrivano a Rush Valley, località famosa fra gli ingegneri di automail. Winry è al settimo cielo. In un piccolo e trasandato negozio di automail in una strada secondaria, un giovane chiede con supponenza un automail dotato di un piccolo cannone su cui sta lavorando il proprietario del negozio; questi però si rifiuta di venderglielo, perché non ritiene che ne abbia bisogno. La ragazza che vive con l'uomo rimane male per gli insulti del giovane al loro negozio, e se ne va. Winry, Ed e Al assistono ad una gara di braccio di ferro per strada, dove è necessario battere il "campione" (un uomo grande e grosso, dotato di due grandi braccia meccaniche) per vincere una discreta somma di denaro. L'uomo batte uno dopo l'altro tutti gli sfidanti, dotati di automail anch'essi, rompendo ogni volta anche il tavolo su cui si appoggiano, che viene sostituito. Ed e Al notano qualcosa. Anche la ragazza del piccolo negozio di automail partecipa: mette in difficoltà il campione, ma l'organizzatore, il compagno dell'energumeno, attiva di nascosto un cerchio alchemico disegnato sotto al tavolo, che si rompe. La ragazza viene spiazzata dal cedimento improvviso, ed il suo avversario ne approfitta per vincere facilmente. L'organizzatore invita Edward a partecipare, e poiché prende in giro la sua altezza ed il suo automail, Edward gareggia, anche con l'approvazione di Winry. Gareggiando con l'uomo, Edward strappa addirittura a metà l'automail dell'avversario, fra lo stupore di tutti.Mentre passeggiano per la strada, Winry è felice per aver vinto il denaro e per aver visto la qualità dell'automail da lei costruito. I due uomini della gara di braccio di ferro (quello grosso con un automail sostitutivo) si parano dinanzi ai tre ragazzi, accusandoli di aver barato utilizzando l'alchimia. Ed risponde che loro avevano fatto altrettanto. Winry chiede ad Alphonse se anche lui avesse saputo che avevano utilizzato l'alchimia, poi con una chiave inglese a pappagallo "stende" tutti e quattro, per poi andarsene da sola. A Central City, Armstrong dice a Mustang che hanno un'idea su chi possano essere gli assassini di Hughes, ma di non poter dire altro, nonostante Mustang sia un suo superiore. Da questo Roy capisce che qualcuno più in alto di lui gli abbia ordinato di non parlare, quindi potrebbe esserci qualcuno nelle alte sfere dell'esercito invischiato con la pietra filosofale. La sera, Winry incontra la ragazza che aveva partecipato alla gara di braccio di ferro, che su una panchina osserva il suo braccio meccanico. Winry dà un'occhiata ai danni che ha riportato, dicendo che è un buon automail e che dovrebbe farlo vedere a chi l'ha costruito. La ragazza ha anche le gambe meccaniche: da bambina fu vittima di un incidente ferroviario, e si ritrovò da sola e mutilata, a mendicare. Dominic, il proprietario del negozio, la trovò e la prese con sé come sua figlia, fornendole i suoi automail. La ragazza è delusa, poiché aveva gareggiato per dimostrare la bontà degli automail di Dominic; Winry le propone una sfida con un alchimista di stato dotato di automail. A casa della ragazza, Paninya, Winry aggiusta il suo braccio, e quando si presenta a Dominic, questo trasale quando apprende che è parente di Pinako Rockbell, che conosceva in gioventù come "la pantera di Resembool".La mattina dopo, Winry si presenta ad Edward ed Alphonse con la sua nuova amica. Chiede ad Edward di mostrarle il suo orologio d'argento, ed appena lo estrae, Paninya lo prende e scappa saltando sui tetti: è una sfida, ed Edward deve recuperare l'orologio prima che la ragazza lo porti al banco dei pegni. Edward non capisce il perché della sfida, ma si getta all'inseguimento del suo orologio. Winry vuole che il ragazzo apprezzi di più gli automail. Edward insegue Paninya saltando fra i tetti e fra i vicoli della città, fin quando lei non finisce in un vicolo cieco e sfrutta un piccolo cannone all'interno della gamba destra per sfuggirgli. Di nuovo sui tetti, Edward riesce a recuperare il proprio orologio mentre la ragazza è ferma per orientarsi; la gamba di Paninya ha un cedimento e la ragazza cade dal tetto; Ed ne attutisce la caduta con una trasmutazione: Edward vince la sfida, fiero dei suoi automail, per la felicità di Winry. Più tardi, Dominic ricorda a Paninya di considerare gli automail come parte di sé stessa, e di non avere bisogno di certe sfide.A Central City, Sheska prega Roy Mustang di trovare i responsabili della morte di Hughes, ma lui risponde che l'indagine è già stata chiusa, e si offre di servire il generale Hakuro, giunto nella stanza, in caso appoggiasse il suo trasferimento a Central City. Sheska se ne va piangendo. Hawkeye conferma il suo appoggio a Mustang per aiutarlo ad arrivare in alto (come voleva fare Hughes). A Rush Valley, uscendo dalla casa di Paninya e Dominic, Alphonse si imbatte nell'uomo e nella donna che li cercavano a Central City all'inizio dell'episodio. Intanto, in albergo, Winry è molto dispiaciuta che Edward voglia ad ogni costo liberarsi degli automail; il ragazzo non vuole ferirla, ma lui ed il fratello rivogliono i loro veri corpi. Alphonse entra nella stanza affermando che sono nei guai: dietro di lui c'è l'uomo robusto che era con la donna. Edward, al vederlo, cambia colore in volto.

AUTORE: Natsuko Takahashi
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 03-04-2004

1x27 - L’insegnante

Alphonse, agitato, entra nella camera di Edward seguito da un uomo molto corpulento, che già conoscono e che ha, suo malgrado, ritrovato per strada. Edward tenta di scappare dalla finestra, ma viene atterrato da una donna: Si tratta di Izumi Curtis, l'insegnante di alchimia presso cui i fratelli Elric hanno studiato anni prima, mentre l'uomo è suo marito. Quando la donna scopre che l'uomo in armatura, che li ha accompagnati lì, è proprio Alphonse, scaraventa a terra anche lui: è adirata con i ragazzi, che sono diventati "cani dell'esercito". Winry è stupita, mentre Edward è terrorizzato. Ad East City, Mustang riceve l'ordine di trasferimento a Central City. In viaggio in treno per Dublith, dove vive l'insegnante, Edward ed Alphonse, legati, ricordano a Winry che anche lei aveva conosciuto la donna anni prima, ed inizia un flashback. Edward ed Alphonse, studiando il modo per eseguire una trasmutazione umana per riportare in vita la madre, si erano resi conto di avere bisogno di un aiuto per imparare a decifrare i testi più difficili. Una giorno, un violento nubifragio aveva messo in pericolo gli argini del fiume, ed i due bambini avevano tentato di rinforzarli tramite l'alchimia; il loro tentativo non era stato sufficiente, ma fortunatamente Izumi stava passando da Resembool ed aveva creato un robusto ed imponente argine eseguendo una trasmutazione senza cerchio alchemico (battendo le mani come più avanti avrebbe iniziato a fare anche Edward). Dopo la trasmutazione, aveva avuto un malore, vomitando sangue; una volta ripresasi, i bambini l'avevano pregata di prenderli come suoi allievi. Dopo un primo rifiuto, Izumi aveva acconsentito a concedere loro un mese di addestramento di prova. Finito il flashback, Edward ed Alphonse si liberano dalle corde, ma la maestra ed il marito, di ritorno dal vagone ristorante, li bloccano subito.Il sergente maggiore Kain Fury, il sottotenente Heymans Breda, il sottonenente Jean Havoc, il tenente Riza Hawkeye ed il maresciallo Vato Falman vengono trasferiti a Central City assieme a Roy Mustang.A Dublith, i ragazzi ritrovano il signor Mason, un giovane abbastanza robusto che lavora nel negozio di Izumi. Quando, a pranzo, Winry chiede ad Izumi se abbia figli, Mason si alza bruscamente, cambiando discorso a favore dell'alchimia. Izumi spiega ad alcuni bambini del luogo, che vorrebbero riparasse un giocattolo, che non devono far affidamento solo sull'alchimia, ma che quando è possibile devono aggiustare le cose con le loro mani, anche il risultato non è altrettanto perfetto. Un'altra bambina, invece, ha un problema più grave: la sua gatta, che sta aspettando dei cuccioli, è stata ferita da un cane e si è rifugiata su di un tetto. Edward sale per prenderla: i gattini sono nati, ed uno di essi cade dal tetto; Edward lo salva eseguendo una trasmutazione senza cerchio alchemico. La madre dei cuccioli, però, muore a causa delle ferite, ed Izumi deve spiegare alla bambina che quando un essere vivente muore, non è possibile ricrearne la vita. Dopo aver sepolto la gatta, Izumi chiede ai fratelli Elric cosa sia successo loro, essendosi accorta che uno ha due arti meccanici e che l'armatura dell'altro è vuota; ha capito inoltre che Edward può eseguire trasmutazioni senza cerchio alchemico poiché ha visto un qualcosa di particolare (che ancora non viene spiegato). Edward ed Alphonse ammettono di aver tentato di riportare in vita la loro madre; Izumi li colpisce ripetutamente come punizione per aver trasgredito i suoi insegnamenti che raccomandavano anche di non tentare mai una cosa del genere, ma poi li abbraccia, comprendendo il loro dolore.

AUTORE: Katsuhiko Takayama
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 10-04-2004

1x28 - Tutto è uno. Uno è tutto

La maestra Izumi lascia Edward ed Alphonse da su un'isola deserta in mezzo ad un lago, con il divieto di usare l'alchimia, per farli fermare a riflettere. Quando erano bambini, la maestra li aveva lasciati lì per un mese, come periodo di prova, prima iniziare ad insegnare loro l'alchimia. All'epoca i due non avevano ancora i loro corpi metallici, erano semplici bambini e furono lasciati soli, con solo un coltello per sopravvivere. E nel frattempo avrebbero dovuto capire il significato della frase "Uno è tutto e tutto è uno." Mentre oggi i due ragazzi ripensano alla loro precedente visita sull'isola, qualcuno li osserva, non visto. Quando erano bambini, avevano trovato un altro abitante sull'isola: un grosso uomo, con una maschera sul viso, che li attaccava con una mazza ogni volta che li trovava, intimando loro di andarsene. Oggi possono sfruttare l'armatura di Al per riuscire a catturare dei pesci. Da piccoli avevano dovuto imparare ad uccidere altri animali per poter sopravvivere, ed una volta una volpe aveva rubato un coniglio che erano riusciti a catturare; l'avevano inseguita e lei aveva morso Edward al braccio destro, causandogli una brutta ferita vicino alla spalla. Oggi, Edward ed Alphonse scoprono che anche stavolta c'è qualcun altro sull'isola, quando scoprono che qualcuno ha mangiato i loro pesci, e pensano che sia sempre l'energumeno che li attaccava anni prima. All'epoca, con il passare dei giorni, durante la lotta per la sopravvivenza contro gli elementi naturali, la ricerca di cibo e gli scontri con l'energumeno che li colpiva selvaggiamente, Edward aveva cominciato a pensare che anche se fossero morti, il mondo sarebbe andato avanti lo stesso: i corpi si decompongono, diventando nutrimento per le piante, che diventano nutrimento per gli animali erbivori, che diventano nutrimento per i carnivori, in un flusso che dura all'infinito. Ognuno è minuscolo all'interno del tutto, ma il tutto è formato da tanti piccoli "uno". E l'alchimia è il comprendere quel flusso, scomporlo e ricomporlo: avevano trovato la risposta al quesito della maestra. Il trentesimo giorno, la donna venne a prenderli, e grazie alla loro risposta, acconsentì per passare al vero addestramento. Oggi, davanti al fuoco, Edward si rammarica che nonostante avessero trovato la risposta al quesito, non avessero capito che cercare di trasmutare la madre fosse stata una cosa profondamente sbagliata, ed Alphonse si domanda se non sia sbagliato anche il voler riottenere i loro corpi. Quando la maestra torna a prenderli, le dicono che il loro desiderio potrebbe essere l'ennesimo errore, ma che comunque è ciò che desiderano. Izumi sente dei rumori fra gli alberi; Edward ed Alphonse pensano che si potrebbe trattare dello stesso energumeno che vi avevano trovato anni prima, ma Mason, l'aiutante della maestra, dice che non è possibile perché quell'uomo con la maschera era lui. Dagli alberi emerge un bambino di circa 10-11 anni.

AUTORE: Akira Yamatoya
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 17-04-2004

1x29 - Un bambino innocente

Mason spiega ai ragazzi che l'uomo con la maschera di tre anni prima era lui, visto che la maestra lo aveva mandato sull'isola per controllarli ed al tempo stesso "temprarli"; i ragazzi gli chiedono come avesse potuto picchiare così due bambini, ma Izumi taglia corto, riportando l'attenzione sul misterioso bambino emerso dalla foresta, ipotizzando che possa forse essersi perso con la barca dei genitori. La donna ha uno dei suoi malori che le fanno sputare sangue, il bambino, ancora ad una certa distanza, si spaventa, raccoglie una pietra ed esegue trasmutazione alchemica in mezzo alle piante. Edward si lancia su di lui per fermarlo, e scopre che, incredibilmente, il bambino ha trasmutato la sua mano sinistra in pietra per difendersi (fra l'altro senza utilizzare un cerchio alchemico e senza battere le mani come devono fare Ed e Izumi). Mentre cerca di tenerlo fermo, il braccio del bambino torna normale, ed i suoi vestiti si dissolvono in tante foglie: anche essi erano stati fatti con l'alchimia. Izumi usa la sua giacca per coprirlo. Il bambino ha la pelle di un braccio e di una gamba di una tonalità diversa rispetto al resto del corpo, e dice di non sapere chi sia e da dove viene, e si stringe al collo di Izumi. A Dublith, Edward ed Alphonse dicono a Winry che non è facile che Izumi li possa perdonare per ciò che hanno fatto, visto che il tentare di riportare in vita la madre è andato contro tutti i suoi insegnamenti, ma anche che la maestra sa che si può sbagliare. La donna decide di prendersi cura del bambino a casa sua fin quando la polizia non ne saprà qualcosa di più. Incuriositi dal bambino, la notte Edward ed Alphonse entrano di nascosto nella sua stanza, dove lo trovano sveglio. Per arginare la sua esuberanza, Ed utilizza l'alchimia per legargli i piedi al letto con una corda, e gli chiede come potesse essere riuscito anche lui ad eseguire una trasmutazione senza cerchio alchemico; il bambino dice di non saper fare certe cose e comincia ad agitarsi per liberarsi dalla corta, fin quando una trasmutazione non lo fa diventare una cosa sola con il letto. I fratelli Elric sono impietriti, ed il bambino è spaventato. Izumi ed il marito arrivano, svegliati dal rumore, e la donna si rende conto che i ragazzi non avrebbero certo potuto fare una trasmutazione del genere, ed invita il bambino alla calma ed a pensare al suo aspetto originario. Il bambino ritorna normale, separato dal letto. Edward dice che vorrebbe essere sicuro che il bambino, il cui viso non gli è nuovo, non sia uno di quelli che danno loro la caccia, e che hanno detto di chiamarsi homunculus.A Central City, Sheska fa visita alla vedova di Hughes ed alla sua bambina. Uscendo, trova l'auto di Mustang, che però non è entrato in casa, e ne approfitta per cercare nuovamente di spronarlo ad indagare sulla morte dell'amico, consegnando lui il materiale su cui stava lavorando subito prima di essere ucciso. La segretaria del comandante supremo, al telefono con Envy, gli suggerisce di cercare i fratelli Elric a Dublith, pensando che i ragazzi potrebbero ancora creare la pietra filosofale, se ne avessero l'occasione. A Dublith, Edward ed Alphonse raccontano quel poco che sanno sugli homunculus alla maestra; lei dice che se gli homunculus non sono in grado di utilizzare l'alchimia, allora il bambino non può essere uno di loro; ma Edward ribatte che non si è mai sentito di un'alchimia che permetta di rimodellare il proprio corpo in quel modo. Alphonse aggiunge che è strano che anche lui sappia eseguire trasmutazioni senza cerchio alchemico, come fanno Edward ed Izumi; la donna capisce che Alphonse non ricorda "il portale", che invece si ricorda Edward, e che il ragazzo pensa contenesse "la verità". Quando avevano tentato la trasmutazione umana ed Alphonse era sparito, Edward si era ritrovato in un luogo misterioso, trattenuto da tante piccole mani nere simili a tentacoli, mentre era come se gli venisse inserita in testa una grande quantità di informazioni (nel flashback vengono mostrate una serie di immagini in rapidissima sequenza, come persone che i fratelli avrebbero conosciuto solo in futuro, come Rose e Nina Tucker, oltre che molte immagini provenienti dal mondo reale). In quello strano luogo, Edward si era trovato stretto da molte strane entità oscure (simili a bambini), che poi lo avevano chiuso fuori da un grosso portale di pietra; il ragazzino aveva chiesto di poter vedere ancora, ma aveva dovuto pagare un pegno per lo scambio equivalente, e la sua gamba sinistra era sparita nel nulla. Ritrovatosi nella sua casa, privo della gamba, sperava di aver riottenuto sua madre, ma invece era solo un ammasso di carne ed ossa con le parti tutte disordinate. Quell'esperienza aveva comunque accresciuto molto la sua conoscenza dell'alchimia in un attimo, e così aveva poi fatto un'altra trasmutazione umana per recuperare l'anima del fratello, e legarla all'armatura: di nuovo all'interno del portale, una delle entità oscure era riuscita a sottrargli il braccio destro. Alphonse invece ricorda soltanto che quando ha ripreso conoscenza, si trovava già nell'armatura. Edward è convinto di aver visto "la verità", ed è per questo che può eseguire trasmutazioni senza cerchio alchemico. La maestra ipotizza che quello che aveva visto nel portale potesse essere una sorta di illusione; Edward afferma che gli sembra di aver visto il bambino trovato sull'isola, proprio all'interno del portale: in tal caso, non sarebbe umano. Izumi dice che deve andare a controllare una cosa, proibisce ai ragazzi di avvicinarsi al bambino ed esce. Il marito conviene con lei che i due ragazzi ancora non sanno come viene al mondo un homunculus.Mentre gli uomini di Mustang preparano il loro nuovo ufficio a Central City, Alex Louis Armstrong è, suo malgrado, in viaggio verso sud, alla ricerca dei fratelli Elric assieme allo zelante tenente colonnello Frank Archer, colui che ha preso il posto di Hughes al tribunale militare, ed a cui -parole di Vato Falman- piace moltissimo fare la guerra. Avendo notato la stranezza del braccio e della gamba del bambino, ed avendola associata al fatto che ad Edward è parso di averlo già visto oltre il portale, ad Alphonse viene un sospetto. I fratelli Elric entrano nella stanza del bambino nonostante il divieto, ed Edward ne osserva il braccio destro: ha una cicatrice proprio dove Edward era stato morso dalla volpe. Probabilmente quello è il braccio di Ed, che aveva sacrificato in cambio dell'anima di Al, e probabilmente anche la gamba sinistra è quella che aveva sacrificato in cambio del corpo della madre. Edward non si cura di essere delicato, così il bambino si impaurisce e scappa dalla finestra, ed il ragazzo lo insegue per le strade della città, mentre uno strano individuo con un mantello li osserva dai tetti. Intanto la maestra è giunta sull'isola, dove ha raggiunto una radura con delle pietre disposte come una sorta di altare, ed ha nuovamente un malore.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 24-04-2004

1x30 - Assalto al quartier generale del sud

Scar ed il suo gruppo di profughi di Ishbar raggiungono una baraccopoli nella quale vive anche Yoki, un ex militare corrotto comparso nell'episodio 9, oramai ridotto in povertà. Yoki ha sentito parlare dell'uomo di Ishbar con la cicatrice, e si allontana di corsa. Di corsa è anche Edward, che a Dublith insegue il bambino trovato sull'isola deserta, che fugge spaventato. Fondendo il proprio corpo con un muro, il bambino riesce ad attraversarlo. Edward si ferma perché uno strano individuo con un mantello si rivolge a lui, dimostrando di sapere che è interessato alla trasmutazione umana. Alex Louis Armstrong e Frank Archer sono arrivati alla macelleria di Izumi. Il marito della donna ignora le domande di Archer sulla moglie e sui fratelli Elric. Armstrong tenta di convincerlo a parlare mostrandogli i suoi possenti muscoli, ma anche il signor Curtis è molto muscoloso e li mette in mostra a sua volta. I due si stringono la mano nel reciproco rispetto. Archer passa quindi a chiedere informazioni a Winry. L'uomo con il mantello conosce la storia dei fratelli Elric perché conosce Tucker. Dopo un brevissimo scontro con Alphonse, l'uomo, dotato di una grossa coda, scappa scalando un muro come una lucertola: si tratta di Bido, una chimera fuggita dal laboratorio numero 5. Sopraggiungono Archer ed Armstrong, con ques'ultimo che non risponde ad Al, che chiede come stia Hughes (i fratelli Elric sono ancora ignari della sorte dell'uomo). Archer vorrebbe fare delle domande ai fratelli, ma questi affermano di non avere tempo e se ne vanno. Archer desidera trovare la chimera vista poco prima, che trova molto interessante Ed e Al ritrovano il bambino, su di un tetto, che si è calmato. Egli chiede loro come mai le sue mani siano così diverse. Al gli chiede dove si sia fatto la ferita alla spalla, ma lui non lo ricorda. Mentre i fratelli pensano che se il bambino fosse riuscito a portare la gamba ed il braccio persi da Edward nello scambio equivalente fuori dal portale, forse sarebbe possibile portarvi fuori anche il corpo di Al. Archer, osservandoli da lontano, trova il bambino più interessante dei fratelli, e quindi lo cattura con l'aiuto di Armstrong. Di fronte alle proteste di Ed e Al, Archer mostra loro che il bambino ha un simbolo di uroboro sotto il piede destro: si tratta di un homunculus. Mentre Archer lo porta via, Edward spiega ad Armstrong che gli arti del bambino potrebbero essere i suoi; ma l'uomo risponde che, anche se lo fossero, a meno di non volerglieli strappare di dosso, sarebbe meglio non saperlo.Yoki telefona alla segretaria del comandante supremo per avvisarla della presenza di Scar nella baraccopoli. Bido telefona a Greed, che si trova nel locale Devil's Nest, informandolo che il piccolo homunculus è stato portato al quartier generale del sud. Greed è in compagnia di Tucker, e spiega di essere ora più interessato a farsi amico questo nuovo homunculus in grado di utilizzare l'alchimia, di quanto non fosse di portare dalla sua parte i fratelli Elric. Anche Greed è un homunculus, ed il sigillo dell'uroboro è sulla sua mano sinistra. Anche Zolf J. Kimbly è con loro, e si offre di andare lui in missione al quartier generale del sud.Edward ed Alphonse domandano all'insegnante, che nel frattempo è tornata, come mai abbia tanto a cuore quel bambino, e la informano che è un "mostro". La donna afferma di sapere già che cosa sia il bambino, poi ha un nuovo malore e vomita sangue. In ospedale, il dottore spiega loro che la donna non può guarire: le mancano gli organi interni del basso ventre, come se le fossero stati tagliati via; gli altri organi riescono in qualche modo a sostenerla, ma è incredibile che sia ancora viva. Ad e Ed intuiscono quindi che anche a lei siano state portate via parti del suo corpo a seguito di una trasmutazione umana, poi scoprono che la donna è fuggita dall'ospedale. Izumi, da sola, entra nel quartier generale del sud, portando lo scompiglio con le sue trasmutazioni. I fratelli Elric arrivano ed entrano a loro volta. Winry ed il signor Curtis aspettano fuori, e lui le spiega che per delle complicazioni durante la gravidanza, la donna aveva perso il bambino che aspettava (il marito aveva dovuto scegliere chi far vivedere dei due). Sentendosi in colpa, la maestra aveva tentato di riportare in vita il bambino, ma al suo ritorno era priva degli organi interni e non avrebbe potuto avere altri figli. Intanto, Izumi trova il bambino e cerca di portarlo via dalla base. Sacrificando un soldato per ottenere un'esplosione, Kimbly entra nell'edificio assieme a Bido. Armstrong ed Archer scoprono con sorpresa che c'è anche King Bradley. Edward trova la maestra per i corridoi e le intima di lasciare il bambino, quando sopraggiungono Bradley, Armstrong ed Archer; irrompono poi anche Bido e Kimbly.Scar, nella baraccopoli, nota un altro uomo di Ishbar, ma il suo maestro gli dice non avvicinarsi a lui: i tatuaggi che ha sul volto indicano che è andato contro gli insegnamenti del dio di Ishbar ed è stato bandito. A Central City, King Bradley informa Roy Mustang delle informazioni ottenute da Yoki e lo invia sul posto per farsi consegnare il ricercato ad ogni costo. Scar entra nell'abitazione dell'uomo bandito da Ishbar, e vi trova dei cerchi alchemici che ha già visto.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 01-05-2004

1x31 - Il peccato

In partenza in treno verso la baraccopoli dove si trova Scar, gli uomini di Mustang temono che i profughi di Ishbar possano non collaborare, anche a causa dell'aggressione loro subita qualche tempo prima dal gruppo di mercenari che li aveva attaccati spacciandosi per militari (episodio 24). Scar confronta i tatuaggi sul suo braccio con i disegni nella casa dell'uomo bandito da Ishbar, quando questi rientra. Al quartier generale del sud, Armstrong riconosce Kimbly, l'alchimista scarlatto: l'uomo è stato condannato a morte anni prima perché durante la guerra di Ishbar faceva saltare in aria chiunque, senza alcun freno, ma invece per qualche motivo è stato tenuto in vita. Izumi colpisce Edward e cerca di scappare, ma si trova di fronte Alphonse. King Bradley, muovendosi molto velocemente, riesce ad afferrare il bambino e portarglielo via. Izumi reagisce con le sue trasmutazioni, ma Armstrong interviene a difesa del comandante supremo. Mentre l'insegnante e l'alchimista nerboruto combattono, Bido attacca Edward, e Kimbly tenta di far esplodere Alphonse grazie ai cerchi alchemici tatuati sulle mani (che gli permettono di ricombinare la materia per ottenerne una sorta di polvere da sparo), ma Al riesce ad allontanarsi in tempo. King Bradley ha portato il bambino in uno sgabuzzino e gli mostra la sua vera identità: si tratta di Envy (il vero comandante supremo è a Central City), e gli offre delle pietre rosse (pietre filosofali incomplete), che solo gli homunculus sono in grado di mangiare. Quando gli rivela che contengono centinaia di vite umane, il bambino smette di mangiarle. Envy fa come per andarsene, ma il bambino esegue una trasmutazione (a differenza degli altri homunculus, è in grado di usare l'alchimia grazie ai due arti umani che possiede, ed al tempo stesso è in grado di trasmutare il proprio corpo senza problemi in quanto non è umano) con la quale prende le altre pietre che Envy ha in mano, e torna a mangiarle. Le pietre consentono agli homunculus di crescere, e provocano una reazione del bambino, che ricorda il portale e la sua pupilla diventa verticale.Bido corre via dall'edificio, mentre Kimbly cammina tranquillamente. Archer ne approfitta per rivolgersi all'alchimista scarlatto ed offrirgli di venire reintegrato nell'esercito. Edward ed Alphonse trovano Armstrong, che alla fine ha finto di essere ferito più gravemente di quanto non sia, per lasciar andare la donna. Izumi ritrova il bambino, che esce dallo stanzino e le corre in grembo, ma si accorge che qualcosa è cambiato, come i suoi vestiti. All'interno dello stanzino, Envy ha ripreso le sembianze di King Bradley ed ha finto di essere stato ucciso dal bambino. Izumi se ne va, poi Envy si rialza prendendo le sembianze di un semplice soldato. Archer, con sua sorpresa, viene informato che il comandante supremo si trova a Central City. Alla macelleria, il signor Curtis non risponde alle domande di Edward ed Alphonse su dove sia la moglie, e Winry spiega loro che Izumi aveva provato a riportare in vita il figlio morto sull'isola deserta, e che probabilmente è tornata là. La maestra si trova, assieme al bambino, dove c'è una sorta di altare dato da varie pietre disposte in cerchio. Un flashback mostra quando l'insegnante, diversi anni prima, aveva posto in quel luogo il figlioletto nato morto, ed aveva tentato la trasmutazione umana. Quando aveva ripreso i sensi, la donna aveva iniziato a sputare sangue, poi aveva visto il bambino muoversi, ma con sgomento aveva scoperto che era orrendamente deforme. Adesso, la donna ha le mani strette attorno al collo del bambino, ma questo ha cambiato atteggiamento: la sfida sprezzantemente ad ucciderlo, prima che sia lui ad uccidere lei. Envy osserva Al, Ed e Winry arrivare sull'isola. Edward trova il bambino che cerca di strangolare Izumi, e riesce a farlo allontanare dalla donna, ma lei non vuole che si intrometta oltre. L'insegnante ha portato il bambino sull'isola per ucciderlo, ma ora ritiene di essere lei a meritare di morire, poiché è stata lei a crearlo: anni prima ha preso il cadavere del figlio, aggiunto altri materiali e tentato la trasmutazione umana, ma il risultato non era umano. E non aveva poi trovato altra soluzione che "riconsegnare" il "bambino" al portale e lasciarlo là. I ragazzi le chiedono come faccia ad essere sicura che si tratti proprio di suo figlio, a parte il fatto che se fosse cresciuto, avrebbe avuto la stessa età di questo bambino: secondo loro gli uomini artificiali potrebbero anche venire creati volontariamente in qualche laboratorio segreto. Il bambino spiega loro che quando qualche alchimista tenta la trasmutazione umana e crea degli esseri imperfetti, questi sono dotati di un corpo e di una mente, ma non di un'anima, e sono stati chiamati homunculus: ora sa queste cose perché Envy l'ha aiutato a ricordare. Gli homunculus avrebbero dovuto essere esseri umani, ed è per questo che desiderano diventarlo.Distante, nell'arida zona della baraccopoli, Yoki gioisce nel vedere i militari avvicinarsi, mentre Lust e Gluttony si confondono fra gli abitanti. La segretaria del comandante, Juliett Douglas, ovvero l'homunculus Sloth, il cui corpo è composto d'acqua, "naviga" velocemente verso l'isola nel lago. Greed, con Bido, Kimbly ed altri tre suoi seguaci (due uomini ed una donna), ha raggiunto l'isola con una barca, dove incontra Envy. Ques'ultimo gli chiede dove abbia nascosto "il cranio", e dice che quando lo avrà trovato, sigillerà di nuovo Greed (che è stato rinchiuso per cento anni). Greed attacca Envy, che però lo informa che è tardi per farsi nuovi alleati. Sloth mette fuori combattimento gli uomini di Greed, poi si presenta a lui. Greed preferisce quindi andarsene dall'isola, assieme ai suoi. Sloth rimprovera Envy per avere messo Wrath (l'homunculus bambino) contro Edward Elric, quando invece avrebbero dovuto utilizzarlo per spingerlo nuovamente a cercare la pietra filosofale; ma Envy desiderava terrorizzare l'alchimista d'acciaio a causa dell'odio che prova per suo padre.Nel frattempo, Wrath spiega ai fratelli Elric, Winry ed Izumi, che dentro al portale il suo corpo cresceva, ma là non poteva fare nulla; poi un giorno era arrivato Edward, che vi aveva lasciato un braccio ed una gamba, di cui lui era riuscito ad appropriarsi; infine, è riuscito ad aprire il portale ed uscire all'esterno, mosso dall'odio. Wrath desidera il resto del corpo di Edward per diventare un essere umano, e si scaraventa contro di lui, ma Alphonse interviene a difendere il fratello e si lancia all'attacco di colui che ne possiede il braccio e la gamba.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 08-05-2004

1x32 - Dante della selva oscura

Alphonse tenta di attaccare Wrath, ma Izumi difende il bambino. Il piccolo homunculus però non esita a colpire la donna, poi attacca Alphonse. Edward cerca di aiutare il fratello, ma Wrath riesce a danneggiare leggermente il suo braccio meccanico, mentre afferma di volere il resto del corpo del ragazzo. Alphonse contrattacca con grande determinazione, deciso a recuperare gli arti del fratello, ma sconfiggere Wrath non è facile: a differenza degli altri homunculus, è in grado di utilizzare l'alchimia grazie agli arti di Edward che possiede, e contemporaneamente, non essendo umano, è in grado di trasmutare il proprio corpo, fondendolo con i materiali con cui viene a contatto, come le rocce. Edward riesce a buttare a terra Wrath, ma prima che possa colpirlo seriamente, Izumi esegue una trasmutazione. Envy e Sloth si accorgono di una scossa di terremoto che scuote l'isola: è Izumi che ha creato un crepaccio per separare il bambino dai fratelli Elric, affermando che vuole essere lei stessa ad occuparsene. La donna ricomincia a sputare sangue, e Wrath scappa, inseguito da Al e Ed. I fratelli Elric si trovano di fronte a King Bradley ed alla sua segretaria (Envy e Sloth). Il comandante supremo chiede loro se sappiano chi sia stato ad eseguire la trasmutazione umana: visto che gli homunculus, come indicato fra l'altro in appunti del padre di Ed -cui però non interessa tutto ciò che riguarda suo padre- sono il risultato della crescita di ciò che nasce quando viene fallito un tentativo di trasmutazione umana, e questa è una pratica vietata, chi l'ha compiuta ha commesso un crimine. Ed finge di non sapere chi sia stato, e se ne va col fratello. Dopo che i fratelli Elric si sono allontanati, Envy riprende il suo aspetto, e si vede che Sloth sta tenendo nascostro Warth, come svenuto, contenendolo all'interno del proprio corpo liquido. I due vogliono portarlo da "quella persona", ed informarla anche delle mosse di Greed, che lei ha creato.Intanto, nella baraccopoli Scar ha trovato l'uomo "bandito", colui che ha insegnato l'alchimia a suo fratello; questi gli risponde che gli ha solo trasmesso delle antiche conoscenze del popolo di Ishbar, e gli ricorda che nel suo braccio sono racchiuse innumerevoli vite. Sopraggiungono Leo e Rick: i militari sono arrivati nella baraccopoli. Hawkeye informa "maestro" di Scar che gli uomini di Ishbar devono venire trasferiti in appositi campi creati per loro nei territori del sud, ma che prima i militari devono controllare tutti gli abitanti. Yoki dice a Roy Mustang che Scar si trova là, poi cerca rudemente di convincere i profughi a consegnare il ricercato; improvvisamente, viene ucciso da quella che sembra una serie di proiettili, nonostante non sia stato udito nessun rumore di sparo associato al primo colpo (i suoni successivi vengono emessi da Gluttony, nascosto fra la folla). I militari, stupiti, si scompongono; uno di loro inciampa ed un colpo partito dal suo fucile colpisce un suo compagno; due altri militari, credendo che siano stati gli uomini di Ishbar a sparare, aprono il fuoco. Havoc li ferma quasi subito, ma oramai hanno ferito diverse persone di Ishbar. Il "maestro" chiede ai suoi concittadini chi abbia sparato a Yoki, ma Lust (la vera colpevole) e Gluttony incitano la folla alla ribellione, che comincia così a lanciare sassi verso i militari. Roy Mustang interviene quindi con la sua potente alchimia del fuoco.A Dublith, Izumi rinnega Ad ed Edward come propri allievi per essere andati contro i suoi insegnamenti. Quando già sono alla stazione per ripartire, il signor Curtis spiega loro che adesso che non c'è più il rapporto insegnante-allievo, possono parlare molto più liberamente con Izumi; i ragazzi tornano così di sui loro passi, per chiedere informazioni sulla pietra filosofale alla donna, che non vorrebbe assolutamente saperne, ma alla fine acconsente. Intanto, Archer fa sempre seguire i fratelli Elric dai militari, e rivela ad Armstrong che l'ufficio del comandante ha fatto sapere che King Bradley è effettivamente venuto al sud per investigare personalmente sugli homunculus, mentre il giorno prima avevano affermato che non si era mosso da Central City. Greed, attraversando un bosco da lui conosciuto mentre torna alla propria base, decide di lasciar andare avanti i suoi uomini al Devils Nest, per poter controllare una cosa.Izumi ipotizza che il corpo di Al possa trovarsi ancora all'interno del portale (assieme ai suoi ricordi di quell'esperienza). Ed pensa che la pietra potrebbe permettere loro di aprire il portale senza preoccuparsi del principio dello scambio equivalente, ma la donna mette in dubbio la fondatezza di questo principio, che i ragazzi ritengono sia il fondamento della vita e del mondo: fa notare loro che a volte si perde qualcosa senza ottenere nulla in cambio. Il giorno dopo, la donna invia i fratelli a prendere delle medicine da Dante, una farmacista che vive in un bosco. Durante la strada, Alphonse tenta di accennare al proprio timore che forse anche dalla fallita trasmutazione della loro madre sia potuto nascere qualcos'altro, ma Edward lo interrompe incitandolo ad affrettarsi, prima che possa finire la frase. A casa di Dante, i fratelli Elric ritrovano Lyra (una giovane alchimista che lavorava per Yoki anni prima, incontrata nell'episodio 9), che ora è allieva di alchimia presso la signora, per la quale fa anche da cameriera.L'anziana signora Dante rivela di essere stata l'insegnante di alchimia di Izumi. Greed, osservando dalla finestra, accoglie come una piacevole sorpresa la presenza dei fratelli Elric. Al Devil's Nest, Kimbly sta parlando con Tucker, quando viene informato da Dolcetto che Greed ha richiesto aiuto. Lavorando alla preparazione delle medicine per Izumi, Dante robadisce la verità assoluta del principio dello scambio equivalente ad Al ed Ed, poi chiede loro se sappiano dove si trova loro padre Hohenheim (che era anch'egli interessato alla pietra filosofale), ed Edward decide di uscire. Vedendo che i fratelli Elric si sono separati, Greed ordina ai suoi uomini di agire. L'homunculus affronta Edward, dimostrando di essere lo "scudo perfetto", non riportando alcun danno venendo colpito dal braccio meccanico del ragazzo, e stendendolo poi con un solo pugno. All'interno, Martel (l'unica donna nel commando), Dolcetto, Roa ed un altro uomo stordiscono Lyra ed immobilizzano Dante, minacciandola con un coltello. Vogliono che Alphonse venga via con loro, ma il ragazzo si rifiuta di seguirli. Intanto Kimbly e Greed osservano Edward, privo di sensi.

DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 15-05-2004

1x33 - La cattura di Al

Alphonse combatte contro gli uomini di Greed. Dolcetto riesce a staccargli l'elmo e Martel ne approfitta per intrufolarsi all'interno dell'armatura e ad ostacolarne i movimenti, così Roa riesce ad immobilizzarlo. Greed, informato che i suoi uomini hanno compiuto la missione, smette di infierire su Edward e se ne va dopo aver visto Dante e Lyra osservarlo da una finestra. Edward gira per la città in cerca dei rapitori. Izumi ed il marito si fanno raccontare l'accaduto da Dante, e l'anziana consegna loro una scatola di fiammiferi del locale Devil's Nest che ha trovato. Il rapporto fra le due donne non è particolarmente buono.Alphonse si trova al Devil's Nest, legato. Martel è sempre dentro di lui. Al chiede ai suoi rapitori come siano diventati delle chimere (Martel è incrociata con un serpente, Roa con un toro e Dolcetto con un cane), e loro spiegano che erano soldati, usciti feriti dalla guerra dell'est, che furono usati come cavie nel laboratorio numero 5, finché Greed non li ha liberati. Greed entra nella stanza, accompagnato da Tucker e da altre chimere. L'homunculus controlla che l'armatura sia veramente vuota, come gli aveva raccontato Tucker, e si presenta ad Al. Il giovane Elric nota il simbolo a forma di uroboro sulla mano sinistra dell'uomo, e questi gli spiega che Envy, Lust e gli altri homunculus sono suoi nemici. Greed ammira il corpo metallico di Alphonse: secondo lui un'anima legata ad un oggetto significa non invecchiare e non patire mai la fame o la stanchezza, in poche parole avere la vita eterna. E Greed la vuole. Al colpisce l'homunculus trasmutando un braccio di pietra fuori dal pavimento, ma Greed ne risente poco ed atterra Al (stordendo anche Martel). Per dimostrare al ragazzo come sia difficile sconfiggere Greed, il corpulento Roa stacca la testa dell'homunculus con il suo martello. Il corpo di Greed si rialza, e la sua testa si ricrea dal nulla: Greed è ritornato in vita grazie alle incredibili capacità rigenerative degli homunculus, ma accenna al fatto che non è del tutto immortale. Izumi ed il marito irrompono nella stanza.Edward incontra Armstrong, che gli riferisce che l'esercito sta per fare irruzione nel covo delle chimere. Izumi batte alcuni degli uomini di Greed, poi sferra un pugno in faccia all'homunculus, ma nel farlo si rompe le dita. La parte del corpo di Greed colpita (senza il minimo danno) è diventata di colore scuro, per tornare normale pochi secondi dopo. Izumi immobilizza e colpisce Greed con delle trasmutazioni, ma l'uomo, trasformando la sua pelle in un materiale durissimo subito prima di venire colpito, riesce ad uscirne illeso. L'uomo è deciso a conoscere il segreto di Al per avere la vita eterna. Izumi non vuole perdere i fratelli Elric, che considera come suoi figli, così lei ed il marito continuano a combattere contro l'homunculus e le chimere. La donna ha un nuovo malore e sembra soccombere, quando arriva Edward. Il ragazzo aiuta la sua insegnante, ma non riescono comunque a ferire Greed, lo scudo perfetto. Mentre Ed combatte con Greed, che trasforma tutto il proprio corpo nella corazza scura, i militari cominciano la loro irruzione nel locale, mentre Kimbly apre una cassaforte. I militari fanno irruzione, sparando senza pietà a tutti coloro che trovano all'interno. Un muro della stanza dove sono barricati Greed ed i suoi uomini più stretti viene fatto saltare da Kimbly, che si trova insieme ad Archer, al quale ha consegnato la sacca presa nella cassaforte. Greed torna normale e capisce che l'alchimista scarlatto lo ha tradito. Roa apre un'altra via di fuga, così l'homunculus (che era rimasto come imbambolato) e le chimere possono scappare, portandosi dietro Alphonse. I militari, oltre a tenere sotto tiro Tucker, impediscono ad Edward di seguire i fuggitivi, per portarlo da Archer.

AUTORE: Akira Yamatoya
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 29-05-2004

1x34 - La teoria di Greed

Edward non può andare alla ricerca del fratello poiché i militari lo costringono, assieme ad Izumi e suo marito, ad aspettare Archer fuori dal Devil's Nest. All'interno, Frank Archer comunica all'alchimista scarlatto Zolf J. Kimbly ed all'alchimista intreccia-vite Shou Tucker di reintegrarli nell'esercito, poi ordina ai soldati di eliminare senza pietà tutti coloro che utilizzavano il locale come rifugio. L'uomo sogna di creare altre chimere, stavolta al suo servizio, ed ha con sé la sacca recuperata da Kimbly, con la quale si sente al sicuro da Greed. I soldati inseguono gli uomini di Greed per le fogne, uccidendone molti, fra cui Bido. Mentre Dolcetto si occupa dei militari che li inseguono con la sua spada, la corsa di Greed e Roa (con Alphonse e Martel, dentro la sua armatura, sulle spalle) viene interrotta dal maggiore Alex Louis Armstrong, l'alchimista nerboruto. Lust e Gluttony osservano da lontano i militari fuori dal Devil's Nest. Nelle fogne, Armstrong combatte violentemente contro Roa. Armstrong sembra avere la meglio, ma all'arrivo di altri militari, Roa fa crollare parte della galleria, permettendo a sé ed ai suoi compagni di fuggire. Edward ed i signori Curtis, intanto, sono fuggiti al controllo dei militari creando dei manichini al loro posto.Assieme ad Al ed ai suoi unici tre compagni rimasti, Greed si è rifugiato in un edificio abbandonato in un bosco. Lust e Gluttony entrano nella stanza, intimando a Greed di farsi sigillare nuovamente o di farsi distruggere (Greed è stato "sigillato" per 140 anni per essersi ribellato ad una certa persona). Roa e Dolcetto decidono di combattere da soli contro i due homunculus per permettere a Greed, Alphonse e Martel di scappare. Greed dice a Martel di attenderlo dentro il corpo di Al fino all'alba, ed in caso lui non tornasse, di andarsene da sola. L'uomo, senza sapere nemmeno bene il perché, si avvia dentro la casa di Dante. Lust e Glottony, usciti vincitori dallo scontro con le chimere, smettono di seguirlo.Lyra accoglie Greed, dimostrando di sapere che l'homunculus è nato in quella casa. Seguendo la ragazza nella biblioteca della casa, Greed accusa un malore: su di un tavolo ci sono le ossa di uno scheletro senza testa, le sue ossa (quelle dell'umano sul quale era stata tentata la trasmutazione umana). Sul pavimento della stanza è presente il corpo dell'anziana signora Dante, squarciato a metà. Davanti a Lyra, glaciale, si attiva un cerchio alchemico sul soffitto e sul pavimento, che fa vomitare a Greed tutte le sue pietre rosse (pietre filosofali incomplete, nutrimento per gli homunculus), che una volta a terra svaniscono. Lyra se ne va, e sopraggiunge Edward, arrivato alla villa seguendo gli sciami di uccelli che si alzavano in volo disturbati da coloro che attraversavano la foresta durante la notte. Ed vede il cadavere di Dante, e Greed, nonostante sia innocente, non nega di essere stato lui ad ucciderla. Nel frattempo, nel bosco, Alphonse impedisce a Martel di uscire dall'armatura, per non farla andare contro gli ordini di Greed. Nella villa, l'homunculus si trasforma nello scudo perfetto e combatte contro Edward, danneggiando anche il suo automail ed incitandolo a combattere con la volontà di ucciderlo. Il ragazzo ha un'intuizione e batte le mani per una trasmutazione, per poi toccare il braccio dell'avversario, che sul momento non sembra risentirne, ma al successivo scontro con il pugno di Ed, la coriacea protezione scura sul braccio dell'homunculus si sbriciola, lasciando a vista muscoli e tendini. Edward ha modificato i legami del carbonio presente all'interno del corpo dell'avversario, intuendo che sia quell'elemento a costituire il suo scudo (il carbonio può andare dalla fragilità della grafite alla durezza del diamante). Greed rigenera lo scudo sulla sua mano, ma Ed esegue una trasmutazione al fianco dell'avversario e poi lo colpisce, anche stavolta frantumando il suo strato difensivo. Ed vuol sapere dove si trova il fratello, ma Greed non si arrende. Con il sistema trovato, durante lo scontro Edward riesce a trafiggere l'avversario al petto, dopo avere trasmutato il proprio braccio meccanico in una lama. Greed, con le poche energie rimaste, rivela al ragazzo di avere già liberato suo fratello e che gli homunculus sono impossibilitati a muoversi, quando si trovano vicino ai resti della persona a partire sulla quale era stata tentata la trasmutazione umana fallita: vuole che Ed sconfigga gli altri homunculus al posto suo. Lui non avrebbe voluto venir sigillato nuovamente, desiderava vivere a modo suo. Greed muore (avendo perso tutte le sue pietre rosse, gli era rimasta un'unica vita, quindi la prima ferita mortale lo ha ucciso definitivamente) ed il suo corpo si scioglie davanti ad un Edward emotivamente straziato. Il teschio nella sacca di Archer si sbriciola.La mattina, Martel, ormai uscita dall'armatura di Al, se ne va tristemente. Poi i ragazzi, che si chiedono che fine abbia fatto Lyra, ripartono dalla città, diretti verso Ishbar, invitando la maestra a nascondersi dai militari.

AUTORE: Akira Yamatoya
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 05-06-2004

1x35 - Gli stolti si ritrovano

Lust informa Envy della morte di Greed, e lui li informa di avere trovato il nuovo homunculus Wrath e di averlo affidato a Sloth. Lust si pone domande riguardo al proprio destino, ma ad Envy basta sapere di esistere. Poi Lust incontra Lujon, un uomo che conosceva già, e che utilizza una pietra filosofale incompleta (simile a quella di Cornello nel primo episodio) per curare un ragazzo ferito in un incidente stradale. Attraversando un bosco in viaggio verso sud, alla ricerca del campo dei profughi di Ishbar, i fratelli Elric salvano una ragazza, Livia, dall'attacco di una banda di balordi. In un bar, Lujon chiede a Lust come mai due anni prima fosse sparita nel nulla, ma lei evita di dare una risposta precisa. Lujon cerca una nuova pietra filosofale, perché quella che gli aveva dato Lust anni prima ha perso efficacia, la terribile malattia che aveva piagato il suo villaggio è tornata a colpire. Nel bosco, Livia spiega a Ed, Al e Winry che è in cerca di Lujon, il quale cerca una nuova pietra filosofale per curare la pietrite, una malattia altrimenti incurabile, che indurisce il corpo facendolo diventare simile ad una pietra o a un legno secco, e che porta alla morte. Un flashback mostra come, due anni prima, in piena epidemia, Luijon stesse cercando, con scarso successo, di curare la malattia con l'alchimia. Lust, giunta al villaggio, aveva visto i tentativi falliti dell'uomo, e poi il vederlo pregare le aveva portato alla mente un'immagine che non sapeva ben spiegarsi: si trattava del fratello maggiore di Scar che pregava al capezzale sella sua amata, malata; decidendo di ignorare questa sensazione, la donna si era presentata all'uomo, offrendosi di insegnargli l'alchimia per imparare a sconfiggere la malattia.La narrazione salta in avanti, con Scar, nel deserto, che ha recuperato un medaglione profanando una tomba. Tornando al flashback, Lust era stata a fianco di Lujon, indicandogli quali libri studiare ed incidandolo a continuare; Livia, fidanzata dell'uomo (e che nel frattempo si era ammalata), ne soffriva in silenzio. Intanto, altri "flash" di memoria inspiegabili, ritraenti il fratello di Scar, si affacciavano nella mente di Lust. Un giorno, la donna aveva consegnato a Lujon un anello con pietra filosofale, e con quello gli aveva fatto riportare in vita un uccellino; quello che l'uomo non sapeva è che il volatile era nuovamente caduto privo di vita poco dopo (Lujon ignorava che quella fosse una "falsa" pietra, dai poteri limitati). Lujon si era innamorato di Lust.Nel presente, Lust evita nuovamente di dire all'uomo perché se ne fosse andata all'improvviso, e gli consegna una nuova pietra filosofale. Ed, Al e Winry convincono Livia a tornare al villaggio, essendo praticamente impossibile trovare qualcuno senza avere la minima idea di dove cercarlo. Nel flashback, la ragazza aveva affrontato Lust perché riteneva che volesse portarle via il fidanzato, ma la sua malattia aveva raggiunto la fase critica. Con le sue nuove conoscenze e la pietra filosofale, Lujon era riuscito a guarire la ragazza, e poi aveva cominciato a curare gli altri abitanti. Una conversazione fra Envy e Lust spiega agli spettatori che erano stati gli homunculus a causare l'epidemia di pietrite, e che una volta che Lust avesse tolto a Lujon la pietra filosofale e quindi la capacità di curare la malattia, l'uomo avrebbe cercato a tutti i costi di procurarsene un'altra, magari riuscendo a creare una pietra filosofale completa "per loro". Passata l'emergenza, Luijon era corso da Lust proprio il giorno delle nozze con Livia (che non avevano così avuto luogo), e le aveva rivelato i propri sentimenti, abbracciandola; la cosa le aveva causato un altro "flash" sul fratello di Scar, che non sapeva spiegarsi. Turbata da questi strani ricordi, Lust aveva lasciato il villaggio senza portare a termine il piano, nonostante Gluttony temesse di far arrabbiare Envy.Nel presente, Lujon e Lust tornano al villaggio, e l'uomo ne cura nuovamente gli abitanti. Lujon abbraccia nuovamente la donna, alla quale stavolta appare in mente un'immagine dell'ammasso informe di carne ed ossa che era quando era appena "nata" da una trasmutazione umana fallita. Lust, trapassandolo con le sue dita appuntite, uccide l'uomo, che considerava "l'unica macchia nel suo onore". La pietra filosofale di Lujon si disintegra, e la malattia riemerge istantaneamente in tutti gli abitanti. I fratelli Elric raggiungono il villaggio, e trovano tutta la popolazione uccisa dalla pietrite. Livia trova il cadavere di Lujon, e muore accanto a lui, a causa del morbo. Lust, ancora con i suoi dubbi esistenziali, si allontana in carrozza con Gluttony.

AUTORE: Toshi Inoue
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 12-06-2004

1x36 - Il peccatore che è in me

Ed e Al hanno trovato un treno carico di gente di Ishbar, trasportati dai militari contro la loro volontà. Di nascosto, riescono a parlare con Leo e Rick, cercando informazioni per sapere se qualcuno di Ishbar avesse creato la pietra filosofale. I ragazzini stranamente negano di essere amici di Scar, ma il "maestro" convince i fratelli Elric a portarli via dal treno, per farsi accompagnare dal vecchio che vive nel campo che hanno lasciato.[1] I quattro fuggono assieme a Winry su di un trattore potenziato da lei riparato. Durante il percorso, Ed e Al cercano di convincere Winry a non seguirli più nei loro viaggi. Edward riflette sul fatto che per raggiungere il loro scopo potrebbero essere costretti ad uccidere qualcuno, e benché non abbia mai ucciso volontariamente un essere umano, ci è andato vicino nel laboratorio numero cinque. Arrivati alla baraccopoli, trovano quelli che sembra essere stato un campo di battaglia. Winry rimane con Leo e Rick, mentre i fratelli Elric entrano nella baracca del vecchio, dove trovano il disegno alchemico sul muro identico a quello sul braccio di Scar, e che si trovava anche nel laboratorio. Hawkeye e Breda li scoprono; la donna racconta loro che l'unica persona morta nel campo è stata Yoki, ucciso da qualcuno di Ishbar (nessuno sa che in realtà lo hanno ucciso gli homunculus), il che aveva fatto aumentare la tensione, ed allora Mustang aveva dato una prova di forza creando un muro di fuoco, in modo da scoraggiare subito i rivoltosi ed evitare spargimenti di sangue. Quasi tutti gli abitanti del campo sono stati trasferiti in un campo al sud, mentre pochi sono tenuti ancora lì, in attesa di scoprire chi abbia sparato a Yoki. Breda porta i ragazzi a conosce il vecchio, che viene tenuto separatamente in quanto altri uomini di Ishbar hanno tentato di aggredirlo, chiamandolo "esiliato". Leo e Rick spiegano a Winry che un esiliato è un uomo impuro che è andato contro gli insegnamenti del dio Ishivara, e che i tatuaggi che ha sul viso lo indicano, e che hanno scoperto che anche Scar è un esiliato, per questo adesso lo rinnegano. Il vecchio dice ad Ed e Al che già Scar ed anni prima suo fratello gli avevano chiesto della pietra filosofale, ma che quest'ultimo era certamente "troppo buono" per poterla aver creata. L'anziano è stato esiliato poiché esercitava la "grande arte" (in pratica, uno studio separato dell'alchimia), un tempo praticata dal suo popolo, ma poi vietata perché trasformava le cose in qualcosa di diverso rispetto a come le aveva create il dio Ishivara. Anche il sistema trovato nella "grande arte" per creare la pietra prevede il sacrificio di vite umane, ancor più che nel metodo precedentemente conosciuto: un alchimista deve sacrificare le vite di un'intera città o di un intero Paese e racchiuderle all'interno del suo corpo. Viene mostrato Scar, che si trova a Reole (dove ha avuto luogo un'altra guerra civile) e sta tracciando un enorme cerchio alchemico lungo tutta la città.Un flashback mostra quando Scar aveva trovato il vecchio, ma erano stati interrotti dall'arrivo dei militari nel campo, che portavano via gli uomini di Ishbar; vedendo la sua gente venir nuovamente deportata, a Scar era venuta l'idea che con la potenza superiore della pietra filosofale avrebbe potuto imperirlo. Il vecchio gli aveva detto che in quel modo sarebbe diventato un esiliato anche lui, ma Scar aveva risposto, per lo stupore e la repulsione di Leo e Rick, che lo era già, da quando possedeva quel braccio con all'interno migliaia di vite.Nel presente, Winry viene a sapere da Leo e Rick che da piccoli avevano conosciuto i genitori della ragazza, medici che curavano sia militari che gente di Ishbar, e che erano stati uccisi da un alchimista di stato che utilizzava il fuoco (quindi Roy Mustang). Intanto, quando Hawkeye mostra loro le foto di Yoki, Ed e Al intuiscono che possa esserci Lust dietro alla sua morte. Leo e Rick decidono di raggiungere gli altri profughi al campo del sud, mentre Ed e Al vogliono raggiungere e fermare Scar, spiegando ai ragazzini che non vogliono ucciderlo. Leo ancora lo detesta per il suo essere un esiliato, ma i fratelli Elric cercano di fargli passare i suoi pregiudizi. Winry chiede ad Hakweye di portarla a Central City. Ed e Al partono alla volta di Ishbar con il trattore potenziato dell'amica, che si avvia invece in treno con Hawkeye. Riza spiega a Winry che a volte i militari devono uccidere persone senza sapere per il perché, ma devono eseguire gli ordini anche se sono assurdi; lei comunque protegge una persona per sua scelta. Altrove, Sloth presenta Wrath a Lust e Gluttony, e li invia sulle tracce dei fratelli Elric. A Central City, Winry viene a sapere della morte di Hughes da sua moglie Glacier, la quale si consola pensando che possa aver aiutato l'amico Mustang ad avvicinarsi al suo obiettivo di diventare comandante supremo. Winry piange, non riuscendo a capire come mai la gente voglia aiutare colui che ha ucciso i suoi genitori.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 19-06-2004

1x37 - Il sottotenente all'attacco - Il mistero del magazzino numero 13

L'episodio rappresenta un'eccezione in quanto diviso in due parti con due videate del titolo distinte. Anche la voce fuori campo prima dei titoli di testa è diversa, con le parole di Riza Hawkeye al posto di quelle di Alphonse Elric (che di solito precedono la sigla di testa di ogni episodio), dedicate all'Alchimista di Fuoco (Flame Alchemist): Al posto delle foto della famiglia Elric viene mostrata una foto di gruppo dei militari, raffigurante Breda, Falman, Havoc, Fury, Mustang, Hawkeye, Hughes ed Armstrong, ed uno schizzo raffigurante probabilmente Black Hayate, il cane adottato da Riza.L'ufficio affari interni ha ordinato a Jean Havoc di controllare il comportamento del suo superiore Roy Mustang. Per questo si fa aiutare dai sui colleghi, e pedinandolo scoprirono che la ragazza del negozio di fiori ha lasciato Jean per uscire con Roy.Il sottotenente Havoc diventa depresso, e Mustang, immaginando che sia stato lasciato da una donna, ma non di esserne egli stesso il motivo, incarica Falman di presentare una ragazza ad Havoc. Intanto, Frank Archer assume Sheska (che era stata licenziata da Hughes subito prima di venire ucciso) per raccogliere tutto il materiale sul laboratorio numero 5, Basque Grand, il dottor Marcoh e Shou Tucker. Falman incontra Sheska e le chiede se conosca qualcuno da presentare ad Havoc. Armstrong li sente e propone di presentargli la sua timida sorella minore.Arrivato nella lussuosissima villa della famiglia Armstrong, Havoc comincia a temere che la sorella possa essere troppo simile al muscoloso e baffuto fratello. Poi conosce il padre di Armstrong, basso e largo, e la madre, altissima, e le sue paure aumentano. Poi Catherine Armstrong entra nella stanza: la ragazza ha un aspetto bello, garbato e femminile. Jean è molto positivamente impressionato, fin quando non scopre che la passione per i pianoforti della ragazza riguarda il sollevarli sopra la testa (ha una forza erculea). Nonostante questo, le chiede di essere la sua ragazza, ma lei rifiuta perché preferisce un uomo più simile al proprio fratello. Havoc viene disegnato andare letteralmente in pezzi.La seconda parte dell'episodio si apre con Mustang che brucia, dopo averla letta, una lettera di Armstrong che gli ha consegnato uno stralunato Havoc, che non si ancora ripreso dalla delusione avuta a casa di Armstrong e che per tutto il resto dell'episodio si fa trascinare passivamente dagli altri, ed il suo volto è disegnato in modo solo abbozzato. Camminando di notte in una zona della base dove l'illuminazione non funziona e dove si racconta ci siano dei fantasmi, Fury e Falman vedono il leggendario magazzino numero 13, e vengono terrorizzati. La mattina dopo viene data una spiegazione: i magazzini dell'esercito sono solo 12, ma delle storie dicono che certe notti appaia dal nulla il tredicesimo magazzino, su un terreno dove venivano eseguite le condanne a morte, infestato da fantasmi. Quando Hawkeye passa davanti a casa di Hughes, ferma l'auto nonostante Mustang non glielo abbia chiesto, ed allora Roy passa a salutarne la vedova, per poi andarsene dopo aver incrociato lo sguardo di Winry, che si trova da lei. Roy sostiene che sia più spaventoso avere a che fare con le persone in carne ed ossa che con i fantasmi. Archer, dopo aver visionato i documenti sul laboratorio numero 5, ordina a Sheska di bruciarli, per poi rivolgersi a King Bradley, informandolo di avere a disposizione Tucker e Kimbly. Il comandante supremo lo invia a Reole, dove ha saputo che si trova Scar. Alla luce di una lampada ad olio, Mustang accompagna Breda, Falman, Fury ed Havoc nella zona senza illuminazione, per dimostrare loro che i fantasmi non esistono. Vicino al magazzino numero 12 ci sono due edifici "A" e "B", ed il tipo di carattere utilizzato, al buio, può far scambiare la "B" per un "13". Il mistero è risolto, ma nel terreno a fianco Roy nota dei segni di scavo; in terra ritrovano un osso, e Mustang pensa ad un occultamento di cadavere e ad un possibile delitto avvenuto all'interno della base. Il giorno dopo, i cinque tornano sul posto armati di pale e cominciano a scavare alla ricerca di ulteriori resti, quando il cane di Hawkeye, Black Hayate, arriva e vi sotterra un osso che aveva trovato nel suo pasto, lasciando tutti di stucco.Più tardi, l'ufficio di Mustang viene informato dell'invio di Armstrong, sotto il comando di Archer, a sedare i disordini di Reole, e Roy convince King Bradley a farsi unire alle truppe in partenza.

AUTORE: Katsuhiko Takayama
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 26-06-2004

1x38 - Nella corrente del fiume

Visitando la tomba di Maes Hughes, Winry incontra Sheska. Edward ed Alphonse sono costretti a proseguire il loro viaggio verso Ishbar a piedi, avendo involontariamente distrutto il trattore su cui viaggiavano. I fratelli Elric raggiungono una città, si separano dopo una lite a suon di (non pericolose) trasmutazioni: Alphonse vorrebbe che in generale il fratello si fermasse di più a pensare prima di agire, ed inoltre si domanda se non sia più importante fermare gli homunculus che Scar. A Central City, Sheska mostra a Winry il materiale che ha raccolto sul lavoro di Hughes: l'uomo stava investingando sul laboratorio numero 5 e la guerra civile di Ishbar. La ragazza ha scoperto che la soldatessa che aveva fatto scoppiare la guerra di Ishbar, Juliet Douglas, risulta morta due anni prima di quell'episodio, ma non sia stata cancellata dai registri, che abbia combattuto nella guerra e che attualmente sia la segretaria del comandante supremo. Sheska pensa che si possa trattare una aliena, mentre Winry non sa cosa pensare. Winry convince Sheska ad intercettare le telefonate di Juliet Douglas per saperne di più.Sheska presta a Winry un'uniforme e le due ragazze si recano nel quartier generale dell'esercito, per poi entrare di nascosto in un basso cunicolo dove convergono le linee telefoniche. Winry collega delle cuffie alla linea telefonica di Juliet Douglas. Intanto, Alphonse è stato fermato da Martel, che lo ha seguito per avere da lui informazioni sugli homunculus. La chimera vuole vendicare i suoi compagni uccisi dagli uomini artificiali, ma Alphonse decide di non aiutare la donna-serpente (che non ha nulla da perdere e gli ricorda Scar), anzi se necessario tentare di fermarla: le altre chimere si sono sacrificate anche per proteggere lei. Andandosene, Alphonse capisce che deve impedire sia a lei che a Scar di vendicarsi. Juliet Douglas (Sloth) riceve una telefonata da Envy, ma sentendo la linea fortemente disturbata fin dalla centralinista, intuisce che qualcuno la stia intercettando e quindi si limita a dirgli di procedere come stabilito. Winry ricorda che Ed ha parlato di un homunculus chiamato Envy. Sloth raggiunge il cunicolo delle linee telefoniche sotto forma di un ammasso liquido, per poi iniziare a prendere forma vagamente umana, pur rimanendo trasparente: a quel punto le due ragazze la vedono, e cercano di scappare. Il vestito di Winry rimane impigliato; mentre Sloth sta per afferrarla, il suo volto prende forma umana: la ragazza, impietrita, afferma che si tratta della madre di Ed e Al. Sloth si ferma per un attimo, poi ritorna completamente liquida e sparisce in un istante quando la porta del cunicolo viene aperta dall'esterno da Maria Ross e Denny Brosh. Maria aveva incrociato Winry e Sheska nei corridoi, e dopo un po' si era resa conto che la ragazza bionda era l'amica di Ed e Al, quindi si era messa a cercarla. Sheska è ancor più convinta che Juliet Douglas sia un'aliena.Edward ritrova Alphonse, seduto in riva al fiume, come dopo ogni litigio quando erano bambini. Ora anche Al è convinto di dover fermare Scar. Martel si presenta a bordo di una motocicletta con un carrello, e si offre di dar loro un passaggio. Saputo che il fratello conosce già la donna, Edward accetta, ed i tre si mettono in viaggio.

AUTORE: Akira Yamatoya
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 03-07-2004

1x39 - La guerra civile dell’est

Maria Ross e Denny Brosh hanno riportato Winry e Sheska a casa di Glacier Hughes. Winry non risponde alle loro domande, ma si limita ad avvertirli che all'interno dell'esercito sta accadendo qualcosa di pericoloso. La ragazza decide di tornare a Resembool, portando Sheska con sé. Roy Mustang, in treno con altri militari, scopre con disappunto che, grazie ad Archer, Kimbly è stato reintegrato nell'esercito. I militari sono diretti verso Reole, dove è stato avvistato Scar. L'uomo con la cicatrice sta trascinando una grossa pietra per le vie della città.Durante una sosta lungo il percorso verso Ishbar, Edward spiega a Martel di essere stato lui ad uccidere Greed, che aveva rapito suo fratello ed aveva ucciso Dante (benché in questo si sbagli). Martel non vuole però vendicarsi di lui, intuendo che Greed abbia preferito venire sconfitto dal ragazzo piuttosto che venire nuovamente sigillato; la donna vuole piuttosto vendicarsi degli homunculus e di Kimbly, che ha tradito i suoi compagni. Il giorno dopo, i tre raggiungono quel che rimane di Ishbar, a non molta distanza da Reole. Di Ishbar non rimangono che poche macerie in mezzo al deserto. I fratelli Elric sanno che la guerra civile era scoppiata quando, in seguito a tensioni già preesistenti, un militare aveva ucciso per sbaglio un civile e la popolazione era insorta; Martel, rinchiusa da quattordici anni, non conosceva la versione "ufficiale" della storia, e racconta loro che in realtà la gente di Ishbar non aveva opposto resistenza. Lei faceva parte di una unità di assalto speciale, che una notte fu incaricata di portare un distruttivo attacco nella città in cui uccisero senza pietà chiunque trovassero, facendo loro credere che quelle persone inermi stessero preparando un attacco terroristico a Central City: la rivolta fu quindi provocata volontariamente dall'esercito stesso. Poco dopo, lei ed i membri della sua squadra furono inspiegabilmente arrestati dagli altri militari e portati al laboratorio numero 5, dove furono sottoposti agli esperimenti per trasmutarli in chimere.Edward ed Alphonse incontrano Breda e Falman, che li accompagnano nella base dove si sono stanziati i militari, a due chilometri da Reole. Martel è nuovamente nascosta all'interno dell'armatura di Alphonse. Mustang informa Edward che deve ricevere i suoi ordini; i suoi uomini mostrano ai fratelli le fotografie scattate da una mongolfiera di osservazione, che mostrano un enorme simbolo alchemico grande come tutta la città, quello che Scar sta tracciando nel terreno trascinando la grossa pietra. I fratelli Elric vengono informati solo ora che dopo il loro intervento a Reole l'anno precedente, la situazione non si era risolta: la popolazione si era divisa fra chi sosteneva Cornello e chi no, e l'esercito era intervenuto per sedare i disordini, ma era stato attaccato. Contro il parere di Mustang, Edward convince Archer a farsi mandare in perlustrazione in città, a patto di lasciare il fratello alla base. Ed si traveste e parte, dopo aver consegnato ad Armstrong il proprio orologio d'argento, per non farsi identificare come alchimista di stato. Archer lo consegna a Shou Tucker affinché, come per altri, vi inserisca una pietra rossa per amplificare le trasmutazioni del suo proprietario.A Reole, Edward vede i cittadini pregare al passaggio di una processione al cui centro vi è la "santa madre": con suo enorme stupore, il ragazzo scopre che si tratta di Rose. Alla base, Alphonse vede Kimbly uscire da una stanza; Martel non resiste al desiderio di vendetta e salta fuori dall'armatura, scagliandosi verso l'uomo. A Reole, Lust e Gluttony, osservando dall'alto, si accorgono della presenza di Ed, che viene inoltre riconosciuto e fermato da Scar.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 10-07-2004

1x40 - Cicatrici

Alla base militare, Martel ha visto Kimbly in un corridoio, ed accecata dal desiderio di vendetta, è saltata fuori dall'armatura di Al. La chimera immobilizza Kimbly, puntandogli un coltello alla gola. Alphonse la ferma per impedirle di commettere un omicidio, ma Kimlee non si fa scrupolo di sacrificare un altro ignaro militare, trasmutandolo in una bomba che lancia contro Martel. Al protegge la donna, spostando il combattimento nella piazza della base. Alphonse esce vincitore dallo scontro, facendo ferire l'alchimista scarlatto dai suoi stessi esplosivi e permettendo a Martel di fuggire. King Bradley incarica il generale Hakuro di fare le sue veci a Central City, per potersi recare a Reole. Il comandante supremo parte assieme a Sloth e Wrath. A Reole Edward combatte contro Scar, perché vuole impedirgli di sacrificare la popolazione della città per ottenere la pietra filosofale. Scar ammette di aver ucciso lui la chimera Nina Tucker quattro anni prima. Il combattimento viene interrotto da Lust e Gluttony, che a seguito di un attacco di Ed con del vapore bollente, danno prova delle loro capacità rigenerative. Gli homunculus cercano di proteggere Scar perché vogliono ottenere la pietra. L'uomo con la cicatrice mostra alla donna un medaglione, incitandola a ricordare. Lust rimane immobilizzata, e Gluttony la porta via. Sopraggiungono Lyra e Rose, la quale ha perso l'uso della parola. Lyra prega Ed di ascoltare la storia di Scar.Prima che scoppiasse la guerra di Ishbar, il fratello maggiore di Scar aveva una ragazza bellissima (a cui apparteneva il medaglione), che era però morta a seguito di una malattia. L'uomo studiò la Grande Arte (un antico studio dell'alchimia da parte del suo popolo, ma che poi era stato vietato) e tentò di riportare in vita la sua compagna con una trasmutazione umana. Nonostante avesse perso parte del proprio corpo (era vistosamente sanguinante nella zona inguinale), non era riuscito ad ottenere più di un ammasso di carne informe. Ed rivela a Scar che gli homunculus sono gli esseri imperfetti e privi di anima, che nascono da una trasmutazione umana fallita, e c'è qualcuno che fornisce loro molte vite e li manovra. Lyra dice che Dante aveva affermato di aver creato un homunculus, probabilmente Greed. Lust prova repulsione per il medaglione perché esso contiene dei capelli della donna di cui era stata tentata la trasmutazione: il punto debole degli homunculus è il non sopportare la vicinanza di pezzi dei loro corpi originali.Scar prosegue il racconto: la gente di Ishbar fu spietatamente attaccata senza motivo, e per questo insorse e cominciò il lungo conflitto. Il fratello, che aveva lasciato la città da esiliato, era tornato, portando la speranza di creare la pietra filosofale per porre fine al conflitto, ma poi interruppe gli studi quando già il suo corpo era ricoperto di tatuaggi alchemici, realizzando che per salvare la città sarebbe servita la pietra, ma per ottenere la pietra avrebbe dovuto morire l'intera popolazione. Successivamente, fuggendo nel deserto, Scar, il fratello ed altri profughi erano stati attaccati da Kimbly, che seguiva l'ordine di sterminarli senza porsi tante domande. Sadicamente, l'alchimista scarlatto aveva procurato la cicatrice sulla fronte di Scar ed aveva staccato il suo braccio destro con le sue esplosioni. La pietra incompleta al collo di Kimbly, che ne aumentava le capacità, aveva poi reagito con i tatuaggi del fratello di Scar, ed era stata inglobata all'interno del corpo di quest'ultimo. Senza la pietra, ed in una zona sottoposta al fuoco d'artiglieria di Basque Grand, Kimbly aveva preferito allontanarsi. Quando aveva ripreso i sensi, Scar aveva scoperto che il fratello gli aveva "trasferito" il proprio braccio per salvargli la vita. Prima di morire, il fratello gli aveva rivelato che il braccio era molto potente e conteneva le vite dei morti di Ishbar.Lyra, che afferma di aver cercato un posto dove rendersi utile dopo la morte di Dante, spiega a Ed il piano di Scar: non di sacrificare la popolazione di Reole, ma di farla fuggure attraverso un tunnel sotterraneo, e sacrificare i soldati al suo posto. Ed è contrario anche al sacrificare i militari, ma rimane impietrito nell'apprendere che Rose, ora madre di un neonato, era stata portata via dai militari, e quando era tornata aveva perso la parola (il che lascia intuire che possa essere stata violentata).Il comandante supremo arriva alla base militare, ed incarica segretamente Kimbly di prendere delle chimere di Tucker per attaccare Reole, in modo da spingere gli abitanti a reagire e quindi giustificare l'intervento dell'esercito. La morte di Ed, alchimista di Stato, sarebbe una scusa ulteriore. Martel osserva di nascosto la scena, e quando King Bradley è da solo, lo attacca. I rapidi movimenti della donna-serpente però non hanno effetto contro di lui, che si muove a gran velocità e si vanta di avere "l'occhio perfetto", mostrando il simbolo dell'uroboro che ha sull'occhio sinistro, solitamente nascosto da una benda (King Bradley è in realtà l'homunculus Pride). Martel fugge, trovando Al e nascondendosi nella sua armatura. Pride raggiunge Al, infilando la propria spada in una fenditura dell'armatura, ed uccidendo così la donna che si trova all'interno. King Bradley se ne va, lasciando Alphonse piangente alla vista del sangue che cola dalla sua armatura.

AUTORE: Sho Aikawa, Akira Yamatoya
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 17-07-2004

1x41 - Santa madre

Scar mostra ad Edward Elric le lapidi dei morti di Reole a causa degli attacchi dell'esercito dopo la sparizione di Cornello (il sacerdote che guidava la città per il suo tornaconto personale, smascherato da Ed nel secondo episodio, ma poi sostituito da Envy per qualche tempo, che con le sue sembianze aveva messo i cittadini gli uni contro gli altri, portando così all'intervento dell'esercito, che invece che sedare i conflitti aveva peggiorato le cose). Scar è convinto nel voler creare la pietra filosofale, in nome dei popoli oppressi. Alla base militare, Alphonse, davanti al corpo di Martel, invita gli uomini di Mustang a rimanere uniti, anche se ancora non rivela loro la sconvolgente notizia che Martel aveva appena fatto in tempo a riferirgli prima di venire uccisa, cioè che il comandante supremo è un homunculus. Scar, utilizzando Rose come una santa muta che viene venerata dalla popolazione, incita gli uomini di Reole ad attendere l'attacco dei militari senza opporre resistenza. Edward viene tenuto prigioniero, e nota che il profumo di Lyra non gli piace perché gli ricorda il proprio padre. Lei afferma di avere paura che il piano di Scar di sacrificare i militari possa essere pericoloso anche per gli abitanti della città, quindi lui le chiede un favore, facendole inviare un bambino alla base militare con una lettera per Mustang, per chiedere all'esercito di non entrare in città. Alphonse spiega agli uomini di Mustang che servono sacrifici umani per avere la pietra, poi riparte assieme al bambino per raggiungere il fratello, portando con sé l'orologio di argento di Ed. È notte e Kimbly, assieme ad alcune chimere parlanti dall'aspetto animale, è penetrato nella città portando morte senza pietà, cercando di spingere gli abitanti a reagire per giustificare l'intervento dell'esercito. Scar ordina alla popolazione di fuggire dalla città attraverso un passaggio segreto, e libera Ed affinché accompagni Rose e Lyra.I soldati si preparano all'assalto, ma con disappunto di Archer, King Bradley (Pride) decide di rimandare l'attacco, ufficialmente per via della lettera di Ed, ma nelle sue stanze spiega a Gluttony e Lust che in realtà è un ordine di "quella persona". Lust non accetta il contrattempo e riparte verso Reole da sola. Intanto, Kimbly continua ad uccidere la popolazione della città (con un anello dotato di pietra rossa è in grado di produrre esplosioni anche a distanza), ma la gente scappa senza contrattaccare. Scar si fa avanti, uccidendo le chimere ed affrontando l'alchimista scarlatto, il quale riconosce la cicatrice che gli aveva procurato egli stesso anni prima. Quando si avvicinano, la pietra rossa di Kimbly va in frammenti, che vengono assorbiti dal braccio di Scar, causandogli intenso dolore per diversi secondi.L'esodo sotterraneo della popolazione di Reole viene interrotto dall'intervento di Wrath, che combatte con Edward. Il ragazzo afferma di sapere qual è il punto debole degli homunculus, cioè la vicinanza di parte dei corpi originali delle persone che si era tentato di riportare in vita, ma Wrath ribatte che nel suo caso non ne esistono, visto che era stato creato utilizzando lo stesso corpo del bambino mai nato della maestra Izumi. Alphonse, arrivato in città, assiste al distruttivo scontro fra Scar e Kimbly, intervenendo poi immobilizzando l'alchimista scarlatto e chiedendo a Scar dove sia suo fratello. Kimbly si libera, e spingendo improvvisamente Al contro Scar, riesce ad afferrare il braccio sinistro dell'uomo di Ishbar e trasformarlo in una bomba. Prima che esso possa esplodere uccidendolo, l'uomo con la cicatrice preferisce distruggerselo da solo. Alla vista della scena, Kimbly tenta di fuggire, ma Scar lo colpisce facendogli esplodere gli organi interni. Con le ultime energie rimaste, Kimbly prende l'orologio d'argento di Ed, che ha addosso Al, e lo lancia contro Scar; le pietre rosse che vi aveva inserito Tucker ne fuoriescono e vengono assorbite dal braccio di Scar, che rimane immobilizzato dal dolore: Zolf ne approfitta per compiere una trasmutazione sull'armatura di Alphonse. Nel passaggio sotterraneo, Edward rimane impietrito quando si ritrova di fronte Sloth, l'homunculus fatto di acqua, la quale dimostra di sapere di essere il risultato della loro trasmutazione della madre, e Wrath si prepara a colpirlo alle spalle. Wrath però non sopporta il pianto del bambino di Rose, e si appresta invece ad attaccare la donna. Rose riprende a parlare per chiedere l'aiuto di Ed, e quest'ultimo ritorna in sé per difenderla.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 24-07-2004

1x42 - Senza sapere il suo nome

Prima di morire, Kimbly è riuscito ad eseguire una trasmutazione sull'armatura di Alphonse, trasformandola in una bomba a scoppio ritardato che reagisce lentamente con l'ossigeno. Partendo dalle gambe, il corpo di Al si scurisce e lui cade a terra, senza riuscire più a muoversi. Nel tentativo di impedire l'esplosione, Scar decide di trasmutare l'armatura di Alphonse in un materiale diverso, ma visto che con il suo braccio lui è solo in grado di distruggere, l'unica soluzione che ha è farla diventare la pietra filosofale. Nel cunicolo sotterraneo, Rose riprende a parlare quando Wrath sta per attaccarla; Edward interviene per difenderla. Il ragazzo immobilizza Wrath e poi affronta Sloth, oramai sicuro che la segretaria del comandante supremo, così somigliante alla madre, è il frutto della loro trasmutazione umana. Ed riesce a fermare temporaneamente i due homunculus, in modo da potersi allontanare con Rose e Lyra. Alla base militare, Armstrong, che in realtà non ha mai approvato i metodi di Archer, porta Mustang ed Hawkeye nel sotterraneo dove l'uomo trama assieme a Tucker. Frank Archer vuole far scoppiare la guerra per poter diventare un "eroe" e far carriera, e rinchiude nel locale i tre ospiti inattesi per farli sbranare dalle chimere dell'alchimista intreccia-vite. Scar fa in modo che il suo braccio destro venga assorbito all'interno dell'armatura di Alphonse, che si ricopre di disegni alchemici. Lust tenta di dissuaderlo, ma lui aggancia il medaglione (punto debole dell'homunculus) all'armatura affinché lei non vi si possa avvicinare. L'uomo, oramai senza braccia, ritiene che anche con la pietra lei non potrebbe mai diventare uguale alla fidanzata del fratello poiché i morti non possono tornare in vita, e preferisce lasciare la pietra ai fratelli Elric. Ed, intanto, ha portato Lyra e Rose fuori dalla città attraverso il passaggio sotterraneo, e si avvia verso i militari. Archer vede con un binocolo Scar gettare il corpo di Kimbly giù dai palazzi ai bordi della città, ed ordina l'attacco. I militari irrompono in forze ed alcuni soldati così incontrano Lust e Scar, ed aprono il fuoco. L'uomo con la cicatrice, istintivamente, ripara la donna dai colpi con il proprio corpo. Ferito, Scar spiega a Lust che rimpiange il fatto di aver detestato a lungo il proprio fratello poiché era andato contro gli insegnamenti del dio Ishivara, mentre i fratelli Elric invece si vogliono bene l'uno con l'altro. Lust chiede a Scar il suo vero nome ma lui afferma di non avere più il diritto ad averne uno.Ed raggiunge Archer fuori dalla città e cerca di fermarlo, ma lui non lo vuole ascoltare e si avvia a sua volta. Scar, esausto, si lascia cadere lungo il solco dell'enorme cerchio alchemico che ha tracciato nella città, attivandolo. Una luce rossa si spande per Reole, disintegrando in pochi secondi tutti i militari. Ed esegue una trasmutazione sul terreno per proteggere i militari che si trovano vicino a lui, poco fuori dalla città. Armstrong, Hawkeye e Mustang si liberano delle chimere, e gli uomini dell'alchimista di fuoco li informano della luce rossa che pervade la città di Reole. Svanita la luce, della città non rimane letteralmente altro che un deserto. Ed cerca Scar, con sua sorpresa trovando invece Alphonse sotto la sabbia. Al riesce a muoversi e la sua armatura pare tornata normale. Però, aprendola, i ragazzi scoprono un bagliore rossastro all'interno: Lust conferma loro che Scar non ha trasmutato la pietra filosofale all'interno del proprio corpo, ma in quello di Alphonse; la donna però se ne va poiché Alphonse ha ancora con sé il medaglione.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 24-07-2004

1x43 - Il cane randagio è fuggito

Winry e Sheska sono arrivate alla stazione di Resembool. Qui un uomo si rivolge a Winry, chiamandola "Sara"; la ragazza fugge pensando ad un malintenzionato, poi nota che "Sara" era il nome di sua madre. L'uomo passa dal luogo dove sorgeva la casa di Ed e Al (distrutta dalle fiamme), poi si presenta a casa di Pinako Rockbell. Winry chiede alla nonna chi sia quell'uomo, e lei le spiega che si tratta del padre di Ed e Al. Ed e Al corrono nel deserto, non volendo tornare nell'esercito ora che sanno che il comandante supremo e la sua segretaria sono homunculus. I due si sfiorano, e per un attimo i simboli alchemici ricompaiono sull'armatura di Alphonse, ed i due hanno una visione del Portale. Ed immagina che essendo un alchimista, possa aver reagito inconsciamente al contatto con la pietra filosofale. Edward decide che non devono toccarsi e di andare a Resembool per procurarsi una cosa.I militari portano via i sopravvissuti alla distruzione di Reole, fra cui Archer, orribilmente mutilato. Il comandante supremo afferma di ritenere che i fratelli Elric abbiano aiutato Scar ad eseguire la trasmutazione che ha causato migliaia di vittime fra i militari, ed incarica Mustang, Armstrong ed i loro uomini di catturarli o giustiziarli. Sul treno per Central City, Pride, Sloth ed un preoccupato Gluttony, trasportano di nascosto Lust, immobilizzata.Hohenheim, il padre di Ed e Al, ha passato la notte a fianco della lapide della moglie Trisha, morta sei anni prima. Winry gli racconta della morte della propria madre Sara. Il sottotenente Ross ed il sergente Brosh si presentano a casa della ragazza: i due hanno preso vacanza per poter venire ad avvisare i fratelli che sono ricercati dall'esercito. Hohenheim ricorda che, quando ancora non c'era la ferrovia (e quindi, nota stranamente Maria Ross, più di cent'anni prima) né una strada agevole verso Est, l'unico passaggio in quella direzione era fra le montagne, seguendo il torrente. Ed e Al effettivamente stanno arrivando da là, dove li stanno cercando gli uomini di Mustang. Ed non ha intenzione di lasciarsi fermare, e sfortunatamente Kain Fury e Jean Havoc rimangono feriti, non troppo gravemente, mentre tentano di farlo. Gli uomini di Mustang catturano Sheska e Winry, che cercavano a loro volta Ed e Al, e le ragazze si rifiutano di dire chi le avesse avvertite. Infine, gli sforzi combinati di Mustang ed Armstrong riescono a fermare i fratelli Elric. Mustang racconta a tutti i presenti che una volta gli era stato ordinato di uccidere due medici (i genitori di Winry) perché si erano rifiutati di curare solo gli alleati e non anche i nemici: da allora ha deciso di fare carriera per ottenere una posizione talmente alta da non dover mai più obbedire ad ordini irragionevoli. È arrabbiato con i fratelli Elric perché sono scappati invece che esser venuti da lui a chiedere protezione.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 31-07-2004

1x44 - Hoheneim della luce

A Central City, Lyra accompagna Rose in un logo dove tenerla al sicuro poiché ricercata per la ribellione di Reole. La porta all'interno di una chiesa abbandonata, dove esegue una trasmutazione congiungendo le mani (senza cerchio alchemico) ed apre un passaggio segreto che porta nel sottosuolo. Raggiungono così una sala dove si trovano Sloth, Wrath, Gluttony e e Lust, immobilizzata per non aver obbedito agli ordini di "quella persona". Gli homunculus si prostrano dinanzi a Lyra. Nei boschi vicino Resembool, i fratelli Elric rivelano a Mustang, Armstrong, Hakeye, Breda, Falman, Winry e Sheska che il comandante supremo e la sua segretaria sono humunculus. Sopraggiungono i militari affidati ad Armstrong, che quindi si allontana con loro, in modo che non sentano troppo. Nel percorso verso il paese, Ed viene a sapere quanto successo al suo orologio d'argento (conteneva delle pietre rosse, che erano state assorbite dal braccio di Scar); quando Roy dice che in passato l'esercito aveva già utilizzato pietre rosse per potenziare gli alchimisti, Ed si arrabbia con lui per averlo tenuto all'oscuro; Al tenta di fermarlo, ma quando tocca il fratello, si verifica una reazione alchemica che lo scaglia ad alcuni metri di distanza, dentro il torrente. Con grande sorpresa di tutti, pur bagnandosi completamente, il sigillo di sangue non si cancella e l'anima di Al rimane legata all'armatura. Alphonse capisce che ciò è dovuto al fatto di essere diventato la pietra filosofale, ma Ed si preoccupa di mantenere tale segreto. Il gruppo incontra poi Brosh, piangente: a casa di Winry, Maria Ross (di cui evidentemente lui è segretamente innamorato) ascolta affascinata i racconti dei viaggi di Hohenheim. Riconosciuto il padre, che se ne era andato di casa più di dieci anni prima, Ed lo colpisce e lo tratta freddamente (facendolo rimanere fuori di casa), mentre Alphonse desidera stare con lui. Hohenheim rimane colpito quando sente nominare il nome di Dante mentre ed e Al parlano di Lyra, che usava lo stesso profumo del padre. Parlando di King Bradley, l'uomo spiega a Mustang che gli homunculus acquistano il loro aspetto ed il loro particolare potere venendo nutriti con pietre rosse, e che potrebbero essere anche in grado di simulare un invecchiamento per apparire umani; Hohenheim suggerisce anche che ci possa essere qualcuno che li controlla e che ha insegnato loro l'alchimia, benché loro non possano utilizzarla poiché provengono da oltre il Portale. Alphonse, passando la notte in una tenda assieme al padre, gli chiede se secondo lui potrebbe recuperare il proprio corpo con la pietra filosofale, e l'uomo gli risponde che sicuramente potrebbe legare la propria anima ad corpo di un'altra persona, mentre per riavere il proprio corpo dovrebbe rendere ciò che ha avuto quando lo ha perso.La mattina dopo, Hohenheim se ne va da solo, senza dire nulla. Mustang riparte per accertarsi se quanto i fratelli gli hanno detto su King Bradley e sulla segretaria sia vero. Ed e Al, assieme a Sheska, riordinano le idee su Juliet Douglas: l'homunculus è stato creato circa quattro anni prima, ed anche se la Douglas risulta nell'esercito da almeno quattordici anni, il fatto che avesse fatto scoppiare la guerra di Ishbar sparando ad un civile era una menzogna (in realtà un reparto speciale dell'esercito aveva provocato lo scoppio della guerra). Ed e Al vengono a sapere solo ora della morte di Hughes.Hohenheim si presenta nel covo degli homunculus, riconoscendo subito che Lyra in realtà è Dante, per via del suo profumo. Anche lui è in grado di compiere trasmutazioni battendo le mani e, mentre le chiede di lasciare stare i suoi figli, rivela che il corpo di Lyra ha cominciato a marcire. A Resembool, Edward si reca al cimitero per recuperare un frammento del corpo della madre.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 07-08-2004

1x45 - Ciò che fa marcire il cuore

Un dialogo fra Dante ed Hohenheim rivela che i due si conoscono da quattrocento anni, e che un tempo erano innamorati; non si vedono da secoli, e nel frattempo Dante è stata sposata con molti uomini, mentre Hohenheim solo con Trisha (la madre di Ed e Al), l'unica donna che abbia realmente amato. Quattrocento anni prima Dante ed Hohenheim, assieme ad altri alchimisti, sacrificando le vite di molte persone, avevano tentato di creare la pietra filosofale, fin quando non ci erano riusciti; nel farlo, però, Hohenheim stava per morire, e Dante gli aveva salvato la vita utilizzando la pietra appena creata per legare l'anima dell'uomo al corpo di un altro individuo. I due hanno continuato a trasferire le proprie anime da un corpo all'altro per prolungare la propria vita, e quando Hohenheim l'ha lasciata, Dante ha dovuto far ricorso dagli homunculus per cercare di far creare la pietra filosofale a qualcun altro. Un uomo, presentandosi semplicemente come Mr Shou, telefona a casa di Winry, lasciando un suo recapito telefonico. Alphonse è il primo dei fratelli Elric a rincasare, e finge di non capire di chi si tratti, evitando poi di riferirne il nome ad Edward (il quale a sua volta gli mente, per non fargli sapere che ha profanato la tomba della madre).Roy Mustang si trova di fronte ai generali dell'esercito, che discutono sulla possibilità che i fratelli Elric siano dietro alla rivolta di Reole. L'alchimista di fuoco afferma, per proteggere Ed e Al, che essi non si sarebbero diretti al loro paese, come era ipotizzabile, ma invece verso Nord. Di fronte a King Bradley ed ai generali, Mustang afferma di avere motivo di ritenere che la segretaria del comandante supremo, Juliet Douglas, possa essere implicata nell'assassinio del generale di brigata Maes Hughes. All'ospedale, dove si trovano i suoi uomini per via delle leggere ferite di Fury ed Havoc, Roy spiega loro che non è accettabile che qualcuno faccia scoppiare deliberatamente le guerre per portare la gente alla disperazione e spingerla a creare la pietra filosofale.I fratelli Elric ripartono in treno (Ed camuffato con dei trampoli per apparire più alto ed Al ricoperto da una statua di bronzo). Nella base sotterranea degli homunculus, Hohenheim spiega a Dante che la vita eterna non esiste, perché trasferendosi di corpo in corpo anche l'anima si degrada: è per questo che il corpo di Lyra ha già iniziato a marcire. Dante ha utilizzato l'ultima pietra che Hohenheim le aveva lasciato per trasferirsi in quel corpo, ma sa che Scar ha trasmutato Alphonse in una nuova pietra filosofale. Nonostante sappia che i figli avevano tentato una trasmutazione umana, Hohenheim rimane come paralizzato nel vedere Sloth con in braccio il figlio di Rose: nonostante il diverso colore dei capelli, riconosce l'amata moglie Trisha, la madre dei suoi figli, con cui viveva felice, fin quando il corpo dell'uomo non aveva iniziato a marcire. Sloth immobilizza Hohenheim, e Dante gli rivela che nelle sue ricerche ha scoperto che il portale dell'alchimia si trova all'interno di ogni persona, e che è più facile aprirlo quando il legame fra l'anima, la mente ed il corpo è ancora debole, come nel caso di un neonato. Tramite un cerchio alchemico disegnato sul bambino di Rose, Dante fa apparire il portale di fronte all'uomo, che ne viene risucchiato all'interno. Dante invia Sloth, Wrath (che è terrorizzato dal portale) e Lust (che viene liberata) sulle tracce dei fratelli; la donna afferma che, dopo aver trasferito la propria anima in un altro corpo, trasformerà gli homunculus in veri esseri umani. Dante progetta di trasferirsi nel corpo di Rose.A causa di un controllo dei militari sul treno, Ed e Al sono costretti ad abbandonare i loro travestimenti e fuggire a piedi. Al vorrebbe provare ad eseguire una trasmutazione battendo le mani (adesso anche lui ricorda il portale), ma Ed preferisce occuparsi personalmente degli inseguitori: non sa cosa potrebbe succedere se il fratello provasse ad usare l'alchimia ora che è la pietra filosofale. Quando rimane solo in albergo, Alphonse si dirigie al telefono. Armstrong e Mustang vengono inviati dal comandante supremo al confine nord del Paese, dove Mustang pensa che potrebbero venire eliminati facendolo passare per un normale episodio di guerra (i rapporti con Dracma, lo Stato confinante, non appaiono buoni), poiché un episodio simile a quello di Hughes avrebbe potuto destare sospetti. Mentre Ed va a chiedere alla maestra Izumi se abbia conservato una parte del corpo del suo bambino morto (da cui è nato Wrath), Alphonse si reca da Shou Tucker per farsi insegnare ad utilizzare la pietra filosofale.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 21-08-2004

1x46 - Trasmutazione umana

Shou Tucker accompagna Alphonse Elric nel sotterraneo di una vecchia fabbrica, dove si trova una vasca con i corpi senza vita delle varie chimere che ha creato cercando inutilmente di ricreare la sua defunta figlia Nina. Tucker è a conoscenza dei legami fra gli homunculus e l'esercito, e sapendo che sono ricercati, ha capito che i fratelli Elric possiedono la pietra filosofale, ma rimane sorpreso nell'apprendere che Al è la pietra. Al si rende conto che per Ed sia importante eliminare gli homunculus e che non sanno che cosa potrebbe succedere al suo corpo utilizzando la pietra, ma lui desidera al più presto imparare ad usarla, per far tornare il fratello come prima. Tucker si offre di insegnare ad Al come usarla, chiedendo in cambio di poterla usare anche lui. Edward si trova a casa di Dante assieme alla maestra Izumi (che a sua volta era stata allieva di Dante), la quale gli rivela che in presenza dell'anziana donna non si poteva pronunciare il nome di Hohenheim della Luce, il padre di Ed, e gli mostra di aver trovato una lettera d'amore che Hohenheim aveva scritto a Dante (nonostante questa sembrasse molto più vecchia di lui), datata ben quattrocento anni prima. Perplesso, Ed riparte a mani vuote (Izumi non aveva conservato parti del corpo del suo bambino nato morto).Roy Mustang informa Havoc e Fury, in ospedale, che i due sottoposti non verranno mandati al confine Nord insieme alle altre truppe, poi mette gli occhiali di Fury sul naso di Riza Hawkeye. Mustang, promosso a Generale di Brigata, viene inviato dal Comandante Supremo, con il Tenente Colonnello Alex Louis Armstrong, al comando delle truppe in partenza. King bradely, tramite un ascensore nascosto, raggiunge il quartier generale sotterraneo di Dante. La donna stavolta non pensa di scatenare una guerra per spingere qualcuno a creare la pietra filosofale, ma per avere l'occasione di eliminare coloro che sanno troppe cose senza causare troppi sospetti. Dante sostiene che King Bradley (Pride) sia il suo capolavoro, un homunculus che invecchia come gli esseri umani. Envy, entrato nella sala, chiede rabbiosamente dove sia Hohenheim, colui che lo aveva creato; Dante gli dice che è come si fosse morto, avendo separato la sua anima, il suo corpo e la sua mente, ma Envy desiderava troppo ucciderlo con le proprie mani e diventa furioso. Dante gli offre quindi la possibilità di rifarsi sui figli dell'uomo (a quanto sembra suoi fratellastri), sottraendo loro la pietra filosofale così lungamente cercata, e la cosa lo aggrada.Nell'albergo di Ed e Al, Sloth, Lust e Wrath trovano il biglietto in cui Alphonse informa il fratello di essere andato da Tucker. Sloth si avvia da Tucker, lasciando lì gli altri due. Alphonse dipinge un cerchio alchemico a sette punte, secondo le indicazioni dell'alchimista intreccia-vite, che ha ulteriormente perfezionato quello ideato da Ed nel laboratorio numero 5. Tucker attiva la trasmutazione, nonostante le proteste di Al, che non si sente pronto.Ed, tornato in camera, trova e si scontra con Lust e Wrath, paralizzando la donna con il suo punto debole, il medaglione che Scar aveva dato ad Al. Wrath priva Ed della mano del suo automail, assorbendone il metallo, e libera Lust, incitandola all'attacco; Ed fugge dalla finestra, e Lust gli chiede di farla diventare un essere umano con la pietra filosofale, così poi non avrebbe più dato la caccia a lui ed al fratello. Wrath non apprezza il "tradimento" della donna, pur capendo che probabilmente "quella persona" non ha alcuna intenzione di utilizzare la pietra per farli diventare umani, ma solo per prolungare la propria vita, ed utilizza il medaglione per immobilizzare Lust. Edward libera Lust, prendendo il medaglione, e la donna "uccide" Wrath trapassandolo con le proprie unghie estensibili. Mentre si dirigono alla fabbrica dove Tucker lavorava prima di diventare alchimista di stato, Ed domanda a Lust perché gli homunculus vogliano diventare umani nonostante la loro "vita eterna" (tranne Pride, gli homunculus non invecchiano), e lei gli risponde che è come per suo fratello, che vuole tornare normale a tutti i costi.Alphonse riprende i sensi, e vede Tucker stringere il corpo di Nina, finalmente ricreato perfettamente grazie all'uso della pietra. L'anima della bambina, però, non è rientrata nel corpo: Tucker non ha avuto abbastanza volontà per riscirci, gli fa notare Sloth, arrivata sul posto. L'homunculus è lì per prendere Alphonse, e per impedire che la pietra filosofale venga "consumata" ulteriormente: sul fianco sinistro dell'armatura di Alphonse si è aperto un buco di ragguardevoli dimensioni.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 28-08-2004

1x47 - Il sigillo dell’homunculus

Wrath, ancora a terra dopo essere stato "ucciso" da Lust, ha un incubo in cui il Portale dell'alchimia incombe su di lui, che poi finisce fra le braccia di Izumi (la madre del bambino da cui è stato creato), che però assume le sembianze di Sloth. Wrath si risveglia, avendo consumato solo una delle sue molteplici vite, con un attaccamento verso l'homunculus di acqua molto più forte di quanto già non fosse prima: la desidera come propria madre. Nel piano sotterraneo della fabbrica abbandonata, Sloth ferma Tucker, che vorrebbe fare ulteriori tentativi con la pietra fiolosofale. Sopra di loro, Ed trasmuta il metallo del caricatore di un fucile (si tratta di una fabbrica di armi) per rimpiazzare la sua mano artificiale precedentemente distruttagli da Wrath, benché quella creata in questo modo non abbia le dita ben articolate come un vero automail. Al, Sloth e Tucker lo raggiungono, ed il ragazzo inizia a combattere contro l'homunculus, contro il parere di Al, che rivede sua madre Trisha in Sloth. Distruggere il suo corpo fatto di acqua è inutile, perché la donna si riforma, ma Ed riesce ad attirarla sopra un cerchio alchemico inciso sul pavimento, che ha copiato da quello visto a casa di Dante, e a bloccarla utilizzando una scatoletta con dentro un pezzo del corpo della madre (dalla tentata resurrezione della quale è nata Sloth). Lust, che ha inciso il cerchio nel pavimento con le sue unghie, chiede a Sloth se le siano tornati dei ricordi della sua vita precedente, come è successo a lei, nonostante in genere agli homunculus non dovrebbe accadere. Al non sopporta la scena e getta fuori la scatola, restituendo mobilità all'homunculus. Nonostante Sloth, per via del cerchio alchemico, abbia vomitato le proprie pietre rosse (quelle che consentono agli homunculus di avere molte vite), la sua composizione acquosa le permette comunque di ricrearsi dopo ogni volta che le unghie di Lust la smembrano. Ed corre fuori per cercare la scatola, ma essa viene raccolta da Wrath, che la incorpora all'interno del proprio corpo per non farla prendere ad Edward. I due entrano nell'edificio, dove Wrath vede Lust colpire "sua madre", e quindi la attacca. Sloth ne approfitta per penetrare all'interno dell'armatura di Alphonse attraverso il buco creatosi consumando la pietra filosofale, riuscendo a farlo muovere contro la sua volontà. Ed insegue Al, mentre Lust risponde all'attacco di Wrath, trafiggendolo: è sua intenzione "ucciderlo" tante volte quanto sia necessario fino a consumare tutte le sue pietre rosse, per "esaurire" le sue molteplici vite. Durante il combattimento Wrath raccoglie il medaglione, punto debole di Lust, che precedentemente era stato gettato via, proprio quando la donna si trova sopra al cerchio alchemico da lei stessa tracciato, riuscendo così a bloccarla. A differenza degli altri homunculus, Wrath è in grado di usare l'alchimia ed attiva il cerchio alchemico.Ed raggiunge Alphonse in un altro edificio della fabbrica, dove Sloth costringe Al a combattere il fratello, che però cerca di evitare il contatto fisico perché l'armatura (la pietra fisolofale) reagisce ogni volta che tocca un alchimista. Ed riesce a tracciare un cerchio alchemico che blocca Al e Sloth congelandoli. Lust, intanto, dopo aver vomitato le proprie pietre rosse e quindi esaurito le proprie vite, viene uccisa da Wrath che trasmuta il proprio braccio in una lama, realizzando che forse desiderava tanto diventare umana solo per poter morire. Sloth ricorda la notte in cui Ed e Al la avevano creata, e quando Dante l'aveva trovata e nutrita con pietre rosse mentre vagava con l'aspetto di un ammasso informe di carne ed ossa. Con il tempo e le pietre, aveva acquisito un aspetto umano, e Dante l'aveva posta a lavorare assieme a King Bradley (Pride) per trovare la pietra filosofale, con la promessa di aiutarla a diventare umana ed a capire i confusi ricordi che aveva riguardanti due figli ed un marito. Sloth esce dall'armatura di Alphonse, affermando di avere dei ricordi della madre dei fratelli Elric, pur sapendo di non essere lei, e non potendo correre il rischio di volere bene ai ragazzi, che dovrebbe odiare perché l'hanno creata, ritiene che l'unico modo per liberarsi di quei ricordi sia ucciderli. L'homunculus attacca Ed, ma l'arrivo di Wrath la distrae, così Edward la fa esplodere in tantissime gocce, trasmutando il proprio automail il sodio, che reagisce con l'acqua del corpo di Sloth. L'homunculus riesce comunque a riacquisire la propria forma, ma Wrath, oramai ossessionato dall'idea che sia sua madre, utilizza i propri poteri per "fondersi" con lei, entrando in parte all'interno del suo corpo. Ma Wrath ha al suo interno la scatola con il pezzo di Trisha Elric, così Sloth rimane immobilizzata. Ed ricostruisce la propria mano artificiale, ed esegue una trasmutazione su Sloth, mettendo in pratica quanto appreso nello scontro con Greed. Il giovane è infatti in grado di ricombinare l'intero corpo di un homunculus (al contrario di Kimbly, che agiva solo su parte degli elementi che costituivano le persone che faceva esplodere): visto che tali esseri non sono "umani", non si tratta di trasmutazioni umane. Ed trasforma l'acqua di Sloth in etanolo, una sostanza che evapora a temperatura ambiente. Winry assiste alla scena da lontano.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 04-09-2004

1x48 - Addio

Prima di raggiungere la frontiera settentrionale, dove sono stati destinati, Armstrong informa gli ufficiali di Mustang della loro intenzione di tornare indietro a Central City per dare inizio ad una rivolta, conquistare il Quartier Generale ed il Parlamento, per difendere il Paese da coloro che manovrano l'esercito di nascosto. Alla fabbrica di armi abbandonata, Edward ha trasmutato l'acqua del corpo di Sloth in etanolo, perché evapora a temperatura ambiente. Wrath rimane ustionato ed è costretto a separarsi da Sloth, con la quale si era fuso. Sloth si complimenta con Edward, poi svanisce nel nulla, evaporando. Wrath piange per la perdita. Winry, dopo aver osservato la scena da lontano, si fa vedere. Però in realtà si tratta di Envy, che immobilizza Al, riprende le proprie sembianze abituali e lo carica di peso per portarlo a "quella persona". Dopo che Envy si allontana, rifiutando di lasciargli utilizzare la pietra filosofale per riportare in vita "la madre" Sloth, Wrath attacca Edward per averla uccisa, finché non sopraggiunge Izumi ed il giovane homunculus corre via.Russell Tringum, che si trova a Central City assieme al fratello, finge nuovamente di essere l'Alchimista d'Acciaio, per avere credito presso una libreria, senza sapere che i fratelli Elric sono ricercati. Russell e Fletcher vengono quindi arrestati. Edward ed Izumi capiscono che Lust è stata uccisa, e, lasciando Tucker al suo vaneggiare con la sua bambina senz'anima, si avviano a cercare l'unico dei quattro homunculus rimasti che sanno dove trovare: il Comandante supremo.I soldati di Mustang sono in trincea, accerchiati da truppe che hanno deciso di rimanere fedeli al Comandante Supremo. Il piano però è solo quello di fungere da diversivo: in realtà in trincea ci sono Havoc e Fury, mascherati da Mustang ed Hawkeye. Roy e Riza sono sempre rimasti a Central City, in ospedale al posto di Jean e Kain, ed ora si muovono in anonimato. Il generale Hakuro si prepara a partire per affrontare le truppe di Mustang, congratulandosi con King Bradley per aver fatto in modo che Mustang si scoprisse come sovversivo, affidandogli il controllo di un po' di uomini.Edward ed Izumi irrompono nel quartier generale dell'esercito, ma scoprono che il Comandante è andato via prima per il compleanno del figlio. Mentre combattono con i soldati, vengono presi da parte da Russell e Fletcher, liberati da Maria Ross e Denny Brosh, che avevano trovato strano l'ordine di King Bradley di giustiziare i due impostori. Fletcher consegna ad Ed un pezzo del diario di loro padre Nash, relativo al periodo che aveva passato a Central City. Irrompe un redivivo Frank Archer, oramai una sorta di cyborg: tutta la parte sinistra del suo corpo, che aveva in gran parte perso al momento della creazione della Pietra filosofale, è stata sostituita da componenti meccanici ed armi balistiche. Izumi decide di affrontare Archer, ed invita Ed a seguire le indicazioni del diario, invece che recarsi a casa del comandante supremo. Fuori dall'edificio, Edward trova l'auto di Mustang ed Hawkeye, passati a dare un'occhiata avendo saputo dell'arresto dei fratelli Elric. In auto, Mustang svela ad Edward la sua intenzione di affrontare il comandante supremo: anche se dopo averlo sconfitto con la forza non potrà più ambire a ricoprire la massima carica, non può più aspettare per vendicare Hughes. Edward vuole invece sconfiggere la persona che comanda gli homunculus, e cancellare il ricordo dalla pietra dalla mente delle persone, in modo che non vengano più scatenate guerre per ottenerla. Roy ed Edward si separano, dandosi l'addio.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 11-09-2004

1x49 - Oltre la porta

King Bradley è a casa per il compleanno del figlio Selim. Envy intanto ha portato Alphonse a casa di "quella persona": l'homunculus sa bene che la persona che ha trovato e nutrito lui ed i suoi compagni vuole solo sfruttarli e non ha intenzione di farli diventare umani, ma a lui non interessa, gli basta poter far soffrire gli esseri umani. Al riflette sul fatto che sarebbe già dovuto morire in altre occasioni, ed invece lui è ancora vivo, mentre all'interno della sua armatura sono concentrate migliaia di vite, da quando Scar ha creato la Pietra filosofale dentro di lui per salvarlo, visto che Kimbly lo aveva trasformato in una bomba. Edward raggiunge Russell e Fletcher Tringum nel luogo indicato nel diario di loro padre: nel periodo che aveva trascorso a Central City, studiando l'acqua rossa, aveva lavorato nel Laboratorio numero 5, dove un alchimista lo aveva informato che per ottenere la pietra filosofale era necessario sacrificare esseri umani e gli aveva indicato l'ubicazione di un altro laboratorio, nascosto sotto terra. Edward decide di proseguire da solo. Dopo aver sceso numerose rampe di scale, Edward si trova davanti ad una enorme caverna, dove è contenuta un'interà città, sepolta sotto Central City. Una leggenda narrava che quattrocento anni prima una città fosse scomparsa in una notte in quel punto, Ed capisce che gli abitanti della città erano stati utilizzati per creare una pietra filosofale, e che la città era stata fatta scomparire per nascondere quanto successo realmente, ed immagina che ci sia suo padre dietro a tutto.Dante, che pare tenere Rose in una sorta di "trance" ipnotico, mentre Gluttony è preoccupato per il non avere notizie di Lust, sembra attendere l'arrivo di Edward, e rimane sorpresa quando vede sopraggiungere Wrath. Quest'ultimo, molto agitato, vuole che la pietra filosofale venga utilizzata per riportare in vita Sloth, che considera sua madre, non accettando il rifiuto di Dante. Envy lo colpisce ripetutamente.Al Quartier Generale dell'esercito prosegue il combattimento di Izumi contro Archer ed i suoi uomini. Il fanatico militare col corpo meccanico le propone di passare dalla sua parte e di partecipare a nuove guerre pronte a scoppiare, ma la donna rifiuta, benché in difficoltà. Maria Ross e Denny Brosh intervengono in tempo per salvarla, guidando altri militari alla ribellione. Edward raggiunge una sorta di castello, dove trova Rose, stralunata, ballare in una grande sala. A Resembool, Winry e Sheska riflettono ancora sul comportamento degli Homunculus, sul come cerchino la Pietra filosofale, ma diffondano anche la credenza che chi si avvicina alla pietra muore. Nella città sotterranea, Lyra si mostra, e Rose riprende in braccio il suo bambino. Ed ha capito che in realtà Lyra è Dante, e che l'anziana signora non era stata uccisa da Greed, ma aveva utilizzato una pietra filosofale per trasferire la propria anima in un altro corpo. Lyra nega, ma Ed la costringe a rivelarsi, tirandole contro una lancia, che la donna ferma eseguendo una trasmutazione senza cerchio alchemico, battendo le mani (cosa che è possibile solo a pochi alchimisti, coloro che hanno visto il Portale, cioè che si sono cimentati in una trasmutazione umana). Dante gli rivela che anche un'altra città, ad Est, aveva fatto la stessa fine di quella, per ottenere la Pietra, e che era stato il padre di Ed, Hohenheim, a farlo. Dante afferma che in fondo prolunga la propria vita per proteggere il mondo: la Pietra filosofale è pericolosa e non si sa cosa potrebbero farne altre persone, quindi lei diffonde la leggenda che chi si avvicina alla pietra muore, e se qualcuno la crea ugualmente, gliela porta via, per evitare che la usi per fare chissà cosa. Dante gli rivela di voler passare nel corpo di Rose. Entra Gluttony, chiedendo ripetutamente dove sia Lust, ed Edward lo informa che la donna è stata uccisa da Wrath. Gluttony si allontana sconsolato. Edward trasforma il suo automail in una lama e, con un taglio al vestito di Dante, appura che il suo corpo sta già marcendo, ritenendo che non sia possibile continuare in eterno a trasferire la propria anima per via del principio dello scambio equivalente. Dante ripara il proprio vestito e nega la fondatezza del Principio, dicendo che nella vita spesso non si ottiene in cambio nulla in cambio dei propri sforzi, minacciando la vita del figlio di Rose per dimostrare questo concetto. Ed riconsegna il bambino alla madre, ma un cerchio alchemico si illumina sulla copertina del lattante, ed Edward si ritrova improvvisamente di fronte al Portale, e poi in una stanza di una casa mai vista, con altri abiti e diverso egli stesso: con i capelli più corti, un viso leggermente differente e tutti gli arti di carne ed ossa. Suona una sirena, e suo padre lo invita a scappare per via di un attacco aereo. Edward gli chiede che cosa sia successo al suo corpo e dove siano: sentendo queste domande, Hohenheim gli chiede se allora lui sia davvero suo figlio Ed, ed in questo caso come mai sia lì. I due però devono fuggire, perché dei dirigibili Zeppelin stanno attaccando la città.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 18-09-2004

1x50 - Morte

Edward, assieme a suo padre, si trova in una città a lui sconosciuta, sotto un attacco aereo da parte di dirigibili, cercando di fuggire. Edward sente una voce nella testa, che gli domanda chi egli sia, e realizza che quello in cui si trova non è il suo corpo. Sulle colline fuori dalla città, Ed e suo padre osservano i biplani che volano in mezzo ai diribili, macchine che il ragazzo non ha mai visto prima. Hohenheim gli spiega che si trovano in un mondo dove, al posto dell'alchimia, si è sviluppata la tecnologia delle macchine: si trovano dall'altra parte del Portale. Ed ricorda il cerchio alchemico sul bambino di Rose, di essersi ritrovato di fronte al Portale, di esservi stato tirato dentro, che come la volta precedente gli siano scorse davanti una grande quantità di informazioni ed immagini, ma stavolta di averlo attraversato rapidamente, fino a raggiungere, come cadendo dall'alto, una grande isola (la Gran Bretagna), ed un ragazzo biondo che vi si trovava. Nel loro mondo di origine, gli uomini di Mustang continuano la loro battaglia di trincea al nord del Paese. A casa di King Bradley, suo figlio Selim dice al padre di averlo visto armeggiare vicino ad una cassaforte, e l'uomo, senza rivelargli esattamente cosa ci sia, ma solo che ne dipende la sua vita, gli affida la chiave della cassaforte in segno di fiducia. Il tenente Hawkeye, mettendo fuori combattimento due militari, si presenta alla porta del Comandante supremo, in realtà solo per distrarre le guardie e permettere a Mustang di entrare di nascosto. Al quartier generale, Frank Archer, che combatte spietatamente contro militari che hanno deciso di ribellarsi, viene a sapere dell'allarme partito dalla casa del Comandante supremo, e si mette in cammino.Dall'altra parte del Portale, Hoheinheim spiega ad Edward che il Principio dello Scambio Equivalente non è completo, poiché per creare qualcosa non basta disporre della massa necessaria, ma serve anche l'energia necessaria a plasmarla... e l'energia che serve alla trasmutazioni nel loro mondo proviene dalle vite delle persone che muoiono in questo mondo, sempre sconvolto da guerre ed uccisioni di massa. Dentro ogni persona c'è un piccolo Portale, e gli alchimisti riescono a sfruttarlo per recuperare questa energia proveniente dall'altra parte di esso. Ed sa che anche Hohenheim ha vissuto centinaia di anni trasferendosi di corpo in corpo, come Dante, e l'uomo gli spiega che amava realmente Trisha, ma che si era allontanato per non farle vedere il proprio corpo, che aveva iniziato a marcire.Nella città sotterranea sotto Central City, Dante ha immobilizzato Alphonse sopra un cerchio alchemico, con l'intento di farlo mangiare da Gluttony, in modo da raffinare ulteriormente la Pietra filosofale (che attualmente è l'armatura di Al): la donna afferma che si tratta di un homunculus creato per produrre la pietra rossa. Gluttony è ancora sconvolto per la perdita di Lust e non collabora, così Dante, afferrandogli il simbolo dell'uroboro sulla lingua, lo priva del raziocinio, lasciando in lui solo la fame. Hohenheim spiega ad Ed che Dante non è in grado di creare la pietra filosofale da sola, e che probabilmente lei pensa che lui stia ancora vagando all'interno del portale, con il suo corpo diviso dall'anima e dalla mente, ma invece è riuscito ad attraversarlo. Invece Ed lo ha attraversato solo con l'anima e la mente, mentre il suo corpo si trova ancora nel Portale: per ogni individuo del loro mondo, in questo mondo parallelo c'è una persona molto simile a lui, ed Edward è stato attirato dal corpo del suo "doppio". Hohenheim viene fatto chiamare dal generale Churchill e quindi si allontana a bordo di un'auto, incitando Ed ad aprire il portale dentro di sé per ritrovare il proprio corpo; lui invece non può più tornare dall'altra parte, avendolo attraversato con tutto il corpo ed essendo impossibilitato ad utilizzare l'alchimia da questa parte del portale. Mentre si allontana, Hoheinheim vede uno Zeppelin in fiamme cadere sul luogo che ha appena lasciato: Edward si ritrova ferito, bloccato sotto le macerie roventi. Congiunge faticosamente le mani tentando di eseguire una trasmutazione come nel suo mondo di origine, quando altre macerie crollano su di lui.Hawkeye rivela a King Bradley che Mustang non si trova al fronte, ma a Central City, per ucciderlo. Sentendo dei rumori provenire dalla cantina, il comandante supremo affida Hawkeye, la moglie ed il figlio ai soldati, e si reca da solo a controllare, armato di spada. Un cerchio alchemico si attiva da solo alla chiusura di una porta, sigillandola. All'interno, King Bradley affronta Mustang, rivelandogli il proprio simbolo dell'uroboro sull'occhio sinistro, sotto la benda. Pride apre una breccia in un muro per rendere meno efficaci le esplosioni di Mustang, che in un luogo sigillato sarebbero state più potenti.Nella città sotterranea, per evitare che Wrath, che ancora vuole riportare in vita Sloth, possa utilizzare l'alchimia e causare una reazione con la Pietra filosofale, Dante utilizza il bambino di Rose per far riapparire il Portale: le entità che si trovano nel portale gli strappano di dosso il braccio e la gamba di Ed, lasciando menomato il giovane homunculus. Il portale però non scompare, e si riapre: Edward riesce ad uscirne, di nuovo con il suo vero corpo ed i suoi vestiti (arti artificiali compresi). Edward capisce che il ragazzo in cui era entrato nell'altro mondo è morto. Dante gli intima di non tentare trasmutazioni per non causare reazioni con la Pietra, quindi deve affrontare Envy a mani nude. Grazie anche ad un piccolo aiuto di Wrath, Edward afferra Envy e lo colpisce ripetutamente, nonostante questo prenda le sembianze di Sloth, del dottor Marcoh, di Hughes e Mustang. Ed lo incita a mostrargli il suo vero volto, ed Envy prende l'aspetto di un ragazzo biondo: Dante spiega che Envy è il primo homunculus, creato da Hoheinheim quando, senza successo, aveva tentato di riportare in vita il figlio che avevano avuto insieme. Envy odia tanto Hoheinheim perché è l'uomo che lo ha creato ed abbandonato, ed approfitta dello stupore di Edward per trafiggerlo mortalmente. Vedendo Ed morire, Rose torna in sé ed urla il suo nome.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 25-09-2004

1x51 - Monaco di Baviera 1921

Davanti agli occhi di Al, immobilizzato, Envy uccide Edward, trafiggendolo. Rose ritorna in sé. Gluttony si avventa contro Alphonse. I militari che erano di guarda a casa di King Bradley stanno portando in città la moglie ed il figlio del Comandante Supremo a bordo di un'automobile, seguita da una seconda con Riza Hawkeye, in manette. La prima auto si scontra con quella guidata dal Colonnello Archer, che proviene in senso contrario. I militari lo informano che l'allarme a casa del comandante era infondato e causato da Hawkeye, ma lui nel vedere la donna intuisce qualcosa di strano e spara verso di lei, che risponde al fuoco dopo aver preso la pistola ad un altro soldato. Hawkeye viene ferita ad un braccio, ma gli altri militari tengono fermo Archer, poiché il Comandante ha ordinato di portare la donna al comando centrale per controlli. Selim, il figlio di King Bradley, approfitta della confusione per scendere dall'auto.Intanto, combattendo con Mustang, Pride riesce sempre a rigenerare il proprio corpo, ogni volta che le esplosioni di Mustang lo danneggiano gravemente, consumando solo alcune delle sue molte vite. L'homunculus ferisce l'alchimista di fuoco con la spada, contestandogli il non aver avuto pazienza: avendo tentato di uccidere il Comandante Supremo, Mustang non potrà più ambire a tale titolo... ma Mustang desidera vendicare il suo amico Hughes. Pride ha la situazione in pugno, ma Selim entra nella stanza. King Bradley lascia Mustang contro il muro, trafitto dalla spada, e si avvicina al figlio. Quando lo tocca, però, rimane bloccato: Selim, per dimostrare al padre la sua gratitudine per averlo adottato, è tornato indietro ed ha tolto "il suo tesoro" dalla cassaforte, in modo che non andasse distrutto in caso di incendio. Pride strangola il bambino con le proprie mani e poi riesce a spingerlo lontano da sé. Mustang si libera e raccoglie l'oggetto portato da Selim: tolte le bende che lo avvolgevano si rivela essere un teschio, quello dell'essere umano dalla cui tentata trasmutazione umana è nato l'homunculus Pride: si tratta del suo punto debole, la cui vicinanza lo blocca. L'Alchimista di Stato, con il teschio in mano, disegna un cerchio alchemico con il proprio sangue e riprende a distruggere ripetutamente il corpo del nemico con il fuoco.Gluttony sta mangiando l'armatura di Alphonse (Dante, in questo modo, vuole "raffinare" ulteriormente la Pietra Filosofale), ampliando l'apertura formatasi quando Shou Tucker aveva utilizzato la pietra. Si sente un rumore, e Gluttony si ferma: Alphonse ne ha scomposto la mandibola con l'alchimia. Al si alza, con il corpo ricoperto da simboli alchemici illuminati di rosso. Dante lo rimprovera per aver consumato la pietra eseguendo una trasmutazione (il buco nell'armatura si è ulteriormente ampliato), ma lui le intima di non avvicinarsi e raggiunge il corpo del fratello, constatando che è ancora caldo e che quindi è in tempo per recuperare la sua anima che si trova ancora nel Portale. Al sa di sacrificare sé stesso in questo modo, ma pensa che probabilmente sarebbe già dovuto morire quando aveva perso il proprio corpo. Envy si getta su di lui, ma non fa in tempo a fermarlo: Al congiunge le mani, ed una serie di grandi cerchi alchemici compare nell'aria.Mustang ha finalmente esaurito le numerose vite di Pride, e dell'homunculus non è rimasta che una pozza di liquido rosso. Mustang le dà fuoco e vi getta il teschio, che si liquefa. Mustang esce dalla casa con Selim in braccio (non viene specificato se sia morto o solo svenuto), ma si trova di fronte Archer, arrivato in auto, armato di pistola. Sopraggiunge correndo Hawkeye, che spara ad Archer, colpendolo ripetutamente nella sua metà ancora "umana" ed uccidendolo. Purtroppo, però, Mustang è già a terra, in una pozza di sangue.Envy si ritrova di fronte al Portale, assieme ad Edward. Saputo che oltre di esso, Ed era arrivato in una città chiamata Londra, dove aveva trovato il padre Hohenheim, Envy decide di entrarvi e di attraversarlo, intenzionato a trovare ed uccidere l'uomo. Le entità che abitano il Portale, delle ombre che ricordano dei tentacoli e dei bambini, tentano di sottrargli il corpo, ma lui se ne disfa cambiando aspetto, fino ad assumere le sembianze di un drago, volando verso l'uscita. Ed si sveglia, ed assieme a lui c'è solo Rose con il suo bambino. La ragazza lo informa che Al lo ha trasmutato quando era morto: Edward ha di nuovo tutti gli arti di carne ed ossa. Al è sparito nel nulla. Dante osserva il proprio corpo che marcisce, mentre si trova su un ascensore per uscire dalla città sotterranea. La donna pensa di far scatenare altre guerre a Pride per spingere altri esseri umani a cercare la pietra filosofale per disperazione, ma Gluttony entra nella cabina, mangiandone il pavimento. Dante aveva privato l'homunculus della mente, ed ora lui segue soltanto la sua fame, e le si scaglia contro. Dante batte le mani per una trasmutazione, ma quando l'ascensore arriva a destinazione e la porta si apre, non c'è più nessuno al suo interno.Ed, dopo aver mandato via Rose, chiedendole di portare Wrath, menomato, con sé, dicendole che sarebbe rimasto per distruggere quel luogo, ha disegnato un grande cerchio alchemico sul pavimento, ed altri simboli sul proprio corpo.[1] Non sa se sacrificare la propria vita possa bastare per portare indietro il fratello, ma avvia la reazione alchemica.La voce fuori campo di Sheska legge una sua lettera per i suoi amici di Resembool, un anno dopo gli eventi di questo episodio, accompagnati da scene sulla nuova vita dei protagonisti. Viene così rivelato che a Central City è stato costituito un nuovo governo, con il potere politico al Parlamento invece che all'Esercito. Ci sono ancora guerre con gli Stati limitrofi, ma la politica nei confronti della gente di Ishbar è radicalmente migliorata. Roy Mustang è ancora in convalescenza, con Hawkeye che si prende cura di lui: ha perso l'occhio sinistro, ma è vivo. Rose si trova con Winry ed Alphonse: Ed è riuscito a riportarlo in vita ed a fargli riacquistare il suo vero corpo, che non dimostrava più di dieci anni (mentre Al ne aveva almeno quattordici) quando lo hanno trovato. Al non ricorda nulla di quanto successo dopo aver tentato la trasmutazione della madre, cioè i quattro anni passati nell'armatura. Edward invece non c'è più da nessuna parte: Izumi ritiene che forse, per riottenere Alphonse, oltre a sé stesso Ed abbia "sacrificato" anche quegli anni passati insieme. Wrath se ne è andato via, dopo che Winry gli ha dato due automail per rimpiazzare i suoi arti mancanti. Alphonse chiede alla maestra Izumi di insegnargli ancora l'alchimia, per riuscire un giorno a ritrovare suo fratello.Sulla Terra è il 1921; Hohenheim si trova in Germania, a Monaco di Baviera, e frequenta il professor Haushofer, che è interessato alla magia: l'uomo fa parte della Società Thule, che cerca la leggendaria isola di Thule. Hohenheim vive con Edward, che è sopravvissuto alla trasmutazione umana, ma ha attraversato il portale, perdendo anche il braccio e la gamba che Alphonse gli aveva recuperato: ha di nuovo degli arti meccanici. Ed è scettico sulle teorie di Albert Einstein, ed interessato ai razzi di Robert Goddard e di Hermann Oberth, e parte per conoscere il secondo: visto che non può usare l'alchimia sulla Terra, pensa che forse, quando con i razzi sarà possibile andare nello spazio, potrebbe riuscire ad avvicinarsi al proprio mondo di origine. Ed viaggia in treno verso la Transilvania, riproponendosi di riuscire a ritornare dal fratello, mentre ad Amestris, Al è in treno con la maestra Izumi. La voce fuori campo di Alphonse chiude la serie, mentre scorrono altre immagini sul prosieguo della vita dei vari personaggi in Amestris, ed infine entrambi i ragazzi, sui loro treni, tendono una mano verso il sole, pensandosi a vicenda.Gli eventi successivi sono narrati nel lungometraggio animato Il conquistatore di Shamballa, che si aggiunge alla prima serie animata, come sua conclusione. Nella seconda serie animata, invece, la storia riparte dal principio, seguendo in modo più fedele gli avvenimenti del manga.

AUTORE: Sho Aikawa
DATA DELLA PRIMA MESSA IN ONDA 02-10-2004